Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

Il creatore di Fez Phil Fish dichiara che i giochi giapponesi moderni fanno schifo

Il creatore di Fez Phil Fish dichiara che i giochi giapponesi moderni fanno schifo

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • Il creatore di Fez Phil Fish dichiara che i giochi giapponesi moderni fanno schifo

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Phil-Fish.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 92.0 KB 
ID: 258517Il fondatore dell'etichetta indie Polytron, nonché creatore del platform-puzzle Fez, ha riservato una risposta piuttosto dura ad uno sviluppatore nipponico che, durante una conferenza svoltasi in occasione del GDC 2012, gli aveva chiesto un giudizio sull'odierna industria videoludica del suo paese. Phil Fish, difatti, ha dichiarato che attualmente i videogiochi giapponesi fanno schifo.

    In seguito il developer ha precisato e leggermente temperato su Twitter il suo lapidario commento, senza tuttavia cambiarne di una virgola il merito:

    "Alla Q&A di Indie Games: The Movie, un tizio giapponese mi ha chiesto cosa pensassi dei giochi giapponesi moderni, ed io ho risposto che fanno schifo. Quindi suppongo io sia un grande razzista, ora. Mi spiace, tizio giapponese! Sono stato un po' duro, ma i giochi del tuo paese sono maledettamente terribili di questi tempi."

    "Beh, sapete, non tutti. Solo... molti di loro."

    "[...] ho solo espresso un'opinione sui giochi sui moderni giochi giapponesi. Non sul paese, non sulla cultura."

    LINK

    LINK

    LINK

    • kilik81
      #1
      kilik81 ha commentato
      Modifica di un commento
      Concordo in PIENO.

    • AlextheLioNet
      #2
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Beh... come minimo ha "leggerissimamente" generalizzato...

    • karka
      #3
      karka ha commentato
      Modifica di un commento
      Mi spiace per lui che non apprezza la serie di mario, metroid, zelda e tante altre altre...

    • LordBritish
      #4
      LordBritish ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da karka
      Mi spiace per lui che non apprezza la serie di mario, metroid, zelda e tante altre altre...
      Le serie che hai citato sono ancora vive, però mi sembra impossibile definirle moderne... alcune hanno trent'anni a momenti!
      Generalizzando per il gusto di farlo, sono anche abbastanza d'accordo: l'ultimo gioco jappo fino al midollo che ho trovato veramente bello è stato Bayonetta, ma di veramente notevole e originale non ricordo molto altro.

      Certo che la dichiarazione è stata lievemente a gamba tesa...

    • striderhiryu
      #5
      striderhiryu ha commentato
      Modifica di un commento
      Se lo dice un tipo che non ho mai sentito nominare (scusate l'ignoranza, ma gli indie developers non sono il mio forte!) allora dev'essere vero! Per fortuna che son fermo alla Ps2 così non ho modo di giocare a cotante schifezze!

    • PukkaNaraku
      #6
      PukkaNaraku ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da AlextheLioNet
      Beh... come minimo ha "leggerissimamente" generalizzato...
      Decisamente...ci sono una caterva di giochi nipponici (jRpg in primis) che son TUTTO tranne che schifezze, anzi, alcuni, come il già citato Bayonetta, possono anche concorrere al miglior game nella sua categoria per l'attuale generazione di console...e scusate se è poco!!!

      @LordBritish: le serie Nintendo metteranno anche le radici in almeno 30 anni di storia videoludica, ma resta il fatto, imho innegabile, che sono arrivate ad oggi ancora fresche e rinnovate (sì, anche il brand di Mario, per non parlare di Metroid)...quindi, secondo me, sono da annoverare comodamente tra i titoli nipponici ad oggi di estremo valore!

      @Striderhiryu: guarda, ti dirò, nemmeno io apprezzo moltissimo la next generation (o dovrei dire attuale, oramai? XD)...ma non è composta solo dal trittico PS360Wii, non dimentichiamoci delle console portatili (DS e PSP intendo, ovviamente) che hanno saputo regalare perle su perle che le Home si sognano! Dal mio canto, di titoloni che consiglierei caldamente su 360 ce ne sono e il Wii la sto trovando una console fantastica...quindi, imho, il salto dovresti farlo prima o poi (magari fai come me, che ho acquistato un Wii praticamente a fine ciclo vitale)!!!

    • Super Fabio Bros
      #7
      Super Fabio Bros ha commentato
      Modifica di un commento
      Pur con un peggioramento qualitativo generale, di cui si lamentano anche molti altri autori, anche giapponesi, io li ritengo ancora un paio di spanne sopra quelli occidentali. Comunque ci sono giochi eccezionali anche in questa generazione, basta saperli cercare bene. E' inutile generalizzare. E' vero comunque che la qualità dei giochi occidentali si è mediamente alzata, anche questo forse fa sembrare meno validi quelli nipponici.

    • maxtex74
      #8
      maxtex74 ha commentato
      Modifica di un commento
      Straquoto...dove è finita la voglia di stupire e l'originalità dei videogames nipponici di una volta?

      Ormai le case di software gipponesi si sono fuse quasi tutte e hanno perso la loro personalità e stile ,diventando solo delle multinazionali che pensano solo al profitto... Io ritorno agli anni 90.

    • AlextheLioNet
      #9
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da Super Fabio Bros
      Pur con un peggioramento qualitativo generale, di cui si lamentano anche molti altri autori, anche giapponesi, io li ritengo ancora un paio di spanne sopra quelli occidentali. Comunque ci sono giochi eccezionali anche in questa generazione, basta saperli cercare bene. E' inutile generalizzare. E' vero comunque che la qualità dei giochi occidentali si è mediamente alzata, anche questo forse fa sembrare meno validi quelli nipponici.

      Sono assolutamente d'accordo sul fatto che sia da ritenersi assurda qualsiasi generalizzazione. La produzione videoludica odierna, infatti, è amplissima ed estremamente variegata per tipologia/target e caratura tecnico-ludica, per cui è sempre possibile trovare dei titoli di alto livello qualitativo realizzati da autori nipponici, come del resto fare altrettanto in ambiti americani ed europei.

      Per quanto riguarda, tuttavia, la qualità media, si potrebbe dire che la sparata di Fish sottolinei lapidariamente un tendenziale ripiegamento dell'industria nipponica nei confronti delle controparti occidentali.

    • LordBritish
      #10
      LordBritish ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da PukkaNaraku
      @LordBritish: le serie Nintendo metteranno anche le radici in almeno 30 anni di storia videoludica, ma resta il fatto, imho innegabile, che sono arrivate ad oggi ancora fresche e rinnovate (sì, anche il brand di Mario, per non parlare di Metroid)...quindi, secondo me, sono da annoverare comodamente tra i titoli nipponici ad oggi di estremo valore!
      Secondo me i nuovi capitoli delle serie storiche Nintendo sono indubbiamente giochi di alta qualità, ma non li definirei dei capolavori: manca qualcosa, si legano troppo saldamente al passato. Saranno gusti, sarà che sono vecchio, ma proprio questa è la mancanza che sento nell'attuale generazione: si respira aria un po' stantia, sembra che ormai pochi vogliano sperimentare.

      La dichiarazione di questo signor nessuno è puramente ad effetto, è palesemente buttata lì tanto per épater la burgeoisie. Come si diceva più sopra i giochi belli non mancano, e non è che la "scuola" occidentale stia proprio facendo i salti mortali per non rifilarci sempre la solita brodaglia (di solito sono FPS); però ad esempio la scena indipendente mi pare più vitale nel vecchio West, mentre trovo che in media i titoli provenienti dal Giappone, che una volta dettavano lo standard di riferimento, abbiano un po' perso terreno.

    • PukkaNaraku
      #11
      PukkaNaraku ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da LordBritish
      Secondo me i nuovi capitoli delle serie storiche Nintendo sono indubbiamente giochi di alta qualità, ma non li definirei dei capolavori: manca qualcosa, si legano troppo saldamente al passato. Saranno gusti, sarà che sono vecchio, ma proprio questa è la mancanza che sento nell'attuale generazione: si respira aria un po' stantia, sembra che ormai pochi vogliano sperimentare.

      La dichiarazione di questo signor nessuno è puramente ad effetto, è palesemente buttata lì tanto per épater la burgeoisie. Come si diceva più sopra i giochi belli non mancano, e non è che la "scuola" occidentale stia proprio facendo i salti mortali per non rifilarci sempre la solita brodaglia (di solito sono FPS); però ad esempio la scena indipendente mi pare più vitale nel vecchio West, mentre trovo che in media i titoli provenienti dal Giappone, che una volta dettavano lo standard di riferimento, abbiano un po' perso terreno.
      Secondo me, come dicevano altri, sono i titoli occidentali ad aver guadagnato terreno con un sensibile aumento di qualità! Per la prima parte, beh son gusti e sensazioni, per me le serie Nintendo sono ancora fresche (Zelda con l'uso a 360° del Wiimote, Mario che con la serie Galaxy ha saputo riproporre una versione fresca ed aggiornata del 64 [anche se con qualche limite], Kirby che ad ogni nuova iterazione si inventa qualcosa di nuovo)!

    • AlextheLioNet
      #12
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da LordBritish
      Come si diceva più sopra i giochi belli non mancano, e non è che la "scuola" occidentale stia proprio facendo i salti mortali per non rifilarci sempre la solita brodaglia (di solito sono FPS); però ad esempio la scena indipendente mi pare più vitale nel vecchio West, mentre trovo che in media i titoli provenienti dal Giappone, che una volta dettavano lo standard di riferimento, abbiano un po' perso terreno.

      In effetti la sensazione è che i giapponesi si siano un po' "isolati"... nel senso che determinati titoli e serie che da loro risultano molto popolari non godono di particolare considerazione presso gli utenti occidentali. Viceversa buona parte dei titoli nipponici che riscuotono consensi anche al di fuori dell'ambito locale tendono ad allinearsi ai gusti europei ed americani.

      Se poi a tutto ciò si aggiunge il "fenomeno dell'appalto", ovvero il fatto che diversi grandi nomi dell'industria videoludica nipponica "appaltano" a sviluppatori occidentali la realizzazione di titoli legati ad alcune delle loro serie storiche (Nintendo -Retro Studios-, Capcom -Slant Six Games-, Namco-Bandai -Bugbear-, Konami -Vatra Games-), il quadro di una ridotta vivacità del mercato giapponese inizia a delinearsi chiaramente.
      Ultima modifica di AlextheLioNet; 08-03-2012, 15:07.

    • maxtex74
      #13
      maxtex74 ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da AlextheLioNet

      Se poi a tutto ciò si aggiunge il "fenomeno dell'appalto", ovvero il fatto che diversi grandi nomi dell'industria videoludica nipponica "appaltino" a sviluppatori occidentali la realizzazione di titoli legati ad alcune delle loro serie storiche (Nintendo -Retro Studios-, Capcom -Slant Six Games-, Namco-Bandai -Bugbear-, Konami -Vatra Games-), il quadro di una ridotta vivacità del mercato giapponese inizia a delinearsi chiaramente.
      ...e quindi ha perfettamente ragione ,che i publisher giapponesi non investono più nelle loro capacità creative di un tempo.
      Molti utenti menzionano solo Nintendo ,come se fosse l'unica casa nipponica ,ma " una volta c'erano" SEGA ,CAPCOM ,SQUARE, NAMCO etc etc, che tiravano fuori dai loro studio dei veri capolavori ...ora menzionatemi qualche almeno bel gioco?

    • musehead
      #14
      musehead ha commentato
      Modifica di un commento
      Gli sviluppatori giapponesi magari le qualità ce le hanno ancora, ma si trovano in un mercato, quello appunto giapponese, che vuole sempre le stesse cose:

      - campione di vendite in Giappone della scorsa settimana: Tales of the Heroes
      - campione di vendite in Giappone di due settimane fa: New Love Plus

      Praticamente una cagata e un titolo di una saga giunta, non so, al ventesimo episodio? Sono giocatori abitudinari con poca voglia (e tempo) di sperimentare, comprano solo ciò che è noto. Binary Domain, che è stato osannato da Famitsu, considerato lì un libro sacro, ha venduto pochissimo.

      Certo che i giochi Nintendo sono ancora validissimi ma sempre meno sorprendenti e critica e giocatori sono sempre un po' più parchi in fatto di elogi. Ma la stessa casa di Kyoto non ha proposto nulla di nuovo dai tempi di Wii Fit e Wii Sports che fanno un po' storia a sé, non rischiano neppure loro. Skyward Sword, che è forse il titolo meno generalista dell'offerta Nintendo, ha venduto bene ma relativamente poco (tre milioni) rispetto al numero di Wii e rispetto ai precedenti Zelda (peggio di qualsiasi altro per homegaming).

      Se della crisi videoludica orientale ne risente persino Nintendo vuol dire che le cose stanno male seriamente. Nella passata generazione c'era praticamente un dominio assoluto della produzione nipponica, in quella attuale, nel giro di pochissimi anni, si sono invertiti i ruoli. Direi che per loro è preoccupante.

    • Cthulhu
      #15
      Cthulhu ha commentato
      Modifica di un commento
      Platinum Games salva tu la terra del "Nippone"....
      Ueda mostraci la via!
      Ecc.

      Insomma di giochi belli ed originali di produzione giappica ce ne sono un bel pò, certo è che come dice Muse, non vendono neanche nella loro terra...
      Comunque non è che sia tantisssssimo diverso qui, dove FPS et similia fanno da padroni e gli esperimenti, i giochi originali muoiono... Boh di certo l'occidente si è tirato su, ma non vedo questa mega qualità continua...

    • AlextheLioNet
      #16
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da maxtex74
      ...e quindi ha perfettamente ragione ,che i publisher giapponesi non investono più nelle loro capacità creative di un tempo.

      Attenzione! Fish non ha detto nè lasciato intendere nulla di così sfumato e diplomatico. Non ha espresso un concetto teoricamente condivisibile sulla falsariga del "non investono più nelle loro capacità creative di un tempo", ha risposto con un lapidario "Your games just suck" ( Fez Developer Slams Japan: "Your Games Suck" - News - www.GameInformer.com ).

      Direi dunque che la sua posizione è troppo lapidaria e totalizzante. Si può essere d'accordo sul fatto che l'attuale mercato giapponese abbia colpevolmente perso, almeno per quanto riguarda il software, la posizione di predominio che aveva un tempo, ma da lì a svalutarne senza appello tutta l'odierna produzione videoludica ce ne corre.
      Ultima modifica di AlextheLioNet; 08-03-2012, 15:34.

    • PukkaNaraku
      #17
      PukkaNaraku ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da Cthulhu
      Platinum Games salva tu la terra del "Nippone"....
      Ueda mostraci la via!
      Ecc.

      Insomma di giochi belli ed originali di produzione giappica ce ne sono un bel pò, certo è che come dice Muse, non vendono neanche nella loro terra...
      Comunque non è che sia tantisssssimo diverso qui, dove FPS et similia fanno da padroni e gli esperimenti, i giochi originali muoiono... Boh di certo l'occidente si è tirato su, ma non vedo questa mega qualità continua...
      Concordo, purtroppo la qualità, di questi tempi, non va a braccetto con la quantità delle vendite, quindi il mercato giapponese sta colando a picco...ma dire che le produzioni nipponiche fanno schifo...beh, è semplicemente falso!

    • AlextheLioNet
      #18
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      A quanto pare i giochi giapponesi non vanno proprio per la maggiore presso certi indie developer... ecco cosa ha recentemente affermato in proposito il creatore di Braid Jonathan Blow:

      “[i giochi giapponesi sono] involucri privi di sostanza e divertimento

      Phil Fish: i videogame giapponesi oggi sono robaccia! - Xbox Notizie.it
    L'invio di commenti è disabilitato per i non registrati.

ULTIMI ARTICOLI

Comprimi

  • Harley-Davidson & L.A. Riders
    Prima che arrivassero i vari racing arcade alla Crazy Taxi e Eighteen (18) Wheeler: American Pro Trucker, il team AM1 di Sega sviluppò Harley-Davidson & L.A. Riders, per celebrare i 95 anni (1903-1998) della storica società motociclistica, quello...
    10-08-2021, 16:54
  • International Soccer
    Ma noi lo chiamavamo Calcio Replay ( hack di un certo Roberto Negro che aveva varie aggiunte tra le quali e soprattutto di visualizzare il replay delle azioni; roba dell'altro mondo), granitico titolo che rimanda a metà anni 80 a casa di mio cugino...
    16-04-2021, 21:05
  • Super Mario World
    Dopo aver salvato Mushroom Kingdom dal malvagio Bowser in Super Mario 3, Mario e Luigi decidono che non ci stava male una bella vacanza insieme alla principessa Peach e decidono che Dinosaur Land e le sue magiche spiagge sarebbe stato il posto più che...
    10-04-2021, 18:34
  • Wonder Boy: Asha in Monster World
    La serie WonderBoy/Monster World ha da sempre uno spazio nel cuoricino di ogni retrogiocatore che si rispetti. Lo sa bene chi dal retrogaming ci vuole tirare su pure un po’ di grana. E così, che nel 2017, Lizarcube ti tira fuori il remake in grafica...
    15-06-2021, 22:35
  • Within the Blade
    I ninja e i videogiochi hanno generato una serie di mitici titoli entrati di diritto nella cultura pop del gamer degli anni 80/90: chi non conosce Shinobi di SEGA, per non parlare del bellissimo The Last Ninja di System 3 o del sottovalutato Tenchu,...
    30-07-2021, 17:47
  • Cotton Reboot!
    La serie Cotton è uno di quei videogiochi che quando leggevo Mega Console mi incuriosiva non poco. Non tanto per il genere, lo shoot’em up che poca presa faceva sul sottoscritto, ma dallo stile marcatamente giapponese della componente audiovideo...
    09-08-2021, 18:34
  • Dariusburst: Another Chronicle EX+
    Darius ha deliziato i fan di shoot 'em up per decenni e la sua più recente incarnazione arcade è disponibile anche per le console.
    Non mi considero un grande fan degli shot’em up ma da quando ho scoperto questa saga e da quanto mi sono divertito...
    13-08-2021, 15:34

ULTIMI COMMENTI

Comprimi

Sto operando...
X