Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

Virtua Striker 2 (ver. 2000.1) - Dreamcast

Virtua Striker 2 (ver. 2000.1) - Dreamcast

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • Virtua Striker 2 (ver. 2000.1)

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   virtuastriker2cover.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 21.9 KB 
ID: 242835Forte di una grafica ancora ineguagliata nel suo genere e di un gameplay semplice ma spettacolare al tempo stesso, Virtua Striker 2 non mancò a suo tempo di conquistare le simpatie di un’ampia fascia d’utenza. Tanto che entrando in un qualsiasi bar dell'epoca, prima che questi si riempissero di infernali video-poker, non era affatto difficile scovare in qualche angolo il cabinato di questo gioco di calcio sviluppato dalla storica AM2. D’altronde, viste le sue intrinseche caratteristiche, non esisteva probabilmente nulla di più adatto per l’avventore medio, spesso a digiuno quasi totale di videogames, alla ricerca di qualcosa di non troppo impegnativo su cui dare sfogo alla propria passione calcistica.
    Sviluppato nel 2000 su scheda Model3, Virtua Striker 2 venne nello stesso anno convertito su Naomi (tanto da meritare l’appellativo di “ver. 2000.1”), procedimento che permise una più agevole trasposizione su Dreamcast grazie alle ben note analogie che intercorrono fra i due hardware. Inutile dire che il lavoro di conversione risultò praticamente perfetto, riuscendo a riproporre praticamente inalterati sia i (pochi) pregi che i (molti) difetti della controparte da sala.
    Come già accennato all’inizio il gioco si presenta con un comparto grafico poligonale di primissimo spessore, capace di uguagliare, e sotto alcuni aspetti persino di surclassare, giochi con molti meno anni sulle spalle (il riferimento a FIFA, ma soprattutto a PES, non è per nulla casuale). I ventidue giocatori, oltre ad assumere dimensioni decisamente ragguardevoli, risultano estremamente definiti e splendidamente animati, con delle texture di ottima fattura a completare il tutto. Come se non bastasse i vari stadi sono realizzati con una cura che rasenta il maniacale. Considerazione che non riguarda solamente le imponenti e magnifiche strutture, ma che investe in pieno anche il pubblico, che una volta tanto non finisce Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-02.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 72.1 KB 
ID: 242836col ricordare un sagomato di cartone se inquadrato da vicino.
    Purtroppo, pad alla mano, i meriti di questo Virtua Striker 2 terminano qui. Infatti, non appena andiamo ad analizzarne il gameplay ci accorgiamo che ben poco può essere salvato di questa simulazione calcistica targata Sega. La prima cosa che balza agli occhi del giocatore è sicuramente il sistema di controlli, che definire semplicistico sembra quasi un eufemismo. Conti alla mano, le azioni effettuabili si riducono a quattro di numero: Passaggio, pallonetto, tiro e scivolata. Insomma, non è che uno si aspetti chissà che cosa da un gioco così spiccatamente arcade; ma se è vero che la grafica di VS2 poteva definirsi in anticipo di quasi dieci anni sulla concorrenza, è altrettanto vero che l'esatto opposto può essere detto dell'impianto ludico, anche restringendo i termini di paragone ai soli giochi da sala. Un sistema di controlli così ridotto all’osso potrebbe comunque trovare una nutrita schiera di estimatori, se non fosse che i difetti di questo VS2 sono talmente tanti e profondi da riuscire a smontare gli entusiasmi anche dello smanettone più incallito.
    Complice principalmente un’inquadratura troppo ravvicinata, che impedisce di visualizzare i restanti compagni di squadra; il gioco fallisce anche sul fronte dell’immediatezza, che dovrebbe invece rappresentare uno dei suoi principali punti di forza. Di conseguenza, prima di riuscire a costruire un’azione degna di nota, al Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-03.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 71.7 KB 
ID: 242837giocatore viene richiesta una buona dose di pazienza, in modo da memorizzare tutti i diversi pattern dei giocatori in campo. Sebbene sullo schermo sia presente il classico radar, che dovrebbe in teoria aiutarci in tal senso, la sua utilità si rivela prossima allo zero, in quanto l’elevata velocità dell’azione ci impedirà di distogliere lo sguardo dal portatore di palla anche per un solo istante. Nonostante ciò VS2 non riesce neanche ad essere un gioco che fa della frenesia il proprio cavallo di battaglia, poiché la risposta ai comandi si rivela spesso e volentieri un vero disastro. Senza seguire una regola in qualche modo comprensibile, i nostri atleti virtuali si prenderanno un tempo variabile da zero a un paio di secondi prima di eseguire il comando a loro assegnato. Un’eternità se si pensa che spesso basterà un batter di ciglia per ritrovarsi metà della squadra avversaria alle calcagna. La cosa si fa ulteriormente più irritante in occasione dei tiri, che richiederanno una pressione alquanto prolungata dell’apposito tasto prima di raggiungere una potenza degna di nota. Alla luce di tutto questo al povero giocatore non resta che imboccare la strada delle azioni di prima, tiro compreso, che sono in definitiva le uniche a non risentire di tale limitazione.
    A spegnere definitivamente qualsivoglia interesse nei confronti di questo gioco ci Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-04.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 67.6 KB 
ID: 242838pensa un’intelligenza artificiale che, visti i risultati, assume tutte le caratteristiche di una contraddizione in termini di significato. Pur volendo sorvolare sul bizzarro comportamento dei portieri, in grado di farsi scorrere il pallone a pochi centimetri dal naso senza muovere un dito, ciò che non può veramente essere tollerato è la tendenza dei nostri compagni di squadra a correre sempre in direzione del pallone e non, come sarebbe logico, verso la sua destinazione. Una simile impostazione rende possibile delle situazioni che rasentano il ridicolo, in cui il giocatore più avanzato a cui abbiamo appena passato il pallone inizierà la sua corsa all’indietro per poi voltarsi nella giusta direzione solo quando la sfera l’avrà superato, perdendo così tempo e terreno preziosi.
    L’ultima nota negativa è infine rappresentata dal sonoro, o meglio dalla sua quasi totale assenza. A parte il monotono rimbalzare del palla e qualche sporadico coretto dei tifosi, il titolo AM2 non offre nient’altro, ne telecronaca ne tanto meno un benché minimo accompagnamento musicale; finendo col rendere le partite ancor più desolanti di quanto la scarna giocabilità non faccia di già di suo. Probabilmente con un po’ di pazienza e dedizione VS2 riesce anche a mostrare qualche sprazzo di divertimento. Purtroppo, una volta assimilatene le poco intuitive meccaniche il gioco si mostra per quel che veramente è: qualcosa di decisamente troppo semplicistico per poter appassionare il giocatore sulla lunga distanza.



    COMMENTO FINALE


    Per tutti i motivi sopra elencati il titolo AM2 si rivela fallimentare su tutti i fronti, sia sul piano della profondità, in quanto non insita nel proprio DNA, che, cosa assai più grave, su quello della giocabilità e dell’immediatezza. Il suo unico pregio risiede quindi nel saper dimostrare, qualora ce ne fosse bisogno, le grandi potenzialità della macchina Sega in fatto di grafica. Tutto il resto, citando una ben nota canzone, è noia.



    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-01.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 72.6 KB 
ID: 242839Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-05.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 88.4 KB 
ID: 242840Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-06.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 92.4 KB 
ID: 242841Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-07.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 88.9 KB 
ID: 242842Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-08.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 77.5 KB 
ID: 242843Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-09.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 84.7 KB 
ID: 242844Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   S258-10.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 51.3 KB 
ID: 242845
    Emiliano "MasterGen" Valori

    • Avatar ospiti
      #1
      Ospite ha commentato
      Modifica di un commento
      ..semplicemente un buco nell'acqua...quello che non ti aspetti di vedere su un DC.

    • Ricki
      #2
      Ricki ha commentato
      Modifica di un commento
      mai piaciuto virtua striker

    • Axe_N_Sword
      #3
      Axe_N_Sword ha commentato
      Modifica di un commento
      boh, a me questo gioco mi piace un bel pò. Lo trovo abbastanza giocabile e apprezzo la sua natura arcadona, avrei preferito una visuale un pò più da lontano ma diciamo che non mi lamento più di tanto.
      Appena ho un pò più di tempo leggo la recensione per vedere un pò i motivi della bocciatura.

    • Robbey
      #4
      Robbey ha commentato
      Modifica di un commento
      Peccato, Am 2 poteva realizzare una bella conversione

    • Avatar ospiti
      #5
      Ospite ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da Robbey
      Peccato, Am 2 poteva realizzare una bella conversione
      quella AM2...era presa con le bombe allora..

    • LordSNK
      #6
      LordSNK ha commentato
      Modifica di un commento
      tecnicamente valido ma vicino a giochi come pro evolution scompare

    • P.Min
      #7
      P.Min ha commentato
      Modifica di un commento
      Originariamente inviato da LordSNK
      tecnicamente valido ma vicino a giochi come pro evolution scompare
      secondo me non è proprio da paragonare ne a Pes ne a Fifa, forse solo a livello tecnico grafico... ma sempre confrontando i giochi nei rispettivi anni di produzione.

      VS è da paragonare con altri giochi di calcio del suo rango: Libero Grande della Namco o il mitico Football Power della Gaelco/Namco...


      ...quanti calci che c'avrò dato a quel pallone!!!!

    • CrisDrago
      #8
      CrisDrago ha commentato
      Modifica di un commento
      Secondo me chi ha recensito sto gioco non capisce una SEGA.
      Potete dire tutto su VS2 tranne che è noioso.

    • The stone-like
      #9
      The stone-like ha commentato
      Modifica di un commento
      l'approccio ludico è completamente diverso da quello di pes e fifa, come già fatto notare è un arcade non una simulazione, a questo equivoco imho sono dovuti principalmente i voti bassi che questa serie ha visto appiopparsi nelle sue incarnazioni console.
    L'invio di commenti è disabilitato per i non registrati.

ULTIMI ARTICOLI

Comprimi

  • Fantasyland
    Una piccola introduzione
    Allora, chiariamo le cose subito. *si accende una sigaretta*
    Dunque, non vorrei essere cattivo considerando il gioco che sto per recensire, ma purtroppo non credo potrò evitarlo. Cercherò di trovare qualcosa di salvabile,...
    06-02-2021, 10:20
  • Biomechanical Toy
    Introduzione
    Spagna.
    Una terra non molto rinomata a livello videoludico, almeno in tempi recenti, ma culla in passato di tantissimi team di sviluppo che dettero alla luce molti titoli più o meno riusciti su diverse piattaforme, sia casalinghe...
    19-01-2021, 11:45
  • International Soccer
    Ma noi lo chiamavamo Calcio Replay ( hack di un certo Roberto Negro che aveva varie aggiunte tra le quali e soprattutto di visualizzare il replay delle azioni; roba dell'altro mondo), granitico titolo che rimanda a metà anni 80 a casa di mio cugino...
    16-04-2021, 20:05
  • Super Mario World
    Dopo aver salvato Mushroom Kingdom dal malvagio Bowser in Super Mario 3, Mario e Luigi decidono che non ci stava male una bella vacanza insieme alla principessa Peach e decidono che Dinosaur Land e le sue magiche spiagge sarebbe stato il posto più che...
    10-04-2021, 17:34
  • Wonder Boy: Asha in Monster World
    La serie WonderBoy/Monster World ha da sempre uno spazio nel cuoricino di ogni retrogiocatore che si rispetti. Lo sa bene chi dal retrogaming ci vuole tirare su pure un po’ di grana. E così, che nel 2017, Lizarcube ti tira fuori il remake in grafica...
    15-06-2021, 21:35
  • Within the Blade
    I ninja e i videogiochi hanno generato una serie di mitici titoli entrati di diritto nella cultura pop del gamer degli anni 80/90: chi non conosce Shinobi di SEGA, per non parlare del bellissimo The Last Ninja di System 3 o del sottovalutato Tenchu,...
    Ieri, 16:47

ULTIMI COMMENTI

Comprimi

Sto operando...
X