NASL Soccer - Intellivision | Retrogaming History
Registrati!
  • NASL Soccer

    NASL Soccer

    In un epoca in cui la nostra immaginazione compensava le scarse capacità tecniche delle console di allora, Kevin Miller, esattamente nel 1979, sviluppava quello che sarebbe diventato IL Gioco di calcio (nonché uno dei primi) dell'Intellivision e del panorama dei giochi in generale dell'epoca, per somma invidia dei possessori di Atari 2600, in cui il calcio era malamente rappresentato.
    Distribuito da Mattel Electronics nel 1980, Nasl Soccer cercava di simulare una partita del campionato Nord Americano (North American Soccer League, appunto) introducendo molte caratteristiche sconosciute agli altri titoli del genere dell'epoca. Prima di tutto veniva data al giocatore la possibilità di governare i movimenti del portiere oltre ai movimenti singoli del resto della squadra (non come in altri calcistici in cui i giocatori si muovevano ad unisono e non c'era neanche il portiere!!) e poi vennero aggiunti piccoli colpi di classe (nel 1980 lo erano) come la possibilità di scattare, dribblare, effettuare triangolazioni, di battere calci d’angolo e rimesse dal fondo e addirittura i tempi supplementari in caso di pareggio. C'era anche l'opzione per aumentare la velocità dell'azione e la difficoltà. Sfortunatamente mancavano ancora i falli, i rigori e il fuorigioco. Comunque Nasl Soccer era praticamente un altro pianeta, divertente come nessuno gioco di calcio dell'epoca. Unico difetto è che era solo per due giocatori, niente sfide in solitario quindi.
    Tecnicamente il titolo Mattel era un gioiello di programmazione: per ovviare ai limiti tecnici dell'Intellivision di mostrare simultaneamente 22 sprite/calciatori a schermo, si ebbe la geniale idea di dividere il campo (che veniva inquadrato con visuale laterale) in varie "zone", all’interno di ciascuna delle quali erano presenti al massimo sei calciatori. Questa particolare tecnica fece si che il campo fosse sempre, virtualmente, pieno di calciatori, cancellando quella fastidiosa sensazione di deserto presente in alcuni giochi in cui si controllavano sole tre atleti. Anche la parte sonora era ottima, con rumori che riproducevano in maniera abbastanza credibile il pubblico. Altro fattore interessante da notare è che NASL Soccer era stato programmato negli Stati Uniti, in un epoca e in un luogo dove il "soccer" non aveva tanto successo, giusto per farvi capire la cura riposta nel gioco.



    Altre Versioni
    Nel 1986, dopo uno sviluppo un po' sofferto (a causa della chiusura di Mattel Electronics, il gioco venne affidato alla sezione francese di Mattel, che cambiò il nome in Nice Ideas) uscì una versione migliorata di NASL soccer, sempre per Intellivision, chiamata World Cup Soccer benché nota fra gli appassionati come Super NASL Soccer, in cui veniva migliorata la parte tecnica e finalmente si poteva giocare anche contro la CPU. Vennero anche aggiunti i rigori, le scivolate e i colpi di testa.


    Oltre a questo seguito, uscì nell'82 una conversione per Atari 2600 chiamata International Soccer, in cui la visuale laterale veniva sostituita dalla visuale dall'alto (a volo d'uccello, per intenderci), non divertente come l'originale, ma che comunque manteneva le stesse caratteristiche.






    "L’inizio del calcio videoludico come Dio comanda. Scatti, dribbling, passaggi e quant’altro in un epoca in cui si pensava fosse impossibile poter portare il “gioco del pallone” sui nostri schermi. Un goal in rovesciata..."


    Sandro "Sunstoppable" Prete





    Commenti 5 Commenti
    1. L'avatar di Ocram0806
      Ocram0806 -
      Quanti ricordi con questo gioco...............
    1. L'avatar di Moro
      Moro -
      eh, su questo calcio ci ho lasciato le falangi, mannaggia a quei pulsanti laterali dell'Inty. Poi ricordo le lotte tra chi doveva tenere la squadra blu, che vinceva tutti i contrasti ( casualità' o bug, chi lo sa )
    1. L'avatar di Super Fabio Bros
      Super Fabio Bros -
      Un titolo incredibilmente in avanti rispetto ai suoi tempi, giocabile e divertente, che è ancora piacevole dopo oltre trenta anni dalla sua pubblicazione.
    1. L'avatar di JULIUS
      JULIUS -
      Nel mio immaginario questo è rimasto IL gioco del calcio per tanti anni, fino a quando rimasi folgorato da International Soccer per C64.
      Godibile, divertente, ben curato, le animazioni degli sprites erano il "non plus ultra" dell'animazione videoludica su console.... mi ricordo che rimasi letteralmente stregato/rapito/folgorato dalla fluidità e dal realismo dei movimenti dei giocatori, una cosa mai vista prima su una console, ancora più incredibile se comparate alle animazioni dell'Atari Vcs.
      A distanza di anni acquistai anche il seguito Word Cup Soccer, che prevedeva tutte quelle innovazioni richieste dai fans del primo titolo. Bello, bello, anche se era già cominciata (per me) la C64 mania...
    1. L'avatar di zios
      zios -
      a questo gioco sono legato particolarmente è stato il mio primo videogioco!!
      sera del 24 dicembre inizio anni 80 mio padre si presenta con un bel paccone scarto il tutto e mi trovo il mitico intellevision con questo gioco annesso non vi dico la mia felicità,stressai tutta la sera il mio paparino per giocarci insieme dato che per giocare bisognava essere per forza in 2 persone(non c'era il single player)il giorno dopo mio padre in preda alla disperazione totale per non farsi più ammorbare da me mi regalò dracula dell'imagine dove si poteva giocare anche in singolo non sapeva che avrebbe creato un mostro!!