Nanostray 2 - Nintendo DS | Retrogaming History
Registrati!
  • Nanostray 2

    Nanostray 2

    Chi l’avrebbe mai detto? La storia degli shoot’em up che viene portata avanti grazie a un aggeggio grande quanto una calcolatrice… Il mitico Nintendo Ds!
    Mi riferisco all’uscita del Radiant Silvergun per Ds, NANOSTRAY 2. Già con il primo episodio, molti, credo, siano rimasti a bocca aperta: grafica eccellente e gameplay altrettanto convincente che, considerato l’hardware su cui è stato sviluppato il tutto, penso che la software house SHIN’EN possa andarne certamente orgogliosa.
    In questo secondo capitolo posso felicemente dire che sono state apportate delle modifiche che rendono il gameplay ancora più accattivante e interessante. I livelli di NANOSTRAY 2 come nel suo predecessore sono in tutto otto ma non si svolgono più solamente con lo scorrimento in verticale bensì quattro livelli in verticale e l’altra metà in senso orizzontale. Le modifiche riguardano poi anche gli armamenti e i vari power up.
    Nel corso delle missioni si potranno scegliere nuovi armamenti sempre più potenti e nel corso dell’azione si potranno raccogliere inoltre due pod che si disporranno a fianco della navetta a rinforzare lateralmente la potenza di sparo. Essi si potranno direzionare davanti, centrali o dietro a seconda della necessità, usando i tasti dorsali del Ds.
    Nel Menù che precede ogni missione si potrà scegliere liberamente l’armamento speciale tra quelli disponibili, la velocità della navetta e l’inclinazione dei pod.
    L’aspetto grafico è davvero splendido con esplosioni ben realizzate, animazioni dei nemici tutte molto curate e un’offerta e una varietà non indifferente di scenografie e paesaggi nel corso dei vari stage.
    Alla fine di ogni livello ci attenderà il classico boss, cattivo e pepato al punto giusto.
    In effetti alcuni risulteranno un po’ ostici da distruggere, dando del filo da torcere anche agli smanettoni più smaliziati.
    Le musiche, analogamente al primo titolo, risultano tutte pertinenti e ancora di più credo lo siano gli effetti sonori delle esplosioni.
    Se a ciò si aggiungono i minigiochi che si possono sbloccare completando le varie missioni proposte (in tutto 32 nella modalità challenge) e la possibilità di giocare in due in multi-card, non posso che fare un plauso anche per quanto riguarda la longevità.

    COMMENTO FINALE


    "In definitiva, mi sento di consigliare senza riserve questo titolo a tutti gli amanti dello sparatutto classico, ma anche gli altri gamers potrebbero considerarne seriamente l’acquisto, visto anche il costo tutto sommato ragionevole e la grande giocabilità che lo rende accessibile davvero a chiunque.
    Purtroppo come sovente, il gioco non è ancora uscito in veste europea, perciò chi fosse interessato dovrà rivolgersi alla versione Usa."





    Altre immagini:

    Cristian B.



    Commenti 2 Commenti
    1. L'avatar di Bert
      Bert -
      Già con il primo episodio, molti, credo, siano rimasti a bocca aperta: grafica eccellente e gameplay altrettanto convincente che, considerato l’hardware su cui è stato sviluppato il tutto, penso che la software house SHIN’EN possa andarne certamente orgogliosa.
      Onestamente, il primo mi ha fatto un'impressione migliore, nonostante sia meno vario. Non so, forse perchè gli scenari erano molto più evocativi e spettacolari. Ad ogni modo, sono entrambi due ottimi shoot'em up per il DS.
    1. L'avatar di Tiger
      Tiger -
      ottimo titolo!! anche se per i miei gusti thunder force 4 rimane l'apice del genere!!! fantastico!