Conker's Bad Fur Day - Nintendo 64 | Retrogaming History
Registrati!
  • Conker's Bad Fur Day

    Conker's Bad Fur Day

    Quella di Conker è una storia alquanto insolita, fatta di sorprendenti cambiamenti e di rivendicazioni contro un’ epoca, quella del Nintendo 64 e della Playstation, che non accettava più quella tipica tenerezza infantile che caratterizzava quasi tutti i platform visti fino a quel momento. I giocatori cominciarono a sentire il bisogno di argomenti più maturi, preferendo videogiochi dai contenuti più adatti ad un pubblico considerato come mai prima di allora "adulto".

    Ma partiamo dall'inizio: Correva l'anno 1997 e l'instancabile Rare lavorava da tempo su un nuovo progetto, si trattava di un platform 3D molto simile a Super Mario 64 e Banjo & Kazooie chiamato Conker's Quest, in seguito gli venne cambiato il titolo in Twelve Tales: Conker 64. Fin dalle prime foto rilasciate ai media del settore si intuiva chiaramente che il gioco fosse stato concepito per un pubblico molto giovane, bastava guardare i due protagonisti, un simpatico scoiattolo di nome Conker (già presente in Diddy Kong Racing) ed una scoiattolina dai capelli lunghi chiamata Berri. Entrambi riuscivano a sprigionare tenerezza da tutti i loro peli, per non parlare poi delle ambientazioni fiabesche, i palloncini colorati, gli oggetti con gli occhioni, i tanti amabili animaliletti, insomma un platform 3D dall'aspetto molto o forse troppo infantile che sicuramente avrebbe fatto la gioia solo dei più piccoli.

    Nel 1999 viene rilasciato Conker's Pocket Tale, in poche parole un'avventura di scarso livello qualitativo per GameBoy Color, in cui dovremo salvare la nostra fidanzata dal malefico mostro Ghianda, armati di una potente fionda. Passano gli anni ma di Twelve Tales: Conker 64 non viene presentato più nulla, nessuna informazione a riguardo, fino a quando nel 2000, durante un conferenza stampa, Rare mostrò a tutti il nuovo stile di Conker e per l'occasione venne cambiato pure titolo del gioco in Conker's Bad Fur Day. Inevitabile lo stupore generale del pubblico presente in sala nel vedere un grazioso scoiattolo dannatamente ubriaco che urina su dei piccoli nemici di fuoco, per non parlare poi di tutti i rutti e peti che riecheggiano allegramente come se nulla fosse. Nessuno se lo aspettava, le immagini seguenti furono ancora più scioccanti: parolacce, allusioni sessuali, sangue, tutto era sorprendentemente l'opposto di quello precedentemente presentato. Il drastico cambiamento fu provocato dalle continue accuse da parte della stampa specializzata che ritenevano Nintendo e Rare non in grado di esprimersi con giochi più "adulti", ma di sposare sempre e solamente la causa dei giochi per tutta la famiglia.

    Finalmente nel 2001 esce Conker's Bad Fur Day: Una sera il povero Conker si rende conto di aver alzato un po’ troppo il gomito, esce dal locale e incomincia a camminare, ben presto si ritroverà senza una meta in balia di un perfido Re Pantera che ha appena scoperto come aggiustare il suo tavolino su cui poggiava il bicchiere di latte...
    La storia, piuttosto assurda ma efficace, non è affatto così semplice come sembra, infatti per nostra disgrazia verremo catapultati in un mondo di assoluta fantasia, per certi versi potremmo considerarlo psichedelico, dove tutto è possibile, tutto è vivente e tutto è particolarmente "adulto".
    Il titolo Rare si presenta innanzitutto come una fusione tra il platform e l'action con altrettanti generi mescolati, nella quale dovremo affrontare diverse situazioni comiche ed eccentriche, molte delle quali di chiaro riferimento a celebri film come "Arancia Meccanica", "Salvate il soldato Ryan", "Dracula" e "Matrix". Conker potrà saltare, muovere la sua coda a mo di elica (per saltare più lontano) e colpire i nemici grazie ad una mirabile padella. In alcune circostanze dovremo usare delle sue geniali idee mettendoci su delle basi che indicano il bottone da premere, vi assicuro che vi divertirete un mondo ogni volta che lo farete. Nella maggior parte del gioco comunque dovremo completare delle divertenti missioni di stampo action accompagnate da altrettante sessioni comuni ai platform 3D. Graficamente il gioco si presentò con una pulizia e una cura nel dettaglio davvero ma vista prima. I tantissimi colori, gli innumerevoli effetti di luce ed ombre, i personaggi rifiniti al massimo possibile per la console, le incredibili espressioni facciali e gli scenari ampi e ricchi di particolari spinsero Conker's Bad Fur Day verso il podio dei titoli tecnicamente più avanzati per Nintendo64, inoltre il gioco non utilizzava la memoria di espansione e questo lo rende ancora più meritevole di lode. Oltre all'ottima giocabilità e alla pregevole grafica c'è il sonoro, un aspetto assolutamente superiore ad ogni produzione per la console a 64 bit Nintendo. Le musiche sono stupende e mettono tanta allegria, ma quello che stupisce più di tutto sono i dialoghi e il doppiaggio (completamente in inglese) , pensate che tutto fu incredibilmente compresso per entrare nella poco capiente cartuccia da 512Mb(64MB), un lavoro durissimo che ha portato comunque ad ottimi risultati come l'indimenticabile voce di Conker e le spassose chiacchierate con gli altri esseri del folle regno. Conker's Bad Fur Day fu un vero successo, la stampa che tanto lo criticò ai suoi albori premiò il titolo e sopratutto Rare con ottimi voti, una nuova epoca era appena iniziata per la Nintendo che da quel momento si rese realmente conto del effettivo potenziale dei titoli definiti per "adulti".

    Nel 2005 l'unione tra Microsoft e Rare diede vita a Conker: Live & Reloaded che uscì per la console XBox. Due modalità principali presenti: Conker's Bad Fur Day e Live and co. La prima modalità è la riedizione del vecchio titolo per Nintendo64 aggiornata con tutto il potenziale della nuova console a 128 bit, un esempio su tutti è dato dal pelo di Conker che in questa nuova versione è costituito da milioni di peli che formano una pelliccia molto realistica, stessa cosa per gli ambienti, notevolmente più gradevoli. A dire la verità la versione originale è ancora oggi bella da vedere e non sfigura a certi titoli di scarso livello sempre per XBox, comunque vi bastano le immagini per capire che graficamente siamo su livelli di qualità altissimi. Anche la voce dello scoiattolo Rare su XBox si rivela più limpida, realizzata sempre con una professionalità quasi cinematografica. L'altra modalità, chiamata Live and co. costituisce la vera novità del titolo, in pratica si tratta di una modalità per scontri in multiplayer giocabile da soli o in compagnia (in due tramite split-screen oppure online con Xbox Live), ambientato in una guerra tra Tediz e Scoiattoli (SHC): i Tediz sono peluche pieni di rabbia dall'aspetto minaccioso e molto abili, mentre gli Scoiattoli sono soldati simili a Conker. Le due fazioni sono divise per classe, ogni classe ha le proprie armi e abilità disponibili. Gli scontri sono senza esclusione di colpi, vi ritroverete molto spesso morti a terra, ma ciò non toglie il piacere viste anche le tantissime modalità (eliminazione, conquista la base, cattura bandiera ecc.) ed armi a disposizione come mitra, bazooka, pistole, coltelli e bombe. Le battaglie si svolgono in arene da guerra dalle svariate dimensioni, inoltre la struttura classica di gioco multiplayer rende il tutto fruibile anche ai meno esperti di questo genere.



    COMMENTO FINALE


    Conker's Bad Fur Day rappresenta molto semplicemente un cambio generazionale che ha portato molte novità ma anche molta più violenza nei videogiochi, forse rimarrà nella storia proprio per i suoi particolari originali che stupirono ma che oggi non fanno più effetto. Fatto sta che resterà per sempre un indimenticabile capolavoro di volgarità e violenza, irriverente e cosa più importante di tutte, dannatamente divertente.

    Francesco "Snake" Prete



    Altre immagini:



    Commenti 9 Commenti
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Conker's Bad Fur Day è un meraviglioso , irriverente sberleffo all' "N-cute-style" tipico dei vg Nintendo / Rare (e non solo) su N64.
      Curioso che la Rare stessa si sia dedicata a sovvertire radicalmente lo stile "rassicurante" dei suoi Banjo-Kazooie, Banjo-Tooie e Diddy Kong Racing (dove possiamo vedere il nostro Conker in veste di driver... molto prima di diventare un alcolizzato borderline -e presumibilmente di farsi ritirare la patente- ).
      Il risultato è spiazzante e si rimane letteralmente (e molto piacevolmente ) allibiti dal contrasto tra design, comunque "cute", e situazioni che... beh... proprio da "cute game" non sono... anzi ! La genialità di questo ossimoro design / situazioni è mirata ad amplificare la comicità di plot narrativo e conseguenti dinamiche di gioco... senza contare il contributo che in questo modo si riesce a fornire in ordine all'enfatizzazione dei molti colpi di scena.
      Tecnicamente c'è ben poco da dire oltre a sottolineare l'assoluta eccellenza della programmazione e lo sfruttamento al lumicino di ogni risorsa hardware e KB di memoria disponibile.
      Standing ovation per la Rare!
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Questo gioco è molto politicamente scorretto, pieno di humor adulto e divertente al punto giusto. Questo si che è un bel gioco
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Capolavoro !!!!!!!
    1. L'avatar di Sunstoppable
      Sunstoppable -
      ottima recensione del mio fratellino, nonchè uno dei migliori giochi apparsi per nintendo 64. tecnicamente al top, gameplay molto vario e tante tante battute divertenti che non vanno mai a scadere nel cattivo gusto.
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Questo si che è un bel classico per N64
    1. L'avatar di Snake
      Snake -
      Ora che rileggo questa mia recensione mi accorgo che non ho scritto tantissime altre cose che forse avrebbero rovinato la sorpresa ai fortunati che non ci hanno ancora giocato. Seguite il mio consiglio, procuratevi la cartuccia (o il dvd per XBox) non ve ne pentirete, è uno di quei pochi giochi che ricorderete per sempre, lo considero come l' "Arancia Meccanica" dei videogiochi
    1. L'avatar di saxabar
      saxabar -
      "If you think you're coming this way … you can think again!". La versione per N64 è abbastanza quotata (in teoria anche quella xbox, ma lì la media è di 4eur per un gioco )
    1. L'avatar di RayTheSkypirate
      RayTheSkypirate -
      Bellissimo platform ibrido, geniale e spassosissimo. Nel suo (particolare) genere, un capolavoro! Voglio dire, non sono uno che ama la volgarità e la violenza gratuite, ma proprio per questo Conker è un caso a parte: amalgama tutto con perfezione e non scade nel banale o nell'inutilmente scurrile. Insomma, paragonato a cinepanettoni e splatter da quattro soldi, la sapienza con cui tutti gli elementi "discutibili" sono stati trattati li rende davvero delle "finezze".
      Menzione a parte per: il citazionismo sfrenato (non solo cinematografico, ma anche videoludico), grafica e sonoro pazzeschi, caratterizzazione di personaggi e ambienti maniacale, trama avvincente e mai scontata.
      Spoiler:
      Quanti si sarebbero aspettati un finale così triste?
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Io ad essere sincero non mi aspettavo un gioco di questo livello sul N64, di solito sono brutti e infantili, questo è un gioco per adulti mascherato da Childgame. Rare ha fatto un ottimo lavoro in tutto.