Il bit ti fa bello: Sonic the Hedgehog | Retrogaming History
Registrati!
  • Il bit ti fa bello: Sonic the Hedgehog

    Il bit ti fa bello: Sonic the Hedgehog

    Salve a tutti, amici, nemici, parenti, ex fidanzate, collezionisti e retrogiocatori inglesi, dopo una lunga pausa estiva ritorna il vostro amato Sunstoppable e la sua rubrica meno copiata del web "Il Bit ti fa bello" o come direbbero in Francia "Le Bit t' fa' bell" (o qualcosa del genere). Vi sono mancato?? NO?! Fa nulla... Questa volta a passare sotto la mitica lente d'ingrandimento è il velocissiiiiiimo Sonic, presunta mascotte Sega che a dispetto di quanto si pensa è cambiato molto, peggiorando, non tanto esteticamente, il bit fa sempre la sua parte, ma mentalmente... non ci credete?? Fa nulla...






    Soniccu!!! Soniccu!!
    Il nostro nemico degli autvelox inizia la sua carriera quando il bit già ti faceva un po' bello, ed era un simpatico e silenzioso porcospino con la pancia da alcolizzato(malelingue dicono che all'inizio fosse un coniglio che poi dopo una complicata operazione sia diventato un riccio... celeste ?!), e sfrecciava a destra e a manca a tutta velocità con le scarpine rosse rubate alla ragazza protagonista del Mago di Oz. E bastò questo per farlo diventare subito celebre (con Mario geloso delle scarpine rosse) e far arricchire di monete ed anelli le tasche di Mamma Sega. Stanco però di essere celeste come il cielo e di essere preso in giro perchè sembrava che tifasse Lazio, si lancia in un leggero cambiamento di look diventando blu come la maglietta dell'Italia (non è che avesse migliorato...) in onore dei Puffi e iniziò a chiedere a Sega i diritti di immagine, cosa che infastidì non poco i giapponesi, che però acconsentirono. Dietro questa mossa si celava il grande piano di Sega, un diabolico piano (che vi svelerò dopo, non andate di fretta!!) mentre Sonic subiva una trasformazione da alcolizzato di bit: stava diventando deficiente!!


    Un diabolico piano in 3D
    Con l'avvento dello sfortunato Saturn (lo sfortunato Master System, lo sfortunato GameGear, lo sfortunato Dreamcast, mi sa che il MegaDrive è stata una botta di culo) Sega ingaggiò Sonic per un nuovo gioco treddì che dovesse controbbattere la combo 3D baffi/panza/Italia del suo nemico Mario. Dopo l'entusiasmo iniziale, si apprese subito che Sonic nel magico mondo della tridimensionalità era lento, appesantito (complice anche la bella panza che si portava avanti) e venne subito scartato a favore di un certo elfo fricchettone vestito di viola, che vola (?!), che a detta del porcospino blu, anche un po' gay (oh! lo ha detto Sonic non io...ehm...). Comunque era evidente che Sega lo volesse fare fuori (il piano di cui vi parlavo) per colpa dei diritti di immagine. Ma Sonic non ci stava, si iniettò 128 bit nelle vene, fece una cura dimagrante e divenne più alto, si allungò gli aculei ed iniziò ad allenarsi insieme a Goku e Vegeta (e secondo voi da chi poteva mai imparare a farsi le meches?!). Di controverso c'è che iniziò a parlare assai, peggio di un teenager fighetto, usando slang vergognosi da far impallidire J Ax degli Articolo 31 e ad avere atteggiamenti alla Eminem. Sta di fatto che così riusci a convincere Sega (i giapponesi so' strani) ed essere protagonista di due bellissimi giochi e poi basta, Mamma Sega iniziò il lento ma inesorabile piano di distruzione della carriera del nostro amico della velocità, sempre per i diritti di immagine che il prode Sonic voleva per se. Ora è solo uno dei tanti protagonisti di giochi di bassa lega, costretto a leccare i piedi (con tanto di scarpette rosse) del suo rivale Mario solo per avere la raccomandazione di parteciapre in qualche gioco Nintendo. Povero Sonic cosa ti hanno fatto???!!

    Sandro "Sunstoppable" Prete

    Altre immagini:



    Commenti 1 Commento
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Sonic lo hanno adattato alle nuove generazioni, la colpa è della struttura dei giochi che è stata studiata male. Lui non può sempre stare in fondo al burrone, può risarirlo se venisse gestito bene