Machinarium - PC | Retrogaming History
Registrati!
  • Machinarium

    Machinarium

    Machinarium è una bellissima favola che si anima davanti ai nostri occhi increduli. La favola di un robottino che, non si sa per quale motivo, viene scaraventato in una discarica di questo folle mondo fatto di ferro e bulloni animati che appunto dà il nome al gioco. Letteralmente a pezzi e totalmente ignari di cosa ci riserverà l’avventura , guideremo il giovane robot verso il suo destino, scoprendo man mano retroscena della storia e il perché del suo arrivo alla discarica. Questo è l’incipit di Machinarium, un avventura grafica tutta 2D dal sapore spiccatamente old style in cui esaminare parti dello scenario e raccogliere oggetti che ci aiuteranno a risolvere gli enigmi più disparati. A differenza però dei capisaldi del genere, dovremo fare affidamento anche sulle capacità “fisiche” del protagonista che, proprio come una fisarmonica, può allungarsi per prendere un determinato oggetto o anche abbassarsi per passare sotto passaggi angusti. Questo piccolo ma fondamentale dettaglio fa si che Machinarium possa godere di tante situazioni di gioco diverse. E’ incredibile notare la fantasia con cui i programmatori hanno creato i vari enigmi, alcuni classici e facili da comprendere all’utente più smaliziato, ma certi sono di un’originalità incredibile e difficili da risolvere; non vi nascondo che mi hanno tirato via una bella risata per la loro simpatia. In generale, comunque, l’avventura si assesta su livelli medi e andrete avanti con i dovuti “intoppi” classici del genere. Se poi non ce la dovreste fare con le vostre forze, potrete fare affidamento sui due aiuti che compaiono in alto a destra del menù. L’icona a forma di lampadina sarà il classico suggerimento che vi aiuterà a comprendere che cosa fare. Più particolare è l’icona a forma di libro che sarà una vera è propria guida virtuale in cui sono disegnate tutte le azioni da compiere per risolvere quella determinata situazione. Dicevo particolare perché per poter consultare la guida si dovrà affrontare un piccolo minigioco, sulla falsariga del classico R-Type ma molto più semplice, in cui impersonare la chiave che deve farsi strada tra orde di simpatici ragni fino ad arrivare alla serratura. Geniale!




    Altra particolarità che distingue questo “punta e clicca” dagli altri è la completa assenza dei dialoghi sia parlati che sottotitolati. Togliendo la fase iniziale che fa da tutorial, in cui vi verranno illustrati brevemente, nella nostra lingua, i vari comandi, tutta la storia verrà raccontata tramite balloon in cui compariranno delle esilaranti sequenze disegnate volutamente male ma con stile. Purtroppo questa singolare scelta, per quanto originale, tanto da far apparire Machinarium un autentico fumetto, non si è rivelata particolarmente azzeccata in alcune circostanze. Per esempio delle volte si fatica a capire bene l’oggetto che si ha nell’inventario in quanto non c’è nessuna descrizione, oppure non risulta essere immediato comprendere come risolvere una determinata situazione di gioco, giustificando proprio l’inclusione della summenzionata opzione “suggerimento” che sopperisce in parte all’inconveniente. Questo, insieme alla scarsa longevità, è il difetto più evidente che si può attribuire a Machinarium.



    Passando al lato tecnico non si può non notare l’incredibile classe con cui è stato confezionato il tutto. Vi giuro, già delle prime schermate di gioco i vostri occhi verranno inondati da magnifici scenari ricchi di particolari, tutti disegnati a mano, dallo stile vagamente Underground che ricorda le opere di Moebius e Miyazaki. I più attenti noteranno i piccoli colpi di classe come l’ondeggiare dell’erba al vento o gli insetti che girano intorno ad un lampione. Lo stesso protagonista è caratterizzato magnificamente, risultando simpatico, tenero e impacciato al punto giusto. Non sono da meno tutti gli strambi personaggi che popolano il mondo di Machinarium, tutti diversi e incredibilmente vivi. Con la stessa cura è stato sviluppato il lato sonoro. Evocative musiche new age che si sposano alla perfezione con quello che ci circonda sono affiancate da effetti sonori incredibilmente caratteristici. Il tutto è singolare dato che non c’è parlato, ma vi garantisco che i vari versi , i rumori metallici e tutto quello che serve per ricreare quello che è a tutti gli effetti un mondo meccanico, è realizzato con cura.
    Ultimo, ma non ultimo, è da considerare il prezzo budget di questa piccola perla, solo €19.90, compatibile con i sistemi Windows e Mac.


    COMMENTO FINALE


    "Ci sono giochi che nonostante non possano vantare una software house di “prestigio” dietro le spalle o chissà quale folle hype, riescono a sorprendere, ad entrare subito nel cuore di chi gioca e a superare quel limite che separa un gioco da una piccola opera d’arte. Ecco, questo è Machinarium, un punta e clicca realizzato con cura nei dettagli, che traspare classe da ogni pixel, dotato di una storia visionaria e divertente. Una scommessa di un gruppo di sconosciuti programmatori indipendenti, gli Amanita Design, che dopo svariate esperienze nel campo delle avventure grafiche da giocare in rete si lanciano in un progetto grande. Peccato che la scelta di privare il gioco di qualsivoglia dialogo scritto o parlato, per quanto singolare ma azzeccata allo stile generale di Machinarium , abbia rovinato un po’ la giocabilità finale. Per il resto, consiglio il titolo di Amanita Design a qualsiasi amante delle avventure grafiche. Per chi vi scrive, un acquisto obbligato."


    Sandro "Sunstoppable" Prete






    Altre immagini:



    Commenti 8 Commenti
    1. L'avatar di JoustSonic82
      JoustSonic82 -
      Stupendo! L'ho comprato qualche mese fa e finito tutto d'un fiato. Machinarium è un piccolo gioiello, che lascia un buon sapore in bocca, il sapore delle avventure grafiche di una volta (anche se allo stesso tempo diversissimo da qualsiasi altra avventura grafica per via dell'ambientazione, della natura dei protagonisti e di alcune scelte di gameplay assolutamente originali), il sapore, direi, dell'arte e della genialità. I, personaggi, anche se sono robot, sono di una umanità insospettabile e, anche se non parlano, comunicano più che se parlassero. L'aggiunta di dialoghi, a mio avviso, avrebbe banalizzato la storia, secono me è perfetto l'escamotage dei balloon a mò di fumetto (molto evocativi e spesso divertenti), anche se ciò aumenta la difficoltà degli enigmi (però il sistema di aiuti, molto originale anch'esso, viene in soccorso. Da menzionare poi gli splendidi fondali realizzati a mano e il sottofondo musicale di Thomad Dvorak, appropriato al contesto. Il tutto assume ancora più valore se pensiamo che il gioco è stato fatto con un budget limitato da uno studio indipendente!
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      QUesto gioco è divertente e originale come pochi
    1. L'avatar di Glorfindel
      Glorfindel -
      L'ho preso questo dicembre da Steam, giocato e finito. Per il prezzo con cui viene venduto ci sta, è molto evocativo e davvero di atmosfera, sembra di vivere in un sogno.
      Però... alcuni enigmi sono fatti con i piedi, davvero, indipendentemente dal budget. La parte in cui c'è un certo uccello meccanico secondo me non è stata testata a dovere: a parte che è dura capire cosa bisogna fare, ma anche se uno ci arrivasse, sembra che per qualcuno non funzioni! Mi ero sbattuto un pomeriggio intero per capire come si andava avanti, sono andato in cerca della soluzione ed ho scoperto che, anche conoscendola, in molti non riuscivano ugualmente... anche io stavo per lasciare tutto per la frustrazione, quando all'ultimo tentativo un colpo di culo mi ha assistito.
      Bel gioco, merita (con soluzione in mano però), ma poteva essere curato meglio su certi enigmi.
    1. L'avatar di Attilius
      Attilius -
      Ho provato la versione demo su Steam e il prezzo della versione completa (14,99) è allettante, però mi chiedevo: sapete se esiste anche la versione su supporto ottico? Sarebbe molto meglio.
    1. L'avatar di Sunstoppable
      Sunstoppable -
      esiste edita da multiplayer edizioni. vai sul loro sito e controlla la sezione shopping
    1. L'avatar di Attilius
      Attilius -
      Grazie mille!
    1. L'avatar di JoustSonic82
      JoustSonic82 -
      confermo quanto detto da Sun, io ho proprio quella, la pagai 20 euro (non so se adesso il prezzo è sempre quello), per pochi euro di più vale la pena certamente buttarsi sulla versione dvd, anche perchè contiene anche dei contenuti speciali (MP3 della colonna sonora e concept art del gioco!).
    1. L'avatar di musehead
      musehead -
      Il gioco è disponibile anche in una compilation a scopo caritativo intitolata Humble Indie Bundle 2, decidete voi il prezzo e scaricate il gioco assieme ad altri quattro fra cui il favoloso Braid. Non vi danno il gioco confezionato, ma è un bel gesto (ed un affare)