Ultimate Ghosts'n Goblins PSP | Retrogaming History
Registrati!
  • Ultimate Ghosts'n Goblins

    Ultimate Ghosts'n Goblins

    Dopo diversi lustri di esilio forzato torna una delle saghe più famose della storica casa di Osaka (se si escludo i due spin-off intitolati Maximo usciti su Ps2), e lo fa con questo nuovo capitolo per Psp, ormai sempre più macchina di riferimento per gli amanti di remake o collection di vecchi classici.

    Ultimate Ghosts’n Goblins riparte proprio da dove ci aveva lasciato quel Super Ghouls’n Ghosts uscito nel lontano 1991, del quale ricalca pedissequamente la meccanica di gioco in stile platform, senza però perdere l’occasione d’introdurre qualche piccola novità.

    Il nostro impavido cavaliere sarà quindi in grado di effettuare doppi salti, sparare in quattro direzioni differenti e accumulare diversi strati d’armatura in grado di proteggerlo da un maggior numero di attacchi. Le principali novità introdotte risiedono invece nella possibilità del nostro Arthur di aggrapparsi ai bordi delle varie piattaforme e di poter cambiare alcuni aspetti del proprio equipaggiamento tramite un apposito menù. Lungo i livelli potremo infatti reperire scudi, magie, armature speciali e altri oggetti che doneranno al nostro personaggio nuove e migliori capacità. Le abilità così acquisite torneranno tra l’altro utili per esplorare aree prima irraggiungibili situate anche nei livelli già terminati, che potremo tornare a visitare grazie alla presenza di specifici teleport da scovare in ogni location. Questa possibilità dona sicuramente al titolo quella profondità e quel “replay-value” che mancavano invece alle precedenti incarnazioni. Capitolo a parte meritano invece le magie, il cui utilizzo risulta ora vincolato ad un’apposita barra rimpinguabile tramite specifici bonus, e la cui potenza risulta invece connessa al livello della nostra armatura. Questo vuol dire che una volta rimasti con gli storici boxer a cuori come unica protezione (ma se li sarà cambiati in tutti questi anni?!?) il nostro cavaliere non potrà più lanciare alcun tipo d’incantesimo; lasciandoci praticamente in mutande nel vero senso della parola.



    L’aspetto che maggiormente impressiona di questo Ultimate Ghosts’n Goblins è sicuramente il nuovo motore grafico interamente poligonale. Il passaggio alla terza dimensione dona al gioco un aspetto ancora più macabro ed inquietante, riuscendo ad ammaliare il giocatore con effetti grafici davvero spettacolari. I numerosi nostalgici dei vecchi episodi non hanno comunque nulla da temere, l’appeal di questo Ultimate Ghosts’n Goblins rimane lo stesso dei suoi predecessori grazie alla bontà della grafica 3D e alle dimensioni dello schermo PSP che finiscono col dare la sensazione di una fittizia bidimensionalità.

    Come avrete ormai capito Ultimate Ghosts’n Goblins è un gioco dai moltissimi pregi, ma purtroppo non esente anche da pecche abbastanza gravi. La prima cosa che balza all’occhio è l’incredibile livello di difficoltà che lo contraddistingue. Nonostante il tasso di sfida dei precedenti capitoli si attestasse già su livelli decisamente elevati, quest’ultima incarnazione riesce nel non facile compito di innalzarlo ulteriormente; questo a causa della presenza di nemici ancora più numerosi ed in grado di rigenerarsi di continuo, nonché di alcuni passaggi che richiedono salti al limite dell’impossibile. Proprio quest’ultimo punto ci porta diritti al secondo difetto del gioco: del tutto incurante dell’evoluzione avvenuta all’interno dei platform durante la sua lunga assenza, il nostro Arthur non sarà in grado di controllare la propria traiettoria una volta staccatosi da terra, proprio come avveniva quindici e più anni fa. Sebbene tale scelta aiuti non poco a mantenere il gameplay fedele all’originale, è indubbio che obbligare il giocatore ad una precisione degna di un orologio al cesio durante ogni salto, mentre orde di nemici sopraggiungono da tutte le direzioni e folate di vento lo sospingono avanti e indietro, ha quasi del sadico. A tutto questo si aggiungono anche alcune armi decisamente poco efficaci e che spesso e volentieri non potremo fare a meno di raccogliere. Una volta equipaggiati con uno di questi “power-up” alcuni livelli diventeranno praticamente impossibili da superare, e l’unica speranza per il giocatore rimane quella di ottenere un’arma migliore prima di esaurire tutte le vite a disposizione.

    Il livello di frustrazione che Ultimate Ghosts’n Goblins è in grado di generare è quindi qualcosa a cui il giocatore moderno non è più abituato, e a poco servono i continue infiniti e i tre livelli di difficoltà messi generosamente a disposizione dai programmatori della Capcom.

    COMMENTO FINALE


    Concludendo possiamo dire che Ultimate Ghosts’n Goblins è decisamente un gioco ben fatto ma al tempo stesso elitario, e pertanto consigliato esclusivamente ai fan della serie o agli hardcore-gamers di vecchia data. Se vi rispecchiate in queste categorie, o più semplicemente l’eccessiva difficoltà non vi spaventa, sappiate che questo è decisamente il gioco che fa per voi. La nuova avventura di Arthur vi saprà inizialmente ammaliare con la sua grafica per poi conquistarvi definitivamente con le sue semplici meccaniche retrò impreziosite da nuovi e funzionali elementi. Se invece fate parte di coloro a cui il dover ripetere innumerevoli volte gli stessi passaggi causa noia, se non di peggio, evitate questo gioco come la peste, poiché un esaurimento nervoso o la prematura dipartita della vostra PSP (causa un accidentale impatto contro il muro) potrebbero essere le logiche conseguenze dell’averci giocato.
    Capolavoro o occasione mancata? Mai come in questo caso la risposta a tale domanda dipende fortemente dalle capacità e dalla pazienza in possesso del giocatore.


    Emiliano "MasterGen" Valori





    Altre immagini:



    Commenti 11 Commenti
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      non posso farmi la psp solo per giocare a questo titolo...io sono un fan!!!come posso fare????
    1. L'avatar di arblu
      arblu -
      sinceramente non mi è piaciuto. Tecnicamente è ineccepibile ma il game design lascia l'amaro in bocca.

      Inoltre è davvero troppo difficile e, in alcuni punti perfino ingiusto (come quando bisogna saltare alla cieca da bordo schermo).

      Hardcore si, masochisti no.
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      Citazione Originariamente Scritto da arblu Visualizza Messaggio
      sinceramente non mi è piaciuto. Tecnicamente è ineccepibile ma il game design lascia l'amaro in bocca.

      Inoltre è davvero troppo difficile e, in alcuni punti perfino ingiusto (come quando bisogna saltare alla cieca da bordo schermo).

      Hardcore si, masochisti no.
      mi hai smontato!
    1. L'avatar di maxtex74
      maxtex74 -
      Anche la vecchie versione erano difficili ,ma alle stesso tempo ti stimolavano a giocarci,questo capitolo invece mi ha fatto pena ,giocato sulla PSP di un mio amico per un po di tempo ,ma ,forse per la grafica finto 2D ,non mi ha convinto più di tanto...
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      Citazione Originariamente Scritto da maxtex74 Visualizza Messaggio
      Anche la vecchie versione erano difficili ,ma alle stesso tempo ti stimolavano a giocarci,questo capitolo invece mi ha fatto pena ,giocato sulla PSP di un mio amico per un po di tempo ,ma ,forse per la grafica finto 2D ,non mi ha convinto più di tanto...
      levecchie versioni erano difficili ma non impossibili li finivo enmtrambi con nuna partita..però mi state smontanto di brutto!
    1. L'avatar di Amy-Mor
      Amy-Mor -
      Citazione Originariamente Scritto da cino77 Visualizza Messaggio
      non posso farmi la psp solo per giocare a questo titolo...io sono un fan!!!come posso fare????
      Pensavo la stessa cosa, vorrei provarlo, ma non comprerei mai una PSP solo x questo gioco.Del resto, anche a me i commenti degli altri utenti mi stanno smorzando l'entusiasmo...mmm...vedremo.
    1. L'avatar di Cthulhu
      Cthulhu -
      Mah, si è difficile e bastardo ma a parer mio è uno dei più bei giochi usciti per PSP, io lo consiglio.
    1. L'avatar di MasterGen
      MasterGen -
      Se vi piacciono i vecchi capitoli prendetelo ad occhi chiusi. Il gioco è difficile ma lo è quanto i suoi predecessori. Al limite siamo noi giocatori a non essere più gli stessi di una volta. Inoltre la psp vi può sempre tornare utile per giocarci Tactics Ogre (immenso) ed il prossimo remake di FFIV.
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      Citazione Originariamente Scritto da MasterGen Visualizza Messaggio
      Se vi piacciono i vecchi capitoli prendetelo ad occhi chiusi. Il gioco è difficile ma lo è quanto i suoi predecessori. Al limite siamo noi giocatori a non essere più gli stessi di una volta. Inoltre la psp vi può sempre tornare utile per giocarci Tactics Ogre (immenso) ed il prossimo remake di FFIV.
      "Al limite siamo noi giocatori a non essere più gli stessi di una volta" :-)!!!
      bella questa...devo ammettere di aver comprato il gamecube solo per capitoli di resident evil usciti su quella piattaforma..Ghosts'n Goblins è tra i miei tre titoli preferiti da sala giochi di tutti i tempi però spendere 200 euro per questa nuova versione mi sembra un pò esagerato!
    1. L'avatar di arblu
      arblu -
      MasterGen infatti il problema di fondo stà proprio in quello che dici tu.

      Il mondo dei videogiochi non è più lo stesso e anche noi retrogamer (per la cronaca io adoro il primissimo G 'n G e il suo seguito) non siamo più gli stessi.

      Se 30 anni or sono la difficoltà bastarda aveva un senso (più che altro prolungare l'esperienza di gioco il più possibile), al giorno d'oggi pubblicare qualcosa di così bastardardamente difficle non ha proprio senso, in particolare su una console portatile che almeno in teoria dovrebbe essere improntata a partite..."toccata e fuga".

      Se fosse stato meno ostico, sarebbe stato un vero capolavoro. Così com è invece è solo frustrazione allo stato puro...al quadrato (per la difficoltà in sè e per il fatto che a causa di essa non si può godere delle fantastiche trovate e della ottima realizzazione tecnica).
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      Citazione Originariamente Scritto da arblu Visualizza Messaggio
      MasterGen infatti il problema di fondo stà proprio in quello che dici tu.

      Il mondo dei videogiochi non è più lo stesso e anche noi retrogamer (per la cronaca io adoro il primissimo G 'n G e il suo seguito) non siamo più gli stessi.

      Se 30 anni or sono la difficoltà bastarda aveva un senso (più che altro prolungare l'esperienza di gioco il più possibile), al giorno d'oggi pubblicare qualcosa di così bastardardamente difficle non ha proprio senso, in particolare su una console portatile che almeno in teoria dovrebbe essere improntata a partite..."toccata e fuga".

      Se fosse stato meno ostico, sarebbe stato un vero capolavoro. Così com è invece è solo frustrazione allo stato puro...al quadrato (per la difficoltà in sè e per il fatto che a causa di essa non si può godere delle fantastiche trovate e della ottima realizzazione tecnica).
      ...mi associo completamente con te!!!hai detto te tutto quello che c'era da dire....