Tekken 2 Playstation | Retrogaming History
Registrati!
  • Tekken 2

    Tekken 2

    Superato l’effetto “bocca aperta” scaturito dall’ingresso nelle nostre vite delle tre dimensioni, nel campo dei picchiaduro continuavano a regnare i grandi filoni storici 2D, più collaudati, targati Capcom o Snk. Virtua Fighter della Sega e Tekken della Namco avevano però gettato le basi ludiche per cambiare la storia. Furono infatti i loro seguiti a dare via al beat’em up 3D di massa dando inizio, se non alla morte, sicuramente al tramonto progressivo della vecchia scuola a due dimensioni.
    La casa del porcospino blu sfornò un seguito, con relativa conversione per Saturn, dall’impatto potentissimo sia per la maestosità di contenuti che per la magnificenza estetica impressionanti. Namco, dal canto suo, non poteva essere da meno con il suo Tekken 2 che uscì come da programma prima in sala giochi e un anno dopo, 1996, su Playstation. Visti i risultati si può dire che questo gioco fu l’unica degna risposta a Virtua Fighter 2.
    Da un punto di vista strettamente legato alla giocabilità Tekken 2 non differisce di molto dal suo predecessore. Il sistema di combattimento basato sull’utilizzo dei quattro arti è rimasto infatti inalterato. Le vere modifiche si registrano soprattutto nell’ampliamento del parco mosse che ora si arricchisce di prese di vari tipi (da dietro e a catena) e soprattutto delle spettacolari contromosse, quest’ultime oggettivamente superiori al concorrente Sega. Ma il vero punto forte risiede nel fortissimo coinvolgimento scaturito dal realismo visivo dei singoli movimenti dei combattenti (non le combo che invece sono molto pirotecniche). Ciascuno di essi è tanto spettacolare quanto verosimile alla realtà regalando così, una volta eseguito con successo, un appagamento che definirei “quasi fisico”. L’unica nota stonata, espressione che capita a puntino nel vero senso della parola, è il sonoro che accompagna ogni collisione che risulta essere troppo coreografico e “finto”.



    Passando oltre va ribadito che il fattore longevità è stato aumentato sia per quanto riguarda la curva di apprendimento generale sia per quanto concerne le modalità extra. Ai personaggi iniziali se ne aggiunge una folta schiera di quindici sbloccabili per un totale finale di venticinque. Di conseguenza aumenterà ulteriormente la fase di apprendimento delle combo speciali di ognuno dei combattenti che richiederà molto più tempo del primo Tekken. Cruciali sono inoltre le aggiunte delle modalità Survival e Team Battle le quali, mentre al giocatore moderno non dicono più nulla, all’epoca erano la dimostrazione che non bastava più il semplice fatto di avere una conversione casalinga arcade perfect per divertire ma servivano ulteriori diversivi: il picchiaduro si stava storicamente evolvendo. Per questo motivo troviamo anche il Tekken Theater e la modalità Super Deformed.



    Sul fronte grafico si sapeva cosa era in grado di fare il Saturn e quindi, per quanto strabiliante, la conversione perfetta di Virtua Fighter 2 era comunque preventivabile. Del 32 bit Sony invece, essendo una console appena nata, non si era del tutto consci del suo reale potenziale. Tekken 2 mise subito le cose in chiaro. Sia chiaro, anche qui non si può parlare di miracolo. Il System 11 su cui girava la versione da sala era infatti lo stesso su cui girava la Playstation rendendo quindi semplice la conversione per Namco. La sorpresa visiva fu però devastante: personaggi variegati e dettagliatissimi, arene ispiratissime con ambienti pre-renderizzati, effetti di luce e textures dalle bellezza commovente. Si trattava insomma di un pilastro estetico che, visti i risultati globali, rivaleggiava con Virtua Fighter 2 nonostante quest’ultimo potesse fregiarsi dei 60 fps e della maggior risoluzione offerta dal Sega Saturn.

    COMMENTO FINALE


    "Con questo gioco Namco portò nelle case dei possessori della console Sony una conversione perfetta del Tekken 2 coin-op con in più ulteriori modalità e personaggi. Senza contare poi l’esclusiva giocabilità tipica della serie differente da tutta la concorrenza. Non si può quindi che tessere le lodi in favore di questo capolavoro che ha fatto indiscutibilmente storia in direzione del picchiaduro moderno."










    Paolo "Big_Paul86" Richetti



    Commenti 9 Commenti
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Possiedo questo gioco e devo dire che è bello si ma ha una pecca fastidiosa, i comandi non son molto precisi
    1. L'avatar di igorstellar
      igorstellar -
      il grande Tekken 2 !!
      l'ho da quando usci

      certo che Tekken 3 è il massimo su PSx ma anche con il 2 mi son divertito molto
    1. L'avatar di Big_Paul86
      Big_Paul86 -
      Tekken 3 è il top ma giocai proprio tanto al 2
    1. L'avatar di MacDLSA
      MacDLSA -
      Ottimo, Paul !!!

      Citazione Originariamente Scritto da Robbey Visualizza Messaggio
      ...i comandi non son molto precisi
      Forse sarebbe meglio aprire il pad e dare una "lustrata" ai contatti...

      Tekken 2 è PERFETTO, in tutto e per tutto (ovviamente mi riferisco alla versione NTSC a 60fps... ) !
      Il suo UNICO "problema" è che dopo di lui è uscito il 3 .
    1. L'avatar di P.Min
      P.Min -
      per una questione puramente affettiva e economicamente dispendiosa... Tekken2 mi ha divertito più del 3. Si andava in sala perchè la Ps1 non potevamo permettercela e Tekken2 Ver.B che ci diede modo (tramite cheat) di scoprire tutto il roaster prima della versione casalinga, fu una cosa spassosissima... Ovviamente non mi garbò il palese plagio del super deformed a schiaffo di Virtua Fighter Kids (uscito in sala su Sega STV durante il periodo di conversione di T2 su ps1), il quale quest'ultimo è un assoluto capolavoro rispetto all'upgrade di casa Namco e Nitoshinden della Takara!
    1. L'avatar di P.Min
      P.Min -
      Citazione Originariamente Scritto da MacDLSA Visualizza Messaggio

      Tekken 2 è PERFETTO, in tutto e per tutto (ovviamente mi riferisco alla versione NTSC a 60fps... ) !
      spiega un pò? non la sapevo sta cosa....
    1. L'avatar di musehead
      musehead -
      Citazione Originariamente Scritto da P.Min Visualizza Messaggio
      spiega un pò? non la sapevo sta cosa....
      Perché ogni gioco PAL può andare al massimo a 50 fps e siccome per la maggior parte delle conversioni non è che i coder s'impegnassero tanto, invece di andare alla stessa velocità originale con qualche fotogramma in meno, mantenevano tutti i fotogrammi riducendo la velocità di gioco, come Tekken 2, suppongo.
    1. L'avatar di Bert
      Bert -
      beh... non è un mistero che tutte le realizzazioni ntsc per ogni console vadano a 60 fotogrammi fissi mentre le pal ad al massimo 50 se non peggio, sono limiti imposti dallo standard video, almeno quello non hd. Comunque sia, 'sta storia è vecchia quanto il mondo, già accadeva ai tempi dell'Amiga, c'era ad esempio una versione pirata di Xenon 2 con un selettore che con una tv che prendeva entrambi gli standard faceva notare la differenza di velocità soprattutto nella musica poichè pensata a 50hz. Il problema più serio di queste "riduzioni" a pal, più che altro, è che talvolta capita che non ci si limiti a tagliare i fotogrammi in eccesso e quindi a rallentare il gameplay, ma spesso e volentieri "tagliano" la qualità delle texture e dei modelli e spariscono addirittura anche dei dettagli dalla scena. Inoltre, molti scenari e personaggi vengono occidentalizzati come è accaduto ad esempio con Raw Danger per PS2, forse l'esempio più lampante di questa "brutta" abitudine. Altro esempio è Ridge Racer 5 per PS2, la versione Pal non si può vedere rispetto a quella jap, a parte il framerate si notano infatti molti più problemi di aliasing. Comunque, tornando in tema, Tekken 2 è strabello sia pal che ntsc, ma io continuo a preferirgli Virtua Figther 2, arcade o jap per il Saturn!
    1. L'avatar di Cthulhu
      Cthulhu -
      Assolutamente d'accordo con Bert, Tekken2 è un ottimo gioco, ma Virtua Fighter 2 a mio parere lo supera di granlunga, più dinamico, più pulito graficamente e meno... kitsch