Giovanni "Heclegar" Pedditzi - Redazione | Retrogaming History
Registrati!
  • Giovanni "Heclegar" Pedditzi - Redazione

    Giovanni "Heclegar" Pedditzi - Redazione

    Sono ormai un paio di giorni che Sun mi chiede di realizzare una piccola biografia da inserire nella sezione “Staff” ed eccomi qui a scriverla, mentre comincio a esplorare questo vorticoso turbinio di ricordi che è la mia mente.

    Nasco in quel di Cagliari il 21 Ottobre del 1990, o perlomeno così mi è stato detto. Sin dai miei primissimi anni di vita comincio ad interessarmi attivamente al mondo dei videogiochi, sempre presenti in casa mia grazie ai continui acquisti di mio padre. Cresciuto a pane e Amiga, nel 1997 mi viene regalato un PC e, pur di avere qualche bel gioco con cui passare il tempo, comincio ad acquistare e leggere regolarmente numerose riviste di Videogiochi, molto spesso con disco-demo in omaggio. Pochi anni più tardi, pur essendo fortemente desideroso di entrare a far parte del mondo delle console con il mitico Nintendo 64, mi viene regalata la mia prima Playstation, grazie alla quale riesco però a divertirmi notevolmente, alternandone l’utilizzo con il PC. Con il tempo la mia passione cresce tanto che comincio a desiderare un supporto che mi permetta di videogiocare ovunque mi trovi. Ecco che mi viene regalato un GameBoyAdvance, il cui utilizzo mi aiuta anche a meglio trascorrere e sopportare il periodo di tempo che mi separa dalla tanto attesa Xbox, per la quale decido di tradire il marchio Sony ed evitare caldamente l’acquisto di una PS2. Maturato notevolmente, capisco però che l’idea di “seguire un marchio” non fa per me, e così decido di “seguire i giochi” e, risparmiando e risparmiando, riesco ad acquistare la triade Xbox360/Playstation3/Wii, alle quali affianco il portatile NintendoDS, senza mai abbandonare la grande passione per il PC.
    Nella mia vita posso dire di avere video giocato davvero tantissimo, essendo un fermo sostenitore del “videogioco come forma d’arte”, ma è proprio questa grande passione ad avermi portato a concepire il concetto di videogioco in modo diverso. Purtroppo al giorno d’oggi ben pochi sono i giochi che riescono a coinvolgermi ed emozionarmi, caratteristica per me fondamentale in un videogioco, e non perché non ci siano titoli validi, ma perché non riesco più a vedere un videogioco da un punto di vista slegato dalla semplice critica. Sono in costante caccia del difetto e del pregio, e questo mi porta a distaccarmi notevolmente dal coinvolgimento che potrei provare riuscendo a immergermi completamente nel gioco.
    E’ per curare questo strano morbo che ho deciso negli ultimi anni di dedicarmi a tipologie di gioco differenti, prime fra tutte i Rhythm Game e il Retrogaming. Oggi, ciò che cerco è colore, immediatezza, stile, tutti elementi comuni ai giochi d’annata che tanto amo. E’ stata proprio l’idea che troppe persone ignorino completamente l’esistenza di tanti capolavori dell’antichità a portarmi a realizzare le VideoReview, un metodo semplice, leggero e indolore per conoscere in modo diretto grandi classici del passato (e non).
    Nome e Cognome: Giovanni Pedditzi
    Nickname: Heclegar
    Email: giov.pe@hotmail.it
    Canale YouTube: http://www.youtube.com/user/Grobba12
    Giochi Preferiti: Fin troppi sono i giochi che dovrei citare in questa sezione della biografia, ma credo mi limiterò a quattro nomi principali, che ho scelto per una caratteristica comune. Sono stati gli ultimi giochi che sono riusciti a coinvolgermi realmente e a farmi provare forti emozioni.
    The Legend of Zelda: Ocarina of Time
    The Elder Scrolls 3 : Morrowind
    Final Fantasy VI
    Guitar Hero