Matricole Videoludiche 3: Tiger Heli | Retrogaming History
Registrati!
  • Matricole Videoludiche 3: Tiger Heli

    Matricole Videoludiche 3: Tiger Heli

    Tiger Heli (1985) è uno dei primi titoli realizzati dalla Toaplan, nonché il primo sparatutto a scorrimento verticale di successo di questa equipe.
    Il team, in seguito punto di riferimento pressochè obbligatorio per gli amanti dei vertical shoot ‘em ups (e non solo: Toaplan firma anche Snow Bros: Nick & Tom), nasce come gruppo interno alla software house Taito per poi divenire indipendente a partire dal 1989 con un proprio logo (visibile per la prima volta nel titolo Hellfire) che ne accompagnerà la carriera fino al fallimento del 1994.

    Tiger Heli stabilisce gli elementi base del vertical shoot ‘em up “militare” che, insieme al format “spaziale”, ereditato dai titoli Nichibutsu / Nihon Bussan (tra cui: Terra Cresta, Ufo Robo Dangar, Legion e Armed Formation F), sarà molto comune nelle sale giochi della seconda metà degli anni ’80, nonché, in misura minore, nei primi ’90.

    In Tiger Heli siete posti alla guida di un elicottero da combattimento e dovete affrontare 7 livelli pieni di insidie. Il velivolo ha in dotazione missili e smart bombs che esordiscono proprio con questo titolo. Gli obiettivi sono: carri armati, occasionali aerei, unità navali di varie dimensioni e postazioni di contraerea. I territori nemici da attraversare si articolano in zone montuose, sobborghi, coste e tratti di mare. I missili hanno una portata limitata a metà dell’altezza dello schermo e l’elicottero non può lanciarne più di 4 per volta. Un power up consente di affiancare al vostro velivolo due heli-pods che ne ampliano temporaneamente la potenza di fuoco. Durante il gioco è possibile incrementare la riserva di smart bomb che hanno il vantaggio di una notevole rapidità ed esplodono, fra l’altro, in automatico la prima volta che un proiettile nemico raggiunge il vostro velivolo, evitandone, così, l’abbattimento.

    Tiger Heli, pur tecnicamente ben realizzato, è abbastanza “basilare” e piuttosto limitativo sul profilo del gameplay: non è possibile incrementare il volume di fuoco se non tramite i due heli- pods, la portata dei missili è limitata e le esplosioni delle smart bomb coprono un area abbastanza ristretta intorno al vostro velivolo.



    Queste debolezze tendono ad appiattire una dinamica di gioco che riceverà ben altri stimoli dai successivi hit Toaplan, come il celebre Flying Shark / Sky Shark / Hishou Zame (1987) e l’apprezzato seguito di Tiger Heli, Twin Cobra / Kyokyoku Tiger / Ultimate Tiger (1987).

    L’importanza “storica” di Tiger Heli, comunque innegabile, è testimoniata anche dalle conversioni per NES (realizzata dalla Micronics nel 1986) e per Sony Playstation (Toaplan Shooting Battle 1, compilation di 3 titoli -Tiger Heli, Kyokyoku Tiger e Twin Cobra- realizzata nel 1995 dalla Banpresto)

    Da Tiger Heli, dunque, inizia la brillante carriera della Toaplan. Altri titoli noti della software house sono: Truxton / Tatsujin (1988), Hellfire (1989), Out Zone (1990), Snow Bros: Nick & Tom (1990), Truxton 2 / Tatsujin Oh (1992), Ghox (1992), Grindstormer / V-Five (1993) e Batsugun (1993 -convertito nel 1996 per Sega Saturn dalla Gazelle / Bampresto-).



    Le caratteristiche tipiche dei giochi Toaplan sono: la notevole cura riposta nel design, talvolta ricercatissimo, di ambienti e nemici, il livello di dettaglio degli sprite (spesso di generose dimensioni e, soprattutto nei titoli più recenti, enormi e estremamente particolareggiati), il generoso quanto calibrato utilizzo dei colori, l’abilissimo uso delle ombreggiature, mirato a fornire una sensazione di rilievo agli elementi grafici, la notevole difficoltà, spesso unita a velocità e frenesia del gameplay (anticipatrice in Batsugun dei successivi primi esemplari di manic shooters che, non a caso, sono firmati da Cave, Raizing / 8ing e Takumi, software house fondate da ex-sviluppatori Toaplan), le grintose e orecchiabilissime colonne sonore “synth-rockeggianti” (le più note sono firmate da Tatsuya Uemura) e la giocabilità assolutamente irresistibile.

    Gli aficionados degli shoot ‘em up, dunque, hanno sicuramente avuto modo di conoscere ed apprezzare questa software house attraverso i suoi coin-op, come tramite le relative numerose conversioni per i sistemi casalinghi.
    Toaplan ha avuto modo di conquistare anche altre fasce di pubblico con il cute platform Snow Bros: Nick & Tom che ha riscosso consensi unanimi per l’efficace semplicità del gameplay, l’originalità del design e il notevole divertimento offerto dal 2 player mode.

    La software house dichiara bancarotta nel 1994 con conseguente abbandono dello sviluppo di: Snow Bros 2: The New Elves (che uscirà sotto etichetta Hanafram), Batsugun Special Edition (distribuito non ufficialmente ed in numero limitato di copie), Genkai Chousen Distopia (action game mai realizzato), Survival Battle Dynamic Trial 7 (un clone di Mario Kart, ugualmente cancellato) e Teki Paki 2 (seguito di un discreto puzzle ispirato a Tetris che, come gli altri, rimane nel limbo dei titoli mai usciti).


    Elenco dei titoli Toaplan in ordine cronologico (i primi 9 sotto etichetta Taito):

    1985 Tiger Heli - vertical shoot ‘em up
    1986 Get Star (Guardian) - action
    1986 Slap Fight - vertical shoot ‘em up
    1987 Flying Shark / Sky Shark / Hishou Zame - vertical shoot ‘em up
    1987 Pyros / Wardner no Mori - action
    1987 Twin Cobra / Kyukyoku Tiger / Ultimate Tiger - vertical shoot ‘em up
    1988 Rally Bike - racing /action
    1989 Twin Hawk - vertical shoot ‘em up
    1989 Truxton / Tatsujin - vertical shoot ‘em up
    1989 Hellfire - horizontal shoot ‘em up
    1989 Zero Wing - horizontal shoot ‘em up
    1989 Demon’s World / Horror Story - action
    1989 Fire Shark / Same! Same! Same! - vertical shoot ‘em up
    1990 Out Zone - vertical shoot ‘em up (clone “cyber” di Ikari Warriors)
    1990 Snow Bros: Nick & Tom - cute platform
    1991 Vimana - vertical shoot ‘em up
    1992 Pipi’s and Bibi’s / Whoopee !! - cute platform
    1992 Teki Paki - puzzle ispirato a Tetris
    1992 Ghox - clone evoluto di Arkanoid
    1992 Dogyuun - vertical shoot ‘em up
    1992 Truxton 2 / Tatsujin Oh - vertical shoot ‘em up
    1992 FixEight - vertical shoot ‘em up (seguito di Out Zone)
    1993 Grindstormer / V-Five - vertical shoot ‘em up
    1993 Knuckle Bash - beat ‘em up a scorrimento
    1993 Batsugun - vertical shoot ‘em up
    1994 Snow Bros 2: The New Elves (Toaplan / Hanafram) - cute platform



    Alessio "AlextheLioNet" Bianch



    Commenti 1 Commento
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      ..peccato per la Toaplan ...