La Macchina del Tempo: Luglio 2000 | Retrogaming History
Registrati!
  • La Macchina del Tempo: Luglio 2000

    La Macchina del Tempo: Luglio 2000

    Dreamcast moments... La console Sega vive un mese di gloria grazie alla quantità ma anche alla qualità della proposta software. Partiamo da Jet Set Radio che è stato in grado di appassionare tutti i suoi acquirenti pur senza poter vantare dati di vendita altrettanto gratificanti. La Dreamcast ospita anche la prima conversione di Mr. Driller, spin-off di Dig Dug (non a caso il protagonista è suo figlio) nonchè un puzzle game davvero molto divertente. Ritorna il valido RPG chiamato Evolution col suo secondo episodio, importato molto tardi in Europa, riconfermando la qualità vista col primo, limando alcuni difetti ma ancora una volta senza rimanere particolarmente impresso.
    La Bizarre Creations, sempre per la macchina Sega, produce Fur Fighters, un insolito ma riuscito gioco d'azione in terza persona, che si distingueva per la carineria dei personaggi, la vastità delle mappe e l'originalità delle situazioni. Sicuramente più convenzionale era Virtua Tennis, ma solo concettualmente, visto che sul piano qualitativo stabiliva nuovi standard per il genere.
    I giochi di corse si presentano molto bene grazie a Tokyo Xtreme Racer 2, che non introduceva nulla di nuovo rispetto al predecessore ma ne migliorava ogni aspetto, e MagForce Racing, palesemente ispirato a Wipeout ma offrendo un divertimento rispettabile. Stupenda, invece, la conversione di Street Fighter 3: 3rd Strike! Da segnalare anche il tie-in di Toy Story 2, leggero ma senza difetti importanti, da tipico platform Disney.
    Poteva mancare anche il bidone mensile? Certo che no, infatti The Ring: Terror's Realm fa paura, però esclusivamente per la sua realizzazione.

    Jet Set Radio
    Pur non potendo vantare milioni di copie vendute, Jet Set Radio fu uno dei videogiochi più apprezzati dell'intera saga Dreamcast, capace di sorprendere sia grazie alla bella grafica in cel-shading sia per la semplicità del gameplay. Aggirandovi tra i quartieri più cool di Tokyo dovevate “graffittare” numerosi elementi dello scenario, decisamente qualcosa di diverso.



    Virtua Tennis
    Quando tutti erano abituati ai modelli tridimensionali degli umani costituiti da pochi parallelepipedi combinati, la Sega portava in sala giochi lo spettacolarissimo Virtua Tennis che, al tempo, sembrava al limite del fotorealismo. Un titolo storico anche grazie al divertimento in grado di offrire e la relativa conversione per Dreamcast era uno dei prodotti più attesi dalla community.



    Street Fighter 3: 3rd Strike
    Rischiando di confonderci tutti, la Capcom realizzò il terzo Street Fighter 3, probabilmente il migliore di tutti. Portava di buono altri quattro personaggi ed alcuni cambiamenti relativi al già complesso sistema di attacchi e parate del Second Impact. Un picchiaduro tra i più tecnici in assoluto.


    Passiamo alle console di vecchia generazione, quindi, partendo con l'ancora tenace Playstation che parte fortissimo con un titolo che da solo avrà venduto da solo più di tutto quanto finora elencato: Final Fantasy IX. Segue un gioco basato sugli X-Men, sottotitolato Mutant Academy, nient'altro che un picchiaduro poligonale nemmeno troppo malvagio. Ben fatti, ma dedicati soprattutto agli appassionati del genere, i due Pro Pinball: Big Race USA e Fantastic Journey, belli come sempre ma con tutti i limiti dei giochi di flipper. Salutiamo anche al Playstation con un esempio di trash? Ok, evitate come la peste Rampage Through Time, perchè nel 2000 arrampicarsi sui palazzi lungo stage banalotti suona davvero male.
    Una veloce escursione anche sul pianeta Nintendo 64: sicuramente dedicato ad un pubblico giovane è Magical Racing Tour della Disney, che però vi consentirà di scorrazzare in semplici competizioni su tracciati dedicati alla storica proprietà intellettuale del big americano; Indy Racing 2000 e Rally Challenge 2000 sono racing game dedicati ai rispettivi campionati, ma il primo era almeno due spanne sopra l'altro; infine, torna Fighter's Destiny e lo fa in forma smagliante, presentando un secondo episodio tecnicamente impeccabile, un po' carente nella personalità ma pur sempre confermandosi come il migliore picchiaduro ad incontri per la console.

    Final Fantasy IX
    Hironobu Sakaguchi si lanciò in un'operazione nostalgia. Il nono Final Fantasy è quello più vicino ai primi come temi, personaggi, atmosfera. Copie vendute ancora una volta a milioni, ma senza arrivare ai numeri da impazzire del VII e dell'VIII, questo a causa del suo look meno trendy eppure dannatamente riuscito.


    Il PC si gode una calda estate (poveri microprocessori) e Luglio può fregiarsi del gioco per computer che ha piazzato più copie vendute nella minor quantità di tempo di sempre (secondo il Guinness dei Primati): ci riferiamo a Diablo 2, re del multiplayer ed apprezzabile anche in singolo. Icewind Dale non è affatto un prodotto di scarso interesse, tutt'altro visto che il suo cugino Baldur's Gate aveva fatto furore. Indimenticabile era Kiss Psycho Circus, FPS dedicato alla popolare band americana, caratterizzato da ambientazioni oniriche e deliranti, ma curato anche sul fronte del gameplay.
    Gli strategici abbondano come sempre: Dark Reign 2 era un validissimo RTS, che rispetto all'illustre predecessore vantava una dimensione in più senza perdere nulla in qualità; Combat Mission:Beyond Overlord si basava sulla meno accattivante modalità a turni, ma la sua qualità era indiscutibili anche grazie all'eternamente affascinante ambientazione della Seconda Guerra Mondiale; Dogs of War fu meno acclamato, ed in effetti non presentava aspetti così peculiari da poterlo distinguere dalla massa; Warlords Battlecry, invece, tra orchi, elfi e barbari era un bel vedere e rappresentava un'adeguata alternativa al classico Warcraft 2.
    Chiudiamo volentieri con un'avventura, peccato che Atlantis 2 della francese Cryo appariva stanca già alla sua seconda installazione, con le solite schermate fisse in finto 3D ed enigmi non sempre stimolanti.


    Diablo 2
    Grafica a risoluzione più alta, splendide musiche, quattro grosse quest con altrettanti megaboss finali. Diablo era stato il trionfo dell'hack'n slash “mouse driven”, Diablo 2 lo è a maggior ragione. Dominatore incontrastato delle connessioni internet di tutto il mondo, basti pensare che la Blizzard continua ancora oggi ad aggiornarlo costantemente.




    Icewind Dale
    I Forgotten Realms sono un pozzo senza fondo per tirare fuori RPG di ogni risma. Baldur's Gate era stato acclamato tanto per lo soluzioni strategiche, tanto per la grafica, bidimensionale ma inverosimilmente dettagliata. Con Icewind Dale cambia la locazione ma non le meccaniche, la tecnica, il gameplay o la qualità. Un altro successo.


    Gianluca "musehead" Santilio



    Commenti 14 Commenti
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      ..un periodo sicuramente migliore di questo, pregno di ottimi titoli
    1. L'avatar di Bert
      Bert -
      Diablo II era talmente vasto che a volte veniva quasi a noia tanto c'era da esplorare.
    1. L'avatar di Heclegar
      Heclegar -
      Ho ricominciato Icewind Dale proprio questi giorni insieme a un amico! Grande epoca per i videogiochi anche quest'altra!
    1. L'avatar di Phoenix
      Phoenix -
      avevo solo otto anni,fei ricordi!
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Citazione Originariamente Scritto da Bert Visualizza Messaggio
      Diablo II era talmente vasto che a volte veniva quasi a noia tanto c'era da esplorare.
      però era un signor titolo...avercene uno così adesso...
    1. L'avatar di musehead
      musehead -
      Ho giocato mooolto volentieri Icewind Dale, anche se era dannatamente difficile... E quante partite avrò fatto a Virtua Tennis?
    1. L'avatar di GOTREK
      GOTREK -
      Icewind Dale... finito 2 volte...opzioni ruolistiche ineriori a BGII, ma una colonna sonora grandiosa...
    1. L'avatar di andreverts
      andreverts -
      Gran bella rubrica!
      Final Fantasy IX è il mio titolo preferito della serie, finito ben 3 volte in tutto; il ritorno al classico dopo le parentesi del VII e l'VIII l'ho apprezzato moltissimo (anche perchè il classico, ai tempi, non l'avevo vissuto ) e la caratterizzazione dei personaggi era superba.
      Icewind Dale, giocato una volta...L'ho lasciato perchè mi ero bloccato e, sinceramente, ha meccaniche di gioco alle quali non sono mai riuscito ad abituarmi troppo
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Citazione Originariamente Scritto da andreverts Visualizza Messaggio
      Gran bella rubrica!
      Final Fantasy IX è il mio titolo preferito della serie, finito ben 3 volte in tutto; il ritorno al classico dopo le parentesi del VII e l'VIII l'ho apprezzato moltissimo (anche perchè il classico, ai tempi, non l'avevo vissuto ) e la caratterizzazione dei personaggi era superba.
      FF IX è forse uno degli ultimi final fantasy degni di chiamarsi così..dopo arrivò il X..e poi il nulla cosmico
    1. L'avatar di andreverts
      andreverts -
      Citazione Originariamente Scritto da Jamitov Hymem Visualizza Messaggio
      FF IX è forse uno degli ultimi final fantasy degni di chiamarsi così..dopo arrivò il X..e poi il nulla cosmico
      Concordo
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Citazione Originariamente Scritto da andreverts Visualizza Messaggio
      Concordo
      Dopo di noi il diluvio (si usa dire anche la tempesta) è un modo di dire italiano sul calco del francese après nous le déluge.

      L'espressione riferita a chi sente che dopo la propria morte (reale o metafisica) le cose andranno a finire male, dimostra lo scarso interesse per il destino altrui. È una frase attribuita alla Madame de Pompadour (nata Jeanne-Antoinette Poisson) che intendeva sollevare il morale di Luigi XV, suo amante, dopo la sconfitta di Rossbach, invitandolo a non pensare alle drammatiche conseguenze. (=cit. wikipedia)

      questa è l'attuale situazione della Square Enix. punto a capo.
    1. L'avatar di saxabar
      saxabar -
      Minchia che titoli... Adesso ad andar bene ti esce command & conquer 12 o barbie gira la moda 4
    1. L'avatar di musehead
      musehead -
      Avevo dimenticato una cosa: nel Luglio 2000 perdevamo quella orribile finale contro la Francia...
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Citazione Originariamente Scritto da musehead Visualizza Messaggio
      Avevo dimenticato una cosa: nel Luglio 2000 perdevamo quella orribile finale contro la Francia...
      ..per carità..peccato che poi alla Francia - in quel di berlino - abbiamo "chiuso il forno" a quella boccaccia di Zidane.

      fui molto soddisfatto allora adesso un pò meno... ma molto meno