Hurrican - AmigaOS 4 | Retrogaming History
Registrati!
  • Hurrican

    Hurrican


    Manfred Trenz
    , Turrican, nomi che riecheggiano nell'olimpo dei videogames. Binomio che ha nutrito schiere di fans a colpi di laser, triple shoot e posti da scovare. Generazione anni 90 cresciuta tra i propri Joystick distrutti nel tentativo di raggiungere quella maledetta passerella che avrebbe portato chissà dove, magari ripagando gli sforzi con vite, diamanti e armi extra in abbondanza. Turrican: un capolavoro di pochi KB che nessuno dimentica, soprattutto chi, come il sottoscritto, è cresciuto sotto il marchio di mamma Commodore.

    Di quest'ultima schiera fanno parte anche i tedeschi POKE53280 che, già dal nome del proprio team, richiamano sapori ottobittiani di un BASIC che fu. La loro premessa, elogiare, crescere e perpetuare quanto fatto da Manfred nel lontano 1990, si traduce in Hurrican, titolo che, proprio come un H-uragano, arriva sui nostri monitor trascinando tutto via con sé. Una volta installato e caricato, tale videogioco rischia di far sparire in un battito d'ali vita sociale, poligoni e social network vari, catapultandoci letteralmente in un mondo bidimensionale di alta qualità. Se Hurrican per chi ama il genere è un ottimo action game di stampo classico, assurge di fatto a poesia videoludica per chi ne riconosce le radici. È il Turrican 4 mai creato che si avvale di tutti i preziosismi tecnici moderni e li armonizza allo stile del passato, per presentarsi alla massa non a testa alta ma altissima. Questi tedeschi genialoidi regalano eleganti bastonate a suon di codice e fantasia, sfoggiando una perizia cui tutti dovrebbero rifarsi, etichette fracassone comprese. È un videogioco, uno di quelli veri che, ahimè, sono sempre più difficili da trovare.

    Una volta impugnato il joypad ed entrati in sintonia con i comandi di gioco, bisogna correre, saltare e sparare, blastando ogni nemico su schermo, mentre si perlustra con occhio attento ogni singolo anfratto del quadro in corso, scovando preziosi nascondigli, dove raccogliere il necessario per rifocillarsi e potenziarsi a dovere… il tutto cercando sempre di tenere i nervi sotto controllo, dovendo far fronte una difficoltà non sempre abbordabile. Hurrican, infatti, eredita dal passato anche le durezze cui erano di solito sottoposti i videogiocatori in quei tempi, hardcore non per scelta, ma per tradizione. Questo titolo, dunque, esige attenzione, restituendo appagamento nel proseguire, mostra la strada, ma non il modo giusto di percorrerla. In Hurrican si salvano i progressi, permettendo così di non ripercorrere livelli già superati ed essendo comunque informati a quadro terminato di tutto ciò che involontariamente ci si è lasciato alle spalle: vita extra, segreti e diamanti. Ciò porta a una spiccata rigiocabilità votata non solo al semplice migliorarsi, ma anche al desiderio di riaffrontare il titolo con quanta più serenità possibile, recuperando tutto ciò che a un primo passaggio era inevitabilmente sfuggito.

    Hurrican è uno di quei videogiochi di altissimo profilo che solo la vera passione verso questa nobile arte può generare. Lo si può notare in ogni piccolo dettaglio: dalla grafica ultra colorata e piena di luci al neon alla tecnica della parallasse multistrato tanto cara alla generazione 16-bit. Tutto emana qualità e solidità, incluso un comparto sonoro degno di un Chris Huelsbeck in stato di grazia.
    Insomma, se proprio si volesse cercare il pelo nell'ovo di una produzione per molti versi perfetta, verrebbe da sollevare perplessità su di una giocabilità che, come accennato poco sopra, non concede nulla nemmeno a livello easy. Del resto, chi desidera giochi realmente facili da finire, sulla falsariga delle ultime produzioni mainstream? Penso nessuno… men che mai noi retro giocatori, plasmati da svariati virtuosismi sui joystick/pad solo per eseguire una semplice mossa speciale. E saremo di certo noi “veterani” a godere maggiormente di tanta beltà tramutata in codice, di un titolo che esalta la natura intrinseca del videogioco, ricordando sin dalle prime schermate l'importanza dello "shoot or die" laddove tutto il resto conta poco.


    Segnalo infine che Hurrican, in tutta la sua potenza, è un videogioco multipiattaforma freeware. Nel momento in cui scrivo (Maggio 2013) sono disponibili le seguenti versioni: Windows, Linux, Morphos, Aros e AmigaOS4. La recensione fa riferimento alla versione AmigaOS4 testata su AmigaOne 500 (Sam460 1,1 GHz, 2 GB di RAM, OS 4.1 update 6), cronologicamente l'ultima arrivata tra quelle citate, convertita dal francese Huno PPC.

    Nota:
    Restando nel mondo Amiga, la conversione di Hurrican per OS4 è stata eletta del sondaggio annuale indotto dal sito francese Obligement, come miglior videogioco del 2012.




    "Fate in modo che al vostro computer sia collegato un bel joystick/pad vecchio stile, chiamate un amico e chiudetevi in casa un intero pomeriggio con luce spenta e, preferibilmente, con fuori una pioggia battente. Caricate e giocate Hurrican, lasciate che vi trasporti letteralmente nel suo mondo fantasy/fantascientifico e, a quel punto, vi ritroverete quindicenni dinanzi al vostro monitor, sparando furiosamente a tutto ciò che si muove su schermo. Questo è Hurrican! Passato e presente fusi con stile invidiabile, omaggio ai retrogiocatori, quanto possibilità per le "new entry" di capire il videogioco che fu. Opera artistica a 360 gradi, s'innalza a tutti gli effetti come tappa fondamentale per chi si ritiene amante dei veri videogames. Grazie Poke53280."





    Commenti 14 Commenti
    1. L'avatar di orsa99
      orsa99 -
      C'è da dire che Hurrican è diverso da Turrican su molti aspetti.Innanzi tutto la difficoltà è elevata anche se si sceglie il livello base e non c'è possibilità di continuare. Si può salvare, è vero, ma se salvi con una sola vita poi diventa arduo andare avanti. Pertanto sei costretto a ripetere i livelli per poter salvare con più vite possibili. Le mappe sono limitate, meno esplorative e spesso si risolvono in enormi canaloni. Manca quella sensazione di spazi, anche claustrofobici, che ti dona il primo Turrican. Il sistema di sparo è macchinoso e meno immediato : in Turrican si poteva di passare dallo sparo al laser con lo stesso tasto semplicemente tenendolo premuto, una immediatezza che ti dà un fuoco devastante che in Hurrican non c'è. Solo i primi boss ricordano quelli del progentiore, pertanto l'elemento déjà-vu viene a mancare nei livelli successivi. Hurrican è un gioco divertente, ma il capolavoro resta Turrican.
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Un reboot semplicemente eccelso! Degno del mitico originale. Hurrican e Street of Rage Remake dovrebbero essere i modelli da imitare se s'intende realizzare un reboot / remake perfetto.

      Il titolo dei Poke53280 e' letteralmente il non plus ultra: 9 livelli di puro e semplice sano casino shootemupparo generosamente insaporito da ampiargini di esplorazione. Quando lo scaricai su PC (nel 2008 -e' ancora disponibile al sito di Poke53280-), rimasi sbalordito del fatto che si trattasse di un titolo freeware. E' davvero curato all'inverosimile ed eccellente in ogni aspetto.


      Da sottolineare alcune caratteristiche interessanti:

      - il sistema di controllo e' prettamente "consolaro" e richiede un D-pad a 8 tasti (al tempo lo giocavo con un Sidewinder). Per padroneggiarlo a dovere e valorizzarne al massimo tutte le possibilita', e' consigliabile iniziare dal tutorial. Volendo fare un paragone con altri sistemi di controllo, si potrebbe chiamare in causa quello di Super Turrican 2 per SNES (fermo restando che in Hurrican e' ancora piu' articolato);

      - come giustamente sottolineato nell'ottima recensione, il livello di difficolta' e' piu' elevato rispetto a quello di Turrican II. Se vi piacciono i titoli tosti, andrete a nozze con questo fantastico remake;

      - la colonna sonora e' di altissimo livello e, tanto per ribadire l'omaggio alla tracked music dei Turrican su Amiga e PC, non e' composta da mp3, ma da superbi moduli musicali polifonici, simili nel formato e nel numero di canali a quelli usati in Unreal per PC (da notare che i sample sono a 8 bit... anche se dalla resa non si direbbe). In un primo momento Poke53280 aveva messo a disposizione questa soundtrack direttamente nel formato originale (si poteva ascoltare con WinAmp, Foobar2000, ModPlug Player ecc.)... poi pero' l'archivio zip con i moduli musicali della OST e' stato tolto dal sito degli autori.

      In ogni modo, una cosa e' certa. Se amate la Turrican series, adorerete l'eccellente Hurrican!
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      bellissimo gioco devo provarlo subito il mondo amiga è una continua sorpresa
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Citazione Originariamente Scritto da Robbey Visualizza Messaggio
      bellissimo gioco devo provarlo subito

      L'originale versione PC (ho verificato che gira anche su Windows 7) è liberamente scaricabile dal seguente link (Hurrican è un titolo freeware; si arriva al suddetto link dalla sezione download del sito dello sviluppatore Poke53280):

      http://dl.cdn.chip.de/downloads/1882...7cbbceebe21242
    1. L'avatar di Gedeone de Infortunis
      Gedeone de Infortunis -
      veramente un titolo curato in ogni reparto questo Hurrican, ma troppo difficile e cmq le musiche per quanto valide non sfiorano neppure quelle "vecchie" di Chris Huelsbeck. Mancano anche sezioni che cambiano le carte in tavola come quelle sparatutto orizzontali del secondo Turrican e dei boss degni di essere chiamati tali (qualcosa di nuovo c'è ma il resto sono solo riproposizioni dei vecchi). Forse sono un pòl cattivo ma ricordo di averlo giocato un pò quando è uscito salvo poi mollarlo con la ripromessa di riprenderlo (cosa mai successa ancora)
    1. L'avatar di Rockford
      Rockford -
      Remake fantastico: fedele nello spirito all'originale, ma anche giustamente rinnovato in diversi aspetti. Imperdibile!
    1. L'avatar di Glorfindel
      Glorfindel -
      Molto più difficile dei vari Turrican (più avanti nel primo livello si susseguono una miridade di nemici), ma comunque graficamente bellissimo.
      La colonna sonora per me è molto anonima (secondo me hanno provato a scimmiottare l'originale, fallendo miseramente), ma il gioco è comunque godibilissimo.
      Ho cercato di riassegnare i vari tasti al pad, e la difficoltà è anche dovuta al sistema di controllo.

      Chissà se riesco a finirlo...
    1. L'avatar di VIC-30
      VIC-30 -
      IL remake (o reboot) definitivo... o quasi. Ottima grafica, bellissime musiche e tanta, ma tanta cattiveria vecchio stile che tiene impegnati per molto tempo... il tutto gratis! Che volere di più? Quando i giochi sono fatti con questa passione e competenza, i risultati non possono che essere ottimi
    1. L'avatar di Glorfindel
      Glorfindel -
      Comunque sono arrivato al secondo livello.

      Il livelli mi sembrano quelli originali dei due Turrican e mischiati.

      Ad esempio, verso la fine del primo livello la conformazione dello stesso è molto simile ad uno dei primi mondi di Turrican 2 (in realtà anche la parte iniziale).
      Il secondo livello mi ha molto ricordato Turrican 2 in un altro livello (forse era il mondo 1-2, se ben ricordo) leggermente più avanzato quando si inizia (ad un certo punto si cammina per dei ponti sospesi in altezza come nel primo mondo di Turrican 1, dove si incontrava un miniboss, che qui manca), mentre poi si scende in acqua e "diventa" Turrican 1, con il Boss Pesce.
      Anche nel primo mondo il boss "Pugno Megagalattico che ti schiaccia" è preso da Turrican 1.

      Però, cavolo se è più tosto...
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Citazione Originariamente Scritto da Glorfindel Visualizza Messaggio
      Comunque sono arrivato al secondo livello.

      Il livelli mi sembrano quelli originali dei due Turrican e mischiati.

      Ad esempio, verso la fine del primo livello la conformazione dello stesso è molto simile ad uno dei primi mondi di Turrican 2 (in realtà anche la parte iniziale).
      Il secondo livello mi ha molto ricordato Turrican 2 in un altro livello (forse era il mondo 1-2, se ben ricordo) leggermente più avanzato quando si inizia (ad un certo punto si cammina per dei ponti sospesi in altezza come nel primo mondo di Turrican 1, dove si incontrava un miniboss, che qui manca), mentre poi si scende in acqua e "diventa" Turrican 1, con il Boss Pesce.
      Anche nel primo mondo il boss "Pugno Megagalattico che ti schiaccia" è preso da Turrican 1.

      Però, cavolo se è più tosto...

      Al livello di difficoltà minimo si può senz'altro finire.

      Quando l'ho scaricato nel 2008 ho iniziato a giocare a spron battuto senza passare dal Tutorial... ma dopo un po' di partite ci ho improvvisamente ripensato così mi sono fatto una bella sessione di Tutorial per prendere confidenza con i comandi e ho ricominciato. Allo skill level NORMAL sono arrivato al 5° stage (sono 9 in tutto) e mi sono arreso dopo essermici stabilmente piantato. Allora ho ripiegato su EASY sopportano l'onta della relativa icona e ricominciato per la terza volta... e dopo un bel po' di tempo ed una miriade di coloritissime imprecazioni sono riuscito a finirlo. Poco dopo il sudatissimo ending di Hurrican ha praticamente tirato le cuoia per consunzione il mio vecchio e glorioso d-pad Microsoft Sidewinder Gamepad.
    1. L'avatar di Tiger
      Tiger -
      ..mmm..non ricordo a che difficolta' era settato, ma ieri a leggere questo articolo l'ho ripreso. L'avevo scaricato tempo fa e poi l'avevo trascurato. Fatto il tutorial e il primo livello non ancora superato...va beh era solo la prima partita!
    1. L'avatar di PAROLONE
      PAROLONE -
      Non pensavo che fosse ritenuto cosi' difficile. Anch'io giocai la versione PC all'epoca, ed era impegnativo ma l'ho finito senza scocciature (niente sindrome di Dark Souls). Fra l'altro rispetto al vecchio Turrican ha anche qualcosa che lo rende piu' facile: lo sparo direzionabile, che ti cambia la vita, perche' e' troppo comodo sparare dove ti pare (il massimo e' quando puoi muoverti e sparare in direzioni indipendenti, tipo Smash TV o Abuse).
      Il punto piu' difficile per me deve essere stato il boss del livello 6, perche' li' per un bug il gioco mi si piantava quasi sempre!
      Ah, ovviamente va giocato con un joypad decente, per evitare di spaccare la tastiera per la rabbia. Io usavo un accrocchio strano: pad Saturn versione PS2 viola (limited edition Darkstalkers Chronicles) attaccato con il convertitore USB.
    1. L'avatar di maxtex74
      maxtex74 -
      Non trovo giustificato tutto questo entusiasmo per questo remake o reboot ,io lo scaricai tempo fa appena uscii per PC (2008-2009?) ,graficamente ben fatto con vari livelli di parallasse e ottima velocità ,anche se lo sprite del protagonista sembrava troppo "legnoso",ma somigliante...
      Difficile...con la tastiera si ,ma con un ottimo Joypad si arriva alla fine o almeno parecchi livelli in la ,anche io sono arrivato al 6° ,ma vuoi per un bug o perchè mi aveva annoiato,ho smesso di giocarci.
      Le musiche sono belline ma sono una pallida emulazione dell'originale .

      Se la versione per Amiga OS4 è meglio non lo sò ,ma quella per PC è una buona versione del mitico Turrican ,anche se l'originale non lo batte nessuno in tutti i campi.

      P.S.: La versione di Turrican che ho giocato queste vacanze e che mi ha divertito e ricordato i tempi che furono ,è la versione per Pc Engine TurboGrafx ...ottima a parte il sonoro.
    1. L'avatar di SamusPowerSuit
      SamusPowerSuit -
      Giocato qualche anno fa su PC: una magnifica sorpresa . Impeccabile in ogni aspetto e pienamente all'altezza degli illustri predecessori. La difficoltà e effettivamente alta, ma... così c'è più gusto. Davvero un gioiello da non perdere!