Super Mario 3D Land - Nintendo 3DS | Retrogaming History
Registrati!
  • Super Mario 3D Land

    Super Mario 3D Land

    Il Ministero della Difesa del Regno dei Funghi dovrebbe prendere seri provvedimenti e smettere di destinare i fondi racimolati dall’erario all’acquisto degli ingredienti per le torte della principessa. Ancora una volta, infatti, il perfido Bowser, re dei Koopa, rapirà senza troppi problemi la dolce Peach, e a Mario spetterà l’onere di salvarla, mettendo a repentaglio, lungo otto mondi, la propria vita – e la trama è bella che andata! –.
    O le proprie vite? Perché il plurale è d’obbligo: durante la partita il giocatore otterrà un numero spropositato di vite a propria disposizione. Sarà che sono ormai abile coi giochi del baffuto panzone (ehm ehm...), o forse, più probabilmente, si è voluto così venire incontro ai giocatori meno pratici, pur tuttavia senza snaturare troppo il gameplay classico della saga (i cui livelli risultano moderatamente impegnativi, almeno per chi è intenzionato a completare Super Mario 3D Land al 100%).

    Ma di che tipo di platform stiamo parlando? Un 2D retrò, o un 3D puro alla Mario Galaxy? Si può affermare di trovarci dinanzi ad un “Mario 2.75D”. Vero è che tutto sarà tridimensionale e che non tutti i livelli sono a scorrimento orizzontale, ma di certo non arriviamo alla vastità propria di un Mario 64, Sunshine o Galaxy che dir si voglia: i livelli sono estremamente lineari, come i classici Super Mario bros. Ma la pur evidente linearità si sposa davvero bene con la portabilità del 3DS.



    Le meccaniche di base sono solidissime, e ci mancherebbe! Super Mario 3D Land (da ora SM3DL) è stato studiato per essere il più appetibile possibile ai possessori della console portatile 3D, e propone dei livelli brevi ed intensi, ideali per delle sessioni “mordi&fuggi”. Ma relativa brevità si sposa bene con un’alta attenzione ai dettagli e l’effetto amarcord è indiscutibile: rivedremo moltissimi nemici provenienti dal glorioso passato della serie, e alcuni elementi dello scenario riporteranno alla mente i vecchi capitoli. Come esempio porterei quello delle piattaforme a forma di tronco d’albero che cederanno sotto il nostro peso dopo che vi saliremo sopra che sono esattamente quelle di Super Mario Land 2 (Six Golden Coins!), episodio che ho trovato molto affine a questo SM3DL: relativa facilità per metà avventura, brevità dei livelli, adeguatezza alla console di riferimento, ed anche alcuni elementi di design! Ora potrei narrare come alcune sezioni mi abbiano ricordato Super Mario World (il mio preferito!), magari un passaggio segreto nel secondo livello riportava alla mente proprio il trucco del corridoio sopraelevato del primo storico Mario Bros; un livello sarà una citazione chiarissima alla saga di Zelda; certi elementi grafici mi hanno riportato alla mente lo stile dei due Mario Galaxy, e poi le sabbie di Mario 64, o i livelli delle navi volanti di Super Mario Bros 3... ma è inutile girarci intorno, Nintendo ha intelligentemente pescato il necessario dai precedenti episodi ed è riuscita ancora una volta a creare un platform originale e divertente, e soprattutto ispirato. Innumerevoli rimembranze, ma M3DL è così denso e ricco di suo che tale autocitazionismo non arriverà mai a plagiare la stessa saga.



    Tutto si dimostra però piuttosto lineare: otto canonici mondi (ognuno con tre monete segrete), niente Yoshi, presenza di Luigi abbastanza superflua (ma si dimostra un’ottima scusa per rigiocare da capo tutto M3DL!), e con un mondo segreto finale (difficilissimo, ovviamente) in caso di completamento al 100%, come nei Mario Galaxy.

    A proposito del 100%: per poter dire di aver davvero completato il gioco non ci si potrà esimere dal conquistare tutte le 288 monete dorate nascoste nei 96 livelli, e perfino completare il livello toccandone la punta dell’asta. Sembrerà una stupidaggine, ma sono sicuro che rigiocherete ogni livello pur di far cambiare colore (da rosso a dorato) l’icona della bandierina che attesta il superamento del livello. Spesso le monete saranno ben nascoste e si dimostreranno una buona sfida aggiuntiva, dato che difficilmente,anche un buon giocatore potrà trovarle tutte al primo colpo. Queste piccole aggiunte ovviamente allungheranno la longevità del gioco (che si attesterà sulle 6-8 ore; quantità facilmente raddoppiabile volendo completare tutto il completabile).



    Ma non sarebbe un vero Super Mario senza i potenziamenti. Non presenti nella quantità che si poteva sperare, ma funzionali. Qundi troveremeo il classico fungo per crescere, il classico fiore per sparare sfere infuocate; ma ci sarà anche qualche novità: una scatola-elicottero che permetterà di eseguire dei salti altissimi e planare e poi un Mario Boomerang (simile al fiore di fuoco, ma si lanceranno boomerang anziché proiettili al plasma), senza dimenticare uno dei travestimenti più amati e che mancava da davvero troppo tempo: Mario Procione! Il costume da Tanooki (anche nella rara versione simil-statua buddista col fazzoletto rosso!) ci farà davvero assomigliare ad un castoro e la coda sarà utilissima per attaccare i nemici e per planare, cosa davvero azzeccata negli stage che si svilupperanno in maniera verticale. Ci sarebbe anche un Mario Procione dorato, che donerà l’invincibilità e permetterà davvero a tutti di arrivare fino in fondo, ma è il modo migliore per affossare il divertimento. Potrebbe essere utile per farsi delle strategie in vista di riaffrontare il livello in un secondo momento, ma è un po’ un trucco per evitare la fatica di superare certi passaggi. Passaggi che dopo pochi mondi finalmente diventeranno un po’ impegnativi. Ma con tutte le vite che si avranno a disposizione è davvero un peccato cedere al fascino della foglia d’oro... Sarà molto più soddisfacente giungere alla fine di un livello con le proprie forze!



    Ah, il 3D. Eh già, il 3D. Se ne parlo solo a questo punto è un po’ perché non mi ha preso chissà quanto. Diciamo che è stato realizzato un buon lavoro con il fattore tridimensionale, ma non è che cambia completamente la prospettiva di gioco. Non a caso, solo in alcune stanze sarà strettamente necessario attivarlo per venire a capo di alcuni enigmi che sfrutteranno la visuale isometrica per proporci delle brevi fasi in cui senza il 3D ci si troverebbe in difficoltà. Tralasciando queste sezioni, forzate e abbastanza superflue, sarebbe un peccato valutare come semplice orpello la funzionalità 3D, che funziona bene e fa il suo dovere, senza stupire. Di sicuro non infastidisce, quindi in molti non avranno problemi a scegliere di approfittare di questa caratteristica per buona parte del gioco (a patto di non muovere troppo la console durante la partita).



    Superfluo lodare musica e sonoro: adeguati come sempre (un fan direbbe “perfetti”) e anche di più, con delle musiche orchestrate che saranno un piacere per le proprie orecchie ed un roster di suoni e versi davvero completo, il tutto mixato nel migliore dei modi.

    Altre immagini:



    COMMENTO FINALE


    "Niente da eccepire, un ottimo Mario. In effetti, uno degli episodi migliori degli ultimi anni (anche se devo ancora provare un certo Mario Bros su Wii U), che pur mostrando un notevole fattore nostalgia presenta un’eccellente fusione delle peculiarità delle console portatili (livelli brevi 2D) con la profondità 3D degli episodi “casalinghi”. SM3DL è quindi un episodio sia adattissimo per giocare un livello o due in giro, o per completare le sfide più ardue a casa. E, ne sono certo, una volta iniziato, non appena avrete perdonato i primi facili livelli, non riuscirete facilmente a staccarvene. Questa è per me la conferma migliore dell’ottimo lavoro svolto dal team EAD. Leggerezza e complessità in una unione perfetta."





    Commenti 6 Commenti
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Devo dire che all'inizio ero scettico su questo gioco, adesso che dici che è un titolo divertente lo ammiro ancora di più
    1. L'avatar di Sunstoppable
      Sunstoppable -
      Era da tempo che non mi divertivo così tanto con un super mario. Devo dire che la forma ibrida tra un platform 3D e quello 2D ha funzionato a meraviglia donando a Mario una seconda giovinezza. E' vero, come detto in fase di recensione, che il titolo elargisce vite a quantità e che ci sono fin troppi aiuti per i neo videogiocatori, ma la seconda parte del gioco (quella del mondo segreto) ti toglie vite a quantità industriale e mette a dura prova anche il giocatore più forte. Per me, uno dei migliori platform in circolazione adesso.
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      E questo è un'altro dei motivi per non comprare il Nintendo 2DS

      Esagerazioni a parte (ma neanche tanto...), è curioso che la Nintendo realizzi nel novembre 2011 una killer application che valorizza il 3D... salvo poi proporre due anni dopo una revisione del 3DS che esclude appunto il 3D. Mah...
    1. L'avatar di SamusPowerSuit
      SamusPowerSuit -
      Un gran bel platform!
    1. L'avatar di KidChameleon
      KidChameleon -
      Anch'io all'inizio ero un po' scettico... poi però ho cambiato idea!
    1. L'avatar di For_Great_Justice
      For_Great_Justice -
      Uno dei pochissimi titoli per 3DS che mi interessano
      Per il poco che ho avuto modo di provarlo in negozio mi è piaciuto