Deluxe Pac-Man-Deluxe Galaga - Amiga | Retrogaming History
Registrati!
  • Deluxe Pac-Man & Deluxe Galaga

    Deluxe Pac-Man & Deluxe Galaga

    Chi non conosce le due pietre miliari della storia dei videogame che portano il nome di Pac-Man e Galaga? Penso che la risposta sia nessuno. Tutti, anche i meno esperti e più giovani videogiocatori del globo, infatti, si saranno certamente imbattuti almeno una volta in questi due classici. Grazie ai tanti remake che girano sui sistemi moderni o solo per essere spesso nominati da gamer più anziani e navigati, difatti, Pac-Man e Galaga hanno sempre saputo farsi conoscere, a testimonianza di un passato che non va dimenticato ma, anzi, salvaguardato, riveduto e, dove possibile, migliorato e corretto.

    Ed è proprio su due remake tra i più riusciti che ci soffermiamo in questo speciale: Pac-Man e Galaga tirati a lucido, riempiti di colori, rinvigoriti e rafforzati nella struttura, quella stessa struttura che rimanda al titolo Deluxe. Deluxe Pac-Man e Deluxe Galaga nascono su Amiga, sia in versione OCS/ECS sia AGA e quelle prese in esame sono dedicate a quest’ultimo chipset. Entrambi i remake sono stati creati dalla mano esperta ed evidentemente ispirata di un singolo programmatore, tale Edgar M. Vigdal, che non sceglie la via commerciale per i suoi due prodotti, preferendo affidarsi all'allora florido mercato dello shareware. L’anno di uscita oscilla tra il 1994/95, forbice dovuta alla natura shareware del prodotto, rilasciato e fatto provare al pubblico sin dalle versioni beta, per poi arrivare, come in questo caso, alle revisioni 2.6c di entrambi i prodotti, che vi segnalo come definitive. Non vorrei comunque soffermarmi tanto sulla giocabilità in generale dei due titoli visto che, come accennato ad inizio recensione, tutti dovrebbero sapere di cosa stiamo parlando, bensì analizzare le peculiarità che rendono questi due remake molto “Deluxe”.

    Deluxe Pac-man

    Cominciamo col mangia-pillole per eccellenza, Mr. Pac-Man.
    Essendo Pac cresciuto e maturato col tempo, quella che piloteremo attraverso i mitici labirinti non è più un’anonima pallina gialla con un taglio sul lato per indicarne la bocca, bensì una più corposa e dettagliata sfera, con tanto di occhietti animati e dimensioni ragguardevoli. Stessa sorte anche per gli eterni nemici fantasmi, oggetto del medesimo restyling. Disegnati e animati in modo simpatico, i suddetti fantasmi non sono più semplici sagome di vari colori, ma solide rappresentazioni di ”cattivi simpatici” che non farebbero paura nemmeno a un bambino, completi di smorfie di terrore, quando Pac-Man li insegue dopo aver ingerito le energizzanti pasticch…ehm…pillole magiche e, diversamente, sguardi furbi e ghigni sulle labbra, quando sono loro ad attaccare. Oltre ai soliti frutti da raccogliere come oggetti extra, bonus che nella versione originale andavano ad accumulare solo più punti per la valutazione finale (aspetto importante nei giochi dell’epoca), avremo vari gadget da raccogliere, item che aiuteranno non poco il nostro eroe nel ripulimento dei vari labirinti. Si va dalle bombe che elimineranno istantaneamente tutti i fantasmi dallo schermo alle pillole per la velocità, passando dalle cinque lettere da raccogliere (in modo casuale) per comporre la parola "DELUXE" e ottenere così una vita extra. Divertente, solida e ben concepita, questa nuova incarnazione di Pac-Man farà sicuramente la gioia dei tanti fan sparsi per il mondo.


    Deluxe Galaga

    Passiamo adesso dai labirinti di pillole allo spazio più profondo, quello che ha visto una tra le prime flotte aliene tentare di invadere la terra, ovvero a Galaga nella sua veste Deluxe. Arcade dei più classici che, a sua volta, ricalca il concept di Galaxian, questo remake ci mette al comando di una semplice navicella per affrontare orde di alieni che attaccano nei modi più disparati. Deluxe Galaga si presenta ai nostri occhi con una grafica in AGA di fattura davvero notevole, animazioni semplici ma fluide e perfette collisioni tra gli sprite. Tuttavia, ciò che ci incollerà al monitor giocando a Deluxe Galaga sarà semplicemente il divertimento scaturito dal blastaggio dei maledetti alieni. Questi ultimi, in seguito alla loro eliminazione, lasceranno cadere dal loro guscio svariati power-up che andranno a rafforzare la nostra navetta. Il triplo sparo, la super velocità e il salto del livello sono solo alcuni esempi delle svariate possibilità proposte al giocatore per divertirsi a scoprire i vari sistemi per aumentare la potenza di fuoco. Ogni tre flotte di alieni eliminati, sarà la volta di una quarta con a capo un super insetto stile boss di fine livello. La difficoltà è ben calibrata: giocato in easy, si percorrerà parecchia strada prima di tirare le cuoia, mentre a livello normal e hard le cose cominceranno a cambiare, con l’impegno che busserà alla porta di chi vuole completare tutti i settanta livelli proposti. Segnalo, infine, i due mini-game extra che si sbloccheranno una volta raccolti appositi item lasciati cadere dagli alieni eliminati. Semplici giochi di contorno che, inseriti come in questo caso nel giusto contesto, sanno appagare con indubbio spessore. A voi tutto il piacere di scoprirli.




    "Deluxe Pac-Man e Deluxe Galaga risiedono comodamente su un singolo dischetto ciascuno e, benché usciti originalmente in versione shareware, sono da tempo disponibili per il download gratuito sul sito AmigaFuture. E' quasi d'obbligo per ogni Amighista che si rispetti averne una copia nella propria softeca, senza tralasciare anche la possibilità di installarli comodamente su hard disk. Due pietre miliari del divertimento elettronico, della serie "ultima partita e poi smetto", fermo restando che, come si sa, quell'ultima partita sarà sempre la più lunga e gratificante. Da provare assolutamente, soprattutto se si è videogiocatori di vecchia data. Peacez!"





    Commenti 1 Commento
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Pac-Man e Galaga sono due titoli che fanno della loro bellissima semplicità una corazza di perfetto gameplay old-school che resiste al trascorrere dei decenni. Questi remake sembrano rispettarne il pieno lo spirito, replicandone in pieno il fascino evergreen.

      Me ne sono reso conto un paio di anni fa, quando ho scoperto Crapman (1993), un valido remake d'annata di Pac-Man per Atari ST (Public Domain) e mi ci sono divertito esattamente come ai tempi di Ms. Pac-Man... forse anche di più. Se questo non è un sintomo di gameplay immarcescibile...

      Spoiler: