Sensible World of Soccer - Amiga | Retrogaming History
Registrati!
  • Sensible World of Soccer

    Sensible World of Soccer

    Sensible World of Soccer è l’emblema del videoludo calcistico di metà anni 90. Non c’è spazio per estetismi grafici o altro, solo divertimento, puro, genuino, semplice ma al contempo maledettamente completo, accattivante e frenetico. John Hare e soci ti mettono tra le mani il calcio in cui si può fare tutto con un solo (e ripeto solo) pulsante : cross, pallonetti, passaggi, colpi di testa, dribbling, tiri e quant’altro possa offrire questo sport lo rivedrete sullo schermo in “miniatura”. Piccoli omini visti dall’alto si muovono senza sosta verso il pallone su un manto erboso enorme, mentre i tifosi urlano i classici cori da stadio. Commovente.

    Non lasciatevi ingannare con superficialità dalle prime partite, dopo aver preso la mano si inizierà lo show del calcio imbastendo azioni che prima potevano risultare inimmaginabili, scoprendo ad ogni partita qualcosa di nuovo, realizzando goals che vi faranno urlare come se stesse vedendo un Mondiale… e l’assuefazione è dietro angolo. Complice anche l’azzeccatissima modalità Career, vero fulcro del gioco, che tramite una semplice gestione manageriale, ci mette nei panni del talent scout alla ricerca del miglior giocatore a buon prezzo. Scambi, compravendita, prestiti, potete sbizzarrirvi come volete per creare la vostra squadra ideale, stando sempre attenti alle (sempre scarse, in vero) finanze. Impressionante come in soli due piccoli dischetti siano stati messi tutti i campionati esistenti al mondo: competizioni, squadre e calciatori stanno li a nostra disposizione. Ecco che così comprare un giocatore acquisisce il suo fascino. Andare per il mondo a scoprire il talento in squadre dai nomi impossibili ci darà tanta soddisfazione, garantito. Ogni giocatore poi ha i suoi parametri che lo contraddistinguono: combinazioni di skills che ne sottolineano la bravura. C’è chi ha il controllo della palla, chi un gran colpo di testa, chi invece ha un tiro potente e preciso e molto altro. Moltiplicate il tutto per le migliaia di calciatori presenti e la possibilità di essere ingaggiati come CT di qualche nazionale e avrete un quadro esauriente della grande varietà che può avere questo gioco. Si narra anche della leggenda di un sacro quaderno dei fratelli Prete in cui vennero annotati, dopo milioni di partite, i migliori e soprattutto economici giocatori di SWOS da comprare.

    Non solo, oltre al calcio mercato, dovrete dedicarvi a selezionare la vostra tattica preferita o addirittura crearla una ex novo improvvisandovi il Capello della situazione. Se poi fare la carriera non vi soddisfa (ingrati) potete creare una competizione di vostra mano, modificare alcune squadre inventate per l’occasione o dedicarvi ad una bella partita contro un amico dove SWOS darà il meglio di se. Tutt’oggi milioni di appassionati organizzano mega tornei in sfide fino all’ultimo goal, questo per sottolineare la bontà della componente multiplayer. Swos è un pezzo d'oro ma come tutte le cose non è perfetto e non esente dai difetti. Quelli più evidenti risiedono nelle, già anticipate poco sopra, scarse finanze che vi porteranno a stare sempre attenti al bilancio della società. Non di rado capiterà di essere licenziati per un bilancio in rosso nonostante le perfomance sul campo siano positive. Inoltre va menzionato il fatto che, come tradizione dei titoli calcistici di quel tempo, per effettuare al 98% una marcatura, c' è una tecnica particolare, fatto che sminiusce un po' la giocabilità complessiva.

    Altre Versioni
    Swos negli anni ha goduto di altre versioni. Partendo dalle edizioni 95/96 e 96/97 si ha, oltre al consueto upgrade e aggiornamento delle squadre, un bilanciamento del gameplay con qualche giocata aggiunta, tra cui, da menzionare, la possibilità di dare l'effetto ai passaggi, implementando di fatto, la possibilità di effettuare passaggi filtranti. Inoltre Swos ha goduto anche di un'ottima versione PC-Dos riversata su Cd-rom dove vengono aggiunti dei filmati in CG che sottolineano le sconfitte o le vittorie realizzati però un po' maluccio (l'unico che si salva è l'esilerante presentazione in FMV interpretata dagli autori stessi). Inoltre è presente anche la telecronaca in game abbastanza ben realizzata. Ultimamente Swos ha subito anche di un bellissimo restyling grafico sulla piattaforma XboxLive ad opera della Codemasters (che ne ha acquisito i diritti) in cui stona la storpiatura, sicuramente per questioni di diritti, di tutti i giocatori presenti nel database. C'è da dire che però la frenetica giocabilità è rimasta la stessa. Menomale...




    "Prendete SWOS, iniziate la modalità Career, scegliete la vostra squadra preferita dall’enorme database “mondiale” e portatela al successo, potrà scapparvi anche una convocazione come CT di qualche nazionale. Un gioco monumentale che a distanza di 15 anni è ancora fresco come una rosa, alla faccia di PES e FIFA. Scusate se è poco!"

    Sandro"sunstoppable"Prete





    Altre immagini:







    Commenti 12 Commenti
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      ..me lo ricordo eccome..bellissimo..(=nostalgia inside)
    1. L'avatar di Bert
      Bert -
      Bello si, se vi piacevano però i flipper o il ping pong , visto che in realtà di strategia calcistica aveva ben poco, soprattutto per via della sua connottazione prettamente arcade. Da questo punto di vista, forse era meglio Goal! di Dino Dini, l'unica vera simulazione del gioco del calcio, il seguito non ufficiale di Kick Off II. Comunque sia, anche io ricordo degli infuocati tornei pomeridiani a base di SWOS, alcuni finivano persino con le botte... Grande gioco.
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Più che un soccer game... una vera e propria istituzione videoludico-calcistica.
      Un titolo assolutamente vincente per la perfetta implementazione dei controlli, la velocità di gioco (alta ma non eccessiva come quella dei primi due Kick Off e di Player Manager... quelli sì erano veramente dei pinball games travestiti da titoli calcistici...) e per la possibilità di imbastire ugualmente delle intriganti strategie che facevano sì da garantire a questo capolavoro una piena e compiuta meritocrazia nei vs. match. Vinceva a SWOS chi realmente era più bravo, chi effettivamente giocava meglio e tutti si divertivano moltissimo grazie alla straordinaria flessibilità caratteristica del gameplay di questo perfetto gioiellino "Made in Sensible".

      Fra l'altro lo straordinario successo di questo notevolissimo titolo è ampiamente testimoniato dalla sterminata dote di conversioni.
      Pur avendo giocato alla versione per 16 bit Commodore non ho avuto modo di approfondirlo finchè non ho acquistato la versione Mega Drive (Sensible Soccer International Edition)... solo uno dei numerosi portings del ricercatissimo titolo Sensible.
      Fra l'altro ho scoperto di recente che esisteva anche una validissima versione per Mega CD (Sensible Soccer European Champions) di cui, a suo tempo, non ero a conoscenza (altrimenti me la sarei senz'altro comprata).
      Se poi, oltre a SWOS, si allarga il punto di vista includendo tutte le varie versioni collaterai e tutti i seguiti / extra edition / spinoffs ci si può rendere conto di quanto sia ampia, ramificata e multipiattaforma la famiglia SS...
    1. L'avatar di R o b
      R o b -
      Semplicemente un classico
    1. L'avatar di Ricki
      Ricki -
      finiva la scuola e via, tutti a casa di uno a turno a fare sessioni di gioco interminabili. e dire che eravamo alle superiori. mitico
    1. L'avatar di Axe_N_Sword
      Axe_N_Sword -
      semplicemente spettacolare, io non ho giocato la versione World ma la prima per Megadrive, non so quanto si possa definire arcade visto che all'esperto dovevi addirittura controllare il pallone non essendo "incollato" ai piedi. Veloce si ma, ancora una volta, sono d'accordissimo con Alex, vinceva il più forte e le partite non erano incasinate come il rivale per console Fifa international soccer in cui premendo sempre tiro potevi segnare senza toccare i tasti direzionali, provare per credere!
      Ogni tanto ancora ci gioco a Sensible, per me ha mantenuto a distanza di tanti anni tutto il suo fascino, giocabilissimo e molto divertente.
      Mitici i ragazzi di Sensible Software (si chiamavano così vero? ^^)

      Ps: ho appena finito di leggere l'articolo, BELLISSIMO!
      Forse è il caso che recuperi anche questo World of
      Spettacolo il quaderno con i migliori giocatori ^^
    1. L'avatar di cino77
      cino77 -
      stupendo!
    1. L'avatar di Amy-Mor
      Amy-Mor -
      Mamma mia! Tutti i miei amici giocavano a Sesible Soccer, io no.Stavo li, gurdavo le infuocate partite e me ne uscivo con cose del tipo:Carichiamo Lotus 2, ci meniamo a BodyBlows Che ricordi "Amigosi"
    1. L'avatar di Retrieving
      Retrieving -
      Inoltre va menzionato il fatto che, come tradizione dei titoli calcistici di quel tempo, per effettuare al 98% una marcatura, c' è una tecnica particolare, fatto che sminiusce un po' la giocabilità complessiva.
      Decisamente no.

      SWOS è estremamente bilanciato sotto questo aspetto dal momento che praticamente ogni "mossa" o "tecnica" per segnare puo' essere nullificata da un'apposita contromossa effettuata col giusto tempismo.

      I tiri dalla distanza possono essere intercettati sulla linea di porta per mezzo di header e standing header, i tiri "a L" piazzando il difensore sulla traiettoria della palla, etc., non esiste ad oggi un metodo che garantisca la marcatura con un success rate del 100%.

      In questo ricorda molto le meccaniche di gioco dei Beat'em Up 2D moderni (Street Fighter III: 3rd Strike su tutti), anche a causa della velocità di gioco molto sostenuta e del fatto che per eseguire determinate "combo" o per neutralizzarle occorre essere precisi al pixel/frame.

      Non scambiamo i limiti dell'AI del portiere per un fattore limitante della giocabilità, dove non arriva lui arrivo io.
    1. L'avatar di Sunstoppable
      Sunstoppable -
      eh no retrieving, anche perchè dopo 15 anni che gioco a swos, come ho visto anche tu del resto, bisogna essere obiettivi. ti posso dire che se giochi contro la cpu c'è una tecnica che ti porta al 90 % e forse più ( e lo dico con cognizione di causa, non penso di avere visioni o di essere pazzo) di segnare. è inutile girarci attorno e dire di no, forse questo non succede se giocano due umani ma contro la cpu si. e ti dico che secondo me è limitante per la giocabilità perchè poi va a finire che, se si gioca in SINGOLO ci si abusa di tale tecnica senza però sfruttare le altre possibilità concesse dal gioco. io per esempio prima di fare la recensione mi sono fatto due campionati interi, uno dove giocavo normalmente tentando di fare i goal più difficili e un altro dove non facevo altro che ripetere la stessa tecnica, facendo reti su reti, con un rate di marcatura non al 100% ma poco ci mancava. cmq ho sottolineato che in multiplayer è un gran gioco dove si è possibile attuare le tecniche da te menzionate. non penso di aver scambiato i limiti dell'IA del portiere con un fattore limitante della giocabilità ma solo di aver elencato una pecca che tutti i grandi giochi hanno.
    1. L'avatar di LordRey
      LordRey -
      Il mio titolo calcistico preferito di sempre.

      Il fido Amiga di casa mia ha visto centinaia di tornei "custom" dai nomi improponibili, giocati in compagnia di amici.

      Il fido Amiga ha anche visto sradicare mille volte il joystick albatros dal tavolo, benchè vi fosse saldamente attaccato con le massicce ventose.. l'esultanza del goal..

      Che tempi..
    1. L'avatar di JULIUS
      JULIUS -
      Sui titoli calcistici per Amiga sono smodatamente ed esageratamente di parte: KICK OFF 2 a mio avviso rimane il miglior soccer game, e non se la prendano i fans di SWOS.

      La velocità, la varietà di tiri e acrobazie, il livello di difficoltà ben calibrato, fanno di KO 2 il re del calcio, per non parlare poi della simulazione strategica di PLAYER MANAGER, che univa la frenesia del calcio giocato con gli aspetti più manageriali del pallone.

      E lo ripeto, ad oggi continuo strenuamente a dichiararmi fanatico di Kick off 2.....