Meteore Videoludiche 6: Loriciel - Rubrica | Retrogaming History
Registrati!
  • Meteore Videoludiche 6: Loriciel

    Meteore Videoludiche 6: Loriciel

    Il termine “meteore” non deve, in questo caso, essere inteso in senso letterale, dal momento che, in realtà, l’attività della software house francese Loriciel copre un arco di tempo di ben 10 anni.
    Se oltre 140 titoli sarebbero riferibili al team fondato nel 1983 da Mark Bayle e Laurent Weill, solo una parte abbastanza esigua di essi può vantare una certa popolarità e/o un’ampia diffusione multi-piattaforma.
    Un numero rilevante di giochi firmati Loriciels / Loriciel sono, infatti, confinati alle line-up di Oric 1 (non a caso nel nome della software house è incluso quello di questo noto modello di home computer), Thomson TO-7/70 / MO6, Sinclair ZX Spectrum e Amstrad CPC 464.

    Il primo successo della Loriciels (il nome sarà modificato in Loriciel nel 1990) è L’Aigle d’or (1985), avventura grafica in 3D isometrico per Oric 1, TO-7/70 / MO6 e CPC.
    In questo titolo il protagonista deve trovare la mitica Aquila d’oro nascosta in un enorme e oscuro castello abbandonato.
    L’intrigante ambientazione dark, l’estensione della mappa di gioco e il buon numero di oggetti e relative azioni da effettuare fruttano a L’Aigle d’or il premio oscar dei videogiochi “Tilt d’or” (categoria: “Avventure grafiche”) nella prima edizione di questo prestigioso award.
    Nel 1991 il nuovo team Loriciel ne realizza un seguito L' Aigle d'or 2: le retour per CPC, Amiga, ST e PC.



    Alla fine degli anni ‘80 la software house francese inizia ad incrementare la propria popolarità con i nuovi home computer a 16 bit, Atari ST e Commodore Amiga.

    Di seguito alcuni tra i titoli più noti (alcuni dei quali premiati “Tilt d’or” e “Gen 4 d’or” nelle rispettive categorie):

    Space Racer (1988 - TO-7/70 / MO6, ZX, CPC, Amiga, ST e PC);
    Skweek (1989 - CPC, Amiga, ST e PC; questo puzzle game ha un seguito datato 1991, Super Skweek):
    Tennis Cup (1989 - CPC, Amiga, ST e PC; il sequel di questo valido titolo sportivo, Tennis Cup 2 -1992-, è disponibile solo in versione PC);
    Panza Kick Boxing (1990/94 - CPC, Amiga, ST e PC; successivamente questo apprezzato beat ‘em up “simulatorio” è convertito da altri sviluppatori come Best of the Best International Karate per PC Engine / PCE CD-ROM2, NES, Super NES, Mega Drive e Game Boy);
    Sherman M4 (1990 - CPC, Amiga, ST e PC), interessante 3D tank simulation;
    Jim Power in Mutant Planet (1992/93 - CPC, Amiga, ST e PC), celebre run ‘n gun / shoot ‘em up multi-piattaforma.



    Magistralmente realizzato dal team Digital Concept ed impreziosito da una superba colonna sonora firmata da Chris Huelsbeck, Jim Power in Mutant Planet riscuote un notevole successo, in particolare nella curatissima versione Amiga.
    In seguito la Loricel ne realizza un porting per PC Engine CD-ROM2 e una ulteriore versione per Super Nintendo, Jim Power The Lost Dimension in 3D.



    Il già menzionato cambiamento del nome da “Loriciels” a “Loriciel” nel 1990 è il primo sintomo dei problemi finanziari che affliggono la sh. Nel 1992 il peso dei debiti diviene, infine, insostenibile e la software house dichiara fallimento.
    Uno degli effetti di questa débâcle è la cancellazione, praticamente in dirittura d’arrivo, della versione Mega Drive del titolo di maggior richiamo, Jim Power: The Arcade Game.



    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi



    Commenti 2 Commenti
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Questa casa francese non era male
    1. L'avatar di maxtex74
      maxtex74 -
      Casa editrice che anche con pochi giochi ricordo benissimo ,grazie anche al bellissimo Jim Power su Amiga,che dimostrava che il veccho computer Commore non aveva niente da invidiare ad una console a 16 bit.
      Ricordo anche il divertente Baby JO ,i difficili ma godibili Golden Eagle 2 ed Entity ,sempre su Amiga.