La Macchina del Tempo: Luglio 1990 | Retrogaming History
Registrati!
  • La Macchina del Tempo: Luglio 1990

    La Macchina del Tempo: Luglio 1990

    I Mondiali sono stati una brutta batosta: l'Italia crolla contro l'Argentina e la mascotte Ciao, guardacaso, saluta. Maledetti rigori! Il panorama videoludico estivo, poi, è storicamente avaro di titoli di grande spessore, ma il pericolo di non trovare nulla per dimenticare le delusioni sportive viene scongiurato da alcune delle menti più geniali del mondo videoludico che partorirono software di lusso. Il signor Sid Meier, per esempio, lancia sui sistemi DOS il gestionale Railroad Tycoon, che ci affida il compito di mettere su una rete ferroviaria di tutto rispetto; Mr. Richard Garriott, invece, spedisce anche in Europa il quinto episodio del suo Ultima un po' per tutti i formati.
    Sorpresa delle sorprese, scopriamo che in estate di conversioni da arcade non ne arrivano per nulla. Gioia e gaudio, finalmente solo giochi originali! Interessanti gli esperimenti tridimensionali: F-19 Stealth Fighter della Microprose è un vero successo, una delle simulazioni di volo più giocabili della sua generazione; Thunderstrike della Millennium era ambizioso e tecnicamente competente, peccato che il suo shooting 3D fosse povero nel gameplay; Rotox era davvero originale, con la grafica poligonale mista col bitmap ed un'inquadratura dall'alto con cui esplorare le bizzarre costruzioni spaziali; Combo Racer, infine, è un gioco di corse abbastanza divertente, ma privo di carisma e capace di sprofondare ben presto nella dimenticanza.
    Nel campo prettamente bidimensionale, il duo Amiga-ST si teneva per mano conoscendo fortune alterne: Projectyle rappresenta un buon esempio di sport futuristico, scimmiottando l'hockey ma senza raggiungere le eccellenze degli Speedball; Prophecy 1 è uno pseudo-Wonderboy, molto simpatico e giocabile, peccato per l'estetica quasi amatoriale; la palma della creatività, tuttavia, spetta a Theme Park Mystery, un action adventure di grande atmosfera, con inquadratura laterale per vivere un'esperienza surreale all'interno di un luna park.
    Il mese è piuttosto vivace per gli appassionati di calcio, ma di certo non sui computer: Italia 1990 della Codemasters si limita ad intristire il giocatore con la pochezza delle possibilità ludiche offerte, ma campione mensile del trash è senza dubbio Liverpool, una delle ultimissime esclusive per Amstrad CPC, un gioco con calciatori grossissimi ed un'azione di una lentezza mai vista.

    Railroad Tycoon
    L'inesauribile genio di Sid Meier ci regala una vera perla. Immaginate il nostro mondo nell'Ottocento, quando nel pieno della rivoluzione industriale i trasporti assunsero un'importanza straordinaria. Il nostro compito sarà quello di creare varie reti ferroviarie, tanto in America quanto in Europa, per portare merci, persone, posta. Un classico incontestabile.



    Ultima V
    C'è ancora del lavoro per l'Avatar. Come sempre, Lord British ha qualche problema e, per la precisione, stavolta è scomparso durante un'esplorazione nell'Underworld. Il quinto Ultima è l'ultimo a mantenere forti legami col passato (in primis il coding diretto di Garriott), difatti conserva l'interfaccia parzialmente testuale e lo stile grafico. Secondo i fan della saga, uno dei migliori episodi.



    Per congiungerci all'offerta console, partiamo con un titolo presentato su NES assieme ai vari computer presenti sul mercato: si tratta di Teenage Mutant Hero Turtles, ovvero il debutto delle tartarughe tra i videogiochi grazie alla Image Works. La rivale 8-bit, il Master System, si limita a rispondere con Golfamania, una non trascendentale rappresentazione di tale sport. Il PC Engine festeggia i mondiali con Formation Soccer della Human, convincente riproduzione del calcio a sviluppo verticale ma con inquadratura da tre quarti. Al Megadrive, che di certo non poteva assistere impassibile, va riconosciuta un'altra buona conversione, quella di Final Blow della Taito, ma era l'arcade in sé a soffrire di qualche limite. Lo stesso dicasi per DJ Boy, con il significativo handicap di partire da un originale ancora meno irresistibile.
    Chiudiamo con gli importanti coin-op dell'estate, pronti a ben figurare nelle salette da spiaggia: Darius 2 prosegue la fortunata serie di casa Taito, mentre G-Loc è un After Burner ipervitaminizzato e dotato di un cabinato da voltastomaco capace di ruotare di 360° in relazione ai nostri input. Alla faccia del force feedback!

    Teenage Mutant Hero Turtles
    All'inizio degli anni Novanta le dannate tartarughe erano dappertutto. Vantavano un marketing da urlo che non poteva escludere dalle sue mire i cari videogiochi, così venne concesso alla Image Works di produrre un primo tie-in all'insegna del multipiattaforma assoluto, dal NES all'Amiga passando per tante altre macchine. Qualitativamente altalenante, soprattutto sui computer, prevedeva un'azione in stile platform inframezzata da una ricerca top-down dei tombini.



    Darius II
    Che effetto farà uno shooter “spalmato” sulla bellezza di tre monitor? Darius ve lo faceva scoprire ed il suo seguito non poteva affatto essere da meno. Inoltre, stavolta si torna sulla Terra in seguito all'arrivo sul pianeta che dà il nome al gioco di un messaggio di SOS. Azione e qualità generale degna del nome Taito.

    Gianluca "musehead" Santilio



    Commenti 7 Commenti
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Darius 2 me lo ricordo come un bel gioco, le tartarughe ninja non posso dimenticarle me le ricordo come se le avessi viste ieri, avevo anche il videogioco ma purtroppo i miei lo vendettero dopo 2 anni perchè non ci giocavo molto.
      Non ho mai visto il mondiale del 90 ma mi ricordo bene la mascotte ciao, me ne parlarono nel 1998 i miei di come era andato quel passato mondiale; lo meritavamo il titolo non l'Argentina.
      Una cosa che ho molto impresso sono questi:

      Spoiler:


    1. L'avatar di Axe_N_Sword
      Axe_N_Sword -
      gran bell'articolo
      non ho particolari ricordi legati ai videogiochi nell'estate del '90 ma ricordo come fosse ieri lo strepitoso gol di Roberto Baggio ai mondiali e le puntate serali di Bim Bum Bam.
      Le tartarughe ninja le giocai su C64 ma non nascondo che un pò mi deluse dopo aver giocato l'arcade in sala, convertito successivamente proprio sul commodore con risultati discreti.
    1. L'avatar di AlextheLioNet
      AlextheLioNet -
      Già... ricordo bene F-19 Stealth Fighter per Amiga e Atari ST... se non sbaglio prese voti parecchio alti sulle riviste... e poi Darius II che tuttavia vidi solo dopo aver comprato la buona conversione per Mega Drive (e comunque nel 1991). Darius II non era bello... "bello" è ampiamente riduttivo... vedere in sala giochi quel "mostro" firmato Taito con tre schermi affiancati è l'audio ottimamente amplificato (fantastica la colonna sonora di Hisayoshi -OGR- Ogura del Team Zuntata) era qualcosa che lasciava il segno...
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      ..Ultima V...nostalgia inside
    1. L'avatar di Bert
      Bert -
      Teenage Mutant Hero Turtles
      A parte che eravamo piccoli e di VG non ne capivamo una mazza, ma era veramente brutto, dai! (Somma piccolo, c'avrò avuto 28 anni... )
    1. L'avatar di hannibal the king
      hannibal the king -
      Citazione Originariamente Scritto da Jamitov Hymem Visualizza Messaggio
      ..Ultima V...nostalgia inside
      odio le interfacce testuali... Ultima 7 per me rappresenta il migliore esponente della saga Origin...
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      Citazione Originariamente Scritto da hannibal the king Visualizza Messaggio
      odio le interfacce testuali... Ultima 7 per me rappresenta il migliore esponente della saga Origin...
      de gustibus..ma su ultima VII quoto