Red Baron - Arcade | Retrogaming History
Registrati!
  • Red Baron

    Red Baron

    Uscito nel 1980 ad opera della, allora, prolifica Atari, Red Baron riprende il concetto di immersione nato da Battlezone e lo amplia in salsa "aerea". Infatti il gioco ci mette nei panni del mitico Manfred von Richthofen, il grande barone rosso tedesco che infiammò i cieli durante la prima guerra mondiale. Utilizzando la stessa scheda del mitico Battlezone, ma con i dovuti cambiamenti hardware, il titolo Atari è stato senza dubbio il primo gioco d'aerei 3D in prima persona, in cui con il nostro biplano, si doveva distruggere tutti i nemici presenti nello schermo in modo da totalizzare più punti possibili. I nemici spaziavano da aerei a torrette con mitragliatrice. Red Baron è molto divertente ma anche un pò difficilotto. Anche far volare l'aereo in modo ottimale non è facile, ci vuole pratica prima di padroneggiarlo per bene in modo da non schiantarsi malamente contro una montagna.

    Red Baron dona una grande sensazione di immersione, grazie un joystick/cloche a quattro direzioni e il tasto di fuoco presente su di esso, con il giocatore intento a mantenere la giusta quota tentando di scansare gli attachi nemici, specialmente quelli che vengono alle spalle, difficilissimi da evitare (comunque preventivamente segnalati tramite un avviso a schermo). L'unico neo, come per Battlezone, la continua ripetitività dell'azione, tollerabile all'epoca, data la bontà del gameplay. Grande pregio e novità è l'introduzione dell'adattamento della difficoltà in base alla bravura del giocatore, questo per far sì che i più abili non stessero troppo tempo vicino al coin-op. Tecnicamente Red Baron, pur adottando lo stesso stile e i classici due colori, bianco/nero di Battlezone, presenta più dettagli a schermo come le eliche del biplano che girano vorticosamente. Anche la parte sonora è curata molto bene, ricca di suoni e con il jingle della "carica" che si avvia ogni qualvolta che si abbatte un nemico dalla massima distanza. Come Battlezone, anche Red Baron, ha dato il suo netto contributo allo sviluppo dei videogames nel 1980, ribadendo il concetto che un gioco, se divertente, non ha età.




    "Se avete voglia di impersonare almeno una volta Manfred Von Richthofenin alias Barone Rosso dovete provare quello che è molto probabilmente il primo gioco d’aerei 3D in prima persona. Red Baron è difficile, padroneggiare l’aereo richiede tanta dedizione e qualche schiantata nelle montagne. Superato ciò, avrete tra le mani un piccolo gioiellino di inizio anni ottanta."

    Sandro "Sunstoppable" Prete





    Altre immagini:



    Commenti 2 Commenti
    1. L'avatar di Robbey
      Robbey -
      Niente male questo cabinato, con grafica isometrica
    1. L'avatar di Jamitov Hymem
      Jamitov Hymem -
      ..questa è una vecchia gloria