Homer's Reviews: B.O.B. - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

Homer's Reviews

Homer's Reviews: B.O.B.

Valuta Questa Inserzione
B.O.B.
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: B.O.B._Coverart.jpg 
Visualizzazioni: 99 
Dimensione: 15.8 KB 
ID: 20181
Negli anni '90, precisamente nella prima metà, c'erano due console che si contendevano la palma della console migliore. Questi due hardware erano il Sega Megadrive e il Super Nintendo, molti ritengono migliore la seconda rispetto alla prima ma io da possessore del 16-bit Sega ritengo quest’ultimo migliore, per una libreria di giochi più occidentale e per controlli più semplici (piccola curiosità: anche Luca Marin, nuotatore, ex della Pellegrini passava pomeriggi sulla console Sega).
Eppure, stavolta recensirò un titolo occidentale multipiattaforma, ma lo analizzerò in versione SNES. E' un robot molto strano e si chiama B.O.B.

Un robot fuori di testa:
Un giorno B.O.B mentre vagò nello spazio con la bella auto spaziale di suo padre, si schiantò contro un ostile asteroide. In questo posto, ci sono diversi cattivi di turno e il nostro androide dovrà affrontarli tutti, se vorrà tornare a casa sua. Insomma, la trama è un semplice pretesto per portare un videogioco sul Super Nintendo. Graficamente, abbiamo ambientazioni futuristiche un po' anonime e con colori un po' smorti tendenti al grigio, mentre gli sprite dei personaggi sono ben realizzati e molto ben animati, infatti, vedere B.O.B muoversi, morire o esultare sarà sempre molto esilarante. Tutto ciò è anche aiutato da effetti sonori buffi degni di un qualunque cartone animato della Hanna - Barbera, le musiche sono molto adatte all' atmosfera futuristica del gioco, anche se sono un po' ripetitive e non sono certamente memorabili. Il titolo Electronic Arts si presenta come un action/platform con elementi di avventura e shoot'em'up. Un titolo dal gameplay molto vario visto che di tanto in tanto affronteremo anche sezioni di guida. Il nostro androide è dotato di un fucile che può simulare diverse armi, ma è in grado anche di prendere a pugni i vari nemici che si trovano per la strada, ma non finisce qui, il nostro eroe dispone anche di diversi gadgets, uno più strampalato dell’altro che saranno molto utili nel corso dell’avventura. Ogni livello ha un tempo limite che non può essere oltrepassato, quindi per completare uno stage bisogna essere molto veloci.
Ovviamente alla fine di ogni stage, affronteremo un boss di fine livello che una volta sconfitto farà di tanto in tanto apparire una sequenza che vi farà strappare almeno un sorriso e poi ci darà una password per continuare il gioco e non ricominciarlo da capo. I controlli rispondono abbastanza bene, anche se ci vuole un pochino di pratica nel maneggiarli per bene. Sulla longevità, il titolo EA è abbastanza lungo e anche difficile proseguendo nei livelli, tuttavia è un gioco abbastanza abbordabile anche per l’epoca. Se siete fortunati a possedere questa cartuccia, tenetevela stretta!

Versione Megadrive:Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bob2.png 
Visualizzazioni: 64 
Dimensione: 5.6 KB 
ID: 20186
Questa versione non è fatta malissimo ma sicuramente non è la migliore. La grafica risente dei limiti tecnici dell’hardware Sega, anche se non è brutta, ma i colori appaiono molto più acidi rispetto alla versione SNES e soffre di qualche rallentamento in più. Anche il sonoro è molto gracchiante e gli fx sono abbastanza fastidiosi da ascoltare. Per il resto è simile alla controparte Nintendo con le dovute considerazioni da fare sul joypad del Megadrive che possedeva solo tre pulsanti da premere contro i quattro del Super Nintendo (tasto Start escluso). Insomma provatelo solo se non avete ancora messo mani sulla versione SNES che è largamente superiore a questa. Infatti, questa versione è stata sviluppata dalla Foley Hi-Tech Systems e non dalla Gray Metter Interactive (che si è occupata della versione per il 16-bit della casa di Kyoto).

Commento finale:
B.O.B è un titolo che fa della sua simpatia e il suo gameplay abbastanza vario, l' arma di conquista del giocatore. Insomma un titolo non impegnativo e con poche pretese che non è certo un capolavoro ma, se gli darete una possibilità, vi saprà regalare sicuramente un po' di sano divertimento!

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bob_profilelarge.jpg 
Visualizzazioni: 64 
Dimensione: 32.3 KB 
ID: 20182 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 500full.jpg 
Visualizzazioni: 57 
Dimensione: 21.5 KB 
ID: 20183

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bob_snes_screenshot4jpg.jpg 
Visualizzazioni: 60 
Dimensione: 16.5 KB 
ID: 20184 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bob.png 
Visualizzazioni: 59 
Dimensione: 6.0 KB 
ID: 20185

Informazioni:
Sistema: SNES
Anno:1993
Sviluppatore: Gray Metter Interactive
Casa: Electronic Arts
Genere: Action/Platform

Invia "Homer's Reviews: B.O.B." a Google Invia "Homer's Reviews: B.O.B." a Digg Invia "Homer's Reviews: B.O.B." a del.icio.us Invia "Homer's Reviews: B.O.B." a StumbleUpon

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Megadrive games ,‎ SNES games

Commenti

  1. L'avatar di Robbey
    bellissimo, gli darò una possibilità adoro giochi con personaggi carismatici
  2. L'avatar di synapsy
    Ricordo quando uscì... possedevo il Super Famicom e lessi con interesse la recensione: la grafica, le atmosfere e il gameplay erano molto accattivanti. Poi non lo acquistai, perché all'epoca ero attratto da prodotti più nipponici.

    Provato ora in versione SNES è un gioco decisamente ben fatto, divertente e con un ottimo grado di sfida. La grafica e le atmosfere mi attirano perché proprio occidentali '90s... lo giocherò in modo più approfondito.

    La versione Megadrive è nettamente inferiore, con colori smorti e una minore fluidità nello scrolling dei fondali. Terribili FX e musiche: queste ultime, a differenza della versione SNES, sono onnipresenti e fastidiose in quanto gracchianti e brutte.

    Ottima recensione, come sempre! Mitico!