Homer's Reviews: Big Karnak - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

Homer's Reviews

Homer's Reviews: Big Karnak

Valuta Questa Inserzione
Big Karnak
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Big_Karnak_Flyer.jpg 
Visualizzazioni: 119 
Dimensione: 17.0 KB 
ID: 20297
L’Antico Egitto, come lo potremo definire? Un periodo in cui è nata la cultura, l'arte e la scrittura. Penso che tutti voi conosciate le piramidi o la Sfinge oppure gli dei che avevano corpo umano ma testa di un animale come Horus e Anubis (quest’ultimo suggerisce una bestemmia). Oddio, lo stupido Flanders con la sua stupida famiglia, si sono già segregati nel loro bunker anti-apocalisse e staranno leggendo la parte della Bibbia in cui, Mosè fugge dall' Egitto. Bando alle ciance! Oggi tratterò un videogioco uscito solo in cabinato arcade, ambientato nella bellissima terra nordafricana. Si chiama Big Karnak ed è prodotto da una casa di videogiochi allora sconosciuta ed esordiente e sto parlando della Gaelco.

El juego:
La trama è piuttosto semplice, il nostro avatar è su una biga assieme alla sua pulzella che assomiglia molto a Cleopatra, che poi viene rapita da un dio malvagio di nome Osiris, tutto qua solo un pretesto per affrontare mille pericoli. Graficamente il titolo non si presenta benissimo, gli sprite dei personaggi sono poco dettagliati (boss a parte), il nostro protagonista è piuttosto anonimo e anche le ambientazioni sono carine ma nulla più. La scelta dei colori è invece piuttosto buona e ci sono strati di parallasse che rendono meno lineare e piatto il gioco. Anche il sonoro non è impressionante, le musiche sono adatte alle atmosfere egiziane del titolo Gaelco ma sono un po’ troppo gracchianti. Male, invece gli effetti sonori, sono pochi e pare che siano stati copiati da altri coin-op come Double Dragon e Black Dudes vs Dragon Ninja, tuttavia la musichetta che sentiamo quando introduciamo il gettone nel cabinato, è piuttosto carina e forse la cosa più riuscita di questo comparto non esaltante. Invece, la giocabilità è molto buona e varia. Big Karnak è un hack'n'slash con elementi platform e avventura, infatti il gioco non risulta affatto monotono o ripetitivo. Interessante la scelta del cambio arma tra un livello e l’altro e la possibilità di prenderla dopo aver ucciso un nemico e perderla quando il nostro alter ego muore, è proprio una bella trovata. A condire il tutto ci sono anche delle boss battles mai noiose o scontate, visto che per ogni nemico dovremo adottare una strategia ben definita. La risposta ai comandi è molto buona, precisa e puntuale. La longevità però è un altro tallone d’Achille del gioco, infatti, è troppo corto visto che ha solo quattro livelli e la difficoltà comunque ben bilanciata (il primo livello è facile ma poi diverrà tutto più complesso) non basta a salvarla. Insomma questo titolo ha tanti difetti eppure, se fossi un giudice di X-Factor, direi: “Per me è sì!” perché ha saputo divertirmi e se cercate un action game senza grosse pretese, avrete pane per i vostri denti.

Curiosità:
La guardia del tempio che si trova fuori, all'inizio del secondo livello ha una somiglianza con il capo di Bad Dudes vs. Dragon Ninja. I loro sprites sono quasi identici. Inoltre, quando è colpito, fa un suono che è identico a quello del secondo boss nella galleria Ninja Gaiden.


Cenni sulla software house:
La Gaelco è una società spagnola di videogiochi che nasce all'inizio degli anni 90 a Barcellona. Si è distinta nel produrre arcade che potevano essere notati oppure no, il suo primo gioco è appunto Big Karnak, un arcade ambientato nell'antico Egitto, una sorta di hack and slash in stile Golden Axe, ottenne un buon successo. Nel corso degli anni 90 creò giochi storici come world rally, Bang!, Alligator Hunt e Radical Bikers (primo gioco in 3d della società), durante gli anni 2000 purtroppo perse la retta via perché non riuscì più a creare giochi innovativi e divertenti come i classici del passato, oggi la società sopravvive facendo scaricare legalmente i suoi classici arcade, per riottenere fama.

Ringrazio Megarobbey per aver voluto collaborare con me, quindi godetevi la videorecensione:



Commento finale:
Nonostante un comparto tecnico non eccezionale, Big Karnak è un titolo che se la cava piuttosto bene per essere il debutto della Gaelco. Imperdonabile però, è la longevità troppo scarsa e la possibilità di giocare in 2 non risolleva un granché questo difetto. Se dovessi dare un voto, per me è un 6,5, toh, volendo potrei dare anche 7 per l’ impegno dei programmatori. Se amate le avventure egiziane, provatelo.

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bigk-1.png 
Visualizzazioni: 59 
Dimensione: 16.0 KB 
ID: 20291 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bigk-10.png 
Visualizzazioni: 55 
Dimensione: 19.2 KB 
ID: 20292

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: bigkarnk.png 
Visualizzazioni: 61 
Dimensione: 9.5 KB 
ID: 20293 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 241_1.png 
Visualizzazioni: 64 
Dimensione: 12.5 KB 
ID: 20294

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: 1181242060256.png 
Visualizzazioni: 75 
Dimensione: 17.7 KB 
ID: 20295 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Big_Karnak-2.jpg 
Visualizzazioni: 64 
Dimensione: 21.3 KB 
ID: 20296

Informazioni:
Sistema: Arcade
Anno:1991
Sviluppatore: Gaelco
Casa: Gaelco
Genere: Hack'n'slash

Invia "Homer's Reviews: Big Karnak" a Google Invia "Homer's Reviews: Big Karnak" a Digg Invia "Homer's Reviews: Big Karnak" a del.icio.us Invia "Homer's Reviews: Big Karnak" a StumbleUpon

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
Arcade games

Commenti

  1. L'avatar di Robbey
    Un giochino niente male ma è un grande passo che fece conocere la grande Gaelco