Homer's Reviews: Rapid Reload - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

Homer's Reviews

Homer's Reviews: Rapid Reload

Valuta Questa Inserzione
Rapid Reload
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Rapid_Reload.jpg 
Visualizzazioni: 100 
Dimensione: 34.6 KB 
ID: 20936
Una cartuccia da sparare per la debuttante Sony:
Nell’Aprile del 1995 uscì in Giappone un gioco di nome Gunners Heaven, un titolo run'n'gun, tra i primi a sfruttare la grafica bidimensionale della Play Station. Nel settembre 1995, al lancio della console grigia in Europa assieme a titoloni come Ridge Racer, Tekken, Toshinden, Jumpin' Flash e Wipeout uscì anche un titolo che passò praticamente inosservato che è la versione europea di Gunners Heaven, si chiama Rapid Reload. Si sa un gioco che ha avuto poco successo, desta sempre un certo fascino per qualunque retro giocatore, per capire la causa della mancata fama di un videogioco, ebbene ho deciso di recuperare il titolo Media Vision e di analizzarlo.
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh3.jpg 
Visualizzazioni: 73 
Dimensione: 45.2 KB 
ID: 20937 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh7.jpg 
Visualizzazioni: 68 
Dimensione: 42.3 KB 
ID: 20938 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh13.jpg 
Visualizzazioni: 72 
Dimensione: 42.0 KB 
ID: 20939
Rapid Heroes:
La storia è un pretesto per portare un run'n'gun sulla console Sony: noi impersoniamo Axel Sonics e Ruka Hetfield, due cercatori di tesori che vogliono recuperare una pietra preziosa, il Valkiry. Purtroppo non solo c'è un’organizzazione terroristica chiamata Pumpikin Head che vuole anch’essa la pietra (ma non lo avrei mai detto) per conquistare il mondo (strano, avrei pensato che la volessero solo studiare). La realizzazione grafica è di grande livello, anche se per essere un titolo di lancio non mostra i muscoli di una console a 32 bit. Le ambientazioni e i personaggi sono ben colorati e ben animati, rendono bene l’atmosfera anime del gioco, non ci sono segni di rallentamenti, l’azione fila liscia come l’olio. Non c'è parallasse ma c'è comunque uno strato di profondità garantito dall’elevata quantità di dettagli presenti negli stage. Per quanto riguarda il sonoro, gli fx fanno il loro lavoro senza infamia ne lode, mentre le musiche sono tendenti al techno e al rock, si sposano bene con l' atmosfera frenetica del titolo SCEI e alcune sono davvero epiche come la canzone del secondo stage. Passiamo alla giocabilità che è canonica del genere, croce direzionale per muoversi, tasto x per saltare, cerchio per lanciare la bomba, quadrato per sparare e triangolo per cambiare il tipo di sparo della pistola che può essere a mitraglia (colpi deboli ma veloci), a frusta elettrica, cannonate di fuoco, oppure multi direzionale. Devo costatare che la precisione nel compiere dei salti in alto purtroppo non è perfetta ma è irrilevante visto che abbiamo di fronte un run'n'gun game (e non un platform). Ok, è tutto molto bello e divertente eppure giocando, mi è venuta una strana sensazione di deja-vù. Tutto dai personaggi sia i protagonisti che i nemici, il design degli stage, certe situazioni affrontate nell' avventura e anche la storia principale mi hanno ricordato un famoso titolo che ho provato sul mio amato Sega Megadrive, Gunstar Heroes. Sì perché dire che Rapid Reload sia ispirato all’eccezionale gioco sviluppato dalla talentuosa Treasure, è riduttivo, è un vero e proprio plagio che ne rappresenta croce e delizia. Difatti, se sono presenti tutti i pregi del titolo Treasure, d’altra parte sono rimasto parecchio infastidito nel vedere un gioco privo di una qualunque forma di personalità e originalità che probabilmente sono causa del suo insuccesso commerciale. A dire il vero però una trovata ingegnosa c'è: la possibilità di utilizzare i tasti dorsali del pad, per sparare a 360 gradi a tutto ciò che si muove. La longevità purtroppo non è elevatissima ma nello standard del genere di appartenenza, si punta di più sull’immediatezza di natura spiccatamente arcade e su una difficoltà crescente che primo stage a parte, sarà notevolmente elevata. E' un bel gioco? Sì perché se cercate un action puro e immediato, lo troverete qui, purtroppo non a tutti potrebbe piacere soprattutto alle nuove leve.
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh11.jpg 
Visualizzazioni: 76 
Dimensione: 43.4 KB 
ID: 20940 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh8.jpg 
Visualizzazioni: 74 
Dimensione: 43.9 KB 
ID: 20941 Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gh18.jpg 
Visualizzazioni: 58 
Dimensione: 44.0 KB 
ID: 20942
Commento finale:
Gioco sbagliato uscito nel momento sbagliato, questa è l'etichetta che possiamo affibbiare. Un motore grafico gradevole ma che non fa mostrare il vero potenziale PS1 e una somiglianza spudorata al grandissimo Gunstar Heroes, l’hanno condannato nelle vendite (in modo un “pochino” ingeneroso) in Europa. Se avete amato il titolo Treasure, probabilmente apprezzerete anche questo, altrimenti lasciate pure perdere.

Informazioni:
Sistema: PS1
Anno:1995
Sviluppatore: Media Vision
Casa: Sony
Genere: Run'n'gun

Invia "Homer's Reviews: Rapid Reload" a Google Invia "Homer's Reviews: Rapid Reload" a Digg Invia "Homer's Reviews: Rapid Reload" a del.icio.us Invia "Homer's Reviews: Rapid Reload" a StumbleUpon

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
PS1 games

Commenti

  1. L'avatar di Robbey
    wow non male questo gioco, devo provarlo immediatamente