Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

Il deposito dello Zio Boya

Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie

Valuta Questa Inserzione
Attenzione: questa non è una recensione ma un catalogo di lamentele assortite e più o meno gratuite. (dovevo chiamarla Sarò Greve)

Konami, porca puttana. Sono tantissimi anni che attendo un degno seguito di Parodius, nel frattempo hai creato dei franchise multimilionari (Metal Gear Solid, Silent Hill e Yu-Gi-Oh su tutti) che sarebbero adattissimi a venire amabilmente citati in un capitolo dello sparatutto più idiota del mondo tra polpi e pinguini, per dimostrare ancora di più il tuo gusto nel prenderti in giro ma sempre con giochi di altissima qualità e inventiva... E te ne esci con questo sottoprodotto da otaku segaioli, con tante ragazzine carine disegnate dall'autore di "Keroro" ma assolutamente zero originalità, mille citazioni nascoste da tutta la saga di Gradius e qualsiasi altro shooter di casa tua per accontentare i nerd ma non un'innovazione memorabile che sia una, un filmato stile anime con le tettine che rimbalzano e le doppiatrici famose a inizio partita e una grafica 3D mediocre in tutto il resto del gioco...

Che poi il fatto che questo sia il "vero" prosieguo di Parodius è una cosa solo nominale, certo nel primo Otomedius apparivano i pinguini, ma finita lì, in Otomedius Excellent non c'erano già più (e non c'era più neanche l'unico protagonista maschile, una versione tamarra di Goemon, quello di Ganbare Goemon con pipa e tutto), tanto sai benissimo cosa si aspettano i fan di questo genere di giochi. Che anche i Bacterian non sono più dei cervelli giganti ma diventano due loli abbronzate con il core a mo' di fermaglio per i capelli...

Io rivoglio la pixel art, maiali pesci e Kid Dracula al posto delle navicelle, le speed zone coi pinguini che ti lanciano la roba contro, le citazioni a Twinbee (che ci sono anche qui ma niente campane, solo una tipina bionda), i remix esilaranti di musica classica e jazz... cosa diavolo è questa roba?

Konami, I am disappoint.

Per una recensione vera e propria, leggetevi quella del sempre ottimo Kurt Kalata: http://www.hardcoregaming101.net/oto.../otomedius.htm

E per vedere con i vostri occhi se ho ragione o meno, ecco l'intro più lo stage 1 di Otomedius Excellent su XBOX360, uscito nel 2011, non nel 2001:

Invia "Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie" a Google Invia "Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie" a Digg Invia "Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie" a del.icio.us Invia "Sarò Breve #5: Otomedius (2007) e il resto della serie" a StumbleUpon

Aggiornato il 16-10-2012 alle 16:39 da Boyakki

Categorie
Sarò Breve

Commenti

  1. L'avatar di striderhiryu
    Boyakki, non ho giocato a Parodius nè a questo sequel moderno, ma dalle immagini posso capire perchè ti senti insoddisfatto! Ho come l'impressione che la pixel art di un tempo possiamo scordarcela completamente, ormai non è più "di moda"...purtroppo! Cosa non darei per uno Strider 3 completamente in 2D (e non necessariamente in HD!)...
  2. L'avatar di Cthulhu
    Mizzega se è trash, e poi quelle tipe in 3d che fanno tanto Miku miku dance, raddoppiano la trashaggine...
  3. L'avatar di musehead
    Chapeau

    In effetti, da una PS2 ci si aspetterebbe di più. Soldi facili a costi di sviluppo ridottissimi. Peccato, questi grandi saggi dello shoot'em up non riescono a capire che oggi c'è di nuovo una finestra aperta per questo genere, basta infilarcisi con roba decente.
  4. L'avatar di Homerdoh46
    Oh mio Dio! Delle zoccolette su una navicella (da notare la posizione della ragazza sulla navicella), trash puro e duro solo per otaku davvero disperati!