L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver" - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

AlextheLioNet

L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver"

Valuta Questa Inserzione
Che cos'è la "chip music" ?

Vediamo di consultare il Glossario Videoludico... ( http://www.retrogaminghistory.com/en...%C2%B0-puntata )


- CHIPTUNES / CHIP MUSIC - chip generated music, ovvero musica realizzata tramite chip e relativa generazione di suoni multicanale. I chip audio possono essere semplici PSG (Programmable Sound Generator), più complessi FM (Frequency Modulator synthesizer chip) o ADPCM / PCM (Adaptive differential pulse-code modulation / Pulse-code modulation) basati sui campioni audio (sample)


Facile chiedersi il motivo per cui vi siano molti appassionati di chip music e si realizzino a tutt'oggi dei brani musicali basati sul MOS Technology SID (Sound Interface Device) 6581/8580 del Commodore 64, sullo Yamaha YM-2149 dell'Atari ST, sugli Yamaha YM 2612 / Texas Instruments TI 76489 del Mega Drive, sull'Atari Pokey degli home computer A400/A800/XE/XL, sull'AY-3-8910 o 8912 degli Amstrad CPC, MSX e ZX Spectrum, sul Ricoh 2A03 del NES, ecc..

La ragione è essenzialmente la medesima che spinge alla retroprogrammazione, allo sviluppo di nuovi giochi su hardware particolarmente datati, ovvero il lanciare una sfida a sè stessi, l'affrontare limitazioni severissime per vedere se effettivamente si riesce a gettare il codice oltre l'ostacolo.

Chip musician e retro-programmer, dunque, sono motivati dalla riscoperta dei vecchi hardware dallo stimolante fronte dello sviluppo e da quella che potremmo definire "sindrome di McGyver" (tipo ti smonto un carro armato in 5 minuti con una graffetta o giù di lì...).

Al di là del fenomeno della chip music basata su campioni, la cosiddetta tracked music che applica il principio della parcellizzazione per utilizzare i sample venendo a patti con le con scarse disponibilità di memoria...

- TRACKED MUSIC - brani musicali basati su un set di piccoli campioni audio eseguiti su più canali con timing specifico, effetti e pitch differenti. I/i file memorizzano la struttura del brano, gli effetti e i sample utilizzati. Normalmente la tracked music è utilizzata in una notevole varietà di formati sui computer della serie Amiga (molto noti Protracker -MOD- e TFMX -TFX / SAM) e su PC (Fast Tracker II -XM-, Scream Tracker -S3M- Impulse Tracker -IT-)

... penso che la chip music più affascinante sia quella firmata da figure a metà tra compositori ed ingegneri del suono. Il "mcgyverismo" in questo caso è anche e soprattutto nelle varie tecniche che manipolano le onde sonore per renderle meno spiacevoli, per donar loro una suggestione, una personalità, un'incisività ben superiore a quella di un trascurabilissimo "tono ad onda quadra" (ovvero il basilare BEEEP dei leggendari anni '80).

Per ottimizzare le chiptune vincolate ai severissimi limiti dei PSG (Programmable Sound Generator) i musicisti / ingegneri del suono hanno utilizzato una serie di tecniche perticolarmente ingegnose. Per descriverle nel dettaglio sarebbe necessario addentrarsi nelle notevoli differenze tra i vari chip PSG e spiegare la differenza tra FM (Frequency Modulation) e PSG... ma non è questa la sede adatta...

Per chi intendesse approfondire l'argomento, su RH sono stati pubblicati tre articoli che forniscono un sintetico quadro storico della chip music e ne delineano cursoriamente l'evoluzione:


http://www.retrogaminghistory.com/co...sic-Capitolo-1

http://www.retrogaminghistory.com/co...sic-Capitolo-2

http://www.retrogaminghistory.com/co...sic-Capitolo-3


Un esempio piuttosto interessante di chip audio "primitivo", "difficile" e, dunque, particolarmente stimolante per i chip musician più "mcgyveriani" è senz'altro lo Yamaha YM-2149 dell'Atari ST, un PSG capace di generare semplici toni ad onda quadra (3 canali mono - square wave - rumore bianco).

Già nei primi anni '90 la demoscene dedita all'Atari ST riuscì ad ottenere dall'YM-2149 chiptune davvero apprezzabili e, con gli anni, codificò alcune "tecniche avanzate" che spingevano ai limiti questo chip audio... fino alla ripresa moderna dell'Atari ST YM-2149 chip music ( http://sndh.atari.org/about.php ):


YM6 Special effects supported (LINK: http://leonard.oxg.free.fr/ymformat.html )


Digidrum

Digidrum is a very little 4bits sample played on a voice. Tradionnaly used to add more realistic drums in music, musicians called it "Digi(t) Drum".

SID-Voice

SID-Voice is a great sound trick on the ATARI, because of low CPU consuming and great sound effects. It sounds a bit like C64 so that's why musicians call it "SID-Voice". On a real ATARI, SID-Voice uses a CPU interrupts to produce a square tone, wich is mixed to the original YM2149 tone.

Sinus-Sid

This is bad name for an effect wich is closer to the Digidrum technic than the SID-Voice. Only used by the musician TAO, this is only a little 4bits sample producing a sinus wave.

Sync-Buzzer

I think this is one of the coolest special effect, with SID-Voice. It was used first by the musician TAO. Sync-Buzzer uses an external CPU interrupts to write values in the Envelope shape register. (YM2149 register 13). As you probably know, writing in r13 set the new shape waveform AND reset the envelope ! So you can produce some very nice sound effect.


Un interessante esempio:




Un'"elaborata" chip music, "Sharpness Buzztone" di 505 (LINK DIRETTO a file mp3):

http://www.corbac.com/MP3/VGM/Atari_...verlanders.mp3


Un altro video interessante che fornisce un significativo quadro dell'Atari ST YM-2149 chip music:

http://www.youtube.com/watch?v=N24VNG_JZ_o


Tre video che mostrano un demo dedicato all'evoluzione storica dell'Atari ST YM-2149 chip music:


http://www.youtube.com/watch?v=qClcEVdBd3k

http://www.youtube.com/watch?v=UvPlQQqufGQ

http://www.youtube.com/watch?v=g3IZQHg1-Ro


Link ad un "gruppo musicale" devoto al chip YM-2149 (sezione "Downloads"):

http://www.creamhq.de/ymrockerz/downloads.php

Invia "L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver"" a Google Invia "L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver"" a Digg Invia "L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver"" a del.icio.us Invia "L'austero fascino della chip music e la "sindrome di McGyver"" a StumbleUpon

Commenti

  1. L'avatar di AlextheLioNet
    Uno degli aspetti più affascinanti della chip music si può ritrovare in curiosi esperimenti di questo tipo:



    yukimizake (05/04/2012): "YM-2149 or AY-3-8910 was a programmable sound generator found in Amstrad CPC or Atari ST series.

    A close-up look to the breadboard: http://electronicfields.wordpress.co...achment_id=102

    I gave this chip a second life with an Arduino (a Boarduino exactly) and a few lines of C#. (With Mono)

    More details: http://electronicfields.wordpress.co...enerator-ardui...

    Spectrum analyzer from T-Racks, for fun.

    C# source code: http://pastebin.com/54nA1EaH
    Arduino source code: http://pastebin.com/z8neiCZF
    "
  2. L'avatar di Majinga
    Anche io ho sempre trovato che ci fosse qualcosa di magico in questo tipo di musica.

    L'effetto più grande me la fece "Pinball Fantasies" sul mio vecchio 386, che non aveva una scheda audio ma solo il PC Speaker. La prima volta che ascoltai cosa era in grado di fare questo gioco con il PC Speaker non poteri credere alle mie orecchie, tanto che inizialmente pensai di avere una Sound Blaster "nascosta" nel PC.

    Tempo dopo dotai il 386 di una scheda audio e per prima cosa corsi a provare "Pinball Fantasies", l'audio era bello, ma era tropo "pulito", mancava qualcosa, non c'era quell'effetto magia e meraviglia della versione PC Speaker. Ancora oggi "Pinball Fantasies" preferisco giocarlo con il PC Speaker invece che con la scheda audio.

    Anche con altri giochi ho avuto la stessa impressione, "Topolino Mania" per Mega Drive ad esempio, preferisco alla sua controparte per Mega CD..
  3. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da Majinga
    L'effetto più grande me la fece "Pinball Fantasies" sul mio vecchio 386, che non aveva una scheda audio ma solo il PC Speaker. La prima volta che ascoltai cosa era in grado di fare questo gioco con il PC Speaker non poteri credere alle mie orecchie, tanto che inizialmente pensai di avere una Sound Blaster "nascosta" nel PC.

    Tempo dopo dotai il 386 di una scheda audio e per prima cosa corsi a provare "Pinball Fantasies", l'audio era bello, ma era tropo "pulito", mancava qualcosa, non c'era quell'effetto magia e meraviglia della versione PC Speaker. Ancora oggi "Pinball Fantasies" preferisco giocarlo con il PC Speaker invece che con la scheda audio.

    Anch'io giocavo a Pinball Fantasies su PC 386 senza scheda sonora... impressionante ascoltare gli stessi moduli musicali della versione Amiga / PC + sound card... attraverso l'umile PC Speaker che, di norma, si limitava a semplici "BEEEP".

    In realtà i brani eseguiti erano sostanzialmente gli stessi che si potevano apprezzare su Amiga... con un'importante differenza. Mentre sul 16 bit Commodore i vari campioni erano eseguiti sui 4 canali separati del chip audio Paula (e su PC con scheda audio l'esecuzione era ugualmente multi-canale), sul 386 privo di sound card i suddetti 4 canali erano mixati in tempo reale via software sul single PC Speaker channel. Ovvio che la resa era simile a quella di una radiolina a transistor ascoltata ad una certa distanza e i campioni audio sembravano un po' "scorporati" & "diradati" dagli inevitabili compromessi legati anche alla riduzione della frequenza di sampling.

    Di seguito un esempio di Pinball Fantasies su PC privo di scheda sonora... ricordo che la resa su "real hardware" era sostanzialmente quella del video:

  4. L'avatar di Majinga
    Nel video il gioco viene settato per l'utilizzo di un DAC, probabilmente un dispositivo tipo il Covox Speech Thing. A orecchio la versione PC Speaker è pressoché identica, il Covox Speech Thing, è solo un gradino sopra il PC Speaker.
  5. L'avatar di Majinga
    A proposito di Covox Speech Thing.

    Tanti anni fa in edicola venne proposto un corso di inglese in floppy, e dato che la maggior parte dei PC dell'epoca non avevano scheda audio insieme ai floppy veniva fornita una scatolina da collegare alla porta parallela del PC.
    Sulla scatolina c'è scritto "Magic Sound".
    Mi ricordo che all'epoca provai ad usarla come una scheda audio, ma senza successo. Poi rimediata una scheda audio e la scatolina cadde nel dimenticatoio.
    Naturalmente a quel tempo non conoscevo il Covox Speech Thing, Altrimenti ci avrei messo poco a fare 2+2.
    Ultimamente mi era venuto sospetto che si trattasse dell'ennesimo clone del "Covox Speech Thing", ma i vari impegni e il disco ballerino del 386 mi hanno allontanato dal fare delle prove.
    Fino ad oggi, dopo aver letto questo articolo, ed aver citato io stesso il "Covox Speech Thing" mi sono deciso a fare una prova.
    E il risultato è davvero notevole, per anni ho avuto a disposizione questo apparecchietto senza mai sfruttarlo a dovere, un vero peccato, direi che è tempo di rimediare, e per cominciare ho scelto proprio "Pinball Fantasies".

    Probabilmente molti di voi ne hanno una di queste scatoline in giro per casa, io ne ho almeno un paio, anche se solo una delle due al momento è saltata fuori.
    Vi consiglio di rovistare tra i cassetti e godervi questa meraviglia di retro-audio-tecnologia.
  6. L'avatar di AlextheLioNet
    In ogni modo l'utilizzo "intensivo" del PC Speaker ha un illustre precedente che riguarda il piezoelectric speaker dello ZX Spectrum (titolo: Chronos -1987-; autore: Tim Follin)

  7. L'avatar di Majinga
    Grande Tim Follin, io caricavo LED Storm sul Commodore solo per ascoltare la sua versione di "Smoke on the water".
  8. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da Majinga
    Grande Tim Follin, io caricavo LED Storm sul Commodore solo per ascoltare la sua versione di "Smoke on the water".

    Già... e a proposito di L.E.D. Storm e del talentuoso quanto "mcgyveriano" Tim Follin, ecco l'intro music della versione Atari ST... davvero niente male considerate le severe limitazioni del chip:

    Aggiornato il 11-04-2012 alle 01:18 da AlextheLioNet
  9. L'avatar di Majinga
    Certo che i giochi che supportano il "Covox Speech Thing" sono davvero pochi.

    Un vero peccato. E' un affaretto davvero interessante e visti i costi ridotti sarebbe potuto diventare un must tra i possessori di PC.
  10. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da Majinga
    Certo che i giochi che supportano il "Covox Speech Thing" sono davvero pochi.

    Un vero peccato. E' un affaretto davvero interessante e visti i costi ridotti sarebbe potuto diventare un must tra i possessori di PC.

    Non sapevo nulla del Covox... sono passato direttamente dal PC Speaker alla Sound Blaster Pro, senza "tappe intermedie".

    In ogni modo, molto interessante!
  11. L'avatar di AlextheLioNet
    Credo che uno degli aspetti più divertenti delle chiptune è il confronto, ovvero l'ascolto del medesimo brano "eseguito" su chip molto diversi.

    Dal brano originale (Modulo musicale -611 kB- Scream Tracker presente nella demo per PC DOS Second Reality di Future Crew -Lettore: ModPlug Player-):




    Alle versioni Commodore 64 e Atari ST dello stesso brano (purtroppo limitata a 3 min. per un'errata impostazione del player):

    http://www.youtube.com/watch?v=dwBcTA3zV_M

    http://www.youtube.com/watch?v=tOQfUhZ6Mag
  12. L'avatar di AlextheLioNet
    Ancora un confronto...

    ... la bellissima Warhawk Main Theme del leggendario Rob Hubbard in 3 versioni diverse: Commodore 64 (SID), Atari 8-bit home computer (POKEY SAP) e Atari ST (YM-2149 SND/SNDH)... una vera e propria full immersion multi-chip nel più genuino psichedelismo hubbardiano (gustatevi la varietà della chiptune e, in tutte le versioni, l'incalzante accelerazione della seconda parte che sfocia nella frenesia ritmica e, appunto, prettamente psichedelica della conclusione):



    http://www.youtube.com/watch?v=Ae_jD8yF0J4

    http://www.youtube.com/watch?v=Ae_jD8yF0J4
  13. L'avatar di AlextheLioNet
    Questo è un altro esempio di mcgyverismo videoludico di sctampo musicale... la colonna sonora di Turrican II nell'ingegnosa versione Atari ST, firmata dal mitico Jochen Hippel:

  14. L'avatar di AlextheLioNet
    Ulteriore esempio di mcgyverismo informatico di stampo musicale:

    International 3D Tennis - Menù Theme di Richard Joseph - 1990 - Palace / Sensible - versione Atari ST

    ([I]da apprezzare "qualità" acustica del brano... piuttosto "notevole" se si considera le limitate possibilità del chip Yamaha YM2149 ---> http://en.wikipedia.org/wiki/General...ment_AY-3-8910 )

    http://www.atarimania.com/game-atari...nis_21335.html