Il creatore del VIC 20 arriva in Italia! - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

Archeoludica

Il creatore del VIC 20 arriva in Italia!

Valuta Questa Inserzione
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: JackTramielandMichaelTomczyk_1millionthVIC.jpg 
Visualizzazioni: 213 
Dimensione: 90.0 KB 
ID: 25625

Ha da poco compiuto la bellezza di trenta anni il primo home computer mai prodotto da Commodore, il VIC 20. Amatissimo da milioni di giocatori e, più in generale, appassionati di informatica, il VIC 20 è stato ideato da Michael Tomczyk, considerato da molti la seconda persona più importante della casa americana dopo Jack Tramiel, il suo fondatore, recentemente scomparso.

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: commodore_vic20_1.jpg 
Visualizzazioni: 130 
Dimensione: 19.8 KB 
ID: 25626

Per celebrare al meglio la storia del VIC 20, che nella foto dell'articolo aveva appena venduto il suo milionesimo pezzo, Michael Tomczyk è stato invitato in Italia dal VIGAMUS, museo dei videogiochi di Roma che il 18 Novembre gli dedicherà un evento. La sua presenza è stata possibile grazie a Carlo Pastore, ideatore del sito RetroCommodore, punto di riferimento per gli appassionati italiani della grande C.

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: cbm_vic20_logo.gif 
Visualizzazioni: 402 
Dimensione: 10.5 KB 
ID: 25627

la macchina è nota per essere stato il vero primo computer per le masse, diverso dai complessi sistemi CBM/PET o dai personal computer dell'epoca, e che poteva essere utilizzata in modo semplice da qualunque utente, anche a digiuno totale di informatica. Questa piccola ma vincente caratteristica ha fatto si che il VIC 20 facesse breccia nel cuore degli appassionati di tutto il mondo.

L'evento è previsto per il terzo week end di Novembre, all'interno delle strutture del museo.

Avete un VIC 20? Portatelo per farlo autografare!

Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: COMMODORE.jpg 
Visualizzazioni: 111 
Dimensione: 84.6 KB 
ID: 25749

Invia "Il creatore del VIC 20 arriva in Italia!" a Google Invia "Il creatore del VIC 20 arriva in Italia!" a Digg Invia "Il creatore del VIC 20 arriva in Italia!" a del.icio.us Invia "Il creatore del VIC 20 arriva in Italia!" a StumbleUpon

Aggiornato il 06-11-2012 alle 17:26 da Super Fabio Bros

Tag: Nessuno Aggiungi/Modifica Tag
Categorie
eventi

Commenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
  1. L'avatar di MBry0
    Tomczyk si occupava di marketing. Era si molto vicino a Tramiel, ma ideò una campagna commerciale per il vic20 ridicola, e subì uno dei famosi "Jack Attack" che lo portarono a vagare in giro per il mondo per un pò, in uno dei tour punitivi ai quali Tramiel sottoponeva quelli della Inner Family che in qualche modo lo deludevano. Successivamente si occupò di gestire il gruppo denominato "VIC COMMANDOS", che programmavano giochi per il vic.

    Il Vic20 incontrò il vero successo grazie alla campagna di marketing gestita da Kit Spencer, probabilmente colui che più di altri ha portato Commodore sulla bocca di tutti.

    Il Vic20 è frutto della mente di altre persone, è fu concepito dopo che Tramiel vide lo ZX80.

    In ogni caso, mi farei autografare i miei 3 VIC20 con immenso piacere, aspettandolo fuori.
    Aggiornato il 31-10-2012 alle 21:00 da MBry0
  2. L'avatar di AlextheLioNet
    Autocitandomi dal mio speciale "C64, Atari ST e Amiga: una storia condivisa" ( http://www.retrogaminghistory.com/ho...condivisa.html ):

    "Considerata la forte domanda del mercato, Jack decide di produrre un 'microcomputer' a colori a 'basso costo'. L'obiettivo stavolta è ancora più ambizioso: creare un 'PET economico per la casa', in altre parole un home computer per le 'masse' (non a caso uno dei motti di Tramiel è: 'computers for the masses, not the classes').
    Il modello che rende concreto il suddetto grande passo è il VIC-20 (1980/81). Progettato da Michael Tomczyk e Robert Yannes (il futuro creatore del chip SID) e basato sulla solita CPU 6502, il nuovo microcomputer si caratterizza per un design molto compatto, un prezzo decisamente 'popolare' ($ 300) e per la presenza del flessibile VIC (Video Interface Chip), un circuito dedicato alla visualizzazione realizzato nel 1977 da Al Charpentier con l'intento di utilizzarlo per terminali, monitor biomedici e 'giochi elettronici'.
    Grazie anche ad un'ampia distribuzione che lo rende reperibile persino nei K-mart e un'incisiva campagna pubblicitaria che si avvale di un testimonial del calibro di William Shatner (l'attore che interpreta il Capitano James Kirk nella serie originale di Star Trek interpella il potenziale acquirente con un accattivante 'Why buy just a video game?') il VIC-20 è il primo computer della storia a superare il milione di unità vendute nel gennaio del 1983 per poi totalizzarne ben 2,5 m. a 'fine carriera' nel 1985.
    "

  3. L'avatar di MBry0
    Guarda, avevo fatto una scomessa con un'altro utente che avresti risposto con una wikipediata.
    Tomczyk non ha progettato una mazza, e la campagna con shatner è opera di kit spencer, che si avvalse del lavoro di una nota agenzia di new york. E ti diró di piú, shatner era nell'oblio come personaggio, durante il making dell'advertisment. Sarebbe tornato alla ribalta di li a poco, grazie al film star trek.
    Ai k-mart ci si è arrivati dopo che tramiel ha tolto il vic20 dalle mani di tomczyk. insomma, se ci fermiamo al nozionismo wikipedico è come dici tu.

    Edit: ai tempi poi non c'era nessuna forte domanda
    Jack vide lo zx80 che era incredibilmente economico e decise di invadere quella fascia di mercato, sapendo che avrebbe potuto produrre a costi inferiori.
    Aggiornato il 31-10-2012 alle 23:26 da MBry0
  4. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    Guarda, avevo fatto una scomessa con un'altro utente che avresti risposto con una wikipediata.
    Tomczyk non ha progettato una mazza, e la campagna con shatner è opera di kit spencer, che si avvalse del lavoro di una nota agenzia di new york. E ti diró di piú, shatner era nell'oblio come personaggio, durante il making dell'advertisment. Sarebbe tornato alla ribalta di li a poco, grazie al film star trek.
    Ai k-mart ci si è arrivati dopo che tramiel ha tolto il vic20 dalle mani di tomczyk. insomma, se ci fermiamo al nozionismo wikipedico è come dici tu.

    Edit: ai tempi poi non c'era nessuna forte domanda
    Jack vide lo zx80 che era incredibilmente economico e decise di invadere quella fascia di mercato, sapendo che avrebbe potuto produrre a costi inferiori.

    Per la verità, ho scritto che il VIC-20 è stato progettato da Michael Tomczyk e Robert Yannes e non solo dal primo e tutte le informazioni riportate sullo speciale sono tratte da altre fonti ( http://www.appuntidigitali.it/16725/...-pet-allatari/ ) e poi riscontarte su Wikipedia English (strumento davvero utilissimo -previe verifiche e riscontri incrociati... che non ho mancato nè manco mai di fare-).

    Shatner, peraltro, era già noto principalmente per Star Trek quando venne ingaggiato per la pubblicità (se non lo fosse stato non avrebbe avuto senso puntare sul richiamo della sua immagine).

    Per quanto riguarda il k-mart, non ho specificato nulla sulla tempistica della distribuzione rispetto al relativo ruolo di Tomczyk... anche perchè non mi sembrava (e non mi sembra) rilevante.


    Relativamente, infine, alla forte domanda, direi che c'era eccome, naturalmente con le debite proporzioni (mi autocito di nuovo dallo speciale):

    "La linea PET è richiestissima sul mercato educazionale canadese e statunitense e, con le progressive integrazioni proposte dai modelli PET 4000, CBM 8000 e SuperPET 9000, le possibilità d'impiego di questi sistemi si vanno progressivamente ampliando."


    In ogni modo, ripeto: per quanto mi riguarda Wikipedia è senz'altro quanto di più utile e comodo... basta che non venga usata "in esclusiva" (cosa che non ho mai fatto... sono un wikipedista convinto, ma non per questo assolutista):

    http://www.michaeltomczyk.com/Tech-Pioneer.php
    Aggiornato il 01-11-2012 alle 00:07 da AlextheLioNet
  5. L'avatar di MBry0
    Wikipedia è fuffa. Nozionismo alla mercè del mondo. Shatner era nell'oblio, e lo star trek al quale mi riferisco è il 2.
    Tomczyc era "solo" l' assistente di jack, che ogni tanto ha messo mano a qualcosa qui e li, ma non ha mai progettato niente.
    La forte domanda era, appunto, per i pet, e fuori dagli stati uniti, non per i computet "economico".

    Ovviamente sei liberissimo di basarti esclusivamente su ció che trovi in rete, ci mancherebbe altro. alla fine l' approfondimento reale interessa a pochi, e sara sempre peggio. Evviva la rete
  6. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    Wikipedia è fuffa. Nozionismo alla mercè del mondo. Shatner era nell'oblio, e lo star trek al quale mi riferisco è il 2.
    Tomczyc era "solo" l' assistente di jack, che ogni tanto ha messo mano a qualcosa qui e li, ma non ha mai progettato niente.
    La forte domanda era, appunto, per i pet, e fuori dagli stati uniti, non per i computet "economico".

    Ovviamente sei liberissimo di basarti esclusivamente su ció che trovi in rete, ci mancherebbe altro. alla fine l' approfondimento reale interessa a pochi, e sara sempre peggio. Evviva la rete

    Wikipedia è un'enciclopedia libera realizzata da migliaia di contributori. Va da sè che il reale valore di ogni articolo può essere estremamente variabile, ma devo dire che Wiki English è piuttosto affidabile e, in determinate voci, anche discretamente approfondita. Poi è chiaro che l'ulteriore approfondimento è comunque ipoteticamente demandato a chi sta portando avanti la ricerca. In teoria si potrebbe prendere le mosse dalle stesse fonti citate su Wikipedia e proseguire con articoli più specifici... cosa che non ho mancato di fare. Ho controllato tutte le informazioni reperite su fonti specifiche con altre fonti altrettanto specifiche, usando diverse voci correlate di Wikipedia English e relative fonti come collegamento tra altre fonti e, in alcuni casi, riepilogo di determinate informazioni già verificate.


    Shatner non poteva essere nell'oblio, visto che aveva appena partecipato a Star Trek: The Motion Picture (1979) a fronte di un VIC-20 annunciato nel 1980.


    Per quanto riguarda il ruolo di Michael Tomczyk in riferimento al VIC-20 ( http://www.storiainformatica.it/inde...=58&Itemid=172 ):

    "Il progetto è guidato da Michael Tomczyk, mentre Bob Yannes è il responsabile dell’architettura e, in seguito, curerà anche l’innovativo chip musicale SID del C64. Secondo alcune fonti, Commodore realizza il VIC-20 per sfruttare componenti e tecnologie sviluppati senza successo per il mercato delle console di giochi."


    Sulla questione della forte domanda ( http://www.appuntidigitali.it/16725/...-pet-allatari/ ):

    "Il PET si rivela un grande successo e genera una domanda che eccede molte volte le capacità produttive di CBM, tanto che l’azienda (senza concorrenti diretti al momento) impone agli acquirenti tempi di consegna che superano i tre mesi."

    e...

    "Nel gennaio del 1981, per rispondere al crescente interesse del mercato consumer per i computer, Commodore crea una sorta di versione ridotta del PET a cui dà il nome di VIC-20 e che viene offerto a 299 dollari."


    Sono convinto che un reale approfondimento sia tranquillamente possibile a partire da un'ampia e accurata ricerca in rete... con la precisazione che il livello, per l'appunto, di approfondimento dipenderà da quantità, scelta, vaglio, selezione, incrocio delle fonti e validità della sintesi. Va da sè che, quando le fonti sono molte e spesso piuttosto ricche di informazioni (come in questi casi), mi baso sicuramente sulle sole che posso (più o meno facilmente) reperire in rete.
    Aggiornato il 04-11-2012 alle 03:34 da AlextheLioNet
  7. L'avatar di MBry0
    Il film su star trek è di 2 anni prima (cinematograficamente un'era geologica). Una cosa su ci spencer puntó fu l'economicitá di shatner, dato il periodo fi oblio, che si riveló vincente successivamente. infatti shatner non fu utilizzato per la campagna del c64 proprio a causa del suo ritorno in auge e relativo aumento di cachet.

    Tomczyc è stato il manager del progetto, è vero, ma la povertá delle tue fonti forse ti nasconde il fatto che essere manager alla commodore significava solo risultare idonei per jack, che con la mentalita è sempre rimasto fermo ai calcolatori. Commodore era nota per il fatto che un manager solitamente durava 6 mesi, fama che negli anni allontanó tutti. Tomczyc è sopravissuto al suo fallimento prrchè era un membro della inner family di jack.

    In rete puoi trovare tutto e il contrario di tutto. Se vuoi incrociare le informazioni devi farlo rete-libri, non rete-rete, dato che quest'ultima è una copia di se stessa.
  8. L'avatar di MacDLSA
    Trekkiano da SEMPRE ma non estremo conoscitore delle vite private di tutti gli attori dei diversi cast appartenenti alle rispettive serie TV / Films...
    COMUNQUE, Shatner ebbe SI' seri problemi a trovare lavoro giusto poco tempo dopo la "chiusura" di "Star Trek - TOS" ed aver quindi interpretato il ruolo per cui al mondo è più conosciuto, ma questo periodo non coincide assolutamente a quello in cui fece il testimonial per questa (oscena ) pubblicità ... ANZI !!!

    [ Ricordo "ai più" che proprio in quel periodo Shatner interpretava il (pazzo scatenato !!!) protagonista di una fortunatissima serie TV...
    Ricordate il motto "Romano ! Il fine giustifica i mezzi !!!" ?
    ... dopo aver ucciso una mezza dozzina di persone per poter arrivare a scovare un rubagalline , il sergente T.J. Hooker era solito dire questa frase al suo compagno di avventure per giustificare, appunto, le sue "azioni"... !
    Come non ricordarsi anche che in quel telefilm recitava una delle più belle (e gnocche) attrici che il piccolo e grande schermo abbiano mai visto... Parlo ovviamente di Heather Locklear, conosciuta anche per aver interpretato il ruolo di Amanda in Melrose Place ! ]

    "Soltanto" una decina d'anni prima, invece, il nostro caro e squattrinato "Kirk" era costretto a vivere senza fissa dimora ed accettava ogni tipo di comparsa (spot pubblicitari, piccole parti in lungo/cortometraggi) per poter raggranellare quattrini. Ed è stato proprio in quei frangenti che Shatner cominciò a dimostrare al mondo di essere diventato, contrariamente a quanto era, invece, sui set della serie TV di Star Trek, umile e "bonario" !
  9. L'avatar di MBry0
    Su Shatner avete ragione. mi correggo.
    Il vic20 ha avuto 2 campagne di lancio, la prima per nulla efficace, la seconda sotto la guida si Kit Spencer (commodore UK) che ha fatto decollare definitivamente commodore.
    Star Trek era molto famoso in ambito videogames, quindi la scelta ricadde su Nimroy. Purtroppo quest'utlimo era già impegnato col Magnavox, quindi la scelta passò a Shatner, che proprio in quel periodo stava girando il secondo Star Trek. Il successivo successo del film valorizzò ulteriormente questa scelta.
    Ho confuso i periodi, da to che Shatner non fu più contattato per i successivi prodotti a causa del decollo del suo cachet.
  10. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    Il film su star trek è di 2 anni prima (cinematograficamente un'era geologica). Una cosa su ci spencer puntó fu l'economicitá di shatner, dato il periodo fi oblio, che si riveló vincente successivamente. infatti shatner non fu utilizzato per la campagna del c64 proprio a causa del suo ritorno in auge e relativo aumento di cachet.

    Tomczyc è stato il manager del progetto, è vero, ma la povertá delle tue fonti forse ti nasconde il fatto che essere manager alla commodore significava solo risultare idonei per jack, che con la mentalita è sempre rimasto fermo ai calcolatori. Commodore era nota per il fatto che un manager solitamente durava 6 mesi, fama che negli anni allontanó tutti. Tomczyc è sopravissuto al suo fallimento prrchè era un membro della inner family di jack.

    In rete puoi trovare tutto e il contrario di tutto. Se vuoi incrociare le informazioni devi farlo rete-libri, non rete-rete, dato che quest'ultima è una copia di se stessa.

    Considerato che la fama di Shatner era già consolidata e che il film l'aveva già rinverdita direi che l'ingaggio come testimonial è pur sempre dipeso dal buon richiamo che continuava a garantire. Secondo me due anni non sono molti e non fanno sì che il pubblico si dimentichi di te... o per lo meno non bastano a trasformarti in una figura non efficacemente spendibile in una campagna pubblicitaria.

    Per quanto riguarda il ruolo di Tomczyk relativamente al VIC-20, molto dipende, com'è ovvio, dalle fonti consultate. Ho notato che non di rado viene citato come nome di riferimento fondamentale con ruolo "development and marketing of the Commodore VIC-20" in un significativo numero di articoli che parlano di questo computer.

    Ovviamente non ho incrociato informazioni tra rete e libri per il semplice motivo che il livello di approfondimento dello speciale non è tale da richiedere la mole e il dettaglio delle informazioni riversate nelle pubblicazioni. D'altra parte il materiale che si trova in rete, in molti casi ottenuto dai libri stessi, è tutt'altro che povero e soprattutto risulta tanto abbondante da rendere, a mio avviso, sostanzialmente superfluo il supporto del mezzo carteceo (da rilevare come, in linea di principio, anche sui libri puoi trovare tutto e il contrario di tutto).

    In generale, ognuno accorda la propria fiducia alle fonti che ritiene più affidabili.
    Aggiornato il 01-11-2012 alle 11:36 da AlextheLioNet
  11. L'avatar di Ikaris
    Su Shatner avete ragione. mi correggo.
    Ora è ufficiale: il Mac fa i MIRACOLI!!!
  12. L'avatar di MBry0
    Libri e rete delinano il confine fra nozionisti e approfonditori. Se per te qualcosa non merita approfondimento, evita di farne un "articolo".
    Sulla rete indicano sempre jack come la mente della commodore, creatore di ogni cosa...
    Ieggendoti, non ho mai avuto dubbi che tu ritenga superfluo il supporto cartaceo. Comunque è solo questione di punti di vista. Alla gente solitamente basta il nozionismo wikipedico, quindi perchè sbattersi?
    Per fortuns, di luoghi in cui condividere gli approfondimenti ne è piena la rete.
  13. L'avatar di MBry0
    Citazione Originariamente Scritto da Ikaris
    Ora è ufficiale: il Mac fa i MIRACOLI!!!
    Eh eh. personalmente ammetto le cazzate, quando sono tali. Il miracolo andrebbe fatto altrove.
  14. L'avatar di Ikaris
    Eh eh. personalmente ammetto le cazzate, quando sono tali. Il miracolo andrebbe fatto altrove.
    Dai allora già che abbiamo fatto 30, approfittiamo del momento "propizio" e facciamo 31:
    Star Trek era molto famoso in ambito videogames, quindi la scelta ricadde su Nimroy.
    A seguito di un intricato incrocio di informazioni rete-libri-enciclopedia in lingua Klingon, posso arrivare a ipotizzare che si parli di Leonard NIMOY...
  15. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    Libri e rete delinano il confine fra nozionisti e approfonditori. Se per te qualcosa non merita approfondimento, evita di farne un "articolo".
    Sulla rete indicano sempre jack come la mente della commodore, creatore di ogni cosa...
    Ieggendoti, non ho mai avuto dubbi che tu ritenga superfluo il supporto cartaceo. Comunque è solo questione di punti di vista. Alla gente solitamente basta il nozionismo wikipedico, quindi perchè sbattersi?
    Per fortuns, di luoghi in cui condividere gli approfondimenti ne è piena la rete.

    Ormai il confine tra libri e rete è molto labile è, almeno per quanto riguarda certi argomenti come la storia dei computer, in pratica non esiste già più (o quasi).
    Dato che questi temi sono dibattuti on-line da lustri, le informazioni presenti nei libri sono a grandi linee le stesse che si trovano abbondantemente in rete (anche perchè, citando da un tuo commento, "di luoghi in cui condividere gli approfondimenti ne è piena la rete")... con la differenza che queste ultime sono correlate e ulteriormente approfondibili da molti altri alticoli.
    Ritengo superfluo il supporto cartaceo poiché questo particolare argomento è da anni gettonatissimo in rete... per cui non solo trovi tutto e il contrario di tutto on-line (cosa che, in linea di principio, può accadere anche su supporti cartacei), ma puoi approfondire come e quanto vuoi (dipende tutto da quanto tempo investi nella stesura dell'articolo, da quante fondi prendi in considerazione, da come le vagli/incroci e dall'accuratezza della sintesi finale).

    L'articolo che ho scritto è già sufficientemente approfondito (quella sul VIC-20 è solo una piccola sezione) e si basa solo ed esclusivamente su fonti on-line.
    Va da se che, volendo, avrei potuto dettagliare ulteriormente il testo, ma visto l'ampiezza dell'argomento, ho evitato di farlo per non risultare dispersivo.
    Per un ulteriore approfondimento non avrei certo avuto bisogno di procurarmi dei libri, visto che le informazioni su Commodore, Atari e, in generale, sulla storia dei computer non solo si trovano agevolmente on-line, ma sono così tante e particolareggiate da far sì che il lavoro di incrocio-vaglio-confronto delle fonti sia di gran lunga più "oneroso" di quelli di ricerca preliminare e stesura finale.

    Poi è chiaro: se avessi voluto scrivere una tesina di laurea o se l'argomento fosse stato tanto specifico da non trovare in rete informazioni sufficienti... allora sì che avrei consultato dei libri e integrato il testo con una bibliografia.
    Viceversa il taglio dello speciale e il relativo livello di approfondimento sono tali da rendere il tutto tranquillamente realizzabile senza utilizzare alcuna pubblicazione cartacea... e ripeto... l'articolo svrebbe potuto essere anche molto più lungo e particolareggiato senza per questo richiedere la consultazione "reale" di testi sull'argomento.

    Consultare Wikipedia e verificare accuratamente fonti e informazioni tramite altre fonti non è nozionismo, visto che di per sè il medium (internet o supporti cartacei) non determina l'affidabilità dei contenuti. Puoi trovare errori su internet come pure su testi catacei... la differenza tra i primi e i secondi, almeno su certi argomenti, sta nel fatto che la rete rende notevolmente più facile il reperimento delle informazione e (se si ha intenzione di sbattersi un po' -perchè ti sbatti comunque... a prescindere dal fatto che tu utilizzi i libri o meno-) la verifica e corretto utilizzo delle stesse.
    Aggiornato il 01-11-2012 alle 19:28 da AlextheLioNet
  16. L'avatar di MBry0
    alex, non ho avuto il coraggio di leggere il papello. perdonami, ma ho paura di cadere in un vortice di supercazzole. rinuncio al mio diritto di replica
  17. L'avatar di MBry0
    Citazione Originariamente Scritto da Ikaris
    Dai allora già che abbiamo fatto 30, approfittiamo del momento "propizio" e facciamo 31:

    A seguito di un intricato incrocio di informazioni rete-libri-enciclopedia in lingua Klingon, posso arrivare a ipotizzare che si parli di Leonard NIMOY...
    esatto perdonate il typo.
  18. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    alex, non ho avuto il coraggio di leggere il papello. perdonami, ma ho paura di cadere in un vortice di supercazzole. rinuncio al mio diritto di replica
    Tranquillo: dovrebbe essere tutto piuttosto chiaro e tendenzialmente lineare. Ho solo esposto il mio punto di vista... tutto lì. Non mi diletto in supercazzole, ma argomento... o, per lo meno, cerco di argomentare.
    Aggiornato il 01-11-2012 alle 12:40 da AlextheLioNet
  19. L'avatar di MBry0
    Sul tutto chiaro siamo entrambi daccordo. Non è meraviglioso?
    Mascetti argomentava le supercazzole con maestria. La supercazzola è un'arte, dovresti sfruttare questo dono.
  20. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da MBry0
    Sul tutto chiaro siamo entrambi daccordo. Non è meraviglioso?
    Mascetti argomentava le supercazzole con maestria. La supercazzola è un'arte, dovresti sfruttare questo dono.

    Beh... se davvero "supercazzolassi con profitto" non mancherei di perfezionarmi , ma visto che, al contrario, le mie sono pure e semplici argomentazioni (condivisibili o meno)...

    Fra l'altro mi fa comunque piacere che risultino chiare... in effetti, se realmente si trattasse di supercazzole, difficilmente risulterebbero comprensibili...
    Aggiornato il 01-11-2012 alle 14:19 da AlextheLioNet
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima