Ouya - promesse infrante - Blog - Retrogaming History
Registrati!
Visualizza Feed RSS

synapsy

Ouya - promesse infrante

Valuta Questa Inserzione
Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: ouya-1.jpg 
Visualizzazioni: 243 
Dimensione: 77.0 KB 
ID: 29312

Non so quanti di voi abbiano creduto in OUYA, un progetto abbastanza innovativo e ribelle da far forse storcere il naso a molti. Io non sono tra quelli che l'hanno sostenuto economicamente, ma uno di quelli che lo osservava in disparte con una una certa curiosità, ma anche con una certa diffidenza, essendomi formato come giocatore nell'era 8 bit -16 bit e quindi con il concetto di home console classica. Nella fase finale di sviluppo ho invece iniziato a provare simpatia per questo progetto open-source e a essere sedotto dall'utopia di "consegnare il Videogioco ai Videogiocatori". Tanto più che stavo prendendo seriamente in considerazione l'idea di acquistarla. A essere sincero ho seguito lo sviluppo leggendo giusto quelle notizie generiche che venivano rilasciate ogni tanto in rete, ma non l'evoluzione passo-passo del progetto.

Premetto che non ho la console, ma che ho deciso finalmente di approfondire la mia conoscenza di OUYA, cercando qualche recensione online prima di investire i miei 100 euro. Mi sono quindi imbattuto in questo simpatico video di Doctor Game, nerd tutto italiano che registra videorecensioni sui generis, un po' amatoriali nella resa audiovisiva (anche se gustose), ma decisamente ben documentate dal punto di vista dei contenuti e delle opinioni espresse. Vi invito a prendervi mezz'ora di tempo e dargli un'occhiata:


Buona recensione di Ouya, che però si rivela essere una mezza presa in giro, purtroppo.

Veniamo al dunque... Preso atto delle pecche e dei difetti del prodotto finale, ritengo che Uhrman, la mente dietro ad esso, e la sua compagnia dovrebbero restituire un bel po' di dollaroni a chi ha creduto in loro e alle fregnacce che gli hanno raccontato: se dal punto di vista hardware la console sembra abbastanza ben congegnata, dal punto di vista software è davvero disastrosa... come si può pensare di non usare il Google Market, che ha MIGLIAIA di giochi?! Soprattutto dopo la tanto sventolata dichiarazione d'intenti open-source? Così hanno perso in partenza l'80% dei potenziali acquirenti.

Questo aspetto, oltre alle altre varie "sorprese" esposte nella recensione (che si debba, ad esempio, registrare PER FORZA una carta di credito...) rendono il tutto parecchio demenziale e truffaldino. Non so esattamente come funzionino Kickstarter, il fundrising in generale e le norme contrattuali che vengono stipulate, ma forse anche da un punto di vista legale i diretti responsabili dovrebbero in parte risarcire gli acquirenti, dato che il prodotto finale non ha mantenuto ciò che prometteva a chi gli ha dato soldi e fiducia. Si vede chiaramente che dal punto di vista software OUYA è una vera presa in giro.

Per completezza, voglio però segnalare questo video, che fornisce forse con meno acredine una panoramica del sistema operativo e della console, dandone un'immagine meno disastrosa:

http://www.youtube.com/watch?v=NEbxZrzkV1M

Per me resta comunque una bella occasione sprecata... il che è davvero stupido, perché avrebbero potuto sfruttare il progetto per cominciare a farsi un nome e un marchio riconoscibile: vendere una piccola console simpatica per giocare i classici giochi Android e poi cominciare pian piano a creare un Market con i loro giochi proprietari, dedicati alle caratteristiche specifiche di OUYA. Direi che si chiama "fidelizzazione del cliente"... ma non è solo questione di marketing e soldi, perché qui è stato tradito qualcosa di più grande e non monetizzabile: le promesse di libertà e innovazione e, soprattutto, la FIDUCIA di chi ha creduto in te. Questo fa rabbia.

L'unica cosa che, forse, possa ancora salvare il progetto sono l'emulazione e il retrogaming, dove pare che la console lavori molto bene nella gestione di hardware storicamente ostici sotto questo punto di vista come il Sega Saturn. C'è però da dire che questo pare essere un punto di forza abbastanza debole, dato che praticamente qualunque PC è più versatile per tale scopo gratuitamente (e lo sarà sempre di più).

Quest'ultima considerazione toglie quindi anch'essa senso all'esistenza di OUYA. Certo, in teoria la console potrebbe risultare un emulatore da tavolo compatto, meno ingombrante e più agevole di un PC. Potrebbe, ma non è detto che il gioco valga la candela. C'è da sperare che si rendano conto dell'errore fatto e rilascino un bel upgrade firmware & software che metta a posto le cose, ma temo che, come sempre, i soldi avranno la meglio. Precisiamo, i soldi che PENSAVANO di fare, perché ora come ora il progetto OUYA sembra destinato ad affondare miseramente e velocemente, soprattutto se si trattano in questo modo non solo i potenziali acquirenti, ma anche quelli che hanno GIÀ acquistato: a tal propostio è a dir poco vergognosa la questione del pre-ordine a 150 dollari per avere il secondo pad, che poi di fatto non ti arriva con la console, ma solo in un secondo momento in versione aggiornata (il che significa che quello incluso nella confezione è considerato superato e imperfetto...). Staremo a vedere.

Invia "Ouya - promesse infrante" a Google Invia "Ouya - promesse infrante" a Digg Invia "Ouya - promesse infrante" a del.icio.us Invia "Ouya - promesse infrante" a StumbleUpon

Aggiornato il 02-09-2013 alle 22:55 da synapsy

Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di AlextheLioNet
    In effetti OUYA non sembra proprio iniziare con i migliori presupposti (anzi...) e anch'io sono d'accordo sul fatto che non usare il Google Market sia una pessima mossa sotto il profilo commerciale.

    Certo che se ci si accontentasse di una console compatta e a basso costo per retrogaming che faccia anche da media center, si potrebbe anche farci un pensierino... se viceversa s'intendesse investire cifre notevolmente più impegnative per sistemi dalle prospettive più ampie, si potrebbe valutare l'acquisto di una notevolmente più potente & dispendiosa Nvidia Shield (portatile ma "open" -il sistema operativo Android è liberamente "moddabile": http://www.openconsole.it/wordpress/?p=278 - e dotata di uscita Mini-HDMI: http://www.openconsole.it/wordpress/?p=269 ).
    Aggiornato il 25-08-2013 alle 11:41 da AlextheLioNet
  2. L'avatar di synapsy
    Citazione Originariamente Scritto da AlextheLioNet
    Nvidia Shield (portatile ma "open" -il sistema operativo Android è liberamente "moddabile": http://www.openconsole.it/wordpress/?p=278 - e dotata di uscita Mini-HDMI: http://www.openconsole.it/wordpress/?p=269 ).
    Sì, nVidia Shield sembra promettere bene e meglio... SEMBRA. Staremo a vedere.
  3. L'avatar di striderhiryu
    Appoggiarsi al Google Play (ex Google Market) sarebbe stato l'ideale, tuttavia era fuori discussione, perchè il progetto Ouya voleva essere indipendente a Google, e soprattutto gli ideatori speravano di guadagnarci quel 30% su ogni acquisto fatto. Il problema è che mancavano (e forse mancano) giochi interessanti su Ouya, e soprattutto esclusive! Probabilmente avrà più fortuna Amazon, che si dice stia preparando anche lei una console basata su Android, solo che Amazon dispone già di un market piuttosto ben fornito di giochi (secondo però a quello di Google, ovviamente!). Che Amazon possa avere più successo si deve anche al nome dell'azienda: dal punto di vista degli sviluppatori sembra più affidabile Amazon rispetto a chi sta dietro al progetto Ouya!


    Citazione Originariamente Scritto da synapsy
    Sì, nVidia Shield sembra promettere bene e meglio... SEMBRA. Staremo a vedere.
    Lo Shield di Nvdia è troppo costoso a mio parere...
    Aggiornato il 25-08-2013 alle 15:18 da striderhiryu
  4. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da striderhiryu
    Lo Shield di Nvdia è troppo costoso a mio parere...

    Il triplo di OUYA... ma le specifiche sono davvero tutto un altro paio di maniche e poi si tratta di un sistema portatile.

    Forse l'ideale per una console open sarebbe una fascia di prezzo intermedia tra OUYA e Shield... anche se secondo me 'sti nomi vagamente "assicurativi" (Vita, Shield) portano sfiga ai rispettivi produttori
  5. L'avatar di synapsy
    Citazione Originariamente Scritto da AlextheLioNet
    ...anche se secondo me 'sti nomi vagamente "assicurativi" (Vita, Shield) portano sfiga ai rispettivi produttori
    Direi di evitare anche quelli di felini, tipo: Lynx, Panther, Jaguar...
  6. L'avatar di Sunstoppable
    Ouya non mi ha mai convinto fin dalla sua nascita. pochi giochi in previsione, cloud game (che a me sta sulle palle) e comunque una strana sensazione di "cosa arrangiata" per dirla alla napoli style. L'unica cosa che si salva è la possibilità del retrogaming, ma neanche quella è una ragione valida dato che ogni pc anche più scrauso riesce a far girare qualsiasi cosa, per non parlare delle open console... quotone per synapsy!!
  7. L'avatar di Capriellllle
    Citazione Originariamente Scritto da AlextheLioNet
    Il triplo di OUYA... ma le specifiche sono davvero tutto un altro paio di maniche e poi si tratta di un sistema portatile.

    Forse l'ideale per una console open sarebbe una fascia di prezzo intermedia tra OUYA e Shield... anche se secondo me 'sti nomi vagamente "assicurativi" (Vita, Shield) portano sfiga ai rispettivi produttori
    tra OUYA e Shield ci si potrebbe inserire MOJO di MadCatz, ha un hardware molto valido e dovrebbe costare meno di Shield, sembra sia in uscita per natale (link)
  8. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da Capriellllle
    tra OUYA e Shield ci si potrebbe inserire MOJO di MadCatz, ha un hardware molto valido e dovrebbe costare meno di Shield, sembra sia in uscita per natale (link)

    Verissimo... fra l'altro la notizia era stata anche pubblicata su RH (su segnalazione di Zip):

    http://www.retrogaminghistory.com/co...ata-su-Android
  9. L'avatar di Tommyhommy
  10. L'avatar di striderhiryu
    Citazione Originariamente Scritto da Tommyhommy
    magari a 50 euro la compravo!!
  11. L'avatar di synapsy
    Citazione Originariamente Scritto da Tommyhommy
    Dico... com'è possibile che ci sia ancora certa gente che ci prova? E' imbarazzante pensare che al mondo esistano persone così. Spero che non ci sia qualche fesso che ci casca.
  12. L'avatar di AlextheLioNet
    Citazione Originariamente Scritto da synapsy
    Dico... com'è possibile che ci sia ancora certa gente che ci prova? E' imbarazzante pensare che al mondo esistano persone così. Spero che non ci sia qualche fesso che ci casca.
    Appunto... c'è ancora gente che ci prova perchè c'è anche quella che ancora ci casca...
  13. L'avatar di pckid73
    Volevo segnalarvi che su siti come Tinydeal (dove compro spessissimo) si trovano console portatili, alcune delle quali basate su Android, con TV-OUT ed a prezzi di poco superiori ai 50€, spese di spedizione incluse. A mio parere l'ambizione più interessante di Ouya era quella di creare uno standard (per quanto riguarda il joypad e la collocazione dei tasti, ad esempio) ma la sua architettura open ha complicato le cose. Il marketing insegna che prima di vincere bisogna stabilire il campo, il settore nel quale si vuole competere: mi sembra che ad un certo punto Ouya abbia perso il suo focus e confuso non solo i suoi iniziali propositi, ma anche i suoi supporter.