Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
TIMEframe

TIMEframe

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • TIMEframe

    Ovvero: 10 secondi nell'arco di 10 minuti.

    time.jpg

    timm-570x338.jpg

    Download

    TIMEframe è stata un'altra interessante scoperta, un altro non-gioco come ad alcuni piace chiamare questo genere di esperimenti videoludici. Nato in occasione di una competizione, con lo scopo di creare e premiare i titoli più creativi che avessero applicato il tema "10 secondi", questo ci vede vagare in una bellissima terra, stilisticamente molto accattivante e che, a momenti, ha riportato alla mia mente alcuni scorci di 'Shadow of the Colossus". Da subito mi ha catturato la palette grafica calda e intensa, accompagnata da una colonna sonora delicata e giustamente non invasiva.

    Nei 10 min. di esplorazione che ci vengono dati, e che ci porteranno inevitabilmente a rivivere più volte questa esperienza (e credetemi, non sarà uno sforzo farlo) avremo modo di ispezionare strutture che fanno supporre la presenza di abitanti, in questa terra, anche se non ne vedremo direttamente nessuno. Un esempio è il circolo di pietre con dei luminosi pittogrammi su di esse, come la lontana e misteriosa torre che vediamo a distanza.

    Tutto per cercare di capire ed assorbire il più possibile, da ciò che ci circonda... fino agli ultimi secondi, che hanno il potere di farci guardare con occhi ed emozioni differenti agli ultimi 10 minuti passati in questa incantevole e lontana terra.

    My Tumblr // My Twitter
    "Senza cambiamenti, qualcosa si addormenta dentro di noi e raramente si sveglia. Il dormiente deve svegliarsi..."

  • #2
    Dopo il richiamo di Dear Esther sono molto incuriosito da questo peculiare "genere" (o non-genere) di titoli. Da una parte esperimenti del genere hanno sempre un certo fascino... ma lasciano anche un po' perplessi. Voglio dire: se è un non-gioco, allora mi non-diverto?

    Banalizzazioni a parte, in questo caso, più che di "videogiochi", si dovrebbe parlare di "esperienze multimediali"... poi sulle chiusure di massima sul tipo "questo non è un vero videogame" e dintorni alla fine sarà comunque il tempo a fare da giudice.
    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da AlextheLioNet Visualizza il messaggio
      Dopo il richiamo di Dear Esther sono molto incuriosito da questo peculiare "genere" (o non-genere) di titoli. Da una parte esperimenti del genere hanno sempre un certo fascino... ma lasciano anche un po' perplessi. Voglio dire: se è un non-gioco, allora mi non-diverto?

      Banalizzazioni a parte, in questo caso, più che di "videogiochi", si dovrebbe parlare di "esperienze multimediali"... poi sulle chiusure di massima sul tipo "questo non è un vero videogame" e dintorni alla fine sarà comunque il tempo a fare da giudice.
      Mah, il "divertimento" è soggettivo, ed in base alla propria apertura mentale e sensibilità. Io ad esempio, mi diverto ad assaporare emozioni peculiari ed immersioni totali in titoli atipici come questi... per quanto mi riguarda un videogioco oltre a far divertire può essere veicolo di molte altre funzioni, anche meglio in alcuni casi di mezzi più, come dire, "soliti"...

      My Tumblr // My Twitter
      "Senza cambiamenti, qualcosa si addormenta dentro di noi e raramente si sveglia. Il dormiente deve svegliarsi..."

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Liqu1d82 Visualizza il messaggio
        Mah, il "divertimento" è soggettivo, ed in base alla propria apertura mentale e sensibilità. Io ad esempio, mi diverto ad assaporare emozioni peculiari ed immersioni totali in titoli atipici come questi... per quanto mi riguarda un videogioco oltre a far divertire può essere veicolo di molte altre funzioni, anche meglio in alcuni casi di mezzi più, come dire, "soliti"...
        Ah, ma su questo sono pienamente d'accordo! Il mio personale punto di vista, quanto mai dubitativo, è da giocatore di "formazione arcade" legato ad una concezione molto "sala giochi '80/'90 & 16-bit console" dell'intrattenimento videoludico. Già oggi la declinazione del "divertimento" cui puntano dei titoli mainstream è molto più demandata alla componente narrativa di quanto non lo sia stata in passato. Quindi il "divertimento" è anche e soprattutto appassionarsi alla trama ed emozionarsi alle varie svolte della vicenda narrata più o meno interattivamente dal videogioco. Tornando agli "esperimenti" TIMEframe-style, se si elimina o si rende impalpabile la componente narrativa e non si da un obiettivo al giocatore, è chiaro che potenzialmente resta pur sempre l'emozione dell'"esperienza multimediale".
        Ultima modifica di AlextheLioNet; 06-10-2013, 19:14.
        Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
        __________________________________________________ _______________________________________

        "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

        Commenta


        • #5
          Uno dei giochi migliori che abbia giocato

          Commenta

          Sto operando...
          X