Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Mega CD...Special Feature Hardware!

Mega CD...Special Feature Hardware!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mega CD...Special Feature Hardware!

    Guardate ed IMPRESSIONATEVI su cosa era in grado di fare il Mega CD con il suo Chip Custom ASIC,ed l'utilizzo delle due CPU in sincrono! (M68000+M68000)
    Si può evincere la maggior potenza del Chip ASIC del MCD,a dispetto di quella del Mode7 del SN.

    Peccato che non sia stato utilizzato maggiormente dalle software House,ed in particolare dalla SEGA,previo unica eccezione,nel notevolissimo,ed a detta di molti il miglior Sonic di sempre Sonic CD.

    La CORE in questo senso,ovvero nello sviluppo di giochi 3D dell'Add-On SEGA,ed il conseguente utilizzo del potente Chip ASIC,ha fatto da padrona.

    Buona visione.





    Ultima modifica di 3D Blast Cord; 05-02-2011, 22:31.

  • #2
    Visualmente appagante Il Mega CD ha fascino da vendere.

    Commenta


    • #3
      Dani Dice:
      Visualmente appagante Il Mega CD ha fascino da vendere.


      Mi trovi perfettamente d'accordo Dani!!!.....

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Dani Visualizza il messaggio
        Visualmente appagante Il Mega CD ha fascino da vendere.
        ..quoto, meraviglioso e vigoroso come il biancosarti

        Commenta


        • #5
          Road Avenger / Road Blaster

          Un'altra grade Feature Hardware del Mega CD a dispetto delle sue concorrenti e rivali a 16Bit,era l'F.M.V. (Full Motion Video) ovvero la capacità di creare,e supportare veri e propri filmati in stile Cartoon,o films veri e propri.
          Questa Feature Hardware,poteva essere utilizzata come apri pista del gioco in se(Presentazione),o addirittura come gioco stesso,vale a dire i famosi giochi interattivi (Laser Game/F.M.V. Game/Interactive Game).


          Questa caratteristica tecnica del Mega CD,però,aveva un solo ed unico "incoveniente" evvero lo sviuppo di colori a schermo massimo imposto dall'hardware cromatico stesso del Mega CD,64/61 colori On Screen,da una tavolozza di 512 colori.
          Questo "limite" cromatico a schermo,procurava ,In alcuni filmati,l'effetto Ditherig,(Retino,o Reticolo)
          Per fortuna in alcuni frangenti e circostanze,grazie al Decoding Video System,ed a una messa a punto di filtri digitali,sempre mediante il sistema di decodifica video,questo limite poteva essere infranto e si poteva arrivare,come vedremo,ad un'incremento dei colori sempre a schermo,da 64/128 fino a circa 256 colori.
          Fino al 1993,le finestre non superavano 1/4,o 1/2 massimo di grandezza,ma dall'anno sucessivo il 1994,grazie ad un'aggiornamento del Decoding Video System,tutti i filmati erano in PAL Vision/Over-Scan,ovvero a tutto schermo.


          Tutto questo è stato possibile da parte dell'Add-On in questione (MCD) grazie ad un'implemento Hardware a dispetto del suo attivatore,vale a dire il Mega Drive.

          Feature aggiuntive per l'F.M.V:

          1)Supporto Laser Ottico.
          2)CPU aggiuntva M68000 con Clok maggiorato di 12.5Mhz.
          3)Incremento della memoria video:V-RAM 6MBit.
          4)Decoding Video System.


          Posto qui di seguito un esmpio di F.M.V./Laser Game molto famoso e veramente ben riuscito,programmato molto bene (forse il miglior esempio di trasposizione Laser Game) della WolF Team,con relativo commento videorecensito di un programma dedicato ai Video Games di una TV spagnola.(VIDEOXOC)

          Road AvenGer/Road BlaSter.
          Buona Visione.




          Ultima modifica di 3D Blast Cord; 05-10-2010, 03:41.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da 3D Blast Cord Visualizza il messaggio
            Un'altra grade Future Hardware del Mega CD [...]

            [...] Per fortuna in alcuni frangenti e circostanze,grazie al Decoding Video System,ed a una messa a punto di filtri digitali,sempre mediante il sistema di decodifica video,questo limite poteva essere infranto e si poteva arrivare,come vedremo,ad un'incremento dei colori sempre a schermo,da 64/128 fino a circa 256 colori.
            Fino al 1993,le finestre non superavano 1/4,o 1/2 massimo di grandezza,ma dall'anno sucessivo il 1994,grazie ad un'aggiornamento del Decoding Video System,tutti i filmati erano in PAL Vision/Over-Scan,ovvero a tutto schermo.

            "Feature Hardware" (lì per lì non capivo cosa c'entrasse il "futuro"... )

            Tutto assolutamente vero e lo posso confermare da ex possessore di Mega CD!

            Una cosa, però, mi lascia perplesso.

            A parte i generali problemi di frame rate dovuti al lettore 1X e al fatto che i codec video gravavano comunque su un 68000 a 12,5 MHz (per quanto routine molto "semplifici" erano in ogni modo decisamente CPU-intensive per un 16 bit), non ho mai notato FMV con un'apparente quantità di colori a video superiore ai 45-55 (e questo nei filmati più colorati e dettagliati).

            Di solito la complicità di basso numero di tonalità a video, ridotta tavolozza, digitalizzazione (con dithering dovuto ai severi limiti cromatici) e forte compressione in una risoluzione di 256X224 (nei pochi casi in cui l'area non fosse ridotta... altrimenti la risoluzione della "finestra video" era, ovviamente, "più bassa") tendeva a dare l'impressione che i colori fossero meno di quelli effettivamente a video... ma penso proprio che, in ogni modo, superare le 50 tonalità fosse piuttosto insolito.

            Secondo me il limite dei FMV era precisamente lo standard del Mega Drive e del Mega CD: 61 colori.

            I raster effects e lo shadow highlight mode (peraltro raramente applicati su MD / MCD -in pratica, se si esclude Vectorman e qualche rarissima schermata statica, si utilizzavano per simulare la trasparenza dell'acqua-) non potevano essere sfruttati nei FMV.

            Se si salvano da un emulatore delle schermate non compresse (in PNG o BMP) e nella risoluzione originale si potrà far "contare" i colori da un lettore di immagini come XNView...

            Risultati: un FMV con 45-55 colori a video era da considerarsi "deluxe" per un Mega CD.
            Ultima modifica di AlextheLioNet; 04-10-2010, 23:54.
            Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
            __________________________________________________ _______________________________________

            "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

            Commenta


            • #7
              Alexthelionet dice:
              "Feature Hardware" (lì per lì non capivo cosa c'entrasse il "futuro"... )
              Oppss... Si grazie una svista correggo subito...



              Alextelionet dice:
              A parte i generali problemi di frame rate dovuti al lettore 1X e al fatto che i codec video gravavano comunque su un 68000 a 12,5 MHz (per quanto routine molto "semplifici" erano in ogni modo decisamente CPU-intensive per un 16 bit),
              Bah...Il Frame Rate e molto fluido veloce e senza "intoppi" come si può vedere,questo era dovuto appunto come gia detto,all'aumento della memoria video da 64KB a 6MBit,cosi facendo si riusciva a calcolare le Semples,praticamente dove non "arrivava" il Lettore Laser Ottico,compensava la memoria video.
              Si certo ci sono esempi,e ne vedremo,di "cattivo" F.M.V.,ma questo vale anche per i giochi "canonici",non tutte le ciambelle riescono con il buco...

              Che i Codec "gravavano" sulla CPU,in molti esempi non sembra affatto,la CPU in questione non scalda mai,per "gravava" forse intendi dire che non era appropriata....Ma a maggior ragione diremmo quindi che se la cavò molto bene!

              Per i programmi lettori di immagini,colori,ecc...a schermo,si sa che non sono affatto affidabili,con questo,comunque,credo anch'io che valori oltre il "limite hardware" cromatico noto non si riuscisse ad andare,ma mi tengo una riserva per le informazioni acquisite su altri siti.....


              I raster effects e lo shadow highlight mode non potevano essere utilizzati per l'F.M.V,assolutamente vero e confermo.
              Ultima modifica di 3D Blast Cord; 05-10-2010, 00:53.

              Commenta


              • #8
                TomCat Alley

                Un'altro grande esempio di ottimo F.M.V. game su Mega CD,è senza alcun dubbio TomCat Alley,questo gioco (Interactive game/Interactive Movie/FMV game) è considerato da molti l'espressione massima di "Pure F.M.V.game" su Mega CD.


                L'aspetto della qualità video,soprattutto nelle sequenze in volo durante le battaglie,(tenendo conto naturalmente dei "limiti" cromatici a schermo imposti dall'hardware del MCD stesso,e relativo effetto dithering) è veramente SBALORDITIVA!!!...
                Mai come in TomCat Alley,forse,si può apprezzare il grande passo in avanti e conseguente ottimo risultato ottenuto con l'aggiornamento nel 1994,del Decoding Video System,ed l'implemento di filtri digitali,sempre ottenuto attraverso il sistema di decodifica video.


                La perfetta fluidità di tutte le sequnze video, (senza nessun "intoppo" nei Frames) la grande spettacolarità delle immagini,e l'alta velocità del Frame Rate nelle sequenze in volo,di battaglie fra montagne,anfratti,golfi,ecc....è veramente INCREDIBILE!!!!


                L'interattività è veramente ottima,(considerata soprattutto la tipologia di gico) frenetica,eccitante,ed in alcuni casi,senza respiro.
                I comandi gioco a schermo sono molto chiari ed intuitivi,non che,si sposano molto bene con la struttura "visual basis" del gioco stesso.
                Tutto questo costituisce un grande Game Play,assolutamente entusiasmante.


                Laudio e quanto di meglio (qualitativamente parlando) si possa sentire in un'F.M.V game,la qualità è eccellente,e l'utilizzo degli 8 canali stereo PCM,(altra Feature Hardware aggiuntiva a dispetto del suo attivatore il MD,) a fatto si che tutto il gioco assumesse ancor più un maggior realismo.
                Con l'aggiunta,magari,dell'implementazione allo stereo del Mega CD,ed una bella TV grande fronte al giocatore,tutto ciò fa si,che quest'ultimo venga immerso in una fantastica battaglia aerea,con effeti audio delle esplosioni,e le concitate voci dei piloti,e co-piloti,che ti fan sembrare dentro al conflitto missilistico!


                Anche in questo caso,come in Road Avenger,naturalmente,avevo accennato (oltre a l'implemento del Supporto Laser Ottico,obbligatorio per generare F.M.V. a dispetto di quello siliceo) è stato possibile primariamente,per tre fattori:

                1)Aumento della memoria video:V-RAM da 64KB del MD a ben 6MBit del MCD.
                2)Aumento di Clock della CPU:da 6.67 del MD a ben 12.5 del MCD.
                3)Aggiornamento del "Decoding Video System".


                Concludento veramente un gra gioco,basato sulla ricerca del massimo realismo possibile,visivo ed uditivo,che va ad sfruttare al meglio le Feature Hardware del Mega CD.


                P.S. Si può notare come in alcune sequenze video,l'effetto ditherig quasi scompare del tutto.


                TomCat Alley
                Buona Visione.




                Ultima modifica di 3D Blast Cord; 05-10-2010, 04:12.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da 3D Blast Cord Visualizza il messaggio
                  Che i Codec "gravavano" sulla CPU,in molti esempi non sembra affatto,la CPU in questione non scalda mai,per "gravava" forse intendi dire che non era appropriata....Ma a maggior ragione diremmo quindi che se la cavò molto bene!

                  Per i programmi lettori di immagini,colori,ecc...a schermo,si sa che non sono affatto affidabili,con questo,comunque,credo anch'io che valori oltre il "limite hardware" cromatico noto non si riuscisse ad andare,ma mi tengo una riserva per le informazioni acquisite su altri siti.....

                  Per "gravavano" intendevo che su Mega CD / Sega CD la decodifica video via software attuata con codec Cinepac o Truvideo era a carico della CPU Motorola 68000 a 12,5 MHz... un "carico" pesante per un processore a 16 bit (decisamente "CPU-intensive").

                  Per quanto riguarda i "conteggi" dei colori a video, direi che la combinazione di emulatore Fusion ( http://www.eidolons-inn.net/tiki-dow...php?fileId=574 ) e lettore gratuito XNView ( http://download.xnview.com/XnView-win.zip ) fornisce dei risultati estremamente affidabili... sia per il Mega Drive che per il Mega CD (entrambi perfettamente emulati con il Fusion 3.64).

                  Tramite Fusion Ho salvato molti screenshots in risoluzione originale, senza effetti nè scanlines e non compressi (in BMP o PNG)... l'XNView ne "conta" i colori tramite la funzione "conteggio colori"... i risultati sono del tutto in linea con le specifiche del Mega Drive e quasi sempre al di sotto del "famoso" 61.

                  Quando questa cifra viene superata entrano sempre in gioco i raster effects, applicati per simulare trasparenza dell'acqua / riflessi (o, raramente, altri tipi di trasparenza... come "lame di luce" o altri "effetti d'illuminazione") o lo shadow-highlight mode (notevole la sua valorizzazione nelle "ombre dinamiche" di Vectorman o nelle schermate statiche di Toy Story e Jurassic Park 2).

                  Su Mega CD basta prendere un qualisasi FMV game di "alto dettaglio" e salvare screenshot BMP tramite l'emulatore Fusion... finora non ho mai trovato valori superiori a 55 tonalità a video.
                  Ultima modifica di AlextheLioNet; 05-10-2010, 09:52.
                  Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                  __________________________________________________ _______________________________________

                  "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                  Commenta


                  • #10
                    Resta il fatto che i filmati sul Mega CD siano di una BRUTTEZZA INAUDITA e non è un caso che, dopo averlo visto all'opera, quelli della Nintendo abbiano deciso di lasciare ai box il loro add-on.

                    La Sega ha probabilmente interpretato male il Mega CD, puntando gli investimenti verso i giochi sbagliati: sulla piattaforma di titoli validi ce ne sono, ma sono i meno noti. Tomcat Alley da te citato è bruttino e ce ne sono altri decisamente peggiori.

                    Alla fine, è vero, hanno messo il FMV e componentistica aggiuntiva, ma ottenendo cosa? Poco, se non pochissimo. I giochi belli potevano tranquillamente farne a meno tranne rare eccezioni, mentre quelli con il FMV facevano puntualmente una pessima figura visto che erano oggettivamente brutti da vedere, anche se si vuole sostenere che non era facile realizzare un filmato su queste specifiche hardware. I tempi erano tutt'altro che maturi e bisognava aspettare ALMENO la 3DO o munirsi di un CD-i con scheda MPEG. Su quest'ultimo sistema, che era grossomodo contemporaneo al Mega CD, c'erano degli FMV games di qualità (per quanto possibile) ed ottime conversioni di laser games, con filmati VERAMENTE buoni.

                    La mia sensazione è che il Mega CD vada scoperto e goduto per i suoi "collateral games", per tutta quella produzione non ad alto budget come quella pompata dalla Sega che era quasi sempre terrificante da vedere e spesso da giocare, tranne le solite eccezioni.

                    Mi fa piacere che abbiate citato e mostrato Tomcat Alley, perchè è l'emblema dei problemi del Mega CD: un buon risultato tecnico non basta ad evitare una bruttezza palese, con un video che, nonostante sia ritenuto fra i più validi, ha un basso framerate, troppo dithering ed una generale blocchettosità. Sarà stato anche un delizioso esempio di programmazione, ma finchè rimane brutto da vedere... (pure da giocare, ce l'avevo su PC...)
                    videoludik.blogspot.com

                    il mio blog di notizie sulla nuova generazione!

                    Commenta


                    • #11
                      Musehead dice:
                      Resta il fatto che i filmati sul Mega CD siano di una BRUTTEZZA INAUDITA e non è un caso che, dopo averlo visto all'opera, quelli della Nintendo abbiano deciso di lasciare ai box il loro add-on.

                      La Sega ha probabilmente interpretato male il Mega CD, puntando gli investimenti verso i giochi sbagliati: sulla piattaforma di titoli validi ce ne sono, ma sono i meno noti. Tomcat Alley da te citato è bruttino e ce ne sono altri decisamente peggiori.

                      Alla fine, è vero, hanno messo il FMV e componentistica aggiuntiva, ma ottenendo cosa? Poco, se non pochissimo. I giochi belli potevano tranquillamente farne a meno tranne rare eccezioni, mentre quelli con il FMV facevano puntualmente una pessima figura visto che erano oggettivamente brutti da vedere, anche se si vuole sostenere che non era facile realizzare un filmato su queste specifiche hardware. I tempi erano tutt'altro che maturi e bisognava aspettare ALMENO la 3DO o munirsi di un CD-i con scheda MPEG. Su quest'ultimo sistema, che era grossomodo contemporaneo al Mega CD, c'erano degli FMV games di qualità (per quanto possibile) ed ottime conversioni di laser games, con filmati VERAMENTE buoni.

                      La mia sensazione è che il Mega CD vada scoperto e goduto per i suoi "collateral games", per tutta quella produzione non ad alto budget come quella pompata dalla Sega che era quasi sempre terrificante da vedere e spesso da giocare, tranne le solite eccezioni.

                      Mi fa piacere che abbiate citato e mostrato Tomcat Alley, perchè è l'emblema dei problemi del Mega CD: un buon risultato tecnico non basta ad evitare una bruttezza palese, con un video che, nonostante sia ritenuto fra i più validi, ha un basso framerate, troppo dithering ed una generale blocchettosità. Sarà stato anche un delizioso esempio di programmazione, ma finchè rimane brutto da vedere... (pure da giocare, ce l'avevo su PC...)


                      Beh..non è che quelli della Nintendo abbiano deciso di fare retromarcia sul proprio Add-On per la motivazione esposta da te Musehead,dove hai letto una corvelleria simile?..'...

                      Che la SEGA abbia interpretato male il suo Add-On,non credo proprio,sono stai proprio gli F.M.V. game,e gli investimenti su questo genere di giochi, (e non solo...) a far vendere 6/8 milioni di unità al Mega CD!
                      Questo lo sanno anche i sassi....

                      Dire che il TomCat Alley è bruttino,è un tuo punto di vista,e deve essere rispettato,ma ci sono molti che sostengono l'esatto contrario!
                      Non solo perchè è stato come dici tu,un delizioso esempio di programmazione,ma per il gioco fine a se stesso.

                      Sul CD-i, i filmati erano migliori per ovvi motivi hardware,scheda MPEG (aggiuntiva a parte,e molto costosa!!!....Difatti il CD-I non a venduto praticamente NIENTE!!!!!)
                      su tutti,sfido io che la qualità sia migliore......
                      Se avessero fatto la medesima cosa sul Mega CD, (scheda MPEG) i costi sarebbero stati elevati all'iverosimile,l'assioma base era riuscire ad ottenere il miglior risultato, (e ci sono stati degli ottimi risultati in tal senso...) tenendo altresì i costi più bassi possibile,e già di per se stesso il Mega CD era molto costoso,figuriamoci con un'implemento di una scheda MPEG. Cmq.....

                      Direi che il TomCat Alley non sia affatto l'emblema dei "problemi" del MCD,TUTT'ALTRO,semai è l'emblema di come si poteva ricavare del veramente buono F.M.V. su specifiche hardware al limite......
                      Per il Frame Rate,non so che video tu abbia guardato,ma è tutt'altro che basso!
                      Le sequenze di battaglia sono velocissime,fluide,e senza alcun "intoppo" nel Frame Rate stesso!
                      L'effetto dithering,che è presente,è abbastanza ridotto,ed in alcune (parecchie) sequenze video e quasi ASSENTE!

                      Come dico sempre,poi,non c'è solo la grafica,ma anche l'audio,e quest'ultimo è straordinario!
                      Poi se non piace il gioco per tipologia,visto che su PC credo le immagini fossero migliori,non è che sia brutto da giocare,se non piace......
                      Il TomCat Alley è considerato da molti un BELLISSIMO F.M.V. game,su Mega CD.
                      Ultima modifica di 3D Blast Cord; 05-10-2010, 16:36.

                      Commenta


                      • #12
                        Concordo sul fatto che Sega creava dei giochi con filmati, ma non tutti erano brutti, ad esempio i video di Sonic cd non erano male, oppure quelli di Android Assault, Final Fight cd e Silpheed. Sega aveva puntato molto sul Mega cd perchè credevano che il futuro dei videogiochi stava nell'interattività e nei FMV, questo fu un grosso sbaglio perchè il pubblico punterà alle conversioni dei cabinati da sala giochi.





                        Ultima modifica di Robbey; 06-10-2010, 19:27.
                        Tutto sarà bello quando Igor lo rinfrescherà, la sua forza è la nostra forza

                        Qui dentro c'è un nuovo mondo, qui dentro c'è il nostro futuro, qui dentro c'è il nostro DESTINO

                        Commenta


                        • #13
                          Robbey Dice:
                          Concordo sul fatto che Sega creava dei giochi con filmati, ma non tutti erano brutti, ad esempio i video di Sonic cd non erano male, oppure quelli di Android Assault, Final Fight cd e Silpheed. Sega aveva puntato molto sul Mega cd perchè credevano che il futuro dei videogiochi stava nell'interattività e nei FMV


                          Si Robbey sono molto belle e ben realizzate tutte e tre le presentazioni,però a parte l'incredibile e sontuosa presentazione di Silpheed,le altre due non sono F.M.V.
                          Nell'ulteriore fatispecie,quella di Bary Arm / Android Assault,sono animazioni Manga (molto belle e ben realizzate) ma non è F.M.V.
                          Questa metodologia di intro,è utilizzata soprattutto dalla NEC per il suo del PC Engine CD,riguardante le introdizioni,inquanto quest'ultimo non era ingrado di realizzare l'F.M.V. per le seguenti motivazioni:

                          1)Memoria video troppo bassa:V-RAM 64KB.
                          2)Nessun processore indipendente dedicato alla decodifica dell'Add-On (PC Engine CD-Rom)
                          3)Clock Rate della "eventuale" CPU (del suo attivatore PCE.) troppo basso:7.00Mhz.
                          4)Lettore ottico 1X (150Kb/s date transfert) quest'ultimo punto in concumitanza con il primo.


                          Per F.M.V.(Full Motion Video) si intende un movimento pieno e completo delle immagini,senza stacchi o "neri" nel mezzo,ed i personaggi ed lo sfondo circastante ad essi è in continuo mutamento,non che l'audio,immagini,e parlato(quest'ultimo molto importante) vanno in sicrono l'uno con l'altro.

                          Nelle presentazioni del PC Engine CD,o anche in alcune del Mega CD,tipo come da te citato Android Assault, oppure anche Sol-Feace,ecc...I movimenti dei personaggi sono i seguenti:

                          Piccoli movimenti della bocca,occhi,ecc...e il parlato e fuori sincrono a dispetto dei movimenti stessi della bocca,e tutto lo sfondo o BackGround, è assolutamente immobile,tipo effetto "cartolina",con addiruttura dei relativi ed quanto mai EVIDENTI fotomontaggi/accavallamenti di immagini "oggetto" sul statico BackGround stesso.
                          Ci sono,inoltre, "stacchi" di immagine con avolte lunghi momenti di "nero" tra un scena è l'altra...

                          Ecco..tutto questo NON è F.M.V.!!!
                          Ultima modifica di 3D Blast Cord; 06-10-2010, 21:18.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Robbey Visualizza il messaggio
                            Concordo sul fatto che Sega creava dei giochi con filmati, ma non tutti erano brutti, ad esempio i video di Sonic cd non erano male, oppure quelli di Android Assault, Final Fight cd e Silpheed. Sega aveva puntato molto sul Mega cd perchè credevano che il futuro dei videogiochi stava nell'interattività e nei FMV, questo fu un grosso sbaglio perchè il pubblico punterà alle conversioni dei cabinati da sala giochi.
                            ..mi sono mancate queste tue erudizioni sul mega cd

                            Commenta


                            • #15
                              Guarda, 3D Blast, hai perfettamente ragione sui gusti sui giochi, a me TA ha fatto pena, ad altri magari è piaciuto da impazzire. Gusti diversi.

                              Resta un dato di fatto: il Mega CD nei filmati è tragicomico. Non è colpa della macchina, è colpa di chi si ostinava a farle gestire filmati. Va bene Silpheed che ha FMV con tre colori messi in croce, va bene se proprio vogliamo TA dove l'immagine si salva a malapena perchè le sfumature del cielo hanno bisogno di poca palette, ma la macchina faceva cose che non doveva fare.

                              Ti faccio un esempio pratico: se ho un C64 e programmo FPS, posso solo rimediare brutte figure. O meglio, posso esprimermi come un genio della programmazione nel riuscire a realizzarne uno, portando a termine un compito improbo, ma sarà per forza di cose un gioco dalla grafica bruttissima.

                              Se il MCD arranca nel mostrare un filmato senza impastare i colori (e spesso nemmeno a schermo pieno come accade in tanti giochi) perchè elogiarlo? Sono brutti TUTTI i filmati tranne un paio! Perchè non era facile realizzarli su una piattaforma del genere? Chissenefrega, io voglio giocare e vedere bella grafica. Applaudo ai programmatori, ma poi Tomcat Alley, Ground Zero Texas, Fahrenheit e tutti gli altri vanno giocati. E non dico che non possa essere interessante, piuttosto mi sorprenderei nel sentire qualcuno esclamare "CHE BEI VIDEO!". A quel punto camicia di forza e psicoterapia per decenni. Sul Mega CD c'è tanta roba migliore che non sfrutta minimamente la macchina ma che almeno si gioca bene.

                              Poi parli dell'audio... bella forza, è su CD. A quel punto dipende dai musicisti.

                              Sull'esempio che ti ho fatto del CD-i: intendo dire che se vuoi fare qualcosa che faccia girare dei filmati, realizzi un hardware capace di gestire BENE i filmati, esattamente come ha fatto la Philips... Se poi costa tanto non lo fai e basta, altrimenti finisci col produrne uno che lo fa male come il Mega CD.
                              videoludik.blogspot.com

                              il mio blog di notizie sulla nuova generazione!

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X