Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Armiga, l'emulatore "hardware" di Amiga 500

Armiga, l'emulatore "hardware" di Amiga 500

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da markofwolves Visualizza il messaggio
    Alla fine e dopo 8 mesi non ho resistito e l' ho ordinata. Pensate che fino a ieri era esaurita, ora hanno aggiunto una decina di pezzi. Ci sarà da aspettare ma in questi 8 mesi ho letto solo recensioni positive. Ora mi butto sotto con tanti lotti di floppy a prezzi stracciati. Preferisco creare direttamente l' adf dal floppy che scaricarlo dalla rete, anche perchè alcuni titoli come Back to the future 2 o Wrath of the Demon sono baggati e si bloccano.

    Ciao, eccoti qui di nuovo allora finalmente l'hai preso...bravo!!! io da un po mi ero buttato sul progetto raspberry e mi sono trovato bene, però questa chiccihina qui di avere un armiga che mi carica tutti gli adf che ho non mi dispiace.....per cui tengo l'occhi super vigile e chissà magari ordino pure io, però la vers normale giusto per sfizio e rigorosamente bianca che mi ricorda il mio vero amiga 1200.....ho visto che sono supportati gli aga per cui amiga 500/1200 ora funziona tutto, ma il joypad usb te lo danno in omaggio ad un ordine ora??

    Commenta


    • #77
      Avendo già l'Amiga 500 1.2 ho visto questa spesa inutile, l'unico problema era la quantità di floppy che avevamo, molti dei quali visto l'età hanno smesso di funzionare, altri ancora reggono, è stata veramente un ottima macchina, peccato che lo schermo era pal è molto schiacciato, chissà se cè una possibilità di poterlo vedere fullscreen in qualche maniera, sw o hw

      Commenta


      • #78
        AMIGA, cenni storici e copie...

        Originariamente inviato da formatted_brain Visualizza il messaggio
        Ciao, scusa la precisazione, il testo quotato dice che i floppy originali NON funzionano su armiga (si, ho visto anch'io il filmato dove si vede inserire un floppy originale, ma il testo inglese che hai citato dice che o usi giochi copiati o nisba).

        ...a dire il vero, scusami anche tu por la precisacion...allora in Italia copiare il software NON era illegale tanto che i negozi dove compravi il computer poi, spesso, ti davano la possibilità di andare da loro a copiarti quello che volevi, acquistando i dischi vuoti li', e i migliori erano aggiornatissimi. Per non parlare dei tempi del C64. La legge venne fuori circa a " metà Amiga", io vendetti la mia 2000 ( ho editato aggiungendo uno 0 a 200 ndA) usata 4 anni con Monitor originale, mouse tastiera, secondo floppy, scheda janus interna per la compatibilità XT ( i primi ms dos...), tutto originale, una marea di accessori tipo il riconoscimento vocale, mi pare fosse esterna ma nn ricordo, la parte hardware, poi una eprom da mettere internamente con filo e switch esterno per rallentare i giochi, memoria super espansa, stampante aghi colori 136 colonne ( gigantesca, un A4 sono 80 colonne)...tutto a 2 milioni e mezzo di lire...poi si sono suicidati tutti, i 2000, cavolo, che bel pc...il 1000 era una catapecchia, ma ad averlo ora...
        ad ogni modo il software copiato era la norma e le software houses erano lo stesso ricche perchè il mercato era una prateria, dunque guadagnavano lo stesso. Inoltre a mio parere, avendo vissuto e posseduto ogni singolo step dell'avventura iniziata con pong, l'intellivision ( o Atari, più venduto ma molto peggiore per grafica), poi lo spectrum sinclair48k!! il più potente... poi il c64 e tutte le periferiche ( primo mio floppy, da 5.25...poi presi il secondo lettorone, entrambi esterni, la prima stampante, bn, ma con GEOS x c64, una suite, si facevano cose stampate, ottime, anche documenti con fonts incredibili. Poi l'Amiga, poi l' XT, AT, il dx4, il pentium, il pentium 200, il 200mmx e su via fino ad ora, che per fortuna nnn si corre più. Da un altro punto di vista è una iattura aver cosi' tanto corso), ho avuto la netta sensazione che Per torn
        cia, apertamente prima delle leggi, sotterraneamente dopo, i produttori hardware abbiano in qualche modo aiutato o favorito la pirateria che, non dimentichiamo, un cd audio costava 40mila lire ( i primissimi cd), un gioco 70mila lire e un software pro anche più del pc stesso...non ci sarebbe stata quella trasformazione che piano piano e con differenze, ha visto arrivare all'avere tutti un pc in casa, oggi al massimo un tablet o smartphone. Oggi è un altro scenario, ma i giochi AMiga, io vorrei averne centinaia, ancora, tutti pirati.

        ciao miao
        Ultima modifica di Gazzillivo; 06-04-2018, 01:30.

        Commenta

        Sto operando...
        X