Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Xain'd Sleena (Technos 1986) e Turrican

Xain'd Sleena (Technos 1986) e Turrican

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Xain'd Sleena (Technos 1986) e Turrican

    Ciao Amici,

    sono un fan di Xain'd Sleena (aka Solar Warrior o Soldier of light nelle conversioni) che pur con tutti i limiti tecnici di programmazione (leggasi rallentamenti) rimane un gran gioco ideato benissimo.




    Purtroppo non esiste una Technos collection o giù di lì per PS2 quindi devo giocarlo solo in emulazione PC ... Sarebbe stata bella una riedizione in compilation dei più grandi successi Technos, Double Dragon I e II compresi.

    Penose conversioni 8 e 16 bit: io giocai solo alla versione c64 ( Arcade Games on the C64. N to Z - YouTube al minutaggio 15.48 ) .... quella Amiga era ben peggio considerando la macchina, per fortuna non ho avuto il piacere....

    Guardando il video dell'ultimo livello








    mi è sembrato che molte scelte ricordino Turrican. Siamo sicuri che Trenz non abbia preso ispirazione da Xain, aggiungendo giocabilità, armi e look metallico allora di moda ? Basta pensare al livello nel pianeta dell'acqua, che ricorda alcuni esterni di Turrican...


    Voi che ne pensate ? Avete nel cuore questo gioco e la Technos più in generale (WWF Superstars, US Championship Volley, ecc)? Non vi risultano delle riedizioni in tempi recenti del vecchio DD o di Xain ?
    Ultima modifica di akarabat; 28-02-2012, 00:36.
    Due cose mantengono vive le creature: il letto e il giuoco; peroché l'uno è refrigerio de le fatiche e l'altro ricreazione de i fastidi.

    Pietro Aretino, Dialogo delle carte parlanti, 1543

  • #2
    Provato a suo tempo in sala giochi... niente male, ma troppi rallentamenti!


    Per quanto riguarda Turrican, pare che Manfred Trenz si sia "ispirato" principalmente a Psycho-Nics Oscar (nonché ad Air Buster per la sezione shoot'em up di Turrican II).


    "This game was the main inspiration for Turrican (one of the greatest games ever) according to Manfred Trenz, the original programmer."

    http://www.arcade-history.com/?n=psy...detail&id=2061










    Ultima modifica di AlextheLioNet; 28-02-2012, 00:55.
    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

    Commenta


    • #3
      Interessante... non conoscevo il gioco !!!

      Ti risulta che i classici Technos siano presenti in qualche compilation, anche jap?
      Due cose mantengono vive le creature: il letto e il giuoco; peroché l'uno è refrigerio de le fatiche e l'altro ricreazione de i fastidi.

      Pietro Aretino, Dialogo delle carte parlanti, 1543

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da akarabat Visualizza il messaggio
        Ti risulta che i classici Technos siano presenti in qualche compilation, anche jap?

        Non saprei... ma credo di no. L'unica remota possibilità è che sia stato inserito in qualche "Taito Collection" / "Taito Legend", magari con il titolo "Soldier Of Light" o "Solar Warrior":

        "Technos produced the original that spawned two other versions : "Solar-Warrior" by Memetron in the US, and "Soldier of Light" by Taito in the UK -- both 1987. Soldier of Light was the name on the UK cabinet, but the game showed Xain'd Sleena on the screen with the Taito logo instead of Technos."


        xain'd sleena video game, technos japan corp. (1986)

        System 16 - Taito Licensed Games Hardware (Taito)
        Ultima modifica di AlextheLioNet; 28-02-2012, 01:03.
        Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
        __________________________________________________ _______________________________________

        "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

        Commenta


        • #5
          Come non detto... se non vado errato, non si trovano riedizioni del titolo Technos nelle collection Taito Legend... pare che se lo siano dimenticato...
          Ultima modifica di AlextheLioNet; 28-02-2012, 19:35.
          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
          __________________________________________________ _______________________________________

          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

          Commenta


          • #6
            anch'io adoro questo titolo, peccato fosse piuttosto difficile in sala e appunto le conversioni home non erano un granchè.
            Ho dovuto aspettare l'emulazione per poterlo giocare per bene, all'epoca ero molto affascinato dalla possibilità di scegliere il pianeta iniziale e di vedere quelle che dovevano essere riproduzioni ipotetiche dei vari Venere, Marte, Giove ecc ecc.
            O almeno, io l'immaginai così, avevo qualcosa come 10-11 anni ^^

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Axe_N_Sword Visualizza il messaggio
              anch'io adoro questo titolo, peccato fosse piuttosto difficile in sala e appunto le conversioni home non erano un granchè.

              In effetti su Amiga non era il massimo dal punto di vista tecnico (eufemismo) ed era più corto del coin-op... si trattava di una delle solite conversioni passate sotto le forche caudine dell'Atari ST... e in effetti le diferenze tra questi due porting non sono poi così rilevanti:

              Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
              __________________________________________________ _______________________________________

              "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

              Commenta


              • #8
                Gran bel gioco, l'ho giocato parecchio in sala giochi. Mi fa piacere sapere che non sono l'unico ad apprezzarlo! ho sempre sperato in qualche conversione per Mega Drive. Comunque concordo, era parecchio difficilotto.

                Commenta


                • #9
                  Sono profondamente legato a questo gioco, visto che è un altro "pezzo" che fa parte della mia memoria (conservo il ricordo della mia esperienza con il coin-op, perso nei meandri di qualche estate in qualche bar), lo ritengo comunque un buon gioco.
                  Is freedom what we really wanted?
                  We no longer belong to anybody. No one will help us
                  now. No one will protect us. Now our true power as
                  human beings will be tested. We cannot look back. We
                  will not waste our victory!

                  Commenta


                  • #10
                    Xain....

                    Scava scava cominciano ad apparire i fan di Xain... che sono sicuro essere numerosi, solo che nessuno si ricorda il titolo con cui giocava da ragazzo/bimbo..... :-)

                    Erano belle e innovative anche le sezioni arcade di astronave tra un livello e l'altro... e la presentazione "cinematica" del tutto.... c'erano le scene di partenza e di arrivo su un pianeta .. c'erano gli intermezzi una volta distrutta la nave madre di metà gioco e l'ultima...

                    praticamente Chris Roberts ha copiato le scene cinematiche di Wing Commander da Xain ... eh eh eh scherzo ovviamente, però ....

                    Che dire ? Bè, le citazioni di Star Wars:

                    - i cavalieri Jedi cattivi con la spada Laser
                    - i monaci cattivi della piramide che hanno un abitino con il saio marrone e cappuccio tirato a coprire il viso tipo il maestro Jedi e joda
                    - la montagna di sabbia sullo sfondo del pianeta di sabbia che ha chiaramente le fattezze del viso di Jabba (questo fatto c'è anche nella history del MAME) ed è posta davanti davanti - guarda caso - alle sabbie mobili nel deserto.
                    - Infine la nave madre dell'ultimo livello che ha una chiara somiglianza (si veda l'ultima scena) con la Morte Nera del primo Star Wars !!!

                    Secondo me il game design del gioco è raffinato e ben pensato (anche l'idea del pianeta segreto non è male), la grafica anche, la musica molto buona; in quanto alla programmazione e al livello di difficoltà lasciamo perdere (teniamo conto che all'epoca una partita DOVEVA durare attorno ai 5 minuti per i non esperti, vedi G'N'G e Dragon's Lair...)
                    Due cose mantengono vive le creature: il letto e il giuoco; peroché l'uno è refrigerio de le fatiche e l'altro ricreazione de i fastidi.

                    Pietro Aretino, Dialogo delle carte parlanti, 1543

                    Commenta


                    • #11
                      In ogni modo, tornando alle parantele con Turrican, bisogna dire che Manfred Trenz era uno che "si guadava intorno". Per quanto riguarda le fonti d'ispirazioni, infatti, ecco un significativo stralcio di un'intervista in cui Trenz cita Psycho-Nicks Oscar e Metroid ( http://www.nemmelheim.de/turrican/files/aff5.php ):


                      Auszug aus einem Interview von Amiga Future mit Julian Eggebracht (Factor5)

                      Im Jahr 1990 wurde euer Klassiker und Dauerbrenner, Turrican alias Bren McGuire, fertiggestellt. Von wem stammte die Idee zu diesem glorreichen Spiel, und wer hat bei der Entwicklung aller mitgewirkt?

                      Genauso wie die Idee zu Katakis eigentlich von Irem via R-Type kam, war auch Turrican sehr "inspiriert". 1988 spielten alle bei Rainbow Arts auf dem Nintendo NES Super Mario Bros. und Metroid. RA klonte dann Super Mario gnadenlos mit Giana Sisters, während Turrican sehr stark an Metroid angelehnt ist. Der zweite große Einfluss auf Turrican war Data East´s Automat "Psycho-Nicks Oscar" - daher stammen viele Waffen, Hintergründe und die Hauptfigur. Die erste Version, die gestartet wurde, war die C64 Version und das ganze Spiel war sehr stark am C64 orientiert. Damals dachte niemand, dass eine flüssige Amiga-Version möglich wäre - kein Spiel hatte zu dem Zeitpunkt flüssiges Scrolling in allen Richtungen geschafft. Im Endeffekt hat Turrican dann diesen Durchbruch gehabt und die Amiga-Version war am Ende stark gegenüber der C64 Variante geändert und verbessert. Eines der wichtigsten Elemente des Spiels war Chris Hülsbecks Musik. Wir hatten mit Chris zum ersten Mal bei R-Type gearbeitet und mit Turrican war endlich die Möglicheit da, den Amiga in Sachen Sound voll auszunutzen.

                      Turrican hinterließ Teil 2 und 3 in den kommenden Jahren. Wieder waren beide Spiele Megahits und finden sich in jedermanns Amiga Spielekiste wieder. Wie kamen euch die Ideen zu den Nachfolgern, man erfährt ja eigentlich erst im 2ten Teil, dass Turrican im Grunde ein Kampfanzug ist und dessen Held ein Typ namens Bren McGuire ist?

                      Teil 2 war sehr viel besser geplant und die Amiga (und ST) Versionen waren in diesem Fall von Anfang an die Haupt-Plattformen. Uns störte schon an Turrican 1, dass das Spiel keine Geschichte hatte - daher bekam dann Teil 2 die komplette Vorgeschichte spendiert. Chris´ Titelmusik dazu ist immer noch eines der besten Musikstücke, das je für ein Amiga-Spiel geschrieben wurde. Turrican 3 hatte eine problematische Geschichte. Wir hatten mit B.C. Kid und T3 auf Amiga kurz nach T2 1991 angefangen und das Design mit dem Plasma-Seil und die meisten Level geplant und auch Grafiken und eine frühe Version auf der Amiga Messe im Oktober '91 gezeigt. Zu dem Zeitpunkt kamen aber gerade Spiele-Konsolen in Mode und wir wollten auf Mega Drive und Super Nintendo arbeiten. Daher entstand T3 als Mega Turrican auf dem Mega Drive (während Super Turrican auf SNES eher eine Mixtur aus T1 und 2 war). Als die Mega Drive Version ziemlich weit war, hatte Rainbow Arts in der Zwischenzeit ein anderes Team an ein eigenes Amiga-T3 gesetzt und die Resultate waren eine Katastrophe. Daher kam RA Ende 1992 zu uns und bat um eine Umsetzung des Mega Drive Turrican... und so bekam der Amiga dann doch noch das Spiel, das ursprünglich für ihn designt wurde.



                      ... e, con i ringraziamenti del traduttore di Google...


                      Estratto da un'intervista con Eggebracht Julian Amiga Future (Factor5)

                      Nel 1990, il vostro favorito classico e perenne, conosciuta anche come Bren McGuire Turrican completato. Da chi è nata l'idea di questo gioco gloriosa, e che è stato coinvolto nello sviluppo di tutti?

                      Proprio come è nata l'idea effettivamente Katakis via Irem R-Type, Turrican è stato anche molto "ispirato". 1988, tutto giocato a Rainbow Arts sul NES Nintendo Super Mario Bros. e Metroid. RA quindi clonato Super Mario Giana Sisters, mentre Turrican è molto ispirato da Metroid. La seconda influenza importante sulla Turrican era Data East automatica di "Psycho Nicks Oscar" - così sono molte armi, sfondi, e il personaggio principale. La prima versione è stata lanciata, la versione C64 e l'intero gioco è basato pesantemente sul C64. A quel tempo nessuno ha pensato che una versione Amiga liquido sarebbe stato possibile - nessun gioco aveva fatto al tempo di scorrimento del liquido in tutte le direzioni. Alla fine, Turrican ha avuto questa scoperta e quindi la versione Amiga era molto cambiato dalla fine della variante C64 e migliorato. Uno degli elementi chiave del gioco era la musica manica Chris Beck. Avevamo già lavorato con Chris per la prima volta a R-Type e infine, POSSIBILITA 'Turrican era lì per approfittare del Amiga quando si tratta di suono pieno.

                      Turrican lasciato parte 2 e 3 nei prossimi anni. Anche in questo caso, entrambi i giochi sono stati successi mega e si riflettono in tutti i migliori giochi Amiga box. Come sei venuto ai seguaci delle idee, impariamo davvero solo nella seconda parte che Turrican è fondamentalmente un battle suit e il protagonista è un ragazzo di nome Bren McGuire?

                      Parte 2 è stato pianificato molto meglio e le ST (e) versione Amiga erano in questo caso fin dall'inizio le principali piattaforme. Infastidito noi già Turrican 1, che il gioco non ha avuto storia - così poi si parte 2 la storia completa donato. Tema musicale Chris 'per questo è ancora uno dei migliori pezzi di musica mai scritte per un gioco Amiga. Turrican 3 ha avuto una storia problematica. Abbiamo avuto aC Kid T2 e T3 per Amiga 1991 e poco dopo iniziò a progettare il design della corda al plasma e la maggior parte dei livelli e la grafica, e ha dimostrato anche una prima versione dello spettacolo Amiga nel mese di ottobre '91. A quel tempo, ma è venuto dritto console di gioco di moda e abbiamo deciso di lavorare Megadrive e Super Nintendo. Pertanto, T3 è stato creato come Mega Turrican sul Mega Drive (durante il Super Turrican per SNES piuttosto una miscela di T 1 e 2 era). Quando la versione Mega Drive era abbastanza lontano, Rainbow Arts nel frattempo, un altro team per impostare il proprio Amiga-T3 ed i risultati sono stati un disastro. Così è arrivata la fine del 1992 RA a noi e ha chiesto una implementazione del Megadrive Turrican ... e poi l'Amiga era ancora il gioco che è stato originariamente progettato per lui.
                      Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                      __________________________________________________ _______________________________________

                      "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                      Commenta


                      • #12
                        [QUOTE=AlextheLioNet;69941]In effetti su Amiga non era il massimo dal punto di vista tecnico (eufemismo) ed era più corto del coin-op... si trattava di una delle solite conversioni passate sotto le forche caudine dell'Atari ST... e in effetti le diferenze tra questi due porting non sono poi così rilevanti:


                        Francamente del porting c'è da dire molto molto male, a partire dalla grafica che non ha neppure ricopiato il coin-op ma ha avuto la presunzione di riformularlo, più tondeggiante, colorato, e semplicemente ridicolo: basta guardare l'animazione delle gambe degli sprites per capire l'incompetenza del grafico e di chi (non) ha seguito il progetto.

                        Anche il tipo di sparo delle armi non è stato fedelmente riprodotto nei colori, nelle forme, ecc: tipica presunzione di un incompetente che doveva avere solo l'umiltà di COPIARE bene.

                        Quante volte succede anche nella vita ? Chi si crede bravo pensa di fare meglio apponendo proprie modifiche "geniali" con cui risparmia tempo e sforzo ... e invece non è neppure capace tecnicamente di copiare fedelmente il modello... meno che meno, quindi, di migliorarlo, che sarebbe il passo successivo.
                        Due cose mantengono vive le creature: il letto e il giuoco; peroché l'uno è refrigerio de le fatiche e l'altro ricreazione de i fastidi.

                        Pietro Aretino, Dialogo delle carte parlanti, 1543

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da akarabat Visualizza il messaggio
                          Scava scava cominciano ad apparire i fan di Xain... che sono sicuro essere numerosi, solo che nessuno si ricorda il titolo con cui giocava da ragazzo/bimbo..... :-)

                          Erano belle e innovative anche le sezioni arcade di astronave tra un livello e l'altro... e la presentazione "cinematica" del tutto.... c'erano le scene di partenza e di arrivo su un pianeta .. c'erano gli intermezzi una volta distrutta la nave madre di metà gioco e l'ultima...
                          in effetti per rintracciare il nome dovetti cercare tra quasi tutte le rom del mame all'epoca, l'ordine alfabetico non aiutava...
                          che bello però fu ritrovarlo lì

                          Concordo sulla bella varietà di gioco grazie alle sezioni sparatutto con classica navicella, oltre al "contorno" come appunto presentazioni varie.
                          Sul resto non posso dir nulla in quanto non conosco la serie Star Wars, ho visto soltanto la guerra del cloni mentre gli originali non m'hanno mai preso...

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da akarabat Visualizza il messaggio
                            Scava scava cominciano ad apparire i fan di Xain... che sono sicuro essere numerosi, solo che nessuno si ricorda il titolo con cui giocava da ragazzo/bimbo..... :-)
                            Anche perchè il titolo non è di quelli che si ricordano facilmente... complice la confusione per l'utilizzo del corrispettivo occidentale Soldier of Light. In ogni modo questo coin-op ebbe un discreto successo... se così non fosse non si spiegherebbero le trasposizioni (sempre con il titolo Soldier of Light) per buona parte degli home computer più diffusi del periodo: ZX Spectrum, Amstrad CPC, Commodore C64, Amiga e Atari ST. Per qualche strano motivo non pare che siano state realizzate conversioni per console o computer nipponici (ma è proprio così? nessun porting per NES, PC Engine? Nessuna conversione per MSX o MSX2? nessuna tardiva trasposizione per Sharp X68000?).
                            Ultima modifica di AlextheLioNet; 01-03-2012, 13:18.
                            Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                            __________________________________________________ _______________________________________

                            "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                            Commenta


                            • #15
                              A proposito dello strano titolo Xain'd Sleena... già ai tempi girava la voce che fosse un'anagramma e... in effetti su un sito ( Go-Figure: Ohmigod! They've Xain'd Sleena... ) ho trovato questa "interpretazione": Xain'd Sleena <---> Sex Alien DNA

                              Qualcuno ne aveva mai sentito parlare... o si tratta(va) solo di una leggenda retrovideoludica?
                              Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                              __________________________________________________ _______________________________________

                              "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X