Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Cosa avete letto o state leggendo sotto l'ombrellone?

Cosa avete letto o state leggendo sotto l'ombrellone?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • AlextheLioNet
    ha risposto
    The chain (2019) di Adrian McKinty

    Ottimo thriller basato su un'idea particolarmente azzeccata e soprattutto sviluppata con notevole efficacia . Assolutamente consigliato, anche e soprattutto in virtù di uno stile davvero incisivo e un ritmo incalzante che attira il lettore come in un gorgo sottilmente angosciante e lo trascina lungo la storia in un susseguirsi di colpi di scena e svolte sempre più drammatiche. Chi non fosse intenzionato a leggere il libro e avesse comunque una certa curiosità riguardo l'avvincente quanto ampiamente apprezzata trama scaturita dall'inventiva di Adrian McKinty, potrà sempre attenderne la realizzazione del futuro tie-in cinematografico prodotto da Paramount Pictures

    The-Chain - cover.jpg
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 15-09-2019, 19:26.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Lei è scomparsa di Susie Steiner

    Esteriormente e strutturalmente un poliziesco, il romanzo di Susie Steiner, "Il primo caso della detective Bradshaw, polizia di Cambridge", è in realtà un sorprendente quanto vivida "tranche de vie anglaise" popolata da personaggi ottimamente tratteggiati e ben orchestrata tanto nell'intreccio quanto soprattuto nei rapporti interpersonali. Molto più psicologicamente sottile e umanamente denso di quanto non si possa credere di primo acchito, Lei è scomparsa crea un'empatia progressivamente crescente verso gli attori principali di questa sota di comédie humaine nel segno della crime history e giunge infine ad un pieno coinvolgimento del lettore in vista della ben orchestrata risoluzione del mistero. Consigliato!

    http://thrillernord.it/lei-e-scomparsa/

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Il ponte dei cadaveri di Stuart MacBride

    Non fatevi ingannare dal titolo e dalla precedenza produzione dell'autore, Il ponte dei cadaveri, sorta di spinoff della serie di thriller incentrati sull'3x sergente (promosso) Logan McRae, è fondamentalmente un romanzo umoristico travestito da "thriller 'pulp'". Se volete farvi quattro risate seguendo le tragicomiche indagini del "mitico" ex ispettore capo (degradato a sergente) Roberta Steel, questa recente fatica di Stuart MacBride fa decisamente al caso vostro.

    Piccola considerazione: in tutta sincerità non sono riuscito a capire l'attinenza del titolo con la trama del libro... (N.B.: il titolo originale è "Now We Are Dead")

    http://www.thrillercafe.it/il-ponte-...uart-macbride/

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    La stanza delle torture di Stuart MacBride

    Il "Tarantino con humour scozzese" si conferma autore piuttosto godibile

    La stanza delle torture di Stuart McBride.jpg

    https://www.ibs.it/stanza-delle-tort.../9788854196322

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Factfulness di Hans Rosling

    Saggio tanto interessante quanto brillante nell'esposizione sulla diffusa tendenza a percepire la realtà come molto più negativa di quanto in relatà non sia. L'opera dell'accademico svedese Hans Rosling (1948-2017) è un ben concepito e sviluppato "bagno di realtà" in controtendenza rispetto a quello che comunemente si associa a questa definizione. Se di solito, infatti, il "bagno di realtà" è il disvelamento di una realtà peggiore di rispetto a quella più rassicurante che comunemente viene percepita, in Factfulness avviene l'esatto contrario. Consigliato!

    Factfullness di Hans Rosling.jpg
    http://www.rizzoli.eu/libri/factfulness/
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 16-08-2018, 12:01.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Macbeth di Jo Nesbø

    Non sono Harry Hole per il popolare scrittore norvegese. In Macbeth è in scena un altro antieroe alle prese con una crime story ambientata negli anni '70 e caratterizzata da vaghe assonanze gothamiane, nel senso di tendenzialmente affini alla nota serie TV ideata da Bruno Heller.

    Jo Nesbo - Machbeth.jpg

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Il leopardo di Jo Nesbø

    La serie di Harry Hole ha venduto 9 milioni di copie con ben due fatte registrare da questo thriller. Dopo averlo letto ho capito perchè . Per quanto Nesbø abbia tirato la vicenda per le lunghe e si sia concesso diverse esagerazioni, il libro è comunque avvincente e particolarmente godibile

    Nesbo - Leopardo.jpg

    https://www.qlibri.it/narrativa-stra...r/il-leopardo/
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 19-06-2018, 17:19.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Il tatuatore di Alison Belsham

    Un buon thriller ambientato a Brighton in UK e contraddistinto da uno sguardo sufficientemente approfondito nel mondo dei tatuaggi dal lato degli artisti della pelle. L'idea dell'esordiente Alison Belsham è azzeccata e in ogni modo sufficiente a rendere piacevola la lettura del romanzo, nonostante alcune ingenuità, pressapochismi ed elementi fin troppo convenzionali. Godibile e a mio avviso tendenzialmente adatto ad una trasposizione cinematrografica.

    http://www.silenziostoleggendo.com/2...lison-belsham/

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Altra "perla" sul fronte retro-computeristico tratta da un romanzo, il thriller "Il gioco del male" ("Evil Games" -2016/17-) di Angela Marsons:

    "Quando Ray si era ritirato dal mondo reale, nel 1986, i computer occupavano ancora una stanza intera, la batteria dei cellulari era grossa quanto una valigia e il fondatore di Facebook aveva due anni."

    Vabbè, esageriamo!

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Giusto un'oretta fa nel leggere un thriller sotto l'ombrellone, "Era una famiglia tranquilla" (2014) di Jenny Blackhurst mi trovo davanti alla seguente "perla":

    (flashback datato 24 settembre 1987)

    [...] "Jack aggrotto' la fronte mentre il suo Street Fighter perdeva l'ennesima vita. Lancio' via il telecomando della console, imbronciato. 'Che p... questo gioco del c... Ci serve qualcosa di nuovo'" [...]
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 08-08-2017, 19:32.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Questa notte morirai di Viveca Sten ( http://www.librierecensioni.com/libr...veca-sten.html )

    A dispetto del titolo apparentemente banale, Questa notte morirai è decisamente un buon giallo che fa della felice quanto sapiente imbastitura della trama la sua principale arma vincente, senza peraltro lasciare nulla al caso sul piano del climax narrativo. Un più che apprezzabile romanzo della fertile scuola scandinava che consiglio senza riserve.

    questa-notte-morirai.jpg

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Per la gloria dell'impero di Simon Scarrow ( https://www.newtoncompton.com/libro/...ria-dellimpero )

    Se avete un debole per l'antica Roma e per i romanzi storici ricchi di suspense, azione e battaglie, Simon Scarrow è quasi una garanzia!

    per-la-gloria-dellimpero.jpg

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    La legge della notte (2017) di Dennis Lehane

    L'autore – tra gli altri – di Mystic River - La morte non dimentica, La casa buia, Un drink prima di uccidere, Pioggia nera, Buio prendimi per mano e L'isola della paura non mi ha quasi mai deluso finora (unica eccezione -comunque godibile-: Fuga dalla follia) :-)

    http://www.edizpiemme.it/libri/la-legge-della-notte

    La Legge della Notte.JPG

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    L'esecutore (2010) di Lars Kepler ( http://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/l'esecutore/ )

    Seconda opera degli autori de L'ipnotista, L'esecutore si rivela fin da subito un apprezzabile thriller. Trama ben congenate e ricca di colpi di scena, temi interessanti e dai risvolti assai scottanti, un buon ritmo in costante crescendo ed una generosa dose d'azione. Il problema del libro dei coniugi Ahndoril, la coppia di scrittori che si nasconte dietro lo pseudonimo Lars Kepler è che appunto punta fin troppo sulla progressiva "accelerazione" e sul parallelo accumulo di colpi di scena, fino a divenire a tratti poco verosimile, con alcuni espedienti che potevano tranquillamente essere meno "clamorosi" e dunque più credibili, senza per questo rendere meno avvincente l'intreccio. Nel complesso, comunque, una lettura piacevole e un potenziale buon spunto per un futuro film.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Roma Caput Mundi - L'ultimo Cesare (2016) di Andrea Frediani

    Un buon romanzo storico incentrato sull'importante quanto controversa figura dell'imperatore Costantino e, in particolare, sulle alterne vicende della lunga guerra che lo contrappone al cognato Licinio. Occidente contro Oriente, Cristianesimo contro pantheon romano, innovazione contro tradizioni, Bisanzio contro Roma. E ad ostacolare la vittoria di Costantino, condottiero decisamente migliore del mediocre Licinio, l'eroica figura dell'ex-pretoriano Sesto Martiniano, grande guerriero e poi carismatico cesare che non si rassegna all'inevitabile tramonto delle tradizioni e della religione romana. Al di là di certi velati paralleli con "Il Gladiatore" di Ridley Scott (Sesto Martiniano/Massimo Decimo Meridio / Costantino/Commodo), il libro di Andrea Frediani desicrive molto efficacemente e con dovizia di dettagli anche tattici le battaglie per terra e per mare che porteranno infine al trionfo di Costantino, riescendo al contempo ad addentarsi nelle vicende familiari dei protagonisti e nei tortuosi quanto odiosi intrighi di corte. Consigliato


    http://www.newtoncompton.com/libro/r...lultimo-cesare

    http://www.ibs.it/code/9788854188532...sare-roma.html

    Lascia un commento:

Sto operando...
X