Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
L'ultimo libro che avete letto

L'ultimo libro che avete letto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sto leggendo "Doctor Sleep" di Stephen King... ovvero il seguito di Shining...

    Per ora non male... vedremo se regge il confronto con il celebre predecessore...
    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

    Commenta


    • Finito "Doctor Sleep" di Stephen King

      Non avevo poi grandissime aspettative nei confronti di questo "seguito di Shining". Prevedevo infatti che avrebbe sortito un unico risultato di rilievo: invogliarmi a rileggere Shining... e così è stato. Intendiamoci: "Doctor Sleep" è un romanzo complessivamente piacevole, ben orchestrato e scritto con grande mestiere... ma non riesce comunque a risultare particolarmente incisivo. Al netto dell'ottima "accelerata" finale "à la Stephen King" che (forse) riuscirà ancora una volta ad farvi fare le ore piccole nel finire il romanzo, il sequel di Shining non è molto di più di
      Spoiler:
      un ben bilanciato cocktail tra L'Incendiaria e 'Salem's Lot in salsa Shining con un pizzico de Le Creature del Buio e Il Miglio Verde
      . Può andar bene per gli sfegatati fan del Re (come il sottoscritto)... gli altri, secondo me, possono tranquillamente soprassedere.
      Ultima modifica di AlextheLioNet; 08-03-2014, 21:39.
      Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
      __________________________________________________ _______________________________________

      "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

      Commenta


      • Nome in codice Red Rabbit di Tom Clancy

        Ok, non è il libro di Clancy che più mi sia piaciuto e in certi punti è abbastanza lento come narrazione, ma complessivamente è abbastanza godibile
        Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




        Commenta


        • L'altro giorno ho finito Op-Center. Giochi di Stato di Tom Clancy
          Buon libro di azione, con solo un paio di momenti morti ma, più che altro, alcune spiegazioni tecnologiche veramente da WTF persino rispetto al resto della produzione di Clancy sempre abbondante di fantatecnologia
          Discorsi che, da ingegnere, o fanno sorridere o storcere molto il naso... Hai voglia a puntare sulla sospensione dell'incredulità...
          Comunque a parte questo mi è piaciuto
          Ultima modifica di For_Great_Justice; 19-04-2014, 02:25.
          Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




          Commenta


          • DOCTOR WHO - Shada, l'avventura perduta di Douglas Adams di Gareth Roberts

            Il Signore del Tempo professor Chronotis, vecchio amico del Dottore, si è ritirato all'università di Cambridge, dove nessuno si accorgerà mai che egli vive da secoli. Ma adesso ha bisogno dell'aiuto del Dottore, della sua giovane assistente Romana e di K-9, il suo fedele computer a forma di cane. Lasciando Gallifrey, il pianeta d'origine della potente specie dei Signori del Tempo, infatti, ha portato con sé alcuni souvenir, per lo più innocui. Ma ce n'è uno molto, molto pericoloso, L'antico e venerabile codice di Gallifrey, uno dei Potenti Artefatti, risalenti ai giorni oscuri di Rassilon: un libro che assolutamente non deve cadere nelle mani sbagliate. E quelle del sinistro Skagra sono le più sbagliate che si possano immaginare. Perché lui vuole quel libro, a tutti i costi.
            Vuole che il professore gli sveli la verità nascosta dietro Shada, il misterioso pianeta-prigione dove vengono rinchiusi i criminali che tentano di conquistare l'universo. E si dà il caso che la conquista dell'universo è proprio il progetto di vita cui Skagra ha deciso di dedicarsi...
            Libro Meraviglioso!!!
            E di più non aggiungo, altrimenti...
            Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




            Commenta


            • Op. Center - Stato di Assedio di Tom Clancy

              Durante un ricevimento al Palazzo di vetro a New York cinque uomini prendono in ostaggio numerosi diplomatici internazionali e altri ospiti: tra questi c'è la fi glia del direttore dimissionario dell'Op-Center, Paul Hood. I sequestratori richiedono un elicottero e una esorbitante somma di denaro, subito: altrimenti uccideranno un ostaggio ogni ora. Tutti i tentativi di intavolare una trattativa e guadagnare tempo falliscono. Intanto i minuti passano e tutti sono consapevoli che i criminali procederanno a esecuzioni sommarie; solo un atto di forza è ormai possibile. Paul Hood prende il comando perché questa volta si tratta soprattutto di una questione personale: la vita di sua figlia.
              Premesso che non sto leggendo i libri di Clancy in ordine cronologico ma in ordine di cui li recupero in libreria, dopo gli ultimi 2 libri che avevo preso della serie Op Center, godibili ma con alcuni se e molti ma, questo finalmente è un degno libro del maestro del Technothriller, coinvolgente dalla prima all'ultima pagina
              Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




              Commenta


              • Le gazze ladre di Ken Follett

                Un buon romanzo bellico ambientato nella Francia occupata dai nazisti (1944 -alla vigilia dello sbarco in Normandia-)... scorrevole e avvincente!
                Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                __________________________________________________ _______________________________________

                "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                Commenta


                • I cancelli dell'inferno di Clive Cussler

                  In una vita sul mare con la Numa, Kurt Austin ne ha viste tante, ma lo spettacolo che gli si presenta al largo delle Azzorre ha davvero dell'incredibile. La Kinjara Maru, un cargo giapponese, ha subito un attacco di pirati, che invece di depredarla e prenderne possesso, come accade di solito, le hanno dato fuoco e l'hanno affondata, lasciando solo una sopravvissuta: la moglie del capitano, che non ricorda nulla del terribile assalto. Solo una sensazione di stordimento, e poi la violenza dell'incursione a bordo di un manipolo di uomini incappucciati, dalle cui sevizie l'ha salvata solo l'intervento di Austin e dei suoi uomini. Perché tanta brutale ferocia? Che cosa trasportava quel cargo che non doveva arrivare a destinazione? L'anomalo attacco dei pirati è solo il primo tassello di un complicato puzzle che Kurt Austin, Dirk Pitt e i loro compagni dovranno completare se vogliono scongiurare una terribile minaccia che incombe sul mondo intero. Una minaccia che ha le sue origini in Africa, dove un feroce dittatore intende tenere in scacco le maggiori nazioni del mondo attraverso la creazione di una potentissima arma di distruzione di massa, con la quale è pronto a colpire le principali capitali mondiali. Un'arma alla quale manca solo un ultimo, determinante elemento... Per gli eroi della Numa la sfida, questa volta, sembra proprio impossibile.
                  Passano gli anni ma la qualità degli scritti di Cussler si mantiene sempre mediamente alta
                  Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                  Commenta


                  • io ho appena finito, e vi consiglio, la fine del mondo storto di mauro corona

                    Commenta


                    • Le torri di cenere, raccolta di dieci racconti brevi di fantascienza scritti da George R. R. Martin

                      2 dei racconti non mi hanno particolarmente colpito, ma gli altri son decisamente interessanti
                      Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                      Commenta


                      • Per adesso mi sto leggendo "I versi satanici" di Salman Rushdie.


                        Ti nascondi anche alla luce del sole....

                        Commenta


                        • I denti della tigre di Tom Clancy

                          Il Campus è un'organizzazione segreta, che agisce al di fuori del controllo governativo, istituita dall'ex presidente degli Stati Uniti Jack Ryan. La sua missione è quella di identificare le minacce terroristiche che incombono sulla nazione. Ora è sulle tracce di un individuo che rappresenta un serio pericolo per la sicurezza e per questo occorre selezionare persone esperte e pronte a tutto. La scelta cade sui gemelli Caruso. Intanto estremisti islamici e signori della droga colombiani stanno tramando una diabolica alleanza. I gemelli Caruso sono in stato di allerta. Tocca a Jack Ryan jr., figlio dell'ex presidente, mettere alla prova la propria audacia per annientare la spirale di violenza che attanaglia gli Stati Uniti e l'Occidente.
                          Sinceramente un libro con più ombre che luci
                          Scenario fantapolitico poco plausibile rispetto a quanto Clancy ci ha abituato, Inizio del libro clamorosamente lento (le prime 150 pagine sinceramente potevano essere omesse), personaggi lineari e con poco mordente, esaltazione americana troppo marcata, persino per gli standard di Clancy, e sopratutto, cosa che non mi sarei mai aspettato dai suoi libri, assoluta mancanza di coinvolgimento. L'azione non decolla, non scorre, si arriva alla fine con un senso di insoddisfazione veramente marcato
                          Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                          Commenta


                          • La stanza dei morti (2009) di Franck Thilliez - http://www.qlibri.it/narrativa-stran...nza-dei-morti/

                            Definito alquanto iperbolicamente dalla critica "La risposta europea al Silenzio degli innocenti" dello statunitense Thomas Harris, il thriller di Thilliez, scrittore ed ingegnere francese che in seguito ha scritto Foresta nera (2008), La Macchia del Peccato (2009) e L'Osservatore (2011), è senz'altro ben concepito, stilisticamente azzeccato e non scevro di spunti interessanti. Nell'insieme, comunque, si tratta di un romanzo sostanzialmente in linea con i canoni appunto harrisiani, nonché tutt'altro che immune alle influenze di Jean-Christophe Grangé, popolare autore transalpino cui si devono: I fiumi di porpora, Il concilio di pietra, L'impero dei lupi, La linea nera, Il giuramento, Miserere, L'istinto del sangue e Amnesia. In generale una lettura potenzialmente piacevole per i lettori che hanno un debole per i thriller a tinte forti.
                            Ultima modifica di AlextheLioNet; 19-07-2014, 13:27.
                            Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                            __________________________________________________ _______________________________________

                            "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                            Commenta


                            • Il cacciatore di Clive Cussler

                              America dell'Ovest, primi anni del Novecento. I giornali l'hanno soprannominato "Il Macellaio" non a caso: appare dal nulla come un fantasma, rapina le banche il giorno di paga dei minatori e scompare senza lasciarsi dietro né tracce né testimoni. Solo una scia di morti. Il suo teatro d'azione sono gli stati dell'America dell'Ovest, dalla California al Texas, dall'Arizona al Montana. La Van Dorn Detective Agency ha deciso di affidare il caso al suo uomo migliore, Isaac Bell, un detective freddo e determinato come l'assassino che deve catturare. Solo Bell può risolvere il caso. Lui, ultimo discendente di una dinastia di banchieri che all'attività di famiglia ha preferito la vita pericolosa ed eccitante del cacciatore di banditi, lui che in un batter d'occhio può estrarre la derringer dal suo cappello e fare fuoco. Basandosi solo sul proprio straordinario intuito, Bell inizia le indagini, alla ricerca di una minima traccia, di un piccolo errore del criminale che possa condurre alla sua identificazione. E il bandolo dell'intricata matassa sembra proprio essere un'avventuriera bellissima e senza scrupoli, che si fa chiamare Rose Manteca, una donna che ha già irretito uno degli investigatori della Vàn Dorn e che sembra molto interessata a sedurre Bell. Forse Rose potrebbe condurli al Macellaio..
                              Un nuovo personaggio e un nuovo filone di avventure per il maestro dell'azione nei mari e negli oceani, dopo le avventure di Pitt, Austin e Cabrillo. Romanzo godibilissimo dall'inizio alla fine
                              Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                              Commenta


                              • Io Busketo - di Sergio Costanzo

                                Intrigante romanzo biografico dedicato al brillante architetto di origini siriane cui di deve la Cattedrale di Pisa. Davvero niente male finora...

                                http://www.lineeinfinite.net/portal/...o-busketo.html
                                Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                                __________________________________________________ _______________________________________

                                "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X