Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Gli smartphone: un allettante trampolino di lancio per molti verso il mondo high-tech

Gli smartphone: un allettante trampolino di lancio per molti verso il mondo high-tech

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Gli smartphone: un allettante trampolino di lancio per molti verso il mondo high-tech

    Natale e Pasqua sono i tipici momenti in cui si riuniscono tutti i vari rami e rametti della famiglia in grandi tavolate dove si fa il chilo (o meglio "i chili").

    Ebbene... ieri facevo caso ad un significativo cambiamento degli oggetti della conversazione.

    Fino a qualche anno fa in questi interminabili pranzi si parlava degli argomenti più vari... come del resto è ovvio essendo diversissime le persone e le fasce d'età coinvolte. Poteva capitare di parlare di automobili e di moto e, perchè no, di computer (tipicamente partendo con il classico "ma lo sai che quel nuovo / quella nuova XXX mi ha dato un sacco di problemi...")... ma, in ogni modo, la tecnologia era solo una delle "varie ed eventuali" (buon cavallo di battaglia era "quel contratto con YYY è una fregatura perchè mi molla la linea ogni due per tre... con tutto quello che pago"... ).

    Ieri, invece, i grandi protagonisti, complice anche l'acquisto di un nuovo iPhone 4S da perte di mio cug(g)gino, erano gli smartphone, insuperabili trait d'union high-tech tra diverse persone delle più svariate fasce d'età... e dalla "dimestichezza tecnologica" totalmente differente.
    La cosa mi è parsa "sociologicamente significativa".
    Gli smartphone, infatti, sono divenuti un vero e proprio trampolino di lancio verso moltissime delle possibilità/problematiche tipiche dei computer. Se alcune di queste persone che parlavano dei loro nuovo "high-tech gift" si addentravano coraggiosamente (e un po' "temerariamente") in certi argomenti, la cosa era strettamente legata all'acquisto degli smartphone.
    In effetti. questo genere di dispositivi è divenuto un minimo comune denominatore tecnologico-informatico che ha aperto a moltissime persone un mondo tendenzialmente nuovo... con relative possibilità e problematiche nuove.


    Cosa ne pensate?
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 10-04-2012, 19:02.
    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

  • #2
    Mah, sarà che io sono della "vecchia scuola" ma per me gli smartphone sono solamente dei cellulari con gli steroidi quantomeno per l'utilita che rappresentano per me e per il modo in cui potrei utilizzarli
    Ne ho comprato uno della HTC un anno fa, vuoi perché volevo qualcosa di diverso dal solito cellulare a 60€ della Nokia, vuoi perché pensavo che avere una connessione wifi potesse essere utile per controllare internet o la posta al volo in facoltà...
    E dopo un annetto non è che mi sia sembrato poi un granchè rispetto al vecchio nokia...

    Il fatto è che appunto questo rimane comunque un telefono che uso come "ripiego" per quello che riesco a fare con tutto il resto della tecnologia se questa non è a disposizione.
    Internet e la posta, beh... Ho una connessione wifi a casa, una in facolta e il portatile praticamente sempre con me quindi ovviamente preferisco usare un bel monitor e una comoda tastiera che non un touch screen; riguardo all'usarlo con la connessione 3g sinceramente non ho mai avuto la necessità di dovermi attaccare a internet ovunque fossi, ne facevo a meno prima e ne faccio a meno ora quindi se mi serve aspetto di essere a casa e mi connetto da pc.
    Ha la fotocamera integrata, ok... Ma io ne ho gia una digitale che come qualità rende molto meglio e in vacanza mi porto quella non mi accontento delle foto da cellulare... Posso usare quella integrata se sono a piedi e vedo qualcosa di particolare ma se so che voglio scattare delle foto mi prendo la fotocamera vera.
    Ha il gps... Ma io ne ho già uno quindi non sto a pagare per sbloccarne un altro
    Ha dei giochi che non mi piacciono nemmeno un po e sinceramente non mi trovo affatto bene a giocarli con il tuoch, quindi niente...
    L'unica cosa utile è il lettore MP3 integrato... che però aveva anche il mio vecchio nokia che costava molto meno. :P

    Quindi per quanto mi riguarda si, son dei giocattolini carini e per qualcuno sono anche status symbol... Ma di certo non li reputo nulla di rivoluzionario o trascendentale e indispensabile
    Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




    Commenta


    • #3
      Caro Alex, ultimamente stai tirando fuori topic molto interessanti, peccato che da parecchio tempo non abbia manco il tempo per respirare, figuriamoci di rispondere a questi topic...anyway, oggi ho due secondi liberi per scrivere qua (e mi son ripromesso anche di rispondere al topic relativo al polygon count del N64 e quello relativo al "biglietto da visita" delle console). Ma veniamo a noi.
      Per quel che mi riguarda son sempre rimasto indifferente ai cellulari: ho sempre speso il meno possibile per questi apparecchi e ho sempre cercato di farli durare il più possibile (anche 6 anni!). Ma con l'avvento degli smartphone le cose son cambiate. La possibilità di avere sempre con se TUTTO la trovo una cosa davvero strepitosa e stanno lentamente (ma neanche così tanto lentamente, invero) cambiando la vita delle persone. La tua analisi sociologica la trovo azzeccata e la condivido appieno: persone che prima erano completamente estranee al mondo tecnologico, con questi piccoli apparecchi son riusciti ad entrarvi e a farvi parte.

      Dislike invece per il commento di For_Great_Justice: è vero che gli apparecchi specifici svolgono meglio (ma non sempre e neanche più di tanto) le mansioni di quello che può fare uno smartphone, ma vuoi mettere la praticità? La scorsa estate son andato in Germania, e avevo bisogno appunto della fotocamera, del navigatore, del lettore mp3, della videocamera e, naturalmente, volevo essere sempre connesso ad internet. Secondo te sarebbe stato conveniente portare un pc, un fotocamera, un navigatore, ecc.? Direi proprio di no, e il mio caro smartphone (un semplice Nokia 5230, con la quale mi trovo davvero bene) è riuscito a svolgere tutte queste mansioni in maniera più che egregia (e in alcuni casi anche ottima).
      Ma non solo. Il "mangiafonino" (come è stato chiamato da qualcuno) pare stia mettendo seriamente in crisi i produttori di fotocamere, navigatori e quant'altro. Personalmente lo reputo un oggetto quasi indispensabile (che comodità, mentre aspetto la mia ragazza in macchina, navigare in internet e magari leggere RH ).

      Commenta


      • #4
        Io sono molto favorevole agli smartphone, e sarei molto felice se Sony decidesse di realizzare un Xperia Play 2 (i controlli touch su schermi <7 pollici non sono propriamente il massimo). Non mi stupirebbe se in futuro Sony o Nintendo decidessero di realizzare la tanto agognata convergenza smartphone/console portatile, di cui si parla da tanti anni (ngage docet...)
        Nel frattempo devo dire che il futuro è sempre più smart: se negli anni scorsi ne vedevo pochi di questi dispositivi, ora sono ovunque (grazie anche ad un progressivo calo dei prezzi)!
        <It's Strider Hiryu! He will never leave Capcom alive!>

        Commenta


        • #5
          Sono sostanzialmente d'accordo con kilik81 e striderhiryu... anche se vado in gran parte a fiducia e per sentito dire dal momento, che da soli 8 mesi ho un umile Nokia 5228 (il mio primo touch screen dopo un "normalissimo" Samsung SGH-X210 -2006-2011- e DUE Ericsson T10s che hanno coperto un totale di 6 anni di telefonia -2000-2006-) che uso più o meno come un telefono touch screen con lettore mp3. La riflessione del primo post, però, è anche legata al fatto che ho la netta impressione che gran parte degli acquirenti degli smartphone di fascia medio/alta li utilizzi al 5-10% nel migliore dei casi.
          Ultima modifica di AlextheLioNet; 11-04-2012, 00:23.
          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
          __________________________________________________ _______________________________________

          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

          Commenta


          • #6
            Sinceramente non ho mai avuto interesse per smarthpone o tablet, semplicemente perchè per il mio vivere quotidiano tra lavoro e tempo libero non me ne farei di niente
            Persino con il cellulare che ho ora ho scattato 7 foto in 2 anni...
            Un "cellulare della coop" come lo chiama mia madre per me basta e avanza
            Tyger ! Tyger! Burning bright
            In the forests of the night,
            What immortal hand or eye
            Could frame thy fearful symmetry?

            Consoles & Computers
            Spoiler:
            • Commodore 16
            • Commodore 64
            • Amiga 500
            • Pc Fisso (Windows)
            • Portatile (Debian)
            • MameCab (Under Construction)
            • NINTENDO
            • Nintendo Entertainment System
            • Super Nintendo Entertainment System
            • Nintendo 64
            • Gamecube
            • Wii
            • SEGA
            • Master System
            • Mega Drive
            • Saturn
            • Dreamcast
            • MICROSOFT
            • X-Box
            • X-Box 360
            • SONY
            • Playstation
            • Playstation 2
            • PORTATILI
            • GameBoy Color
            • GameBoy Advance
            • DSi
            • PlayStation Portable


            Commenta


            • #7
              Permettetemi un preambolo: vent'anni fa ero un ragazzino appassionato di PC che si trovava a spiegare a un mucchio di gente come copiare dei file su un floppy, oggi sono un miserabile ultratrentenne ma sempre appassionato di computer che spesso deve spiegare alle persone come si masterizza un CD. Questo per dire che, nonostante la penetrazione della tecnologia, permane una quota significativa di gente che fondamentalmente non riesce ad entrare nelle meccaniche dei sistemi informatici.

              Per fortuna, smartphone e tablet sono più user-friendly, ma proprio come dice Alex vengono sfruttati per una minima parte, da quel che vedo per la fotocamera con successiva pubblicazione su FB, ma poi davvero nient'altro.

              A questo proposito, poche settimane fa ho mostrato ad una ragazza cosa si potesse fare col suo Huawei da 79 euro. Abbiamo chiamato con Skype, abbiamo usato il navigatore satellitare, abbiamo ritoccato foto, abbiamo installato giochi e personalizzato tutto il personalizzabile trasformando un telefono tristissimo in una sorta di workstation multimediale che si muoveva ad una velocità per niente disprezzabile. Nonostante la grande versatilità del dispositivo, la gente spesso si tuffa su terminali ben più costosi spesso sottoscrivendo onerosi contratti biennali di rateizzazione.

              Allora cosa abbiamo di fronte realmente? Bisogno di tecnologia o fenomeno sociale? Io sono, per così dire, un utente avanzato del mio smartphone, attivo il navigatore anche quando so la strada per usarlo come compagnia, mi è capitato di usarlo per correggere articoli su RH o pubblicare news oltre che a farlo sudare con emulatori. Ma gli unici altri che sfruttano tanto il telefono sono alcuni utenti di queste pagine, mai nessun amico o conoscente "reale" (perdonatemi il bruttissimo aggettivo). Per questo credo che gli smartphone per una questione fisiologica arriveranno nelle tasche di tutti (ormai ci sono numerosi modelli Android che costano quanto i cellulari standard), ma ho qualche dubbio sull'accessibilità reale alle potenzialità della tecnologia.

              Oggi ho sentito che in una canzone i Pearl Jam dicono: "Certe cose non puoi comprarle neanche con un mucchio di soldi perché si possono ottenere solo gratis". Credo che l'attitudine verso lo sfruttamento reale e non solo contingente della tecnologia sia una di queste.
              videoludik.blogspot.com

              il mio blog di notizie sulla nuova generazione!

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da kilik81 Visualizza il messaggio
                vuoi mettere la praticità? La scorsa estate son andato in Germania, e avevo bisogno appunto della fotocamera, del navigatore, del lettore mp3, della videocamera e, naturalmente, volevo essere sempre connesso ad internet. Secondo te sarebbe stato conveniente portare un pc, un fotocamera, un navigatore, ecc.? Direi proprio di no, e il mio caro smartphone (un semplice Nokia 5230, con la quale mi trovo davvero bene) è riuscito a svolgere tutte queste mansioni in maniera più che egregia (e in alcuni casi anche ottima).
                Ma non solo. Il "mangiafonino" (come è stato chiamato da qualcuno) pare stia mettendo seriamente in crisi i produttori di fotocamere, navigatori e quant'altro. Personalmente lo reputo un oggetto quasi indispensabile (che comodità, mentre aspetto la mia ragazza in macchina, navigare in internet e magari leggere RH ).
                Beh praticità è un concetto relativo e legato all'utilità...
                Io in vacanza preferisco portarmi dietro una macchina fotografica che faccia foto di qualità che non ripiegare su quella del cellulare, che sia per una vacanza a 1 ora da casa che a 1 giorno di viaggio...
                Riguardo a internet se sono in vacanza non mi serve, quando stacco, stacco, anche dal web, non mi serve il pc e non mi serve nemmeno internet nel cellulare...
                Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                Commenta


                • #9
                  A proposito di pseudo-sociologia... è interessante come "indispensabile" sia un termine "polivalente". In altre parole: esiste l'"indispensabile" concreto e quello "sociologico", o meglio legato a quello che la tua comunità intesa in senso lato "si aspetterebbe" in linea di massima da te.

                  20 anni fa il telefonino non era indispensabile nella vita di tutti i giorni... oggi se te lo dimentichi a casa... è una "noia"! Quindi è "indispensabile"... già... ma di quale "indispensabile" stiamo parlando? Quello "concreto" o piuttosto quello "sociologico"? Tra qualche anno diverrà "sociologicamente indispensabile" anche lo smartphone...
                  Ultima modifica di AlextheLioNet; 11-04-2012, 12:40.
                  Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                  __________________________________________________ _______________________________________

                  "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                  Commenta


                  • #10
                    Mah, io credo che gli smartphone siano una cosa molto superflua che il mercato vuole imporre come necessaria.
                    Parlando per esperienza personale, tra le persone che conosco, amici, colleghi di lavoro, parenti, solo un 10% utilizza lo smartphone seriamente, perche effettivamente gli serve e gli servono le sue funzionalità... Il restante 90% che lo possiede lo usa come fosse un telefono normale o per cose effettivamente futili.
                    Tanto per fare un esempio di cosa intendo per utilizzo serio, mio zio ha un samsung,in vacanza lo utilizza per controllare le mail di lavoro, parlare con skype con i suoi colleghi/amici ed eventualmente controllare online al volo gli orari dei treni nel caso di qualche cambio di programma...
                    Il 90% di quelli che conosco invece l'utilizzo che ne fa è racchiuso in 3 punti
                    1) Aggiornare lo stato facebook
                    2) Taggarsi in luoghi su facebook
                    3) Far foto e taggarle su facebook
                    Cioè la stragrande maggioranza di quelli che conosco usa il cellulare solo perche ha la NECESSITA di dire al mondo quel che sta facendo, su social network...
                    Quindi da qui a dire che siano una cosa effettivamente necessaria, per me ce ne corre....


                    La mia collezione --->LINK<---

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Imperius_Rex! Visualizza il messaggio
                      Mah, io credo che gli smartphone siano una cosa molto superflua che il mercato vuole imporre come necessaria.
                      Parlando per esperienza personale, tra le persone che conosco, amici, colleghi di lavoro, parenti, solo un 10% utilizza lo smartphone seriamente, perche effettivamente gli serve e gli servono le sue funzionalità... Il restante 90% che lo possiede lo usa come fosse un telefono normale o per cose effettivamente futili.
                      Tanto per fare un esempio di cosa intendo per utilizzo serio, mio zio ha un samsung,in vacanza lo utilizza per controllare le mail di lavoro, parlare con skype con i suoi colleghi/amici ed eventualmente controllare online al volo gli orari dei treni nel caso di qualche cambio di programma...
                      Il 90% di quelli che conosco invece l'utilizzo che ne fa è racchiuso in 3 punti
                      1) Aggiornare lo stato facebook
                      2) Taggarsi in luoghi su facebook
                      3) Far foto e taggarle su facebook
                      Cioè la stragrande maggioranza di quelli che conosco usa il cellulare solo perche ha la NECESSITA di dire al mondo quel che sta facendo, su social network...
                      Quindi da qui a dire che siano una cosa effettivamente necessaria, per me ce ne corre....
                      La penso esattamente come te, il 90% delle persone che conosco usano uno smartphone (o un tablet) esclusivamente per cazzeggiare. D'altronde fanno lo stesso anche al computer, se vogliamo, con la differenza che per lo meno il rischio di incasinarsi è più basso, quindi in questo senso ben vengano gli smartphone.

                      Da anni resisto alla moda, ma tra poco, complici segnali di defaillance del mio Nokia da 39 euro, dovrò cambiare telefono, e stavo pensando di "convertirmi" allo smartphone, anche a causa di recenti esigenze lavorative. Quello che mi frena è la paura di trovarmi anch'io come un pirla su facebook a qualunque ora del giorno e della notte... cosa che faccio già, ma almeno limito alle ore trascorse alla scrivania.

                      Insomma, secondo me questi gingilli sono ottimi strumenti per risolvere problemi lavorativi o dare risposta veloce a esigenze quotidiane (e-mail, agenda, ricerca di informazioni in rete...), ma sono usati soprattutto come macchine da cazzeggio spinto.

                      Per quel che riguarda il lato ludico... mi spiace, ma per i miei gusti non ci siamo proprio: nessuno dei dispositivi touchscreen che ho provato mi ha soddisfatto, e non riesco a immaginarmi un modo per giocare titoli un po' complessi in maniera soddisfacente su di essi. La sola eccezione è l'Xperia, che però è dotato di un sistema di controllo tradizionale, e secondo me è l'unico compromesso accettabile tra telefono e console per un giocatore della vecchia guardia.
                      "QUANDO UN UOMO COL CROCIFISSO INCONTRA UN UOMO CON LA PISTOLA, L'UOMO COL CROCIFISSO E' UN UOMO MORTO!"

                      Dal Vangelo secondo Don Zauker

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X