Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Come sarà il futuro dell'intrattenimento videoludico?

Come sarà il futuro dell'intrattenimento videoludico?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come sarà il futuro dell'intrattenimento videoludico?

    Parlare di futuro nel settore dell'intrattenimento videoludico è fatalmente "ambiguo" se non tendenzialmente "futile" dato che in un ambito tanto mutevole e in così rapida evoluzione il futuro puo improvvisamente trasformarsi in presente per poi diventare d'un tratto già passato...

    In ogni caso si può delineare alcune tendenze e scommettere virtualmente a diversi livelli su una o più di esse.

    Ipotizzando di effettuare un rilevante investimento nel comparto videogiochistico... sarebbe consigliabile orientarsi scommettendo, appunto, su una o più delle seguenti tendenze:

    - progressiva scomparsa del supporto fisico con ampio e capillare sviluppo del digital delivering

    - ampia diffusione dei motion controller e progressivo ampliarsi in numero, generi e sottogeneri e target d'utenza dei titoli basati su sistemi di controllo "pad-free" / "keyboard+mouse-free"

    - incremento della popolarità di generi non "tradizionali": music games, rhythm games, party games, fitness games, multi-event "easy" motion-controller based games, social-network-oriented games, titoli "creativi"... ecc...

    - netta riduzione del mercato delle console domestiche in favore di un ampio sviluppo dei sistemi handheld e del settore videoludico "mobile" incentrato su smartphones e cellulari

    - notevole sviluppo della visualizzazione 3D su sistemi domestici e portatili... 3D Googles free? Or Not?

    - progressiva diffusione in prospettive temporali meno immediate di sistemi portatili "tipo-terminale" dove avviene la mera "visualizzazione interattiva" del prodotto videoludico la cui elaborazione e risposta ai comandi dell'utente è demandata a server remoti

    Cosa ne pensate?
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 06-09-2010, 12:21.
    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

  • #2
    -Spero non sparisca il supporto fisico dei videogiochi, perchè senza non sfoggi la tua collezione, il digital delivery non mi è mai andato giù.
    -Il motion controller è un buon modo per sentirsi più coinvolti nell'azione e fare movimento videogiocando.
    -I generi di giochi musicali, fitness, party ecc. sono un buon modo per avvicinare sempre di più al mondo videoludico quegli adulti che disprezzano i videogames.
    -Non devono ridurre il numero di console fisse per lasciare spazio ai cellulari e gli smartphones, ci sarebbe secondo me un crollo delle coscienze videoludiche, semmai i nuovi telefoni cellulari devono contenere giochi che puoi fare in 5 minuti o scacciapensieri, nelle console fisse invece si dovrebbero rilanciare vecchie saghe scomparse.
    -Stanno troppo abusando del 3D in questi tempi, vedere il 3D nelle console domestiche è pazzesco, nelle portatili è inutile (una console portatile si deve portare in giro).
    NON SI DEVE PENSARE SUBITO ALLE IDEE AVVENIRISTICHE PERCHé PER SPERARE DI PORTARE NUOVI CLIENTI NEL MONDO VIDEOLUDICO ALTRIMENTI SI RISCHIA DI FARE UN FIASCO COMMERCIALE.
    Tutto sarà bello quando Igor lo rinfrescherà, la sua forza è la nostra forza

    Qui dentro c'è un nuovo mondo, qui dentro c'è il nostro futuro, qui dentro c'è il nostro DESTINO

    Commenta


    • #3
      Credo che si avvereranno grossomodo tutte le previsioni elencate, con qualche riserva per l'ultimo punto per i noti problemi infrastrutturali che una fruizione del genere comporta. Credo che gli intoppi sulla linea, le zone con copertura non ad elevate prestazioni ed altri problemi molto comuni continueranno a persistere a lungo e non consentiranno a questo modo di vendere il videogioco di decollare nella maniera migliore. Probabilmente è un servizio che sarà presente, anzi, lo è già grazie ad Onlive, ma che rimarrà secondario.

      Sul proliferare dei casual games (di tutti i generi elencati) rispondo con un'altra domanda? Può andare peggio di così?!?! Voglio dire, abbiamo Kinect, Wii, Move, Rock Band, Guitar Hero e forse una decina di titoli che vengono puntualmente dimenticati ogni mese, schiacciati dai pochi effettivamente validi che si affermano... Io non credo che prolifereranno ulteriormente, anzi, prevedo una (moderata) retromarcia che ridurrà le uscite, con maggiore spazio per i grandi brand casual/party che fagociteranno molti piccoli concorrenti.

      Il 3D sui televisori domestici esiste già da un po', basta avere la PS3 ed una televisione adatta che, dopotutto, non costa molto più di 1000 euro. L'hardware per lo scopo quindi c'è e devo dire che per diversi giochi la Sony ha regalato la patch per l'abilitazione ai suoi utenti, l'unico problema è che difficilmente chi ha acquistato recentemente una TV full-HD sarà disposto a sostituirla di nuovo per un 3D... Questo inevitabilmente ritarderà la diffusione.
      videoludik.blogspot.com

      il mio blog di notizie sulla nuova generazione!

      Commenta


      • #4
        Alle ore 13:51 di giovedì 23 Marzo 2038, Mario, prenderà coscienza di se ed inizierà a devastare il mondo con i suoi micidiali funghetti termonucleari a fusione di trizio. Nonostante tutto, la razza umana sopravviverà ma sarà costretta a giocare a dei simil-Pong controllati tramite i discendenti del wiimote. Il videogiocatore tipo vivrà una vita di party games contro avversari del calibro di opossum, lucioperche e paguri mutanti. Ovviamente, il supporto fisico non esisterà più, a parte le mushroom-ram, e per scaricare un dlc o un gioco ci vorranno quattro mesi per un costo di cinque stelline al secondo. Il platform alla Nintendo, l'FPS alla Bioshock, l'MMORPG alla Blizzard e il jprg in generale verranno inculcati a livello genetico (DNA) così da scoraggiare eventuali sprazzi di creatività. Pur di sfuggire ad un così orribile presente, la maggior parte di noi preferirà vivere un all'altra realtà, quella di PDL-atrix, un mondo virtuale parallelo in cui il "Cavaliere Mascarato" si è fatto clonare e governa ItaliaSet da 131 anni. L'unica via di svago sono i quiz televisivi discendenti dal tira-pacchi di raiuno. In alternativa ci sono dei locali noti come sudokuteche. Meglio estinguersi col 2012... Moriremo tutti!
        Ultima modifica di Bert; 06-09-2010, 12:59.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da musehead Visualizza il messaggio
          Credo che si avvereranno grossomodo tutte le previsioni elencate, con qualche riserva per l'ultimo punto per i noti problemi infrastrutturali che una fruizione del genere comporta. Credo che gli intoppi sulla linea, le zone con copertura non ad elevate prestazioni ed altri problemi molto comuni continueranno a persistere a lungo e non consentiranno a questo modo di vendere il videogioco di decollare nella maniera migliore. Probabilmente è un servizio che sarà presente, anzi, lo è già grazie ad Onlive, ma che rimarrà secondario.

          Verissimo... infatti per quest'ultima rilevante innovazione ho parlato di "prospettive temporali meno immediate"...

          Certamente si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione... sempre se tra diversi anni si assistesse ad un'effettiva massificazione di questo tipo di tecnologia...
          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
          __________________________________________________ _______________________________________

          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

          Commenta


          • #6
            ma queste sono delle profezie apocalittiche altro che futuro
            "Voilà! Alla vista un umile veterano del vaudeville, chiamato a fare le veci sia della vittima che del violento dalle vicissitudini del fato. Questo viso non è vacuo vessillo di vanità ma semplice vestigia della vox-populi, ora vuota, ora vana. Tuttavia questa visita alla vessazione passata acquista vigore ed è votata alla vittoria sui vampiri virulenti che aprono al vizio, garanti della violazione vessatrice e vorace della volontà!
            L'unico verdetto è vendicarsi, vendetta! E diventa un voto non mai vano poiché il suo valore e la sua veridicità vendicheranno un giorno coloro che sono vigili e virtuosi.

            In verità questa vichyssoise verbale vira verso il verboso, quindi permettimi di aggiungere che è un grande onore per me conoscerti e che puoi chiamarmi V! " V for vendetta

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Bert Visualizza il messaggio
              Alle ore 13:51 di giovedì 23 Marzo 2038, Mario, prenderà coscienza di se ed inizierà a devastare il mondo con i suoi micidiali funghetti termonucleari a fusione di trizio. Nonostante tutto, la razza umana sopravviverà ma sarà costretta a giocare a dei simil-Pong controllati tramite i discendenti del wiimote. Il videogiocatore tipo vivrà una vita di party games contro avversari del calibro di opossum, lucioperche e paguri mutanti. Ovviamente, il supporto fisico non esisterà più, a parte le mushroom-ram, e per scaricare un dlc o un gioco ci vorranno quattro mesi per un costo di cinque stelline al secondo. Il platform alla Nintendo, l'FPS alla Bioshock, l'MMORPG alla Blizzard e il jprg in generale verranno inculcati a livello genetico (DNA) così da scoraggiare eventuali sprazzi di creatività. Pur di sfuggire ad un così orribile presente, la maggior parte di noi preferirà vivere un all'altra realtà, quella di PDL-atrix, un mondo virtuale parallelo in cui il "Cavaliere Mascarato" si è fatto clonare e governa ItaliaSet da 131 anni. L'unica via di svago sono i quiz televisivi discendenti dal tira-pacchi di raiuno. In alternativa ci sono dei locali noti come sudokuteche. Meglio estinguersi col 2012... Moriremo tutti!
              Ma come? Mario ha battuto Skynet????

              Commenta


              • #8
                Un altra possibile tendenza è quella di MMO caratterizzati da un sistema di fruizione "a consumo"... possibile che questo approccio "à la APB" ( http://en.wikipedia.org/wiki/APB:_All_Points_Bulletin ) si diffonda?

                http://www.hwupgrade.it/articoli/vid...ft-auto_5.html

                << APB si pagherà a ore: la versione base, dal costo di € 49,99, includerà gratuitamente le prime 50 ore di gioco. I giocatori, inoltre, potranno acquistare ore di gioco addizionali al prezzo di € 6,29 per 20 ore, pagare un canone mensile di € 8,99 o convertire la valuta acquisita in-game in tempo di gioco addizionale.

                Prima di giudicare questa scelta di Electronic Arts e Realtime Worlds occorre fare alcune considerazioni. Nella versione di base, infatti, sono incluse 50 ore di gioco gratuite, una quantità di tempo sensibilmente superiore rispetto alla durata della maggior parte dei giochi d'azione recenti. APB è un gioco coinvolgente e immediato, godibile sin da subito, a differenza dei tradizionali MMORPG che richiedono tanto tempo per entrare nel vivo del gioco. Quelle 50 ore sono quindi molto più intense rispetto alle 50 ore di un tradizionale MMORPG, e danno la possibilità di avere un'esperienza appagante di APB. Chi vuole giocare oltre deve pagare un canone mensile come per World of Warcraft. Al momento, come accennato, però non abbiamo certezze sulla varietà di APB nel lungo periodo.
                >>
                Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                __________________________________________________ _______________________________________

                "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                Commenta


                • #9
                  Per come è andata a APB (megaflop) direi che l'idea non ha pagato...
                  videoludik.blogspot.com

                  il mio blog di notizie sulla nuova generazione!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da musehead Visualizza il messaggio
                    Per come è andata a APB (megaflop) direi che l'idea non ha pagato...
                    Ah... non l'avrei mai detto... dietro c'era un nome eccellente come David Jones con risorse notevoli e l'idea sembrava ottima... forse non ha persuaso, appunto, la struttura "a consumo"...
                    Ultima modifica di AlextheLioNet; 06-09-2010, 14:29.
                    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                    __________________________________________________ _______________________________________

                    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Alerage Visualizza il messaggio
                      ma queste sono delle profezie apocalittiche altro che futuro
                      Ah... per un collezionista di prodotti videoludici la scomparsa del supporto fisico significherebbe un grosso e probabilmente poco gradito cambiamento per quanto riguarda tutti i prodotti digitally delivered... nel futuro il collezionista "tipico" dovrà ricorrere agli hard disk esterni (debitamente backuppati) per conservare i suoi pezzi ricercati più recenti...
                      Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                      __________________________________________________ _______________________________________

                      "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                      Commenta


                      • #12
                        Gia, per me sarà uno shock, scoprire che non ci sarà più il supporto fisico e solo il digital delivery. Mi viene la rabbia
                        Tutto sarà bello quando Igor lo rinfrescherà, la sua forza è la nostra forza

                        Qui dentro c'è un nuovo mondo, qui dentro c'è il nostro futuro, qui dentro c'è il nostro DESTINO

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Robbey Visualizza il messaggio
                          Gia, per me sarà uno shock, scoprire che non ci sarà più il supporto fisico e solo il digital delivery. Mi viene la rabbia

                          Penso che per un bel po' di tempo digital delivering e supporto fisico continueranno a convivere... e prima che il secondo divenga minoritario passeranno sicuramente degli anni... o almeno credo...

                          E comunque siamo nel campo delle pure ipotesi (non a caso il settore è "Filosofando")
                          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                          __________________________________________________ _______________________________________

                          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                          Commenta


                          • #14
                            Io spero che avvenga il più tardi possibile, perchè adoro collezionare i supporti fisici come cd e dvd di giochi, mi sono forse troppo sfogato perchè cambiamenti profondi non li reggo bene come un forte mal di stomaco
                            Tutto sarà bello quando Igor lo rinfrescherà, la sua forza è la nostra forza

                            Qui dentro c'è un nuovo mondo, qui dentro c'è il nostro futuro, qui dentro c'è il nostro DESTINO

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da AlextheLioNet Visualizza il messaggio
                              Ah... per un collezionista di prodotti videoludici la scomparsa del supporto fisico significherebbe un grosso e probabilmente poco gradito cambiamento per quanto riguarda tutti i prodotti digitally delivered... nel futuro il collezionista "tipico" dovrà ricorrere agli hard disk esterni (debitamente backuppati) per conservare i suoi pezzi ricercati più recenti...
                              Sì..mi sa tanto del primo film di matrix

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X