Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Lo stato attuale dei manga

Lo stato attuale dei manga

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Lo stato attuale dei manga

    Forse sono io che non mi rendo bene conto dell'offerta che sanno offrire i manga contemporanei, o forse sono semplicemente cresciuto, ma non vi sembra che lo stantard attuale propenda per lo più agli adolescenti/bambini?

  • #2
    purtroppo è così... forse è il mercato che lo richiede ma credimi, nei prossimi anni arriverà la vera feccia: Storie con chiari sfondi yaoi (non so se sai cos'è). Poi hanno sempre avuto da criticare il personaggio di Andromeda nei Cavalieri dello Zodiaco... ormai tutti si stanno fottendo il cervello e le prime sono le ragazze jap e seconde tutte le altre che con la scusa del cosplay le imitano seguendole come modello di vita.
    Purtroppo per questa categoria l'adolescenza si protrae dai 15 ai 30 anni e spero vivamente che arrivi il momento di finirla perchè non se ne può più di vedere ragazzine che giocano a fare le lesbiche per seguire un modello.

    le mie considerazioni sono in base a quello che vedo, dopotutto essere un fumettista mi porta a scoprire queste tristi realtà, per fortuna alternative.
    sigpic

    Commenta


    • #3
      Sicuramente è così. Soprattutto adolescenti visto lo strapotere degli shonen (vedi Naruto, One Piece, Bleach che da soli faranno il 90% delle vendite mondiali). Per carità poi li seguo perchè ho iniziato quando sono usciti (ed ero appunto adolescente) annche se di fatto l'unico che mi appassione ancora è One Piece perchè è troppo stupido

      Commenta


      • #4
        Alla fine, dei manga che seguo, o riguardano serie vecchie (Gundam Origini, Galaxy Express 999, ecc...) oppure sono recenti ma pur sempre legati a manga vecchi (Ken le origini, Angel Heart).
        Gli unici che compro slegati da queste caratteristiche sono Detective Conan (che non so perché continuo a seguire) e Real.

        E mi fa una tristezza vedere tutti quei manga superficiali basati su vampiri o vampirelli o storie d'amore completamente irreali per noi occidentali. Capisco già un Marmalade Boy, che comunque è un manga storico e di quasi 20 anni tra l'altro fa, ma gli altri no.

        Commenta


        • #5
          Una notevole eccezione è Berserk... bellissimo manga "consigliato ad un pubblico adulto". Che io sappia la pubblicazione è ancora in corso. Io ho adorato questo manga... peccato che la storia abbia mano a mano perso di mordente nelle battute più recenti... poi mi sono un po' disaffezionato a prescindere dalle qualità tecniche del fumetto (che ha guadagnato in qualità del disegno quanto ha perduto sul fronte della capacità di coinvolgere).

          Altro manga di alto profilo è Bastard... peccato che, se non sbaglio, la storia si è interrotta... alla fine i disegni erano arrivati ad un livello d'eccellenza mai visto...
          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
          __________________________________________________ _______________________________________

          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da AlextheLioNet Visualizza il messaggio
            Una notevole eccezione è Berserk...
            Altro manga di alto profilo è Bastard...
            Però appunto vedi, stiamo parlando di manga nati nell'89 e nell'88.

            Commenta


            • #7
              Berserk però dovrebbe essere tuttora in corso di pubblicazione... anche se da tempo non lo seguo più e non so come sia recentemente. E' ancora popolare?

              Comunque mi piacerebbe moltissimo che realizzassero un film in CG tipo Beowulf / Final Fantasy: The Spirit Within' sulle avventure di Berserk... ovviamente vietato ai minori di 18 anni... visti i contenuti "forti", gli smembramenti "live", le fontane di sangue e i festoni di viscere che caratterizzano questo fumetto, un divieto del genere sarebbe d'obbligo...
              Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
              __________________________________________________ _______________________________________

              "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

              Commenta


              • #8
                Beh, mai visto Death Note? Non è pensato per adolescenti, ed è semplice stupendo!!!

                Attualmente seguo soltanto One Piece, perchè la storia è intrigante, i combattimenti sono belli, i personaggi sono carismatici e particolari, ecc.

                Ne ho invece le balle strapiene di Rumiko Takahashi. Dopo 50 numeri ho mollato Inu Yasha perchè stava diventando di una noia mortale, e me ne starò bene alla larga da Rin-ne, che è Inu Yasha sotto mentite spoglie.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da AlextheLioNet Visualizza il messaggio
                  Una notevole eccezione è Berserk... bellissimo manga "consigliato ad un pubblico adulto". Che io sappia la pubblicazione è ancora in corso. Io ho adorato questo manga... peccato che la storia abbia mano a mano perso di mordente nelle battute più recenti... poi mi sono un po' disaffezionato a prescindere dalle qualità tecniche del fumetto (che ha guadagnato in qualità del disegno quanto ha perduto sul fronte della capacità di coinvolgere).

                  Altro manga di alto profilo è Bastard... peccato che, se non sbaglio, la storia si è interrotta... alla fine i disegni erano arrivati ad un livello d'eccellenza mai visto...
                  Berserk era un manga eccezionale, fino al numero 50 circa...poi è andato letteralmente "in vacca" come diciamo dalle mie parti! Sembra quasi che l'autore non sapesse più che pesci pigliare! Anche Bastard, che, seppur lentamente continua, è vittima della sindrome da senescenza dell'autore: Hagiwara è ormai da un bel pezzo malato, e questo si ripercuote in maniera atroce sulla storia (ed anche sui disegni, bellissimi, ma con troppa computer grafica!). Basta vedere il combattimento tra Dark Schneider e Uriel: 3-4 volumi di esplosioni apocalittiche che potevano essere riassunte in metà volume! Considerate anche Ken il guerriero: la seconda serie era una cagata abissale rispetto alla prima! I giappo non hanno capito che allungare troppo il brodo non porta nulla di buono!
                  Avrei qualcosa da dire anche sui shonen, ma sarebbe come sparare sulla croce rossa...devo dire che seguo con un certo interesse One Piece, e lo trovo abbastanza interessante/divertente, anche se è pieno di personaggi assurdi, ed alla fine la trama si ripete fino alla noia). Qualcuno ha citato detective Conan: buon esempio di come portare avanti una discreta idea fino alla nausea! Sinceramente preferivo la signora in giallo!!!
                  Il trend emerso da una decina di anni, forse la cosa peggiore che poteva capitare ai manga, è quello di realizzare sequel dei manga storici: Angel Heart, Alita last order, Ken il gueriero - le origini (che è un prequel, ma tant'è), o gli spinoff dei cavalieri dello zodiaco, come Episode G e l'altro prequel. Sinceramente uno spreco di inchiostro, perlopiù! Senza contare la mancanza di fantasia di questi autori...
                  Un motivo in più per recuperare i vecchi classici e snobbare queste novità! Meglio leggere Tezuka, anche se è costoso come non pochi (10 euro a volume!!), almeno lui non ha più niente da dimostrare!
                  <It's Strider Hiryu! He will never leave Capcom alive!>

                  Commenta


                  • #10
                    death note è sicuramente l'idea più originale degli ultimi anni... ma ha dei personaggi da prendere a schiaffi!
                    sigpic

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da striderhiryu Visualizza il messaggio
                      Angel Heart Ken il gueriero - le origini (che è un prequel, ma tant'è)
                      Io li sto seguendo entrambi. Diciamo che Angel Heart non è un seguito vero e proprio, se non erro Hojo dichiarò che l'universo di tal fumetto era da non considerarsi come una prosecuzione di City Hunter. Però concordo che sia un manga abbastanza sotto tono che sacrifica la comicità tipica dell'autore in favore di un sentimentalismo troppo melenso. Ken le origini invece è una boiata (altro manga che seguo), la trama è veramente molto banale e sembra che si sviluppi più per improvvisazione che per un reale gesto ragionato. Senza contare il continuo clichè del sacrificio già visto in Ken. Manca completamente di mordente, di freschezza.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Big_Paul86 Visualizza il messaggio
                        Ken le origini invece è una boiata (altro manga che seguo), la trama è veramente molto banale e sembra che si sviluppi più per improvvisazione che per un reale gesto ragionato. Senza contare il continuo clichè del sacrificio già visto in Ken. Manca completamente di mordente, di freschezza.
                        Straquoto!!!
                        è il mio personaggio manga preferito di sempre... ed è stato un duro colpo questa storia, purtroppo l'ho interrotta al numero 20. sigh!


                        io attulmente sto seguendo ZETMAN di pubblicazione secolare ma il mio amato Maestro Katsura non me lo toglie nessuno.

                        ps. quest'anno andrò di nuovo al japan Expo (Paris) e lui sarà ospite!!!
                        pps. sarà ospite anche Kojima... ma quel giorno non ci sarò.
                        sigpic

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Big_Paul86 Visualizza il messaggio
                          Io li sto seguendo entrambi. Diciamo che Angel Heart non è un seguito vero e proprio, se non erro Hojo dichiarò che l'universo di tal fumetto era da non considerarsi come una prosecuzione di City Hunter. Però concordo che sia un manga abbastanza sotto tono che sacrifica la comicità tipica dell'autore in favore di un sentimentalismo troppo melenso. Ken le origini invece è una boiata (altro manga che seguo), la trama è veramente molto banale e sembra che si sviluppi più per improvvisazione che per un reale gesto ragionato. Senza contare il continuo clichè del sacrificio già visto in Ken. Manca completamente di mordente, di freschezza.
                          Le strnzte che ha dichiarato Hojo per me lasciano il tempo che trovano...Sta di fatto che Ryo Saeba c'è, Umibozu c'è, Saeko pure! Se non è un sequel questo!In effetti hai ragione: Angel Heart punta troppo ai sentimenti (i personaggi piangono almeno ogni due capitoli), tralasciando di fatto l'azione e la comicità che era presente in City Hunter; inoltre la giovane protagonista non ha i requisiti per reggere il manga, rendendolo di fatto noioso e privo di mordente! Del prequel di Ken ho letto troppo poco, ma tanto mi è bastato per evitare di continuare la lettura!

                          Ma torniamo al nocciolo della questione: chi di voi ha letto "Inferno e paradiso"? Bel manga, vero? Peccato che non abbia una trama! L'autore punta tutto sul fan service e su combattimenti più o meno spettacolari. Idee zero. E purtroppo ci sono parecchi manga così...

                          Un consiglio: leggetevi Shigurui (dall'autore del "destino di Kakugo), ma leggetevelo bene; non è un manga perfetto, infatti abbonda di flashback ridondanti e di momenti narrativi deboli, ma ha il gran pregio di essere appassionante, oltre che violento come pochi! Se poi amate l'azzardo, provate "Dorohedoro", un manga veramente fuori da tutti gli schemi, dal tratto sporco, caratterizzato da una violenza sopra le righe, nonchè di una storia bizzarra ed originale!
                          <It's Strider Hiryu! He will never leave Capcom alive!>

                          Commenta


                          • #14
                            Berserk prosegue, ma così tanto a rilento e così tanto "a caso" che forse farebbero meglio a concluderlo...

                            Commenta


                            • #15
                              Io consiglio due manga: Vagabond (di cui purtroppo mi son perso sia la prima edizione che la ristampa) e Real, entrambi di Takehiko Inoue. Lasciando da parte lo stile grafico, che trovo eccelso, sono davvero due opere che per me meritano. Son due lavori che analizzano l'esistenza umana da due punti di vista diversi ma assai curati: quelli del guerriero e quelli di un ragazzo handiccapato.
                              Ultima modifica di Big_Paul86; 13-06-2010, 18:01.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X