Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quando la chip music va oltre il videogioco o "va oltre" in tutti i sensi...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Chiptune soundtrack firmata Sega del giorno: Chaotix / Knuckles' Chaotix / Chaotix: Featuring Knuckles the Echidna (Sega, 1995 - Sega 32X)

    Non deve essere stato così semplice realizzare una colonna sonora concepita per utilizzare tre chip provenienti da altrettante "generazioni": lo Stereo 10-bit PWM -Pulse Width Modulation- del 32X e i due chip del Mega Drive -Yamaha YM2612 e Texas Instruments SN76489-... ma alla fine dei giochi Tatsuya Kouzaki, Atsumu Miyazawa, Yoshiaki Kashima, Junko Shiratsu e Mariko Nanba hanno comunque svolto un buono se non ottimo lavoro

    Il video che segue, pubblicato ieri su YouTube, mostra appunto la Chaotix OST nella suggestiva quanto "didattica" per-channel Oscilloscope View

    Mostrati in ordine dall'alto in basso: i 6 canali in sintesi FM del chip YM2612 -il DAC mode per i campionamenti audio del 6° canale non è usato, vista la disponibilità del ben più "moderno" PWM del 32X-, il PWM -appunto- e i 3 canali PSG del chip SN76489 "ereditato" dal Master System -in azione 2 toni ad onda quadra + 1 noise channel-)



    00:00 - Beta Sega Sound
    00:04 - Unused Sega Sound
    00:09 - Overture (Intro)
    00:33 - This Horizon (Title Screen)
    01:36 - Have a Happy Day (Save Data)
    02:15 - Take a Nap (Intro Section 1)
    02:52 - Steel Heart (Intro Section 2)
    03:25 - Combination (Tutorial)
    04:45 - Door Into Summer (Isolated Island)
    07:15 - Tube Panic (Special Stage)
    08:44 - Take Off (Character Select)
    09:19 - Walkin' (Hub World, Morning)
    10:00 - Hyper-Hyper (Hub World, Day)
    11:21 - Evening Star (Hub World, Evening)
    12:49 - Moonrise (Hub World, Night)
    13:34 - Nice Meeting You (Partner Select)
    14:10 - High Five (Partner Selected)
    14:14 - Chaotic World (Level Select)
    15:04 - Decision + Decision 2nd (Level Selected)
    15:20 - Midnight Greenhouse (Botanic Base)
    18:15 - Speed of Sound (Speed Slider)
    21:00 - Labyrinth (Amazing Arena, Dark)
    21:29 - New Moon (Amazing Arena)
    24:09 - Trial and Error (Amazing Arena Sub-boss)
    25:25 - Seascape (Marina Madness)
    27:58 - Electoria (Techno Tower)
    30:44 - Surging Power (Invincibility)
    31:19 - Tachy Touch (Bonus Stage)
    32:38 - Mechanical Dance (Death)
    33:07 - Reach the Goal (Level Clear)
    33:11 - From Party to Party (Level Exit)
    33:26 - Have Some Fun (Boss Intro)
    33:34 - Pendulum (Botanic Base Boss)
    35:07 - Child's Song (Speed Slider Boss)
    36:31 - Silver Screen (Amazing Arena Boss)
    38:01 - Soda Pop (Marina Madness Boss)
    40:39 - Crystal Nightmare (Techno Tower Boss)
    42:22 - Surprise (Metal Sonic)
    43:09 - Oriental Legend (Final Boss)
    45:13 - Destructive Power (Bad Ending)
    46:14 - Tribute (Good Ending)
    47:11 - Just Another Day (Staff Roll)

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Colonna sonora megadriviana della giornata... servita nel suggestivo quanto "didattico" per-channel Oscilloscope View video

    Earthworm Jim 2 (Sega Mega Drive / Sega Genesis) - Full Oscilloscope View

    OST di Tommy Tallarico - sound engine: GEMS (Genesis Editor for Music and Sound effects) - chip audio utilizzati 1 (Yamaha YM2612) o 2 (a seconda delle chiptune, visto che in determinati brani si afficanca al chip audio FM principale Yamaha YM2612 il secondario Texas Instruments SN76489)

    00:00 Title Screen
    02:59 Anything But Tangerines
    07:10 Bonus
    11:34 Lorenzen's Soil
    16:25 Puppy Love
    20:09 Villi People
    25:42 Game Show
    29:04 The Flyin' King
    33:51 Udderly Abducted
    37:10 Forked
    38:33 See Jim Run, Run Jim Run
    41:39 Continue
    42:08 Ending

    Un titolo bizzarro come Earthworm Jim 2 necessita di una colonna sonora adeguatamente fuori di testa abbinata a un congruo numero di effetti sonori in perfetto stile cartoon e un game musician di talento come Tommy Tallarico, già autore di BGM e FX di Global Gladiators, Cool Spot e Disney's Aladdin su Mega Drive / Super Nintendo ed Earthworm Jim: Special Edition su Mega CD, non delude certo le aspettative, anzi!

    La seconda avventura del super lombrico, infatti, beneficia di una soundtrack curatissima che coniuga più che discreta sintesi FM ed eccellente base ritmica campionata, accompagnando le folli imprese dell’anellide con brani che alternano composizioni energetiche quanto orecchiabili (“Tangerines” per lo stage "Anything but Tangerines"), una BGM originale particolarmente d’atmosfera (“Subterraneanper i livelliLorenzen’s SoileISO 9000”) e chiptune cover di brani classici (il primo e il terzo movimento della Sonata al chiaro di luna di Beethoven per gli stage "Jim's Now A Blind Cave Salamander!" eSee Jim Run, Run Jim Run!”) e popolari (tra gli altriFuniculì Funiculàper i sub-levelPuppy Love”, “Tropical Paradiseper il livello "The Flyin' King”, “The Moo Tango” e “The Big Top Polkarispettivamente per "Udderly Abducted" e “Inflated Head”).

    Buon ascolto e ancora Buon Natale!

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    R-Type - Battle Theme - Mega Drive Remix (chiptune realizzata con Deflekmask Tracker con emulazione dell'FM main chip audio del 16-bit Sega -Yamaha YM2612-)

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Toni Lönnberg (!Cube) - "Blink" [Atari ST] (Chiptune Visualization) :-) - ottimo esempio di utilizzo avanzato del PSG chip Yamaha YM2149F


    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto

    Musica megadriviana di un certo livello del sabato :

    Sparkster: Rocket Knight Adventures 2 - Stage 3

    Nella suggestiva quanto "didattica" Per-channel Oscilloscope View

    (OST di Michiru Yamane e Akira Yamaoka; sound engine: Konami/Vampire Killer; chip audio utilizzato: solo principale FM -Yamaha YM2612-; canali utilizzati: 5 su 6)

    Sparkster: Rocket Knight Adventures 2 - Il ritorno megadriviano (con umilté ) della mascotte a 16-bit di Konami

    Sparkster: Rocket Knight Adventures 2 viene rilasciato per il 16-bit Sega tra agosto e novembre del 1994. Comprensibilmente preceduto da una certa attesa, questo action platform Konami è uno dei due contemporaneiseguiti del notevole Rocket Knight Adventures (1993 -Mega Drive-), nonchè una delle sette uscite che resero il '94 l'anno più produttivo di Konami sul 16-bit Sega: Hyper Dunk: The Playoff Edition, Castlevania: The New Generation / Castlevania Bloodlines / Vampire Killer, Sparkster: Rocket Knight Adventures 2 (appunto), Probotector / Contra: Hard Corps / Contra: The Hard Corps, Tiny Toon Adventures: Acme All-Stars, Animaniacs e Lethal Enforcers II: Gun Fighters.

    Decisamente un buon titolo questo seguito megadriviano di Rocket Knight Adventures: veloce, fluido, giocabilissimo e tecnicamente solido... come si conviene ad un prodotto Konami. Eppure la scintilla non scocca più come nel brillante predecessore , con estetica, musiche e gameplay che appaiono sì all'insegna della competenza, ma anche nel complesso più standard, meno accattivanti, nonché, in determinati casi, non così indovinate come ci si sarebbe potuti aspettare.

    Si ha in definitiva l'impressione che in questo sequel Konami abbia puntato molto di più sul relativamente meno datato Super Nintendo. Proprio su questa piattaforma, infatti, la storica casa giapponese ha realizzato, sempre nel 1994 (settembre), lo Sparkster veramente scintillante, riservandone viceversa una "controparte" sì nel complesso valida ma... appunto "con umiltè" al 16-bit Sega.

    Certo, nel 1994 il possessore "medio" di Mega Drive ha ben poco da recriminare nei confronti di Konami a fronte appunto delle altre uscite annuali(su tutte Castlevania e Contra )... ma questo in linea di massima non dovrebbe avergli impedito di dare a Cesare quel ch'è di Cesare, considerando Sparkster su Super Nintendo il "vero" seguito di Rocket Knight Adventures.

    Voi che ne dite?

    (fermo restando che sul fronte musicale Konami era ancora una volta una garanzia )



    Il longplay



    L'intera colonna sonora

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Toni Lönnberg (!Cube) - "Blink" - Atari ST - (Chiptune Visualization) (perché i toni ad onda quadra -per quanto in questo brano piuttosto “Mcgyvermente” rielaborati- e il white noise del PSG soundchip Yamaha YM2149F hanno indubbiamente il loro fascino audiovisivo -il fronte visivo è dato dal per-channel Oscilloscope View - )

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Yuzo Koshiro - “Sonic the Hedgehog (Sega Master System)” Full Soundtrack [Oscilloscope View] (le "classiche" onde quadre + noise del chip PSG Texas Instruments SN76489 "griffate" dal grande Yuzo Koshiro nella conversione del primo Sonic per Master System)

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto

    Soundtrack megadriviana della serata nella suggestiva quanto "didattica" per-channel Oscilloscope View:

    Yu Yu Hakusho: Makyo Toitsusen

    Si tratta del secondo tie-in megadriviano del noto shonen manga "Yu degli spettri" dopo l'avventura grafica firmata da Nextech e intitolata Yu Yu Hakusho Gaiden: Makyo Toitsusen (1994).

    Questo picchiaduro ad incontri sviluppato nel 1994 da Treasure e purtroppo Japan-only fino al 1999, anno in cui TecToy lo tradusse inportoghese per poi distribuirlo in Brasile. Dal2007 infine è disponibile una fan translationininglese a cura di M.I.J.E.T.

    Questo VS beat'em up conta 11 personaggi e 8 arene e si caratterizza per un'impostazione "a doppio piano" stile Fatal Fury. I combattenti, dunque, possono spostarsi in pseudo-3D su due diversi "planes" e avvalersi delle più note tecniche speciali che sfoggiavano nel manga e nella relativa serie animata.

    Yu Yu Hakusho: Makyo Toitsusen supporta il joypad con sei tasti ed eventualmente il Team Player multitap per dar vita anche a rutilanti scontri in multiplayer per 4 giocatori.

    Trattandosi di un titolo Treasure non si rimane certo stupiti dalla bontà della realizzazione tecnica ;-) Yu Yu Hakusho: Makyo Toitsusen può infatti contare su una programmazione pressochè impeccabile e buone animazioni al servizio di picchi di frenesia anche davvero notevoli nel multiplayer. Decisamente più scialba invece la realizzazione delle arene, poco colorate e per lo più povere se non scarne del dettaglio :-( , con a compensare il solo sapiente quanto massiccio utilizzo del per-line scrolling e della parallasse multistrato per garantire "vertiginosi" effetti di prospettiva-"carrellata" .

    Molto buono il sonoro, con BGM molto ritmate e convincenti nella resa di percussioni digitalizzate e "strumenti" (patch) in FM synth ed FX di livello nettamente superiore alla media della console, in particolar modo per quanto riguarda le voci campionate.


    00:00 - Smiling Bomb (Title Version)
    00:18 - I'll Introduce (Demo BGM)
    02:46 - Arena Stage BGM
    05:03 - Cave Stage BGM
    07:31 - Sub-Space 1 BGM
    10:00 - I'm Jin, Stay Something if You Can!
    12:24 - Sub-Space 2 BGM
    15:49 - Overworld BGM
    18:30 - Devilish Forest BGM
    21:57 - Mountain Peak BGM
    23:59 - Besotted Drunkard
    26:16 - Evil World BGM
    28:54 - Unmeltable Flame
    31:04 - Unbalance na Kiss o Shite
    34:02 - As You Like It (Select BGM)
    35:09 - I'll Settle It
    35:13 - Battle End BGM
    35:17 - Play Again
    35:53 - Game Over BGM
    35:58 - Smiling Bomb (Instruction Version)
    38:40 - Smiling Bomb (Title Return Version)


    OST di Aki Hata, Katsuhiko Suzuki, Kazuo Hanzawa e Satoshi Murata

    Sound engine: SMPS 68k/Treasure

    Canali utilizzati: 9 (6 chip principale FM Yamaha YM2612 + 3 chip secondario PSG Texas Instruments SN76489 )




    Il relativo longplay:






    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Tomasz Liebich - "Ucieczka" (Atari 8-bit - Chiptune Visualization)

    (davvero niente male tenuto conto delle potenzialità del buon vecchio PSG chip Atari Pot Keyboard Integrated Circuit -POKEY-)



    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Puyo Puyo (Mega Drive) - Final Boss Theme - 4k 60fps Oscilloscope View - OST di Masanobu Tsukamoto, Akiyoshi Nagao e Toshiaki Sakoda

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Streets of Rage 2 (Mega Drive) - Max Man - 4k 60fps Oscilloscope View - chiptune di Motohiro Kawashima

    Qui si possono apprezzare veri e propri numeri da prestigiatore effettuati con i canali del chip FM Yamaha YM2612 (prima e seconda colonna a partire da sinistra) e del PSG Texas Instruments "ereditato" dal Master System

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto

    Musica videoludica di un certo livello del venerdì... riproposta in modo alternativo:

    Alien Breed - Menu (Amiga) di Allister Brimble,

    brano eseguito tramite emulazione del chip audio Amiga Paula su Atari STE,

    emulazione basata sulla valorizzazione avanzata del chip audio DMA aggiuntivo (ovvero affiancato al PSG Yamaha YM2149F) montato su questi sistemi (C301178-001A -purtroppo buggato- C398739-001A -fixed- 2 canali stereo - sample rate max: 50KHz-)

    Si tratta di una demo realizzata nel 2008 da Oxygene (Arnaud Carré), nello specifico un musicdisk dal titolo Amiga Demo 2 (Accurate Amiga Paula Emulator)

    In questo music disk(singolo floppy) eseguibile anche su un Atari 520 STE, ovvero con la dotazione base di 512 kB di RAM, sono stati stipati ben 3 ore e 6 minuti di "great amiga sound". "L'emulatore di chip audio Paulausato qui dovrebbe garantirvi la miglior qualità sonora che abbiatemai ascoltato su Atari STE (o per lo meno è quello che speriamo [nel 2008]". Questa demo è (appunto) compatibile con 520 STE, Atari TT e Atari Falcon. Sui sistemi con CPU più veloce del "classico" 68000 a 8 MhZ, ovvero Mega STE (68000 a 16 Mhz) TT e Falcon (Motorola 68030), i brani verranno eseguiti con "50 Khz mixing".

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Soundtrack megadriviana di un certo livello della serata: Super Fantasy Zone (OST di Naoki Kodaka) - "servita" nella suggestiva quanto "didattica" per-channel Oscilloscope View

    Ottimo cute 'em updella serie Fantasy Zone, questo coloratissimo sparatutto sviluppato nel 1992 da Sunsoft si presenta così bene da sembrare un titolo per PC Engine firmato Hudson Soft e realizzato "per errore" su Mega Drive. Esteticamente infatti è davvero notevole e costituisce un esempio particolarmente significativo di valorizzazione pienamente riuscita del 16-bit Sega anche sul fronte non di rado abbastanza critico dei colori.

    Di alto livello, poi, il fronte sonoro a cura di Naoki Kodaka (Journey to Silius -NES-, Batman -NES- / Mega Drive-, Batman: Return of the Joker -NES-, Blaster Master -NES-, Gremlins 2 -NES- e la serie Albert Odyssey -SNES / Saturn-) e, com'è evidente dalla perfetta velocità e fluidità, nonché dal generoso utilizzo della parallasse standard e multi-strato, di assoluta competenza la programmazione. :-)

    00:00 – Opening
    01:52 – Picnic
    03:36 - Mango!
    05:01 - Water Melody
    07:48 - Good Evening!
    09:09 - Fancy Promenard
    11:23 – Vilily
    13:14 - Fresh Melon
    15:34 – Shop
    16:30 – Boss
    18:35 - Stage Clear
    18:40 - Ya-Da-Ne
    20:17 - Game Over
    20:28 – Recollection
    22:18 - Staff Roll
    23:44 - Opa! Opa!
    26:11 - Keep On The Beat
    27:26 – Saari
    28:42 – Prome
    31:24 - Hot Snow
    33:10 - Dreaming Tomorrow
    34:39 - Don’t Stop
    35:42 - Shop (Old)
    37:24 - Boss (Old)
    38:32 - Stage Clear (Old)
    38:37 - Game Over (Old)



    Il longplay

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto


    Colonna sonora megadriviana (in questo caso con ascendenze Amiga) della serata nella suggestiva quanto "didattica"per-channel Oscilloscope View:


    Puggsy (Psygnosis / Traveller's Tales, 1993 - Mega Drive)


    Si tratta di un valido platform game con elementi puzzle sviluppato nel 1993/94 per Mega Drive, Mega CD e Amiga dagli inglesi Traveller’s Tales, etichetta nota tra i possessori del 16 bit Commodore per l’action-platform Leander (poi da loro convertito nel 1992 per Mega Drive con il nome Legend of Galahad). Oltre ai due titoli suddetti, i Traveller’s Tales realizzano per il 16 bit Sega e per Super Nintendo Mickey Mania (1994), Toy Story (1995) e, solo per Mega Drive, Sonic 3D Blast (1996).


    Il sonoro di Puggsy è senz'altro ampiamente sopra la media, con una varietà di brani davvero ben realizzati, tra cui spiccano alcuni alquanto orecchiabili. :-) La base ritmica digitalizzata delle chiptune è piuttosto buona e imita abbastanza bene lo “stile musicale” del 16 bit Commodore.


    La brillante colonna sonora reca la firma dell'ottimo Matt Furniss e utilizza il rinomato sound engine Krisalis/ShaunHollingworth. I canali audio utilizzati sono al massimo 6 dal momento che non viene "chiamato in causa" il chip audio PSG secondario Texas Instruments SN76489, ma solo il principale FM Yamaha YM2612.


    Il video, pubblicato su YouTube lo scorso 10 giugno, è particolarmente chiaro nell'illustrazione in azione dell'utilizzo dei singoli canali, opportunamente etichettati con "FM 1", "FM 2", "FM 3", "FM 4", "FM 5" e "FM 6/DAC" (N.B.: mentre gli altri 5 canali sono in sintesi FM -Frequency Modulation synthesis- il 6° canale del chip Yamaha YM2612 è utilizzato in modalità DAC per la base ritmica campionata)


    Buon ascolto/visione

    00:00 - Opening Theme
    01:00 - World Map
    01:31 - The Beach
    03:03 - World Guardians
    03:53 - The Cove
    05:52 - Polly Pirate
    06:42 - Stage Clear
    07:15 - Meanwhile…
    07:32 - The Red Woods
    09:12 - Redwood Keep
    10:41 - The Emperor's Old Clothes
    11:25 - The Light House
    12:53 - A Hidden Place
    13:25 - Angeltier Falls
    14:37 - Star Fall Lake
    16:29 - Splinter Town
    17:30 - Badger Mill
    19:15 - Flour Power
    20:07 - Pyramids
    21:18 - So Pharaoh, So Good
    22:32 - Darkblade Forest
    24:19 - Diamond Mines
    25:20 - Darkskull Castle
    27:18 - Fire Heart
    29:29 - Halitosis the Dragon
    30:14 - Aztec Temple
    31:11 - Racrock Forge
    32:20 - Raclantis Docks
    34:00 - If Looks Could Kill!
    34:50 - Ending Theme
    38:16 - Extra Ending
    39:25 - Game Over
    39:41 - Unknown Track

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Sviluppato da Konami nel 1983 e firmato dal designer Yoshiki Okamoto, autore con già all'attivo l'ottimo Time Pilot e futuro producer, sotto le insegne di Capcom, di Street Fighter II, Gyruss è un noto e apprezzato coin-op che realizza un'audace reinterpretazione in chiave tube shooter di Galaga, dando così vita a un arcade hit in cui si coniuga alla perfezione grande impatto audiovisivo e suggestione a un’ottima giocabilità.

    Uno degli ingredienti vincenti di questo fixed shooter è certamente la colonna sonora di Masahiro Inoue, un'azzeccatissimo arrangiamento "multi-chiptune-based" più incalzante, sulla falsariga di quello di Toccata (1980) dei londinesi Sky, della Toccata e Fuga in Re minore di J. S. Bach. La combinazione tra l'impostazione tube shooter, il severo livello di difficoltà e appunto l'ipnotica soundtrack, infatti, rendono le prime sessioni di gioco di questo coin-op Konami un'esperienza davvero suggestiva, affascinante e memorabile.

    Sull'onda del successo conseguito in sala giochi, Gyruss fu oggetto di diverse conversioni realizzate da Parker Brothers: Atari 2600, Atari 5200, Atari 8-bit, ColecoVision e Commodore 64.

    La versione Atari 8-bit, tutto sommato sufficientemente apprezzabile al netto dei non così trascurabili margini di miglioramento sul fronte grafico, riecheggiava abbastanza discretamente la notevole soundtrack originale, fermo restando che il coin-op, forte dei suoi 5 chip sonori AY-8910 (totale: 15 canali ad onda quadra) corredati da un DAC :-O , era largamente fuori portata
    Di seguito appunto la colonna sonora della conversione di Gyruss per Atari 8-bit, Atari Pokey PSG chiptune soundtrack "servita" nella suggestiva quanto "didattica" per-channel Oscilloscope View


    00:00 / Intro
    00:11 / Stage Clear
    00:18 / Chance
    00:24 / In Game Music 1
    00:48 / In Game Music 2
    01:47 / In Game Music 3
    02:36 / Paused
    02:46 / In Game Music 1 Loop

    Lascia un commento:

Sto operando...
X