Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Quando la chip music va oltre il videogioco o "va oltre" in tutti i sensi...

Quando la chip music va oltre il videogioco o "va oltre" in tutti i sensi...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Il noto Title Theme di Robocop 3 per Commodore 64 (https://caesar.ftp.acc.umu.se/mirror..._MOS6581R2.mp3 ), SID chiptune firmata da Jeroen Tel, è stato oggetto di una valida chiptune cover per Mega Drive che di seguito potete apprezzare nella suggestiva quanto "didattica" per-channel Oscilloscope View

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto

    Soundtrack megadriviana della serata... questa volta "servita" nella "didattica" quanto suggestiva per-channel Oscilloscope View: Sub-Terrania - OST di Jesper Kyd :-)

    Shoot'em up decisamente consigliato per la qualità audiovisiva (il team Zyrinx era composto da elementi di punta della demoscene Amiga, The Crionics e The Silents), in particolar modo per la pulizia grafica e per l'ottima colonna sonora ambient-techno, Sub-Terrania (1994) è di fatto "retro al quadrato", visto che si ispira chiaramente a classici 8-bit come Thrust, Lunar Landing, Choplifter e Deflector

    Il sound engine di Sub-Terrania, lo "Zyrinx/Jesper Kyd", utilizza solo il chip audio principale Yamaha YM2612 e non ricorre a sample PCM per il drum channel, preferendo puntare sulla sola sintesi FM (Frequency Modulation synthesis)

    Di seguito appunto l'intera notevolissima soundtrack da oggi "servita" da acrouzet nella "didattica" quanto suggestiva per-channel Oscilloscope View (N.B.: i canali utilizzati sono al massimo 6, ma nella "Vista Oscilloscopio" sono duplicati SX/DX per evidenziarne gli eventuali effetti di stereo panning)




    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Elusive Groove di !cube (Atari ST YM2149F chip music) Oscilloscope View

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Il POKEY (POtentiometer e KEYboard) è un I/O chip in dotazione ai computer dell'Atari 8-bit family. Per quanto riguarda le sue funzioni audio, si tratta essenzialmente di un PSG (Programmable Sound Generator) dotato di 4 canali ad onda quadra / noise ( http://en.wikipedia.org/wiki/Atari_POKEY#Features )

    Specifiche del digital I/O chip POKEY (POtentiometer e KEYboard): PSG mono - 4 canali - 3,5 ottave, squarewave / white noise, 8 effetti di distorsione, high-pass filter, pitch register a 8 bit (16 bit tramite la combinazione di due canali in uno)

    Di seguito un'apprezzabile Pokey chiptune "servita" nella "didattica" quanto suggestiva Oscilloscope View

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Chiptune megadriviana di un certo livello del lunedì nella suggestiva quanto "didattica" Oscilloscope View: The Stardust Caverns (stage 1) - Bubble and Squeak :-)

    Della serie platform per Mega Drive leggerissimamente meno noti e potenzialmente da riscoprire:
    Bubble and Squeak (Sunsoft / Fox Williams / Audiogenic Software, 1994)

    Probabilmente questo titolo risulterà relativamente noto ai possessori di Amiga (OCS/ECS e AGA) e CD32. Si tratta di un apprezzabile cute platform-puzzle sviluppato da Audiogenic per questi sistemi a 16/32-bit di Commodore e subito dopo convertito per Mega Drive per essere distribuito in Europa e Nord America da Sunsoft.

    Firmato da Fox Williams e strutturalmente simile al suo Rat Trap (1991 -Amiga-), Bubble and Squeak vi mette nei panni di un bambino di nome Bubble e vi spedisce alla ricerca del suo amico alieno Squeak in una serie di coloratissimi livelli. Lo scopo principale del gioco è appunto trovare quest'ultimo e condurlo verso l'uscita dello stage facendosi seguire con il tasto C, nonché interagendo con lui per risolvere il livello e appunto raggiungerne l'"exit".

    Graficamente pulito e accattivante nell'utilizzo dei colori, Bubble and Squeak sfoggia anche un'impeccabile fluidità e una piacevole soundtrack "Amiga-style" originariamente firmata da Allister Brimble e tecnicamente graziata dalla perizia di Matt Furniss nonché dal rinomato sound engine Krisalis/Shaun Hollingworth

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Chiptune megadriviane della giornata: Michael Jackson's Moonwalker - Smooth Criminal, Another Part of Me e Beat It

    (nella "didattica" quanto suggestiva Oscilloscope View, ovvero "tutta la chiptune canale per canale" -chip utilizzati: principale FM e secondario PSG; totale canali in uso: 9; sound engine: SMPS 68k; autori della Mega Drive soundtrack: Hiroshi Kubota e Takayuki Nakamura-)

    In altre parole una perfetta operazione di marketing e, per inciso, anche un buon titolo ... d'altra parte il team di sviluppo era il Sega R&D2, vale a dire, per quanto riguarda la ludoteca della console di Sonic gli autori di: Altered Beast, ESWAT: City Under Siege, Forgotten Worlds, Ghouls'n Ghosts, Golden Axe, Mystic Defender, Phantasy Star II, The Revenge of Shinobi, Castle of Illusion Starring Mickey Mouse, Last Battle, Phantasy Star III: Generations of Doom, Shadow Dancer: The Secret of Shinobi, Strider, Sorcerian e Super Monaco GP

    (Annie, are you OK?)
    (so, Annie, are you OK?)
    (are you OK Annie?)
    (you've been hit by)
    (you've been struck by
    A smooth criminal) :-)





    Ultima modifica di AlextheLioNet; 13-12-2019, 19:17.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Dee Jay Stage - Super Street Fighter II (Mega Drive / Genesis remix di Eduardo Teodoro - Oscilloscope View)

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Chiptune del giorno: Lotus Turbo Challenge 2 - Title Theme - versione Atari ST - di Barry Leitch nella suggestiva quanto "didattica" Oscilloscope View

    Il noto racing game sviluppato da Magnetic Fields e pubblicato tra il 1991 e il 1994 da Gremlin Graphics ed Electronic Arts per Amiga, Amiga CD32 (nella compilation The Classic Lotus Trilogy -1994-), Atari ST, Acorn Archimedes e Mega Drive si fa valere anche sul "Sixteen Thirty-two" prodotto dalla società di JackTramiel.

    Il numero di colori a video risulta ridotto di alcune unità rispetto all'originale Amiga e il frame rate, pur ampiamente superiore alla media AtariSTa della categoria, non raggiunge gli stessi livelli del 16-bit Commodore, ma Lotus Turbo Challenge 2 si conferma comunque una killer application anche su ST, grazie a una velocità, una relativafluidità e un livello di dettaglio raramente riscontrabili in un titolo del genere realizzato per questi computer.

    Per quanto concerne il sonoro va da sè che il passaggio dall'allora avanguardistico PCM chipPaula in dotazione agli Amiga al già ai tempi considerato "cheap" PSG chip Yamaha YM2149F montato sugli Atari ST non era e non poteva essere indolore, ma bisogna comunque dare atto al grande Barry Leitch di aver fatto del proprio meglio, dovendo fare i conti con le severe limitazioni di un Programmable Sound Generator soundchip mono con 3canali ad onda quadra e generatore di rumore bianco

    La suggestiva quanto "didattica" nonché per certi versi affascinante Lotus Turbo Challenge 2 - Title Theme(Atari ST) Oscilloscope View mostra appunto l'utilizzo dei 3 canali del PSG chip Yamaha YM2149F nell'esecuzione di questo nota chiptune. :-)

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Cube!- Bullet Sequence - Atari ST - Oscilloscope View



    "The winning YM2149F-chiptune from Sillyventure 2014
    maxYMiser 1.33 in action on Atari ST
    " ( https://dev.invidio.us/watch?v=c3lnMl6FvZU )
    Ultima modifica di AlextheLioNet; 30-10-2019, 16:22.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Tao - Breath 2000 - Atari ST - Oscilloscope View



    Frank "Tao" Seemann è un rinomato chip musician cui si deve la tecnica del Sync-Buzzer, un valido software trick in grado di ottenere sonorità particolarmente accattivanti dal limitato PSG chip Yamaha YM2149F montato sugli Atari ST

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Blipblop Memories di !cube (Atari ST YM2149F chip music) Oscilloscope View



    "Vincitore del concorso YM2149 al Silly Venture 2013. La composizione originale aveva un suono di basso filtrato ma l'amplificatore del mio Atari STe lo ha sovrastimato così tanto che tutto il resto è annegato sotto di esso, ma penso che quello in questa versione funzioni altrettanto bene. Ho anche sperimentato alcuni suoni, creando accidentalmente un suono powerchord per chitarra elettrica e usando effetti timer per creare una larghezza di impulso controllabile dall'utente per gli arpeggi di accordi.

    Editor: maxYMiser

    Data di rilascio: Silly Venture 2013
    " ( http://cube.gfxile.net/t/index.php?p...l=YM2149F&pn=1 )

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Skeleton Krew: il "Contra isometrico" di Core Design


    Sviluppato nel 1995 nelle versioni Amiga (AGA), CD32 e Mega Drive, Skeleton Krew è appunto un run and gun con visuale isometrica e ambientazione futuristico-horror-biomeccanica e reca la firma della mitica etichetta inglese che oggi si ricorda principalmente per Chuck Rock, Rick Dangerous e per la serie Tomb Raider. :-)


    Nel complesso un buon titolo al netto delle riserve sulla longevità, Skeleton Krew oggi come oggi potrebbe essere tranquillamente riproposto in un'ipotetica versione estesa e "re-imagined", da giocare con un sistema di controllo modernizzato sulla falsariga degli attuali twin stick shooter. Certo, con il pad del Mega Drive è oggettivamente meno agevole rispetto a quanto non sarebbe stato, anacronisticamente parlando, con un doppio analogico a disposizione, ma questo non rendeil titolo Core affatto ingiocabile, vista la difficoltà non certo proibitiva e il fin troppo comodo sistema di password gentilmente concesso dagli sviluppatori.


    Tecnicamente ci si assesta su livelli degni del blasone Core . La grafica, infatti è pulita, definita, ben dettagliata e quanto mai apprezzabile per colori, ombreggiature, animazioni ed effetti di distorsione (tile-based rotation). Si ravvisano diversi rallentamenti nel 2-player mode, ma nulla di così pesante da pregiudicare giocabilità e divertimento. Molto buona infine la colonna sonora del grande Nathan McCree, tutta giocata su sonorità assolutamente peculiari e chiaramente votata a creare un ansiogeno feeling alieno-orrorifico e dunque, per certi versi, non dissimile da quella di Bio Hazard Battle.


    Di seguito appunto la particolarissima soundtrack mostrata nella suggestiva quanto "didattica" Oscilloscope View (un vero e proprio "saggio" di utilizzo "creativo" della sintesi FM )





    Il relativo Longplay:

    Ultima modifica di AlextheLioNet; 17-10-2019, 18:47.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    RoboCop Versus The Terminator (Mega Drive - Virgin Games, 1993 -) : "Operativo o terminato tu verrai con me!"

    Un tie-in tratto da un fumetto crossover? Non esattamente i presupposti ideali per un titolo di rilievo... e invece con RoboCop Versus The Terminator le cose andarono veramente di lusso!

    Virgin Games confezionò infatti un action-platform pressochè impeccabile, con uno sprite principale semplicemente splendido nel tratto e fluidissimo nella camminata, uno scorrimento inappuntabile quanto preciso nel seguirne l'incedere, una generosissima dose di emoglobina per l'eliminazione dei nemici "organici" (era dai tempi di Technocop che non si vedeva una truculenza simile in un titolo del genere -che poi è l'unico motivo per cui il titolo Gremlin viene ricordato a tutt'oggi -) e azione in quantità industriale... con incisive musiche adeguatamente... industrial a disputarsi la scena sonora con validi FX sintetizzati e campionati.

    Insomma... se ancora non lo avete rispolverato, fateci un pensierino . Non può derto dirsi originale (anzi!) e nemmeno particolarmente longevo, ma ha senz'altro i suoi indiscutibili pregi.

    Nello staff di RoboCop Versus The Terminator per Mega Drive figurano:
    - Nick Bruty, designer cui, in tandem con David Perry, si devono Trantor: The Last Stormtrooper, Savage, Overlord, Dan Dare 3, Global Gladiators, Cool Spot, Aladdin, The Jungle Book e MDK ;

    - il grande musicista videoludico Tommy Tallarico nel ruolo di Music & FX Director...

    - ... e Mark Miller, altro musicista cui, relativamente alla ludoteca Mega Drive, si devono le soundtrack di Earthworm Jim, Kid Chameleon e, sempre in tandem con lo stesso Tallarico, il già menzionato The Jungle Book

    Di seguito proprio la soundtrack nella suggestiva quanto "didattica" Oscilloscope View



    Il relativo Longplay

    Ultima modifica di AlextheLioNet; 10-10-2019, 17:15.

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Un video interessante sulla chiptune scene del Mega Drive vista sul fronte della composizione

    Lascia un commento:


  • AlextheLioNet
    ha risposto
    Streets of Rage soundtrack - il beat ('em up) dance su Mega Drive ... questa volta mostrata in una "didattica' quanto suggestiva Oscilloscope View


    Il nuovo "didattico" video che segue mostra appunto questa notevolissima colonna sonora nella suggestiva Oscilloscope View


    (N.B.: i 6 canali del chip audio principale -FM- sono rappresentati a coppie per mostrare gli effetti stereofonici channel-per-channel; i 4 canali del chip secondario PSG "ereditato" dal Master System -in basso- non sono presentati a coppie poiche' questo Programmable Sound Generator e' mono )

    Lascia un commento:

Sto operando...
X