Demenzialità e videogames, connubio perfetto o...? | Retrogaming Forum - Pagina 2
Registrati!

User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15
  1. #11
    Amministratore L'avatar di AlextheLioNet

    In RH da...
    Jan 2008
    Località
    Pisa
    Messaggi
    20,914
    Inserzioni Blog
    71
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Boyakki Visualizza Messaggio
    Facciamo qualche esempio (i link sono nei nomi dei giochi): "Switch" è un titolo per Mega CD basato esclusivamente su situazioni del tutto assurde, però più che un gioco è uno slideshow di eventi vari.

    In effetti Switch / Panic! ( http://segaretro.org/Panic!! ) per Mega CD / Sega CD è davvero un titolo bizzarro...

    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

  2. #12
    A volte le trovate demenziali mi sembrano riuscite, tra gli esempi freschi freschi mi vengono in mente i Bayonetta, No More Heroes e Brutal Legend (sembra promettere bene anche Lollipop che ancora non ho giocato), più di qualche volta m'è scappata la risata. Altre volte invece il tentativo di voler cercare la comicità m'è sembrato patetico ma questo potrebbe dipendere anche dai doppiaggi non all'altezza dell'originale.

    Tra i retrogame del passato ricordo poca roba, ad esempio i maiali di Rocket Knight Adventures riuscivano ad essere abbastanza comici in quanto ad animazioni, Parodius lo giocai troppo poco per ricordare, c'era un gioco per psx di cui non ricordo il nome estremamente demenziale, con una padella bisognava abbattere dei polli se non ricordo male, fps, all'inizio simpatico dopo un pò veniva a noia...

    Ah ecco, Day of the Tentacle era sicuramente un concentrato di demenzialità ad alti livelli
    Al momento non ricordo altro.

  3. #13
    L'avatar di JoustSonic82

    In RH da...
    Jul 2010
    Messaggi
    1,301
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Bello questo thread! In effetti ci sono vari gradi di demenzialità e soprattutto ci sono casi in cui al puro nonsense (che non è da disprezzare ovviamente) si affianca un umorismo raffinato e citazionista, e sono pochi in realtà gli autori a saperlo fare veramente. Uno di questi è Ron Gilbert e vorrei citare a titolo di esempio uno dei suoi giochi forse meno famosi, il recente Deathspank. Oltre al fatto che il gioco prevede delle quest come raccogliere delle labbra di gallina (!) oppure mettersi alla ricerca di alcuni tanga forgiati da un nobile fabbro quali simbolo di virtù (!) l'aspetto che ho molto apprezzato è la divertita e divertente presa per i fondelli dei clichè abusati in molti giochi (soprattutto di ruolo) come l'eroismo del "prescelto" salvatore del mondo, e infatti il protagonista, col suo incedere tronfio, il suo tono di voce artefatto e la sua stupidità, è la nemesi della figura tipica dell'eroe umile, intelligente e coraggioso. Non manca poi in Deathspank la demenzialità più sfrenata, soprattutto negli esilaranti dialoghi in perfetto stile Monkey Island, in cui ci si ritrova sempre a scegliere l'opzione di dialogo più assurda e nonsense, giusto per il gusto di farlo (perchè poi non ci sono effettive conseguenze nel proseguio della storia). Insomma, questo è un gioco che, pur con tutti i suoi limiti (una certa povertà di enigmi e un gameplay un pò banalotto anche se molto divertente nella sua immediatezza) ho amato, e ora sono in febbrile attesa del prossimo lavoro di Gilbert, in collaborazione con la Double fine
    Ultima modifica di JoustSonic82; 17-10-2012 alle 11:47
    "E adesso aspetterò domani
    per avere nostalgia
    signora libertà signorina fantasia
    così preziosa come il vino così gratis come la tristezza
    con la tua nuvola di dubbi e di bellezza"

    (da "Se ti tagliassero a pezzetti" di F. De Andrè)

  4. #14
    Amministratore L'avatar di AlextheLioNet

    In RH da...
    Jan 2008
    Località
    Pisa
    Messaggi
    20,914
    Inserzioni Blog
    71
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Uno degli esempi più riusciti di connubio tra demenzialità e videogiochi è probabilmente Earthworm Jim 2:















    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
    __________________________________________________ _______________________________________

    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

  5. #15
    incredibilmente Earthworm Jim è una delle lacune "megadrivesche" che ancora non ho colmato, credo proprio sia giunto il momento, purtroppo uscì in un periodo in cui ero troppo preso da altra roba, soprattutto picchiaduro ad incontri...

    A proposito di picchiaduro, ci sarebbe un certo Ballz the battle of the balls per Megadrive (e credo anche Snes):



    Abbastanza stupido più che demenziale, caratteristica principale a parte i lottatori realizzati con...le palle (?!) il gioco era in pseudo 3D. Da dimenticare comunque, tempo fa lo recuperai per provarlo ma in quanto a gameplay è veramente ben poca cosa...

 

 

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •