Benvenuto!

RH il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

I giochi che vorremmo rivedere della SEGA

I giochi che vorremmo rivedere della SEGA

Comprimi
X
Comprimi
  •  

  • I giochi che vorremmo rivedere della SEGA

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   adesivi-sega-logo.jpg  Visite: 0  Dimensione: 55.6 KB  ID: 282375Dovete sapere che di RH esiste anche un gruppo Whatsapp, frequentato da uno sparuto numero di giovani vecchi retrogiocatori. Tra una cazzata e un’altra ci siamo ritrovati a raccontarci, a seguito dell’imminente Streets of Rage 4, di come SEGA sia la maestra del tafazzismo estremo, dove solo l’epoca Kalinske ha brillato come mai accaduto. Nei suoi anni di carriera, oltre all’ormai ex anti Mario blu dalle scarpette rosse, SEGA ha prodotto una quantit di propriet intellettuali estremamente interessanti che per negli anni sono state abbandonate o, ancora peggio, si sono trasformate in giochi mediocri. Cos, nel gruppo Wapp, ci siamo ritrovati a fantasticare su quali IP sarebbe bello rivedere oggi, epoca dove, finalmente, coesistono videogiochi di qualsiasi stile e forma. Ovviamente i giochi che andr ad elencare fanno parte della mia personalissima classifica di gradimento e sicuramente non far contenti tutti, ma, ehi, se volte dire la vostra avete pur sempre lo spazio dei commenti.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   outrun.jpg  Visite: 0  Dimensione: 67.7 KB  ID: 282376Out Run
    Parto subito con quello che praticamente il mio gioco preferito di auto arcade. Out Run il sogno di ogni amante Ferrari: velocit, posti iconici e una bella bionda seduta al nostro fianco. Il primo cabinato rilasciato nel 1986 era praticamente fantascienza e l’ultimo capitolo, Out Run 2, uscito a cavallo tra il 2003 e il 2006, era una vera e propria esperienza che coniugava in modo magistrale adrenalina e rilassatezza. Ma perch SEGA non ne fa un altro? Probabile che il genere di gioco, il racing arcade, non abbia pi molto seguito ed essendo caduto nel genere di nicchia non sarebbe sufficiente a giustificare l’esborso della licenza di Ferrari. Eppure, i margini per creare un piccolo gioiello, ancora oggi ci sono, magari ampliando i bivi da seguire, le citt da visitare. Fare dei finali multipli in base, non solo al livello di difficolt, ma anche alla velocit con la quel si finisce la run. Io ci spero ancora, ma la vedo dura.
    Leggi la recensione di Out Run convertito su Saturn

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   goldenaxe.jpg  Visite: 0  Dimensione: 61.8 KB  ID: 282377Golden Axe
    Golden Axe fa parte di quei giochi che sono l nella tua memoria. Ogni tanto lo riprendi, via MAME, per sentire ancora l’odore di quel tempo. Un titolo pregno di un’atmosfera unica, fatta di disperazione e tristezza ma anche coraggio e eroicit, armi e magia, esaltata soprattutto da una delle pi belle colonne sonore della storia dei videogiochi, capace di riempire le buie sale giochi di fine anni 80 di forza ed epicit. SEGA ha anche attentato al suo ricordo producendo quell’aborto poligonal/merda, oggi lo chiameremmo remaster, nella collana SEGA 3d Ages. Non contenta ha provato l’operazione revival con un altro sottobicchiere costoso dal nome Beast Riders. Ma che cazzo si sono fumati?! Non sarebbe bello invece rivedere un Golden Axe come dio comanda, facendo affidamento alla cara grafica 2D e all’eccellenza che regna tra i vari studi indie, come sta accadendo con SOR4? Immaginate che bello sarebbe vedere la lore dell’ascia d’oro trasportata in un mondo videoludico sullo stile di quello visto con il grandioso Dragon’s Crown. SEGA, ingaggia Vanillaware e con un budget neanche cos alto farai felici un bel po’ di quei ragazzi che negli anni 90 giocavano a Golden Axe sul proprio Genesis/Megadrive.
    Leggi la recensione di Golden Axe

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   vf.jpg  Visite: 0  Dimensione: 80.1 KB  ID: 282378Virtua Fighter
    Non so neanche cosa scrivere tanto che sono basito ogni volta che penso che nel moNdo esisteva uno dei migliori picchiaduro 3D della storia videoludica. Un picchiaduro fatto di sudore, allenamento, realt e finzione uniti sotto un pezzo di silicio. Un gioco che ha fatto epoca, un pezzo di storia della vita del poligono. Posso dire, senza timore di essere smentito, che attualmente, nel panorama dei giochi 3D, non esista nulla come Virtua Fighter. E in un periodo dove gli e-sport stanno prepotentemente prendendo il sopravvento, dove anche Nintendo trova spazio con roba tipo Smash Bros., la SEGA non investe in qualcosa che, secondo chi vi scrive, potrebbe tranquillamente ad ambire a picchiaduro pi giocato. Un Virtua Fighter 6 sarebbe riconoscibilissimo e troverebbe tanto spazio, tra famiglie che Beatifulamente litigano tra loro, icone che si sparano fuori dal ring, e Sayan che danno mazzate alla cieca. SEGA ingaggia subito Suzuki!
    Leggi la recensione della conversione di Virtua Figher su Saturn

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   vstriker.jpg  Visite: 0  Dimensione: 66.8 KB  ID: 282379Virtua Striker o Sega Worldwide Soccer
    Ok, lo so, state leggendo quei nomi con occhi malevoli. Ma, anche se non siete d’accordo, Sega Worldwide Soccer stato nelle sue incarnazioni Saturniane uno dei migliori calcistici dell’epoca e Virtua Striker l’icona del calcio arcade poligonale. Oggigiorno molto saggio non buttarsi nel monopolio EA/Konami (off topic: anche Konami sta facendo la fine di SEGA) con quei cosi che chiamano simulazioni del giuoco del calcio. Ma cazzo non esiste roba fatta bene arcade, da far divertire le persone con super tiri, calcio champagne, e stronzate inverosimili assortite. Allora perch non legare uno di questi marchi ad una collana di calcio arcade? Tanto FIFA e PES, ve lo garantisco, hanno rotto il cazzo alla maggior parte di videogiocatori pensati.
    Leggi la recensione di Virtua Striker

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   vtennis.jpg  Visite: 0  Dimensione: 77.5 KB  ID: 282380Virtua Tennis
    L’ultimo Virtua Tennis uscito nel 2011, ormai sembra un’infinit fa (le versione per smartphone manco le considero). Io e Snake abbiamo consumato su Dreamcast, il 2, il miglior tennis del mondo. Cazzo Sega, ci sono due giochi in croce adesso sul mercato e sono due ciofeche pifferate immonde. Ma veramente impossibile per una ditta che sforna quasi uno Yakuza all’anno, investire in qualcosa che possa ricordare i fasti del vero tennis videoludico dove si sposava alla perfezione la combo arcade/simulazione? Ovviamente sarebbe da metterci pi impegno di quanto fatto con Virtua Tennis 4. Ma quello lo vedo come un incidente di percorso.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   jsr.jpg  Visite: 0  Dimensione: 70.4 KB  ID: 282381Jet Set Radio
    SEGA all’epoca del Dreamcast ce la mise tutta per cercare di emergere dopo il fallimento del Saturn. La, lo strapotere Sony non dava scampo a nessuno. Eppure, se siete uno dei fortunati possessori della magico stampo di sogno e non avete comprato Jet Set Radio alzate la mano e datevi un pugno in testa. JSR parla di disubbidienza, graffiti, pattini e musica J-Pop. Un tripudio di Cel Shading come mai visto in quel periodo (forse fu uno dei primi esponenti) e giocabilit stellare. Oggi sarebbe un cartone animato in movimento per un gioco che non solo continua ad avere un concept originalissimo, ma nella marea di titoli sempre uguali, sull’open world andante, sarebbe una boccata d’aria fresca. Personaggi che pattino e fanno graffiti in giro per citt nipponiche tratte da quelle vere, un misto di antico e moderno, che scappano dalla polizia e combattono ballando la musica J-POP. Giocatori che possono crearsi i propri graffiti e condividerli con il mondo. Sfide in multiplayer competitivo dove il vincitore quello che ha imbrattato con il suo simbolo la maggior percentuale della mappa. Dove devo firmare?
    Leggi la recensione di Jet Set Radio

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   guardian-heroes.jpg  Visite: 0  Dimensione: 65.2 KB  ID: 282382Guardian Heroes
    Dici Guardian Heroes e rispondi Treasure, ma SEGA ebbe il colpo di pubblicarlo sotto la propria ala e c’ gente che ancora si chiede perch sia stato abbandonato (un po’ come accaduto con Bayonetta e i Platinum, lasciati come se fossero merda qualsiasi). Perch? Perch? E ancora, perch? La domanda rimbomba ciclicamente nella testa degli appassionati. Il gioco Treasure era il Livello Successivo dei picchiaduro a scorrimento. Profondit, personaggi a bizzeffe, una fettina di RPG e tanto divertimento dallo spirito spiccatamente giappo. Insomma, un giocone nonch il desiderio proibito di tutti quelli che ne capivano di videogiochi, non avevano un Saturn e sbavano sulle pagine di Mega Console. Il seguito per GBA non era all’altezza e oggi giorno, un picchiaduro di questo livello farebbe la felicit di molti e quindi mi/vi chiedo: ma che fine hanno fatto i diritti di questa splendida opera di programmazione?
    Leggi la recensione di Guardian Heroes

    • AlextheLioNet
      #1
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Streets of Rage 4 e' gia' un bellissimo sogno che si avvera un filino tardi ma (mi auguro) nel migliore dei modi Spero che abbia abbastanza successo di critica e soprattutto di pubblico con conseguenti incoraggianti dati di vendita. Se l'operazione fosse coronata dal successo commerciale potrebbe anche dare il la a qualcosa di analogo legato al franchise di Golden Axe, chiss...

    • hannibal the king
      #2
      hannibal the king ha commentato
      Modifica di un commento
      All'appello aggiungerei SEGA RALLY. Per il resto sono stati citati dei titoli che genareno HYPE solo a vederli nominare. Persolmante sono molto legato anche alle serie House of the Death. L'ultimo capitolo uscito per Wii e successivamente convertito per ps3 non mi dispiacque affatto.

    • Sunstoppable
      #3
      Sunstoppable ha commentato
      Modifica di un commento
      Sai che interessante sarebbe portare nella VR la saga di House of Death? ce lo vedrei proprio bene

    • Big_Paul86
      #4
      Big_Paul86 ha commentato
      Modifica di un commento
      Io avrei preso il Saturn solo per Guardian Heroes. Un gioco che sognavo semplicemente guardandolo sulle riviste dell'epoca. N uscita una versione solo per XBOX nel 2011 (ma perch non su Playstation??). Ho giocato poi alla versione GBA ma era un titolo completamente diverso, ovviamente. Purtroppo credo che non lo rivedremo pi, il genere in questione rimasto per pochi intimi.

    • maurosebas
      #5
      maurosebas ha commentato
      Modifica di un commento
      Vorrei vedere un Golden Axe nuovo, con Grafica 2d in pixel art a livelli tipo CPS3, o almeno come lo sarebbe stato un gioco dei primi tempi della Arc System works. Veri sprites 2d.

      Purtroppo vedo i video e le img di sor4 e non riesco a darmi pace, per me quel gioco non sor4 ma una remaster, visto che da quel che si vede per ora non porta nessuna novit al gioco. E quel tipo di grafica non mi attira affatto, assomiglia troppo ad dei giochini flash da 4 soldi (pur non essendolo).... e gli sfondi sono pure abbastanza morti. Tanto bei effettini luce... ma la sostanza non c'... mi sembra una specie di "skin" posta sopra al gioco originale.

      Nella serie di sor, c' sempre stata una evoluzione nelle dinamiche di gioco, non solo aggiunta di nuoci personaggi, qua per ora non vedo nulla di nuovo... mettiamo pure il riciclo dei vecchi personaggi (almeno avessero ridisegnato gli sprites 2d con una risoluzione maggiore).

      Mi pare proprio come quel "Super Street fighter 2 hd remix"... cambia a livello visivo in modo nemmeno migliorativo e il gioco rimane identico in tutto e per tutto.

      Aspettavo SOR4 da quando ero bambino e finito di giocare sor3 con un po di amaro in bocca per la sua durata... e sinceramente mi aspettavo qualcosa simile a "Fight N Rage" ma all'ennesima potenza a livello di grafica e di novit.. o almeno vicino ai livelli di "Sengoku 3" del NeoGeo con gli effetti luce e trasparenze odierni.

      Comunque la Sega nel tempo ha abbandonato le sue IP erroneamente, perdendo anche gran parte dei propri developers che di idee belle ne avevano in quantit, per diventare una societ che di fatti non innova pi e si affida ad altri gruppi di sviluppatori esterni per tentare di ridare vita ad alcune sue IP... per ora credo solo i gruppetti interpellati per "Sonic Mania" siano riusciti in qualche modo ad avvicinarsi ai livelli di originali di Sega (si parla sempre di riprendere in mano l'esistente senza delle vere grosse novit, ma almeno riprese con rispetto e amore per il gioco e i fan), ma per il resto vedo roba che si pu mischiare con altre produzioni odierne senza restare impresse nella memoria come accadeva quando Sega era Sega e non solo un marchio.

    • AlextheLioNet
      #6
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      maurosebas - Personalmente lo stile grafico di Streets of Rage 4 mi piace e, visto che dal plot e da certe caratteristiche dei personaggi, cronologicamente si collocherebbe 10 anni dopo l'ultimo titolo ufficiale della serie (va ricordato -tra parentesi- che esiste anche un a mio avviso eccellente capitolo non ufficiale - https://www.retrogaminghistory.com/a...of-rage-remake ), hon ho difficolt a considerarlo un 4 capitolo a tutti gli effetti a distanza di 26 anni dal predecessore e realizzato da altri autori (per cui lo stile grafico diverso sta nel gioco -la cosa si era verificata anche con lo stesso Sengoku 3 -). Poi bisogner vedere quali sono i contenuti in termini di numero di mosse per personaggio, combinazioni, variet di armi e nemici e modalit di utilizzo delle prime, numero di livelli, trama ingame con bivi, personaggi sbloccabili, ecc... Nei prossimi giorni sapremo tutto quello che serve riguardo a questo attesissimo nuovo capitolo della SoR series

    • Big_Paul86
      #7
      Big_Paul86 ha commentato
      Modifica di un commento
      maurosebas concordo con l'appeal grafico di SOR4. Pi che la grafica poi, per me proprio il character design che discutibile. D'altro canto per, vista la natura "quasi indie" del gioco, purtroppo non c' neanche molto da stupirsi.

      AlextheLioNet quasi quasi preferisco il quarto capitolo non ufficiale.

    • AlextheLioNet
      #8
      AlextheLioNet ha commentato
      Modifica di un commento
      Big_Paul86 - Streets of Rage Remake ha sicuramente il vantaggio di una longevit semplicemente sterminata in forza dei 103 stage. Non ho ancora terminato quello che per ora a mio giudizio si sta rivelando un comunque ottimo 4 capitolo, ma non penso proprio sia paragonabile al titolo sviluppato dai Bomber Games in termini di contenuti. Altro punto a favore di SoR Remake la corsa accessibile per tutti i personaggi. In SoR 4 tra i character immediatamente selezionabili solo Cherry Hunter pu correre, mentre Adam Hunter quantomeno in grado di effettuare degli scatti in avanti. Relativamente al tratto di fondali e personaggi, ovviamente giocano un ruolo fondamentale i gusti Personalmente lo apprezzo molto e trovo che a 26 anni dal predecessore e con in gioco sviluppatori diversi possa giustificarsi uno stile grafico assai differente da quello di SoR 2 e SoR 3 (in effetti gi tra SoR e SoR 2 si assisteva a un significativo cambiamento nel design dei personaggi -l'“art direction” di SoR 2 recava la firma della sorella di Yuzo Koshiro, Ayano, allora designer/planner di Ancient-)
    L'invio di commenti disabilitato per i non registrati.

ULTIMI ARTICOLI

Comprimi

  • City Hunter
    Dovete sapere che chi vi scrive un grande fan di City Hunter in tutte le sue forme: manga e anime. E non sono il solo. L’opera di Tsukasa Hojo ha appassionato milioni di persone in Giappone e in occidente tra gli anni 80 e 90 (pensate che in...
    06-05-2020, 23:04
  • Splatterhouse 3
    Malgrado ad alcuni giocatori non dica nulla, la saga di Splatterhouse entrata di prepotenza nel mio immaginario e probabilmente, nell'immaginario collettivo di molti bambini/ragazzi cresciuti a pane e videogiochi fra la fine degli anni '80 e l'inizio...
    21-05-2020, 08:52
  • Masters of the Universe The Power of He-Man
    Si racconta di action figure che divennero fumetto che divennero un cartone animato. Masters of the Universe sono uno dei migliori fenomeni cross-mediatici esistenti. 1981 e i suoi eroi culturisti, tra Schwarzenegger e Stallone e il Wrestling barraccone...
    15-04-2020, 23:14
  • D.D. Crew
    I picchiaduro a scorrimento: Technos li ha lanciati con successo con Double Dragon, Capcom li ha perfezionati con Final Fight e Konami li ha arricchiti con il multiplayer a 4 con il mitico Teenage Mutant Ninja Turtles… e SEGA la ha resi super...
    07-04-2020, 09:58
  • Street Sports Soccer
    Immaginatevi la scena: inverno di fine anni 80, pioggia scrosciante e cameretta buia illuminata solo da un abat jour. Il bel Commodore 64, che splendeva in quel buio, e due ragazzini che non vedevano lora che finisse il caricamento per giocare al calcio...
    27-01-2020, 22:20
  • Sensible Train-Spotting
    con sempre tanta nostalgia che ricordo la Sensible Software. Gente che stata capace di dare al mondo videogiochi pregni di passione, talento, un pizzico di pazzia e genialit. Non dovrebbe sorprendere che un giorno, forse nei momenti liberi, abbiano...
    26-01-2020, 10:58
  • Roof Rage
    facile. Se si dovesse pensare a quale titolo si ispirato Jrmie Klemke, aka Early Melon, mentre sviluppava il suo Roof Rage, ci verrebbe in mente subito liconico Smash Bros. di Nintendo. Ma attenzione ad etichettare Roof Rage come mero clone. Questo...
    18-11-2019, 23:24

ULTIMI COMMENTI

Comprimi

Sto operando...
X