Benvenuto!

RH è il posto ideale per ogni retrogiocatore che si rispetti. Se vuoi farne parte e poter commentare gli articoli o partecipare alle discussioni del forum, registrati.

Registrati

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.
Non uccidetemi...

Non uccidetemi...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Non uccidetemi...

    Ma a me la saga di Zelda non mi ha mai entusiasmato troppo

    E' vero, non li ho mai posseduti, ma questo vale anche per i vari Mario, giochi che invece ho sempre amato! Non dico che la saga di Zelda sia brutta, però non riesce a tenermi davanti allo schermo come un Mario64 - Sunshine e compagnia bella. The Wind Waker è quello che ricordo con più piacere, probabilmente per la grafica fumettosa, ma sento comunque la voglia di trovare l' idraulico e la sua compagnia ogni volta che accendo una console Nintendo

  • #2
    prova a link to the past per SNES poi ne riparliamo..

    Commenta


    • #3
      Ma ci ho ben giocato! Così come Ocarina of time per N64. Che dire, davvero belli, però non riesco ad affezionarmi a Link...

      Commenta


      • #4
        Non preoccuparti, mica devono piacere per forza tutti i giochi iper-osannati.
        Io trovo Shenmue uno dei giochi più sopravvalutati di sempre, e lo presi/terminai all'epoca del suo lancio quando non se lo filava nessuno. E ora ha milioni di fan isterici che urlano alla blasfemia se glielo tocchi. Ma vivo sereno lo stesso

        Commenta


        • #5
          Per carità, “de gustibus non est disputandum” ... per quanto mi riguarda ho gicato un solo Zelda (Ocarina of Time) e tre soli Mario (Super Mario 64, Super Mario 3D World e New Super Mario (e Luigi) Bros. U. Secondo me Ocarina of Time è un capolavoro (in questo caso mi sento di assecondare la vox populi), un gioco che non solo mi ha profondamente appassionato, ma è anche riuscito ad emozionarmi non poco... e tutto questo a dispetto della mia sostanziale estraneità al relativo genere/sottogenere/ibridazione di generi. Per quanto riguarda i Mario, mi sento di ritenere SM64 un capolavoro, SM3DW un titolo di assoluta eccellenza (ma non un capolavoro -secondo me vi si avvicina, ma a conti fatti non osa abbastanza per poter essere definito come tale-) e NSMB(L)U un ottimo platform.
          Ultima modifica di AlextheLioNet; 26-04-2014, 20:05.
          Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
          __________________________________________________ _______________________________________

          "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Tyrandom Visualizza il messaggio
            Non preoccuparti, mica devono piacere per forza tutti i giochi iper-osannati.
            Io trovo Shenmue uno dei giochi più sopravvalutati di sempre, e lo presi/terminai all'epoca del suo lancio quando non se lo filava nessuno. E ora ha milioni di fan isterici che urlano alla blasfemia se glielo tocchi. Ma vivo sereno lo stesso
            Secondo me un gioco fa storia per il periodo e il momento di quando esce, non so quando hai giocato a Shenmue, se all' uscita del gioco o in tempi recenti, ma ti posso assicurare che per me è stato un gioco bellissimo, lo è tuttora, ma mentre prima era una novità poter girare liberamente per la città, e fare domande a chi incontravi, ora, nei giochi è cosa normale.
            Poi i gusti sono gusti, a non tutti può non piacere un gioco che ad altri fa impazzire, siamo "umani" per fortuna......

            Commenta


            • #7
              Concordo con Fox sul fatto di dover tener conto del tempo in cui escono certi giochi, e su questo penso che la Nintendo sia davvero avanti: prima un Mario64/Ocarina of time poi una console portatile col touch (non c'era ancora l'iphone ovunque!) e ora con un 3d senza occhialini e un controller/tv. Insomma, ho sempre apprezzato il riguardo che ha casa Nintendo per il futuro, anche se per il mercato la cosa non sembra essere fondamentale, anzi...

              Commenta


              • #8
                Io penso che sia meglio giocare e apprezzare i giochi secondo i propri gusti che non in base a quanto sono famosi o storici. Dal mio punto di vista è peggio cercare di farsi piacere un gioco o una serie "per forza" solo perchè è famosa e apprezzata dagli altri, che non dire semplicemente a me non piace.
                Anche a me vi son giochi che per quanto universalmente apprezzati e sopratutto storicamente importanti non riesco a farmi piacere. Tutti i giochi della generazione Atari, Intellivision, e co, insomma tutto il panorama videoludico prima dell'era NES a me non dicono nulla. Apprezzo lo sforzo dei programmatori visto l'hardware e le possibilità tecniche dell'epoca, però son giochi che per i miei gusti non dicono nulla
                E sinceramente non me ne faccio un problema
                Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da foxred66 Visualizza il messaggio
                  Secondo me un gioco fa storia per il periodo e il momento di quando esce, non so quando hai giocato a Shenmue, se all' uscita del gioco o in tempi recenti, ma ti posso assicurare che per me è stato un gioco bellissimo, lo è tuttora, ma mentre prima era una novità poter girare liberamente per la città, e fare domande a chi incontravi, ora, nei giochi è cosa normale.
                  Poi i gusti sono gusti, a non tutti può non piacere un gioco che ad altri fa impazzire, siamo "umani" per fortuna......
                  L'ho scritto: giocato e finito all'epoca del suo lancio.
                  Carino, ma mortalmente noioso. Un gioco scriptatissimo, non so di quale libertà si parli perchè finchè non chiami un numero sull'agenda o non parli col fruttarolo di Yokosuka (non una città, eh) non evolve la storia. Un Deus Ex o un titolo Bioware aprono ben altri ventagli di opzioni.
                  Non dico sia un gioco infame, l'ho terminato e iniziato il seguito prima su DC e poi XBOX (purtroppo non mi ha proprio preso ed è invecchiato molto male secondo me).
                  Se lo rispolvero è per giocare ad Hang On nella sala giochi, sinceramente.
                  Mi spiace solo che Sega ci abbia sprecato sopra tutti quei soldi e che tanta gente perda il sonno dietro alle speculazioni sul terzo episodio.
                  Ultima modifica di Tyrandom; 27-04-2014, 00:21.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da For_Great_Justice Visualizza il messaggio
                    Tutti i giochi della generazione Atari, Intellivision, e co, insomma tutto il panorama videoludico prima dell'era NES a me non dicono nulla. Apprezzo lo sforzo dei programmatori visto l'hardware e le possibilità tecniche dell'epoca, però son giochi che per i miei gusti non dicono nulla
                    Nemmeno Ms. Pac-Man, Boulder Dash e Pitfall II?

                    Te lo chiedo perchè erano tra i miei preferiti ai tempi (più o meno 25 anni fa)... e tuttavia non pensavo che riprendendoli in mano un quarto di secolo dopo mi sarebbero ri-piaciuti così tanto. La cosa incredibile è che, almeno a mio avviso... "funzionano" ancora a dovere, ovvero divertono molto! Alla fine se l'idea è veramente, ma veramente azzeccata... il gioco può non risentire del trascorrere dei lustri.
                    Ultima modifica di AlextheLioNet; 27-04-2014, 00:32.
                    Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                    __________________________________________________ _______________________________________

                    "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da AlextheLioNet Visualizza il messaggio
                      Nemmeno Ms. Pac-Man, Boulder Dash e Pitfall II?

                      Te lo chiedo perchè erano tra i miei preferiti ai tempi (più o meno 25 anni fa) e non pensavo che riprendendoli in mano un quarto di secolo dopo mi sarebbero piaciuti così tanto. La cosa incredibile è che... "funzionano" ancora a dovere, ovvero divertono molto! Alla fine se l'idea è veramente, ma veramente azzeccata... il gioco può non risentire del trascorrere dei lustri.
                      Boulder Dash lo avevo per commodore e non mi dispiaceva
                      Ms.Pacman come tutta la saga di pacman... boh... E' uno di quei giochi che si, 5-10 minuti mi diverte ma poi è gia passata la voglia
                      Pitfall l'ho provato su emulatore ma anche quello non è riuscito a catturarmi
                      Di giochi molto retro gli unici mi piacciono molto fan parte della ludoteca del C64, visto che è indissolubilmente legato alla mia infanzia. Anche perchè fino all'arrivo del 486 prima e del supernintendo poi l'unica fonte videoludica in casa era il commodore
                      Il resto, i Pong, gli Atari & co, non riescono a attrarmi come giochi, piuttosto come valore storico
                      Hey, look buddy. I'm an engineer. That means I solve problems. Not problems like, "What is beauty?," because that would fall within the purview of your conundrums of 'philosophy'. I solve practical problems!




                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Fres Visualizza il messaggio
                        Ma a me la saga di Zelda non mi ha mai entusiasmato troppo

                        E' vero, non li ho mai posseduti, ma questo vale anche per i vari Mario, giochi che invece ho sempre amato! Non dico che la saga di Zelda sia brutta, però non riesce a tenermi davanti allo schermo come un Mario64 - Sunshine e compagnia bella. The Wind Waker è quello che ricordo con più piacere, probabilmente per la grafica fumettosa, ma sento comunque la voglia di trovare l' idraulico e la sua compagnia ogni volta che accendo una console Nintendo
                        Tranquillo siamo in 2, anchio non ho mai capito cosa ci sia di cosi divertente ad andare a giro a rompere vasi a destra e manca.

                        Commenta


                        • #13
                          Ognuno ha i suoi gusti giustamente !!!! Un gioco può essere osannato da mezzo mondo ma se a te non prende non muore nessuno xD.
                          Bisogna giocare a ciò che piace. poi ovvio, prima di dire che un determinato titolo ti fa schifo e giusto provarlo ( questo in generale )
                          IO HO UN SOGNO !!!!

                          Quale sogno ???

                          AVERE UN SOGNO !!!!

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da For_Great_Justice Visualizza il messaggio
                            Boulder Dash lo avevo per commodore e non mi dispiaceva
                            Ms.Pacman come tutta la saga di pacman... boh... E' uno di quei giochi che si, 5-10 minuti mi diverte ma poi è gia passata la voglia
                            Pitfall l'ho provato su emulatore ma anche quello non è riuscito a catturarmi
                            Di giochi molto retro gli unici mi piacciono molto fan parte della ludoteca del C64, visto che è indissolubilmente legato alla mia infanzia. Anche perchè fino all'arrivo del 486 prima e del supernintendo poi l'unica fonte videoludica in casa era il commodore
                            Il resto, i Pong, gli Atari & co, non riescono a attrarmi come giochi, piuttosto come valore storico
                            Sì... Bouder Dash è un mix tra action stile arcade (primi '80) e puzzle game... è un gioco che ti prende perchè concettualmente indovinatissimo! Ce l'avevo su Atari ed era anche incazzosissimo ...ma quando finivi un livello dava (e da) una soddisfazione unica. E' stato bellissimo ritrovare intatte quelle sensazioni 25 anni dopo. Quando si verifica questo Total Recall videoludico... allora significa che l'idea dietro il gioco era davvero buona.

                            Ecco sui Pitfall!... c'è una certa differenza tra il primo e il secondo. Sono appunto strutturati diversamente e nel secondo (ovviamente non sto parlando della versione arcade ) non si muore, ma si torna solo all'ultimo restart point (che poi di fatto sono antenati della "bandierine" di Sonic). Pac-Man è un arcade... per cui ha un'impostazione più "intramuscolo", metre Pitfall II ha un respiro molto più ampio (in particolar modo l'Adventurer's Edition per Atari 5200 e Atari 8-bit, versioni dotate di una seconda mappa di gioco -per esperti-).

                            In ogni modo capisco che un conto è averli approfonditi a suo tempo e provare a riprenderli in mano oggi ... un altro è cercare di apprezzarli oggi anche dal punto di vista ludico senza già averlo fatto quando erano nuovi
                            Ultima modifica di AlextheLioNet; 07-01-2016, 01:22.
                            Alessio "AlextheLioNet" Bianchi
                            __________________________________________________ _______________________________________

                            "The game will never be over. Because we're keeping the dream alive." (Freiheit, "Keeping the Dream Alive")

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da CrisDrago Visualizza il messaggio
                              Tranquillo siamo in 2, anchio non ho mai capito cosa ci sia di cosi divertente ad andare a giro a rompere vasi a destra e manca.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X